Pasquale Schiattarella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pasquale Schiattarella
Pasquale Schiattarella.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra SPAL
Carriera
Giovanili
1999-2000 Blu e Bianco.png Amici di Mugnano
2000-2001 Bianco e Blu.png Sc. Ciro Muro
2001-2002 Fiorenzuola
2002-2003 Benevento
2003-2006 Torino
Squadre di club1
2006-2007 Torino0 (0)
2007-2010 Ancona72 (6)[1]
2010-2014 Livorno116 (7)[2]
2014-2015 Spezia31 (0)[3]
2015 Bari17 (1)
2015-2016 Latina35 (3)
2016- SPAL48 (4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 novembre 2017

Pasquale Schiattarella (Napoli, 30 maggio 1987[4]) è un calciatore italiano, centrocampista della SPAL.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresce a Mugnano di Napoli, inizia a dare i primi calci nella società "Amici di Mugnano" dove rimarrà fino alla stagione 2000-2001 quando avrà una parentesi nel "Ciro Muro". In quei primi anni si destreggia come seconda punta, ruolo che gli permetterà di segnare tanti gol, ritagliandosi spesso il titolo di capocannoniere dei campionati giovanili a cui partecipa.[5] Nel 2001 viene notato dal Fiorenzuola, che in quel periodo gioca in C2, che lo preleva per farlo giocare nel suo settore giovanile[6]. Nel 2002 tornerà in Campania, al Benevento, prima di passare successivamente al Torino[6].

Ancona[modifica | modifica wikitesto]

Passa dal Torino (squadra con cui ha militato in Serie A nella stagione 2006-2007) all'Ancona il 25 luglio 2007[7] in uno scambio di giocatori. Gioca 14 partite segnando un gol in Serie C1 aiutando l'Ancona ad arrivare fino ai play-off per poi ottenere la promozione in Serie B. È un titolare della squadra anche nelle due stagioni successive, in cui gioca rispettivamente 22 e 36 partite in Serie B.

Livorno[modifica | modifica wikitesto]

Dopo tre stagioni all'Ancona il Livorno lo acquista in scadenza di contratto il 24 aprile 2010,[8] ma il trasferimento avverrà il 1º luglio 2010[9] in quanto il calciomercato non era ancora aperto. Esordisce da titolare nella prima partita ufficiale della stagione, giocata in Coppa Italia contro la Cremonese. Nella prima di campionato subentra dalla panchina, mentre nella seconda giornata parte da titolare. Chiude la prima stagione al Livorno con 38 presenze e una rete in campionato. Rimane nella città labronica anche nella successiva stagione 2011-2012. Il 14 aprile durante Pescara-Livorno è stato il primo giocatore a prestare aiuto a Piermario Morosini, colto da un attacco cardiaco in campo e morto tragicamente poche ore dopo. Schiattarella chiude la sua stagione con 27 presenze e due reti.

Rimane a Livorno anche nella stagione 2012-2013, al termine della quale conquista la promozione in Serie A.

Nella stagione successiva esordisce in massima serie il 25 agosto 2013, in occasione della sconfitta interna del Livorno contro la Roma.

In tutto con la maglia del Livorno in 3 anni e mezzo gioca 125 presenze e segna 6 gol.

Spezia[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2014 torna a militare in Serie B, con la maglia dello Spezia, firmando un contratto triennale[10]. Esordisce con gli aquilotti il 15 gennaio, nella partita di Coppa Italia Milan-Spezia 3-1. Conclude la stagione con 20 presenze.

Nella stagione 2014-2015 gioca 8 partite tra campionato e Coppa Italia. Quindi complessivamente con la maglia dello Spezia mette insieme 28 presenze in un anno.

Bari[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 gennaio 2015 passa in prestito al Bari dalla squadra ligure con contratto fino a giugno con diritto di riscatto, insieme al suo compagno di squadra Ebagua, per uno scambio con il centrocampista Stevanovic.[11] Debutta da titolare quattro giorni dopo in Bari-Entella 0-0. Colleziona 17 presenze e 1 gol per poi ritornare allo Spezia.

