Associazione Sportiva Melfi 2014-2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Melfi.

Associazione Sportiva Melfi
Stagione 2014-2015
Allenatore Italia Leonardo Bitetto
All. in seconda Italia Pasquale Visconti
Presidente Italia Giuseppe Maglione
Lega Pro 9º posto
Coppa Italia Lega Pro primo turno eliminatorio
Maggiori presenze Campionato: Fella (37)
Totale: Fella (39)
Miglior marcatore Campionato: Caturano (18)
Totale: Caturano (18)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Sportiva Melfi nelle competizioni ufficiali della stagione 2014-2015.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2014-2015 il Melfi ha disputato il primo campionato di terza serie della sua storia, prendendo parte alla nuova divisione unica istituita dalla Lega Pro.

Archiviata la grande festa per la promozione in Lega Pro della stagione precedente, la società si trova subito in grosse difficoltà nel garantire l'iscrizione al campionato di competenza. I problemi sono legati non tanto alla fideiussione bancaria di 600.000 € da presentare alla lega, quanto alla messa a norma dello Stadio Arturo Valerio, in particolare all'impianto di illuminazione per le partite in notturna e all'installazione di telecamere a circuito chiuso per la videosorveglianza, tutti lavori di competenza dell'amministrazione comunale (essendo appunto lo stadio di proprietà del comune federiciano). Nonostante le vicissitudini estive che per l'ennesima volta tengono in ansia tifosi e appassionati della squadra giallo-verde, anche in questo caso la situazione si risolve nel migliore dei modi con l'iscrizione che viene completata l'8 luglio 2014 e che dunque garantisce alla città la 12º presenza consecutiva tra i professionisti. Dopo l'iscrizione inizia, di fatto, la nuova stagione con l'allestimento della rosa e l'obiettivo prefissato dei 1.000 abbonamenti. Il 18 luglio parte il ritiro precampionato in quel di Venosa; gli unici giocatori che alla fine della sessione estiva restano a Melfi sono il portiere Perina, i difensori Dermaku, Pinna (ceduto a giugno al Foggia e ritornato a fine agosto), Annoni e Amelio, il centrocampista Libutti (proveniente dalla formazione Berretti) e infine l'attaccante Tortori. A questi 7 si aggiungono 13 nuovi volti fra cui spiccano i difensori Guerriera (ex Messina) e Di Filippo (Virtus Lanciano), i centrocampisti Spezzani (Pro Vercelli), Agnello (L'Aquila) e Tundo (Lecce) e infine gli attaccanti Berardino (Chieti) e Caturano (Casertana).

