Associazione Calcio Brescia 1964-1965

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Brescia Calcio.

Associazione Calcio Brescia
Stagione 1964-1965
AllenatoreItalia Renato Gei
PresidenteItalia Giacomo Ghidini
Serie B1º posto (in Serie A)
Coppa ItaliaSecondo turno
Maggiori presenzeCampionato: Brotto (38)
Totale: Brotto (39)
Miglior marcatoreCampionato: De Paoli (20)[1]
Totale: De Paoli (21)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Associazione Calcio Brescia nelle competizioni ufficiali della stagione 1964-1965.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il Brescia ha partecipato al campionato di Serie B 1964-1965, lo ha vinto con 49 punti in classifica davanti al Napoli secondo con 48 punti e alla Spal terza con 47 punti, tutte e tre promosse in Serie A. Retrocedono in Serie C il Bari con 33 punti, la Triestina con 28 punti ed il Parma con 23 punti.

Dopo diciotto anni di attesa le rondinelle ritornano nel massimo campionato. la certezza della promozione arriva il 13 giugno al fischio finale di Palermo-Brescia (1-2) alla penultima di campionato. In Coppa Italia superato il primo turno con la vittoria sul Mantova per 2-0 in casa, al secondo turno viene eliminato dalla Juventus (1-0 a Torino), schierando una squadra di giovani.[2]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Luigi Brotto
Italia P Paolo Cimpiel
Italia D Bernardino Busi
Italia D Alberto Fumagalli
Italia D Carlo Lancini
Italia D Edmondo Lorenzini
Italia D Ferdinando Mangili
Italia D Eugenio Rizzolini (capitano)
Italia D Giuseppe Tomasini
Italia D Giancarlo Vasini
Italia C Ottavio Bianchi
Italia C Mino Favini
N. Ruolo Giocatore
Italia C Severino Josio
Italia C Giusto Lodi
Italia C Santino Maestri
Italia C Egidio Salvi
Italia C Azeglio Vicini
Italia A Virginio De Paoli
Italia A Abbondanzio Pagani
Italia A Luigi Toschi
Italia A Fernando Veneranda
Italia A Walter Frisoni [3]
Italia A Parzani [3]
Italia A Gianni Borgo [3][4]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1964-1965.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Parma
13 settembre 1964
1ª giornata
Parma1 – 2BresciaStadio Ennio Tardini (14.000 spett.)
Arbitro:  Laureti (Rimini)

Brescia
20 settembre 1964
2ª giornata
Brescia1 – 0Pro PatriaStadio Mario Rigamonti (20.000 spett.)
Arbitro:  Piantoni (Terni)

Trani
27 settembre 1964
3ª giornata
Trani0 – 0BresciaStadio Comunale (7.000 spett.)
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Potenza
4 ottobre 1964
4ª giornata
Potenza1 – 2BresciaStadio Alfredo Viviani
Arbitro:  Rancher (Roma)

Brescia
11 ottobre 1964
5ª giornata
Brescia0 – 0LivornoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Fiducia (Marsala)

Modena
18 ottobre 1964
6ª giornata
Modena1 – 1BresciaStadio Alberto Braglia
Arbitro:  Monti (Ancona)

Brescia
25 ottobre 1964
7ª giornata
Brescia1 – 1MonzaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Marchiori (Padova)

Lecco
1º novembre 1964
8ª giornata
Lecco1 – 0BresciaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Carminati (Milano)

Brescia
15 novembre 1964
9ª giornata
Brescia2 – 0PadovaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Marengo (Chiavari)

Bari
22 novembre 1964
10ª giornata
Bari2 – 2BresciaStadio della Vittoria
Arbitro:  Righetti (Torino)

Venezia
29 novembre 1964
11ª giornata
Venezia1 – 2BresciaStadio Pier Luigi Penzo
Arbitro:  Acernese (Roma)

Brescia
6 dicembre 1964
12ª giornata
Brescia2 – 0SPALStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Alessandria
13 dicembre 1964
13ª giornata
Alessandria1 – 1BresciaStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  Monti (Ancona)

Brescia
20 dicembre 1964
14ª giornata
Brescia2 – 0TriestinaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Fogliamanzillo (Torre Annunziata)

Verona
27 dicembre 1964
15ª giornata
Verona1 – 0BresciaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Rancher (Roma)

Brescia
10 gennaio 1965
16ª giornata
Brescia4 – 1NapoliStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Gonella (Torino)

Catanzaro
17 gennaio 1965
17ª giornata
Catanzaro0 – 0BresciaStadio Comunale
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Brescia
24 gennaio 1965
18ª giornata
Brescia0 – 0PalermoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Piantoni (Terni)

Brescia
31 gennaio 1965
19ª giornata
Brescia1 – 0ReggianaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Brescia
7 febbraio 1965
20ª giornata
Brescia2 – 1ParmaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Frullini (Firenze)