Il passaggio alla SPAL[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un anno trascorso a Latina, ad agosto 2016, viene ufficializzato il suo ingaggio alla SPAL. Con il club di Ferrara disputa l'intera stagione da titolare in Serie B, contribuendo alla vittoria del campionato e alla promozione diretta in Serie A dopo 49 anni. Per la stagione calcistica 2017-2018 fa il suo ritorno in Serie A e il 24 settembre 2017 sigla la sua prima rete in massima serie proprio contro il Napoli, squadra della sua città, partita poi vinta dai partenopei per 3-2.[12]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 25 novembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Italia Torino A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2007-2008 Italia Ancona C1 14+3[13] 1 CI-C 3 0 - - - - - - 20 1
2008-2009 B 22 0 CI 0 0 - - - - - - 22 0
2009-2010 B 36 5 CI 1 0 - - - - - - 37 5
Totale Ancona 72+3 6 4 0 - - - - 79 6
2010-2011 Italia Livorno B 38 2[14] CI 2 0 - - - - - - 40 2
2011-2012 B 27 2 CI 1 0 - - - - - - 28 2
2012-2013 B 34+4[13] 3 CI 1 0 - - - - - - 39 3
2013-gen. 2014 A 17 0 CI 1 0 - - - - - - 18 0
Totale Livorno 116+4 7 5 0 - - - - 125 7
gen.-giu. 2014 Italia Spezia B 18+1[13] 0 CI 1 0 - - - - - - 20 0
2014-gen. 2015 B 13 0 CI 2 0 - - - - - - 15 0
Totale Spezia 31+1 0 3 0 - - - - 35 0
gen.-giu. 2015 Italia Bari B 17 1 CI - - - - - - - - 17 1
2015-2016 Italia Latina B 35 3 CI - - - - - - - - 35 3
ago. 2016 B - - CI 1 0 - - - - - - 1 0
Totale Latina 35 3 1 0 - - - - 36 3
ago. 2016-2017 Italia SPAL B 36 3 CI - - - - - - - - 36 3
2017-2018 Italia SPAL A 12 1 CI 1 0 - - - - - - 13 1
Totale SPAL 48 4 1 0 - - - - 49 4
Totale carriera 319+8 21 14 0 - - - - 341 21

Palmares[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

S.P.A.L.: 2016-2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 75 (6) se si comprendono i play-off.
  2. ^ 120 (7) se si comprendono i play-off.
  3. ^ 32 (0) se si comprendono i play-off.
  4. ^ Scheda aic.football.it
  5. ^ VIDEO – Pasquale Schiattarella: dagli “Amici di Mugnano” al San Paolo con il Livorno iamnaples.it
  6. ^ a b Schiattarella, super gol alla Quagliarella Corrieredelmezzogiorno.it
  7. ^ UFFICIALE: il Torino cede due giovani all'Ancona Tuttomercatoweb.com
  8. ^ Livorno, preso Schiattarella Tuttomercatoweb.com
  9. ^ UFFICIALE: Livorno, preso Schiattarella dall'Ancona Tuttomercatoweb.com
  10. ^ Livorno, Schiattarella allo Spezia. Perotti nuovo allenatore. Spinelli: "Cerco soldi per gli stipendi", i tifosi lo attaccano sul web lanazione.it
  11. ^ Nuovo Bari con Ebagua e Schiattarella, www.corrieredellosport.it, 13 gennaio 2015. URL consultato il 13 gennaio 2015.
  12. ^ Lo strano sabato di Schiattarella: primo goal in Serie A al 'suo' Napoli, su Goal.com, 23 settembre 2017. URL consultato il 24 settembre 2017.
  13. ^ a b c Play-off.
  14. ^ Fonte,Lega Serie B.25/2/2011 Livorno-Ascoli-1-1 Assegnatagli una rete al posto dell'autorete di D.Di Donato(A).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]