Birkir Bjarnason

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Birkir Bjarnason
Birkir Bjarnason 2018.jpg
Bjarnason con la maglia dell'Islanda nel 2018
Nazionalità Islanda Islanda
Altezza 184[1] cm
Peso 75[2] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Brescia
Carriera
Giovanili
KA Akureyri
600px Blu Royal con fascette Bianche.svg Austrått
Figgjo
Squadre di club1
2005-2007Viking22 (1)
2008Bodø/Glimt22 (5)
2009-2011Viking80 (15)
2012Standard Liegi10 (0)[3]
2012-2013Pescara25 (2)
2013-2014Sampdoria14 (0)
2014-2015Pescara35 (10)[4]
2015-2017Basilea42 (14)
2017-2019Aston Villa48 (5)[5]
2019-2020Al-Arabi5 (1)
2020-Brescia37 (6)
Nazionale
2004Islanda Islanda U-177 (2)
2005-2007Islanda Islanda U-1914 (3)
2006-2011Islanda Islanda U-2125 (3)
2010-Islanda Islanda95 (14)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 maggio 2021

Birkir Bjarnason (Akureyri, 27 maggio 1988) è un calciatore islandese, centrocampista del Brescia e della nazionale islandese.

È soprannominato Thor[6][7][8][9] e il Vichingo.[10][11][12][13]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Forte fisicamente e combattivo, duro nei contrasti, resistente, con buona elevazione e bravo anche in progressione. Sa sacrificarsi per gli equilibri tattici della squadra, abile negli inserimenti senza palla, riesce anche a coniugare una discreta tecnica con un'ottima fisicità che gli permette di non sprecare palloni.[14]

Calcia con entrambi i piedi essendo ambidestro, ma in zona gol riesce a rendersi pericoloso soprattutto di testa, qualità che sfrutta in entrambe le fasi di gioco offensiva e difensiva.[15] Gioca principalmente come centrocampista, ma grazie alla sua duttilità può giocare anche come incontrista o mezz'ala sinistra[16] Ha un buon dinamismo abbinato alla sua consistenza fisica.[17]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi e il Viking[modifica | modifica wikitesto]

Birkir Bjarnason ai tempi del Viking nel 2007.

Cresciuto nelle giovanili degli islandesi del Knattspyrnufélag Akureyrar prima e in quelle norvegesi dell'Austrått e del Figgjo poi, nell'estate 2005 viene acquistato dal Viking.

Debutta in prima squadra il 30 novembre 2005, durante la gara di Coppa UEFA CSKA Sofia-Viking 2-0, subentrando al 79' a Trygve Nygaard.[18] Il 9 aprile 2006 esordisce in Tippeligaen, giocando da titolare nel pareggio a reti inviolate contro lo HamKam.[19] Il 17 settembre seguente realizza la sua prima rete nella massima divisione norvegese, siglando il gol del definitivo 3-1 contro lo Stabæk.[20] Nella stagione seguente gioca solo 6 partite, di cui 5 da subentrante, totalizzando solamente 180 minuti effettivi di gioco.

Il prestito al Bodø/Glimt e il ritorno al Viking[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008, dopo 25 presenze ed un gol con il Viking, viene ceduto in prestito al Bodø/Glimt. Gioca il suo primo incontro con il nuovo club il 30 marzo, quando sostituisce Runar Berg nella gara vinta 2-0 contro il HamKam.[21] Il 6 aprile segna la sua prima rete con la squadra di Bodø, nella partita persa per 3-1 in casa del Lyn.[22] Chiude la stagione con 26 incontri totali disputati e 5 reti segnate.

La stagione seguente torna al Viking dove riesce a ritagliarsi uno spazio importante nella formazione titolare. Nella prima stagione dal ritorno gioca 30 partite della Tippeligaen siglando 7 reti, riuscendo persino il 5 luglio 2009 a realizzare la sua prima doppietta da professionista durante la partita Viking-Lillestrøm 4-2.[23]

Nelle due stagioni successive gioca altre 50 partite, di cui 43 da titolare, mettendo a segno 8 gol. Il 31 dicembre 2011, non avendo rinnovato il suo contratto con i Di mørkeblå, va in scadenza e rimane svincolato.