La squadra viene eliminata nel primo turno della Coppa Italia Lega Pro, battendo il Foggia in trasferta per 1-0 (rete del classe '97 Libutti), ma venendo a sua volta sconfitta tra le mura amiche dall'Ischia per due reti a una (in gol per i lucani Agnello). Il campionato si apre invece con la trasferta sul neutro di Frattamaggore (NA) contro il Savoia, sfida che segna l'esordio giallo-verde nella terza serie e che si conclude sull'1-1 (gol del neo acquisto Fella). Il secondo turno, il primo davanti al pubblico di casa, si gioca invece contro l'Ischia e termina a reti bianche, risultato che si ripete nel terzo match, giocato allo Zaccheria contro i satanelli del duo Brescia-De Zerbi. Alla quarta giornata deve invece cedere l'intera posta in palio al Valerio contro la capolista Catanzaro che si impone per 4-2. Nelle successive tre giornate subisce un'altra sconfitta fra le mura amiche ad opera della Vigor Lamezia per 2-1 (gol giallo-verde di Caturano), poi due pari consecutivi uno a Salerno per 0-0 (meritando tra l'altro l'intera posta in palio per quanto visto in campo) e infine 2-2 in casa contro il Benevento, dopo una rimonta pazzesca dallo 0-2 completata in un minuto (88º Fella, 89º Caturano). Nell'ottava, nona e decima giornata continua la striscia di pareggi (arrivati a 8, ben 5 consecutivi) andando a impattare per 0-0 sul campo dell'Aversa Normanna, della Paganese (2-2, doppio Giacomarro per i lucani), e ancora 0-0 sul proprio terreno contro il Messina, portandosi dunque al 14º posto con 8 punti (a +1 sulla zona play-out). All'11º di campionato coglie il sesto pareggio consecutivo, ancora 0-0, a Martina Franca, con Berardino che sbaglia un calcio di rigore al minuto 41 del primo tempo. Sabato 8 novembre 2014, 12ª giornata, è invece una data che resterà nella storia del club giallo-verde che coglie la prima vittoria in un campionato di terzo livello (dopo un avvio con ben 9 pareggi e 2 sconfitte), battendo in casa una "nobile decaduta" come la Reggina per 2 reti a 0 (Berardino su punizione nel primo tempo, Tortori nella ripresa) e si porta al 13º posto con 12 punti, a +4 sulla zona "rossa". Nel 13º turno di campionato ripropone l'ormai "consueto" pareggio esterno (il 7º in 7 gare lontane dal Valerio) andando a impattare per 0-0 sul campo del Barletta. La domenica successiva i lucani colgono, tuttavia, la seconda affermazione stagionale in Lega Pro, stendendo la Casertana quinta in classifica con una rete di Tortori. Dopo un'imbattibilità esterna da record, durata oltre 7 mesi (ultimo stop nella trionfale annata 2013/2014 a Sorrento) il Melfi viene travolto 4-1 al Via del Mare dal Lecce, dopo essere passato addirittura in vantaggio con Berardino al 41º. Il 4 dicembre la società trova un accordo fino a giugno 2015 con l'attaccante svincolato ex Palermo, Monza e Forlì Umberto Nappello. Il pronto riscatto, dopo la "debacle" in Salento, arriva il sabato successivo, quando i giallo-verdi asfaltano per 3-0 in casa la Lupa Roma grazie alla tripletta di un ritrovato Caturano, che così diviene anche il capocannoniere dei lucani con 5 reti. Alla 17º di campionato, tuttavia, incappa nella 4ª sconfitta stagionale (la 2º consecutiva in trasferta) perdendo, immeritatamente, a Castellammare contro la Juve Stabia per 2-0, nonostante una prestazione di alto livello. L'ultima gara del 2014 è invece il derby casalingo contro il Matera che termina 1-1 con rete giallo-verde dell'ormai bomber Salvatore Caturano (6 gol fin qui), che evita al Melfi un'altra cocente sconfitta pareggiando al minuto 68 su calcio d'angolo. Nelle successive giornate arriva una sconfitta a Cosenza, un pari in casa contro il Savoia e infine due vittorie consecutive (a Ischia e in casa con il Foggia) anche se pochi giorni prima della gara con i rosso-neri arriva una penalizzazione di 2 punti a carico dei lucani per il mancato versamento della fideiussione nei tempi prestabiliti dalla Lega (dunque per fatti risalenti a luglio riguardanti l'iscrizione al campionato di competenza). Alla 23ª giornata viene superata dal Catanzaro per 2-1 restando a 25 punti (27 sul campo) al 14º posto a una sola lunghezza di distanza dalla "zona rossa". Durante il mercato di gennaio lasciano la città il difensore Amelio e gli attaccanti Berardino e Campagna, mentre giungono alla corte del tecnico pugliese il difensore Dennis Di Mercurio, il centrocampista Salvatore Gallo e gli attaccanti Alessandro Luparini, Emanuele Cicerelli e Nicola Falomi. Dopo la sconfitta di Catanzaro la squadra "sprofonda" in una crisi di risultati che culmina con la debacle interna ad opera dell'Aversa Normanna, che si impone al Valerio per 4-3; in mezzo altre tre sconfitte rispettivamente con Vigor Lamezia, Salernitana, e Benevento per un totale di ben 5 consecutive. Tuttavia dopo un mese e mezzo di sconfitte arriva alla 28ª giornata la vittoria: a farne le spese è la Paganese si mister Sottil che deve cedere l'intera posta ai lucani (gol vittoria di Caturano). Nel turno infrasettimanale di mercoledì 11 marzo (29ª giornata) il Melfi si conferma in risalita e batte a domicilio in un vero e proprio spareggio-salvezza il Messina imponendosi al San Filippo per 2-1 (reti di Fella e del solito Caturano) portandosi a +6 dalla quint'ultima posizione occupata proprio dai peloritani. In seguito arriva un pareggio casalingo a reti bianche contro il Martina, poi la squadra di mister Bitetto si deve piegare alla Reggina che sul terreno del Granillo si impone per 2-1, con il gol vittoria segnato nei minuti di recupero da David Di Michele. Alla 32ª giornata i giallo-verdi mettono in scena, invece, la miglior prestazione stagionale travolgendo per 3-0 il Barletta con doppietta del sempre più bomber (e vice-capocannoniere del girone) Totò Caturano, giunto alla 14ª marcatura, e rete di Tortori; così facendo i federiciani si portano a +8 sulla zona play-out (Messina) a sole 6 giornate dal termine. Il 1º aprile la formazione lucana coglie un altro importantissimo successo, andando a vincere in casa della più quotata Casertana per 3-2 (Caturano, Dermaku e Fella) e dunque avvicinandosi, ormai, sempre più alla matematica salvezza.