Busto Arsizio
14 febbraio 1965
21ª giornata
Pro Patria1 – 3BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Brescia
21 febbraio 1965
22ª giornata
Brescia1 – 0TraniStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Vitullo (Roma)

Brescia
28 febbraio 1965
23ª giornata
Brescia1 – 1PotenzaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Monti (Ancona)

Livorno
7 marzo 1965
24ª giornata
Livorno2 – 0BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Gonella (Torino)

Brescia
14 marzo 1965
25ª giornata
Brescia3 – 1ModenaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Righetti (Torino)

Monza
21 marzo 1965
26ª giornata
Monza0 – 0BresciaStadio san Gregorio
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Brescia
28 marzo 1965
27ª giornata
Brescia1 – 0LeccoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Padova
11 aprile 1965
28ª giornata
Padova0 – 0BresciaStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Monti (Ancona)

Brescia
18 aprile 1965
29ª giornata
Brescia2 – 0BariStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Piantoni (Terni)

Brescia
25 aprile 1965
30ª giornata
Brescia1 – 1VeneziaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Ferrara
2 maggio 1965
31ª giornata
SPAL2 – 1BresciaStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Brescia
9 maggio 1965
32ª giornata
Brescia0 – 1AlessandriaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Trieste
16 maggio 1965
33ª giornata
Triestina0 – 3BresciaStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Brescia
23 maggio 1965
34ª giornata
Brescia2 – 0VeronaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Gonella (Torino)

Napoli
30 maggio 1965
35ª giornata
Napoli4 – 0BresciaStadio San Paolo
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Brescia
6 giugno 1965
36ª giornata
Brescia1 – 1CatanzaroStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Palermo
13 giugno 1965
37ª giornata
Palermo1 – 2BresciaStadio La Favorita
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Reggio nell'Emilia
20 giugno 1965
38ª giornata
Reggiana1 – 0BresciaStadio comunale Mirabello
Arbitro:  Marchiori (Padova)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1964-1965.

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Brescia
6 settembre 1964
Brescia2 – 0MantovaStadio Mario Rigamonti (10.000 spett.)
Arbitro:  Acernese (Roma)

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Torino
6 gennaio 1965
Juventus1 – 0BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B[5] 49 19 12 6 1 27 8 19 6 7 6 19 20 38 18 13 7 46 28 +18
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 1 1 0 0 2 0 1 0 0 1 0 1 2 1 0 1 2 1 +1
Totale 20 13 6 1 29 8 20 6 7 7 19 21 40 19 13 8 48 29 +19

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie B Coppa Italia[2][6] Totale
Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti
Brotto, L. L. Brotto 38-281-039-28
Cimpiel, P. P. Cimpiel 002-12-1
Busi, B. B. Busi 301040
Fumagalli, A. A. Fumagalli 280--280
Lancini, C. C. Lancini 11020130
Lorenzini, E. E. Lorenzini 20010210
Mangili, F. F. Mangili 22010230
Rizzolini, E. E. Rizzolini 35010360
Tomasini, G. G. Tomasini 101020
Vasini, G. G. Vasini 30010310
Bianchi, O. O. Bianchi 32310333
Favini, M. M. Favini 801090
Josio, S. S. Josio 101020
Lodi, G. G. Lodi 26310273
Maestri, S. S. Maestri 21510225
Salvi, E. E. Salvi 26420284
Vicini, A. A. Vicini 22110231
De Paoli, V. V. De Paoli 3320113421
Pagani, A. A. Pagani 35710367
Toschi, L. L. Toschi 10--10
Veneranda, F. F. Veneranda 25211263
Frisoni, W. W. Frisoni --1010
Parzani, Parzani --1010
Borgo, G. G. Borgo --1010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Capocannoniere del torneo
  2. ^ a b «A stento la Juventus batte il Brescia: 1-0», in La Stampa, 7 gennaio 1965, p. 9.
  3. ^ a b c Aggregato alla prima squadra dalle giovanili
  4. ^ Proveniente dalle giovanili del Milan, nato a Milano il 21 gennaio 1945. All'Anagrafe del Comune di Milano risulta effettivamente registrato come "Gianni" e non Giovanni. Dopo il Brescia smette di giocare (fonte: Luigi La Rocca, libro del centenario del Milan, Panini Editore).
  5. ^ SERIE B 1964-1965 - Brescia - Partite - Riepilogo, su calcio-seriea.net. URL consultato il 17 settembre 2015.
  6. ^ «Il Mantova ha ceduto a Brescia (0-2)», in Corriere dello Sport, 7 settembre 1964, p. 6.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marco Bencivenga, Ciro Corradini e Carlo Fontanelli, Tutto il Brescia 1911-2007, tremila volte in campo., Empoli, GEO Edizioni, 2007, pp. 242-245.

Cita libro