Standard Liegi e Pescara[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 gennaio 2012 si trasferisce in Belgio allo Standard Liegi.[24] Disputa il suo primo incontro nella Pro League il 22 gennaio 2012, subentrando al 74esimo a Sébastien Pocognoli nel pareggio per 0-0 sul campo del Westerlo.[25] Conclude la sua mezza stagione con i Les Rouches giocando 10 partite in Jupiler Pro League, 6 nei play-off, 3 di Europa League ed una di Coppa del Belgio.[26]

Nell'estate del 2012 passa in prestito alla società italiana del Pescara.[27] Il 1º settembre gioca la sua prima partita di Serie A, venendo schierato nella formazione titolare che perde 3-0 contro il Torino[28]. Il 2 dicembre 2012 allo Stadio San Paolo di Napoli realizza il suo primo gol in Italia nella partita Napoli-Pescara 5-1[29]. Trova il suo secondo gol nel pareggio in trasferta sul campo del Palermo.

A fine anno i Delfini, anche se retrocessi in Serie B, decidono di riscattare l'intero cartellino del giocatore.

Sampdoria e il ritorno al Pescara[modifica | modifica wikitesto]

La stagione seguente gioca da titolare la prima partita di campionato contro la Juve Stabia ma il 2 settembre 2013 la Sampdoria comunica di aver acquisito a titolo di compartecipazione i diritti sportivi dell'islandese[30]. Il 15 settembre seguente esordisce con la maglia blucerchiata giocando dal primo minuto il Derby della Lanterna contro il Genoa (0-3).[31] Il 5 dicembre 2013 realizza invece la sua prima rete con i Doriani siglando il gol del momentaneo 2-0 nella sfida di Coppa Italia Samp-Verona 4-1. La stagione si conclude con 14 presenze in Campionato e 2 presenze ed un gol in Coppa Italia.

Il 20 giugno 2014 la Sampdoria comunica di aver perso alle buste la metà del cartellino del giocatore, che torna così al Pescara a titolo definitivo[32].

Il 16 agosto torna a giocare una partita ufficiale con i Biancazzurri, si tratta del secondo turno di Coppa Italia dove il Pescara affronta e vince ai rigori contro il Renate. Il 6 dicembre va in gol nel 4-0 del Pescara contro la Pro Vercelli. Il 7 febbraio segna a pochi minuti dallo scadere il gol del definitivo 1-1 contro il Cittadella. Il 24 maggio, all'ultima giornata di campionato, segna la sua prima doppietta in maglia biancoazzurra, nella partita vinta per 3-0 contro il Livorno.

Basilea[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 luglio 2015 viene acquistato dal Basilea, con cui firma un contratto triennale, per circa 2 milioni di euro.[33]

Aston Villa[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 gennaio 2017 durante la sessione invernale di calciomercato passa all'Aston Villa squadra inglese militante in Championship (seconda serie inglese) per 3 milioni di euro, con cui firma un contratto di tre anni e mezzo.[34] Il 22 agosto 2017 segna la sua prima rete con la maglia dei Villans nella partita interna di English Football League Cup vinta 4-1 sul Wigan. Il 1º gennaio 2018 segna la sua prima rete in campionato nella vittoria per 5-0 contro il Bristol City.

Nell'agosto 2019 scade il proprio contratto con la squadra di Birmingham e rimane svincolato.[35]

Al Arabi e Brescia[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 ottobre 2019 si accasa all'Al-Arabi in Qatar tramite un accordo trimestrale.[36] Gioca 3 partite realizzando un gol con il club qatariota nel 2-2 contro l'Al-Wakrah,[37] e a fine contratto rimane svincolato. Resta tale fino al 18 gennaio 2020, giorno in cui firma un contratto di 18 mesi con il Brescia.[38] Debutta con la squadra bresciana il 1º febbraio seguente nella sconfitta contro il Bologna (2-1).[39] Il primo gol con le Rondinelle lo segna la stagione successiva in serie B, nella partita contro la Salernitana del 12 dicembre 2020, in cui segna la rete del 3-1 definitivo.[40]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Bjarnason in azione con la maglia della nazionale islandese nel 2014.