Dopo una serie di altri risultati importanti fra cui la storica vittoria casalinga contro il Lecce per 1-0 (Caturano) e il successo sulla Juve Stabia per 2-1 (Dermaku-Tortori) nell'ultima giornata di campionato batte all'Arturo Valerio il Cosenza per 4-3 (doppietta di Caturano, Fella e Tortori) chiudendo in classifica al 9º posto con 48 punti (50 sul campo) e qualificandosi per la seconda volta nella sua storia alla Coppa Italia Tim. Inoltre con 18 reti in campionato (5 su rigore) si laurea capo-cannoniere del girone C di Lega Pro (a pari merito con Umberto Eusepi del Benevento) il napoletano Salvatore Caturano, autore della sua miglior stagione in carriera. Successivamente lo stesso bomber partenopeo verrà premiato agli Italian Sport Awards come miglior attaccante dell'intera Lega Pro.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il fornitore ufficiale di materiale tecnico per la stagione 2014-2015 è stato Legea, mentre l'annata (la prima in assoluto nel 3º livello nazionale) è iniziata senza uno sponsor ufficiale da poter "sfoggiare" sulle casacche. Tuttavia, dopo circa 3 mesi, la società ha trovato un accordo di sponsorizzazione temporaneo con i-Sud, azienda che nasce come propulsore e valorizzatore di imprese sul territorio dell'Italia Meridionale.

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª divisa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª divisa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
3ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[1][2]

Area direttiva

  • Presidente: Giuseppe Maglione
  • Vice presidenti: Guglielmo Calandrelli e Gerardo Cignarale
  • Direttore generale: Pier Paolo Castaldi
  • Dirigente accompagnatore: Enzo Rosa
  • Segretario: Paolo Moles
  • Segretaria amministrativa: Antonella Angela Caputo
  • Responsabile area comunicazione: Emilio Fidanzio
  • Responsabile marketing: Domenico Signorelli

Area tecnica

  • Direttore sportivo: Riccardo Di Bari
  • Allenatore: Leonardo Bitetto
  • Allenatore in seconda: Pasquale Visconti
  • Preparatore atletico: Pasquale Sepe
  • Collaboratore tecnico: Andrea Destino

Settore giovanile

  • Responsabili: Alfonso Fensore e Natale Iorio
  • Allenatore Berretti: Innocenzo Natiello

Area sanitaria

  • Responsabile: Lorenzo Puccillo
  • Medico sociale: Giovanni Lavalle
  • Massofisioterapisti: Ciro Moretti e Carlo Valvano
  • Fisiatra: Alessandro Cerino

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

[3]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Federico Gagliardini
Italia P Pietro Perina
Italia D Federico Annoni
Italia D Ciro Amelio
Italia D Danilo Onofrio Colella
Albania D Kastriot Dermaku (capitano)
Italia D Nicolas Di Filippo
Italia D Dennis Di Mercurio
Italia D Marco Guerriera
Italia D Paride Pinna
Italia C Francesco Agnello
Italia C Leonardo Costanzo
Italia C Salvatore Gallo
Italia C Dario Giacomarro
N. Ruolo Giocatore
Italia C Lorenzo Libutti
Italia C Mattia Spezzani
Italia C Edoardo Tundo
Italia A Riccardo Berardino
Italia A Leandro Campagna
Italia A Salvatore Caturano
Italia A Emanuele Cicerelli
Italia A Nicola Falomi
Italia C Giuseppe Fella
Italia A Alessandro Luparini
Italia A Umberto Nappello
Italia A Giovanni Ricciardo
Italia A Loris Tortori