Dopo aver giocato 22 partite con 5 gol tra Under-17 e Under-19, il 16 ottobre 2007 Birkir esordisce in Under-21 giocando da titolare la partita Islanda-Austria 1-1[41].

Il 29 maggio 2010 esordisce invece in nazionale maggiore nella partita Islanda-Andorra 4-0, giocando gli interi 90 minuti di gioco[42].

Nel giugno 2011 prende parte all'Europeo Under-21 giocando 3 partite della competizione e riuscendo il 18 giugno a segnare anche un gol nella partita vinta contro la Danimarca per 3 a 1[43].

Il 27 maggio 2012 realizza la sua prima rete con la nazionale islandese, siglando il gol del provvisorio 1 a 0 nella partita Francia-Islanda 3-2[44].

Birkir va a segno anche in altre tre occasioni: il 12 ottobre 2012 a Tirana in Albania-Islanda 1-2,[45] il 7 giugno 2013 in Islanda-Slovenia 2-4[46] e il 10 settembre seguente nella partita vinta dall'Islanda 2-1 sull'Albania.[47] Questa sua rete contro l'Albania è stata l'ultima fino al 28 marzo 2015, giorno in cui è tornato a segnare con l'Islanda realizzando una doppietta contro il Kazakistan.[48] Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia.[49]. Il 14 giugno, nella partita di debutto contro il Portogallo, sigla il gol del definitivo 1-1; si tratta di un gol storico, in quanto è la prima marcatura in assoluto di un giocatore islandese in una grande competizione internazionale.[50][51] Segna il suo secondo gol nel quarto di finale contro la Francia disputando un'ottima partita nonostante la sconfitta 5-2.[52]

Dopo avere segnato una rete nelle qualificazioni ai Mondiali 2018 nello 0-3 contro la Turchia,[53] viene convocato per la manifestazione iridata[54] in cui disputa tutte e 3 le gare della squadra che è stata eliminata al primo turno.[55]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 4 maggio 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005 Norvegia Viking ES 0 0 CN 0 0 CU 1 0 - - - 1 0
2006 ES 16 1 CN 2 0 - - - - - - 18 1
2007 ES 6 0 CN 1 0 - - - - - - 7 0
2008 Norvegia Bodø/Glimt ES 22 5 CN 4 0 - - - - - - 26 5
2009 Norvegia Viking ES 30 7 CN 3 0 - - - - - - 33 7
2010 ES 25 8 CN 5 2 - - - - - - 30 10
2011 ES 25 0 CN 5 1 - - - - - - 30 1
Totale Viking 102 16 16 3 1 0 - - 119 19
gen.-giu. 2012 Belgio Standard Liegi D1 10+6[56] 0 CB 1 0 UEL 3 0 - - - 20 0
2012-2013 Italia Pescara A 24 2 CI 1 0 - - - - - - 25 2
ago. 2013 B 1 0 CI 2 0 - - - - - - 3 0
ago. 2013-2014 Italia Sampdoria A 14 0 CI 2 1 - - - - - - 16 1
2014-2015 Italia Pescara B 35+4[56] 10+2[56] CI 3 0 - - - - - - 42 12
Totale Pescara 60+4 12+2 6 0 - - - - 70 14
2015-2016 Svizzera Basilea SL 29 10 CS 1 0 UCL+UEL 4[57]+10 1[57]+2 - - - 44 13
2016-gen. 2017 SL 13 4 CS 2 0 UCL 5 0 - - - 20 4
Totale Basilea 42 14 3 0 19 3 - - 64 17
gen.-giu. 2017 Inghilterra Aston Villa FLC 8 0 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 8 0
2017-2018 FLC 23+2[56] 3 FACup+CdL 1+3 0+1 - - - - - - 29 4
2018-2019 FLC 17 2 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 17 2
Totale Aston Villa 48+2 5 4 1 - - - - 54 6
2019-gen. 2020 Qatar Al-Arabi QSL 5 1 EQC 3 0 - - - - - - 8 1
gen.-ago. 2020 Italia Brescia A 13 0 CI 0 0 - - - - - - 13 0
2020-2021 B 24 6 CI 0 0 - - - - - - 24 6
Totale Brescia 37 6 0 0 - - - - 37 6
Totale carriera 340+12 61 39 5 23 3 - - 414 69

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Islanda
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-5-2010 Reykjavík Islanda Islanda 4 – 0 Andorra Andorra Amichevole -
3-9-2010 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 2 Norvegia Norvegia Qual. Euro 2012 - Ingresso al 76’ 76’
7-9-2010 Copenaghen Danimarca Danimarca 1 – 0 Islanda Islanda Qual. Euro 2012 - Ingresso al 90+2’ 90+2’
17-11-2010 Tel Aviv Israele Israele 3 – 2 Islanda Islanda Amichevole - Uscita al 78’ 78’
26-3-2011 Nicosia Cipro Cipro 0 – 0 Islanda Islanda Qual. Euro 2012 - Ingresso al 90+1’ 90+1’
10-8-2011 Budapest Ungheria Ungheria 4 – 0 Islanda Islanda Amichevole -
2-9-2011 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 0 Islanda Islanda Qual. Euro 2012 - Ingresso al 90’ 90’
6-9-2011 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 0 Cipro Cipro Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 17’ 17’ Uscita al 84’ 84’
7-10-2011 Porto Portogallo Portogallo 5 – 3 Islanda Islanda Qual. Euro 2012 -
29-2-2012 Podgorica Montenegro Montenegro 2 – 1 Islanda Islanda Amichevole - Uscita al 74’ 74’
27-5-2012 Valenciennes Francia Francia 3 – 2 Islanda Islanda Amichevole 1
30-5-2012 Göteborg Svezia Svezia 3 – 2 Islanda Islanda Amichevole - Uscita al 80’ 80’
15-8-2012 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 0 Fær Øer Fær Øer Amichevole - Ammonizione al 17’ 17’
7-9-2012 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 0 Norvegia Norvegia Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Larnaca Cipro Cipro 1 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2014 -
12-10-2012 Tirana Albania Albania 1 – 2 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2014 1 Uscita al 85’ 85’
16-10-2012 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 Andorra la Vella Andorra Andorra 0 – 2 Islanda Islanda Amichevole -
6-2-2013 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 2 Russia Russia Amichevole -
22-3-2013 Lubiana Slovenia Slovenia 1 – 2 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2014 -
7-6-2013 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 4 Slovenia Slovenia Qual. Mondiali 2014 1
14-8-2013 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 0 Fær Øer Fær Øer Amichevole -
6-9-2013 Berna Svizzera Svizzera 4 – 4 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 1 Albania Albania Qual. Mondiali 2014 1
11-10-2013 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 0 Cipro Cipro Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 1 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2014 -
15-11-2013 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2014 -
19-11-2013 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2014 -
5-3-2014 Cardiff Galles Galles 3 – 1 Islanda Islanda Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
30-5-2014 Innsbruck Austria Austria 1 – 1 Islanda Islanda Amichevole - Ingresso al 79’ 79’
4-6-2014 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 0 Estonia Estonia Amichevole -
9-9-2014 Reykjavík Islanda Islanda 3 – 0 Turchia Turchia Qual. Euro 2016 - Uscita al 70’ 70’
10-10-2014 Riga Lettonia Lettonia 0 – 3 Islanda Islanda Qual. Euro 2016 -
13-10-2014 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2016 -
12-11-2014 Bruxelles Belgio Belgio 3 – 1 Islanda Islanda Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
16-11-2014 Plzeň Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 1 Islanda Islanda Qual. Euro 2016 - Uscita al 77’ 77’
28-3-2015 Astana Kazakistan Kazakistan 0 – 3 Islanda Islanda Qual. Euro 2016 2
12-6-2015 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 1 Rep. Ceca Rep. Ceca Qual. Euro 2016 -
3-9-2015 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Islanda Islanda Qual. Euro 2016 -
6-9-2015 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 0 Kazakistan Kazakistan Qual. Euro 2016 -
10-10-2015 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 2 Lettonia Lettonia Qual. Euro 2016 -
13-10-2015 Konya Turchia Turchia 1 – 0 Islanda Islanda Qual. Euro 2016 -
13-11-2015 Varsavia Polonia Polonia 4 – 2 Islanda Islanda Amichevole - Uscita al 46’ 46’
17-11-2015 Žilina Slovacchia Slovacchia 3 – 1 Islanda Islanda Amichevole - Uscita al 10’ 10’
24-3-2016 Herning Danimarca Danimarca 2 – 1 Islanda Islanda Amichevole - Uscita al 72’ 72’
29-3-2016 Atene Grecia Grecia 2 – 3 Islanda Islanda Amichevole - Ingresso al 46’ 46’ Ammonizione al 56’ 56’
1-6-2016 Oslo Norvegia Norvegia 3 – 2 Islanda Islanda Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
14-6-2016 Saint-Étienne Portogallo Portogallo 1 – 1 Islanda Islanda Euro 2016 - 1º turno 1 [58] Ammonizione al 55’ 55’
18-6-2016 Marsiglia Islanda Islanda 1 – 1 Ungheria Ungheria Euro 2016 - 1º turno -
22-6-2016 Saint-Denis Islanda Islanda 2 – 1 Austria Austria Euro 2016 - 1º turno -
27-6-2016 Nizza Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Islanda Islanda Euro 2016 - Ottavi di finale -
3-7-2016 Saint-Denis Francia Francia 5 – 2 Islanda Islanda Euro 2016 - Quarti di finale 1 Ammonizione al 58’ 58’
5-9-2016 Kiev Ucraina Ucraina 1 – 1 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 75’ 75’
6-10-2016 Reykjavík Islanda Islanda 3 – 2 Finlandia Finlandia Qual. Mondiali 2018 -
9-10-2016 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 0 Turchia Turchia Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 76’ 76’ Uscita al 86’ 86’
12-11-2016 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2018 -
15-11-2016 Ta' Qali Malta Malta 0 – 2 Islanda Islanda Amichevole - Ingresso al 58’ 58’
11-6-2017 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 81’ 81’
2-9-2017 Tampere Finlandia Finlandia 1 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2018 -
5-9-2017 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 0 Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2018 -
6-10-2017 Eskişehir Turchia Turchia 0 – 3 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2018 1
9-10-2017 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 0 Kosovo Kosovo Qual. Mondiali 2018 -
8-11-2017 Doha Islanda Islanda 1 – 2 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole - Uscita al 60’ 60’
24-3-2018 Santa Clara Messico Messico 3 – 0 Islanda Islanda Amichevole - Ammonizione al 84’ 84’
28-3-2018 Lipsia Perù Perù 3 – 1 Islanda Islanda Amichevole - Ammonizione al 55’ 55’ Uscita al 77’ 77’
2-6-2018 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 3 Norvegia Norvegia Amichevole - Uscita al 88’ 88’
7-6-2018 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 2 Ghana Ghana Amichevole - Ammonizione al 17’ 17’ Uscita al 76’ 76’
16-6-2018 Mosca Argentina Argentina 1 – 1 Islanda Islanda Mondiali 2018 - 1º turno -
22-6-2018 Volgograd Nigeria Nigeria 2 – 0 Islanda Islanda Mondiali 2018 - 1º turno -
26-6-2018 Rostov Islanda Islanda 1 – 2 Croazia Croazia Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 90+1’ 90+1’
8-9-2018 San Gallo Svizzera Svizzera 6 – 0 Islanda Islanda UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 65’ 65’
11-9-2018 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 3 Belgio Belgio UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
11-10-2018 Guingamp Francia Francia 2 – 2 Islanda Islanda Amichevole 1
15-10-2018 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 2 Svizzera Svizzera UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
22-3-2019 Andorra la Vella Andorra Andorra 0 – 2 Islanda Islanda Qual. Euro 2020 1
25-3-2019 Saint-Denis Francia Francia 4 – 0 Islanda Islanda Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 51’ 51’
8-6-2019 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 0 Albania Albania Qual. Euro 2020 -
11-6-2019 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 1 Turchia Turchia Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 72’ 72’
7-9-2019 Reykjavík Islanda Islanda 3 – 0 Moldavia Moldavia Qual. Euro 2020 1 Uscita al 78’ 78’
10-9-2019 Elbasan Albania Albania 4 – 2 Islanda Islanda Qual. Euro 2020 - Uscita al 71’ 71’
11-10-2019 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 1 Francia Francia Qual. Euro 2020 -
14-10-2019 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 0 Andorra Andorra Qual. Euro 2020 - Uscita al 70’ 70’
14-11-2019 Istanbul Turchia Turchia 0 – 0 Islanda Islanda Qual. Euro 2020 -
17-11-2019 Chișinău Moldavia Moldavia 1 – 2 Islanda Islanda Qual. Euro 2020 1 Ammonizione al 19’ 19’ Uscita al 87’ 87’
5-9-2020 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 1 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
8-9-2020 Bruxelles Belgio Belgio 5 – 1 Islanda Islanda UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
8-10-2020 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 1 Romania Romania Qual. Euro 2020 -
11-10-2020 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 3 Danimarca Danimarca UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
14-10-2020 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 2 Belgio Belgio UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - cap.
12-11-2020 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 1 Islanda Islanda Qual. Euro 2020 -
15-11-2020 Copenaghen Danimarca Danimarca 2 – 1 Islanda Islanda UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 46’ 46’
18-11-2020 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Islanda Islanda UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 88’ 88’
25-3-2021 Duisburg Germania Germania 3 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2022 -
28-3-2021 Erevan Armenia Armenia 2 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 84’ 84’
31-3-2021 Vaduz Liechtenstein Liechtenstein 1 – 4 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2022 1 Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze (4º posto) 95 Reti (8º posto) 14

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Basilea: 2015-2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ http://www.tuttocalciatori.net/bjarnason_birkir
  3. ^ 16 (0) se si comprendono le presenze nei play-off Scudetto.
  4. ^ 39 (12) se si comprendono le presenze nei play-off.
  5. ^ 50 (5) se si comprendono le presenze nei play-off.
  6. ^ (EN) Leeds United: Five things to know about Birkir Bjarnason - the Thor of football, su yorkshireeveningpost.co.uk, 5 giugno 2015. URL consultato il 3 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 17 giugno 2016).
  7. ^ Claire Corkery, Iceland's Birkir Bjarnason offered a modelling contract by ASOS, su dailymail.co.uk, 30 giugno 2016.
  8. ^ Inghilterra-Islanda, è Bjarnason-mania: il biondo vikingo fa impazzire le tifose, su gazzetta.it, 27 giugno 2016.
  9. ^ Eva Ajmone, Birkir Bjarnason, il vichingo biondo che ti farà amare il calcio, su cosmopolitan.it, 28 giugno 2016.
  10. ^ Secolo XIX - Bjarnason: «Orgoglioso di essere alla Samp», su sampnews24.com, 13 settembre 2013. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  11. ^ Bjarnason torna in Italia? Intanto ha nostalgia degli arrosticini…., su pescarasport24.it, 5 luglio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2018).
  12. ^ Mercato, il “Vichingo” Bjarnason può arrivare a Palermo: alternativa Ekdal, su retepalermo.it, 10 giugno 2015.
  13. ^ Piacere Bjarnason, un vichingo di lotta e di governo per la mediana della Samp, su sampdoria.it, 2 settembre 2013.
  14. ^ Focus on: Birkir Bjarnason, un vichingo Islandese in terra francese fantamagazine.com
  15. ^ Birkir Bjarnason: 1988 – Islanda generazioneditalenti.it
  16. ^ Per il centrocampo il Toro pensa a Bjarnason, La Stampa, 16 giugno 2015. URL consultato il 28 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2016).
  17. ^ La storia di Birkir Bjarnason, centrocampista islandese del Pescara calcioblog.it
  18. ^ (NO) CSKA Sofia 2 - 0 Viking, altomfotball.no. URL consultato il 18 febbraio 2011.
  19. ^ (NO) HamKam 0 - 0 Viking, altomfotball.no. URL consultato il 18 febbraio 2011.
  20. ^ (NO) Viking 3 - 1 Stabæk, altomfotball.no. URL consultato il 18 febbraio 2011.
  21. ^ (NO) Bodø/Glimt 2 - 0 HamKam, altomfotball.no. URL consultato il 18 febbraio 2011.
  22. ^ (NO) Lyn 3 - 1 Bodø/Glimt, altomfotball.no. URL consultato il 18 febbraio 2011.
  23. ^ Viking-Lillestrom 4-2
  24. ^ (FR) Birkir BJARNASON, standard.sudpresse.be. URL consultato il 13 gennaio 2012.
  25. ^ (NO) Westerlo 0 - 0 Standard Liège, altomfotball.no. URL consultato il 17 luglio 2012.
  26. ^ http://www.transfermarkt.it/birkir-bjarnason/leistungsdaten/spieler/34453/plus/?saison=2011
  27. ^ (FR) Bjarnason en prêt à Pescara, su standard.be. URL consultato il 17 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2012).
  28. ^ Torino-Pescara 3-0
  29. ^ Napoli-Pescara 5-1
  30. ^ Birkir Bjarnason alla Sampdoria a titolo di partecipazione Archiviato il 4 settembre 2013 in Internet Archive.
  31. ^ Sampdoria 0-3 Genoa, Legaseriea.it, 15 settembre 2013. URL consultato il 3 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2013).
  32. ^ Buste: Cacciatore e Tozzo del Doria, Bjarnason al Pescara Archiviato il 24 giugno 2014 in Internet Archive.
  33. ^ (DE) BIRKIR BJARNASON WECHSELT ZUM FC BASEL 1893, fcb.ch, 9 luglio 2015. URL consultato il 9 luglio 2015.
  34. ^ UFFICIALE – Bjarnason all’Aston Villa, su mondosportivo.it, 25 gennaio 2017.
  35. ^ (EN) Birkir Bjarnason departs Aston Villa by mutual consent, su expressandstar.com, 8 agosto 2019. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  36. ^ (EN) Birker Pierrenasson Arbawi for three months, su alarabi.qa. URL consultato il 18 gennaio 2020.
  37. ^ (EN) Alarabi 2-2 with Al Wakra, su alarabi.qa. URL consultato il 18 gennaio 2020.
  38. ^ Bjarnason ingaggiato dal Brescia Calcio., su bresciacalcio.it. URL consultato il 18 gennaio 2020.
  39. ^ Bologna-Brescia 2-1: gol e highlights. Rimonta rossoblù, decide Bani all'89', su sport.sky.it, 2 febbraio 2020. URL consultato il 2 febbraio 2020.
  40. ^ La cura Dionigi funziona: il Brescia vince 3-1 con la Salernitana, su Giornale di brescia, 12 dicembre 2020. URL consultato il 12 dicembre 2020.
  41. ^ Islanda-Austria 1-1
  42. ^ Islanda-Andorra 4-0
  43. ^ Islanda-Danimarca 3-1
  44. ^ Francia-Islanda 3-2
  45. ^ Albania-Islanda 1-2
  46. ^ Islanda-Slovenia 2-4
  47. ^ (EN) Iceland beat Albania to go second in Group E, su uefa.com, 10 settembre 2013. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  48. ^ Continua la corsa dell'Islanda: in Kazakistan vince 3-0, su vavel.it, 24 settembre 2018. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  49. ^ (IS) A karla – Lokahópur fyrir EM 2016 Íslenska liðið hefur leik þann 14. júní gegn Portúgal, ksi.is. URL consultato il 9 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2016).
  50. ^ (EN) Bjarnason makes history for Iceland, in BBC Sport, 14 giugno 2016. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  51. ^ Portogallo-Islanda 1-1: flop Ronaldo, gol storico di Bjarnason, su la Repubblica, 14 giugno 2016. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  52. ^ Portogallo-Islanda 1-1: flop Ronaldo, gol storico di Bjarnason, su la Repubblica, 14 giugno 2016. URL consultato il 15 giugno 2016.
  53. ^ (EN) Turkey 0-3 Iceland, in BBC Sport, 7 ottobre 2017. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  54. ^ (EN) Iceland World Cup squad guide: Full fixtures, group, ones to watch, odds and more, su independent.co.uk, 11 giugno 2018. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  55. ^ (EN) Iceland at the 2018 World Cup: Scores, schedule, complete squad, TV and live stream, players to watch, su cbssports.com. URL consultato il 22 febbraio 2020.
  56. ^ a b c d Play-off.
  57. ^ a b Nei turni preliminari.
  58. ^ 1º gol islandese ad un Europeo

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]