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Lega Pro 2014-2015.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Frattamaggiore
30 agosto 2014, ore 17:00 CEST
1ª giornata
Savoia 1 – 1
referto
Melfi Stadio Pasquale Janniello (1 500 spett.)
Arbitro Fiorini (Frosinone)

Melfi
6 settembre 2014, ore 16:00 CEST
2ª giornata
Melfi 0 – 0
referto
Ischia Isolaverde Stadio Arturo Valerio (900 spett.)
Arbitro Sassoli (Arezzo)

Foggia
12 settembre 2014, ore 19:30 CEST
3ª giornata
Foggia 0 – 0
referto
Melfi Stadio Pino Zaccheria (3 200 spett.)
Arbitro Panarese (Lecce)

Melfi
20 settembre 2014, ore 17:00 CEST
4ª giornata
Melfi 2 – 4
referto
600px Giallo e Rosso5.png Catanzaro Stadio Arturo Valerio (1 500 spett.)
Arbitro Melidoni (Frattamaggiore)

Melfi
24 settembre 2014, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Melfi 1 – 2
referto
Vigor Lamezia Stadio Arturo Valerio (1 200 spett.)
Arbitro Boggi (Salerno)

Salerno
27 settembre 2014, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Salernitana 0 – 0
referto
Melfi Stadio Arechi (7 587 spett.)
Arbitro Giua (Pisa)

Melfi
5 ottobre 2014, ore 18:00 CEST
7ª giornata
Melfi 2 – 2
referto
Benevento Stadio Arturo Valerio (1 400 spett.)
Arbitro Dei Giudici (Latina)

Aversa
11 ottobre 2014, ore 18:00 CEST
8ª giornata
Aversa Normanna 0 – 0
referto
Melfi Stadio Augusto Bisceglia (500 spett.)
Arbitro D'Apice (Arezzo)

Pagani
18 ottobre 2014, ore 17:00 CEST
9ª giornata
Paganese 2 – 2
referto
Melfi Stadio Marcello Torre (850 spett.)
Arbitro De Angeli (Abbiategrasso)

Melfi
25 ottobre 2014, ore 16:00 CEST
10ª giornata
Melfi 0 – 0
referto
Messina Stadio Arturo Valerio (900 spett.)
Arbitro Formato (Benevento)

Martina Franca
2 novembre 2014, ore 16:00 CET
11ª giornata
Martina Franca Bianco e Azzurro3.png 0 – 0
referto
Melfi Stadio Giuseppe Domenico Tursi (1 500 spett.)
Arbitro Martinelli (Roma)

Melfi
8 novembre 2014, ore 17:00 CET
12ª giornata
Melfi 2 – 0
referto
600px Amaranto2.png Reggina Stadio Arturo Valerio (800 spett.)
Arbitro Mancini (Fermo)

Barletta
16 novembre 2014, ore 18:00 CET
13ª giornata
Barletta 0 – 0
referto
Melfi Stadio Cosimo Puttilli (1 300 spett.)
Arbitro Morreale (Roma)

Melfi
23 novembre 2014, ore 12:30 CET
14ª giornata
Melfi 1 – 0
referto
Casertana Stadio Arturo Valerio (800 spett.)
Arbitro Serra (Torino)

Lecce
29 novembre 2014, ore 19:30 CET
15ª giornata
Lecce Giallo e Rosso (Strisce).png 4 – 1
referto
Melfi Stadio Via del Mare (4 083 spett.)
Arbitro Colosimo (Torino)

Melfi
6 dicembre 2014, ore 17:00 CET
16ª giornata
Melfi 3 – 0
referto
Lupa Roma Stadio Arturo Valerio (1 000 spett.)
Arbitro Schirru (Nichelino)

Castellammare di Stabia
14 dicembre 2014, ore 18:00 CET
17ª giornata
Juve Stabia 2 – 0
referto
Melfi Stadio Romeo Menti (1 523 spett.)
Arbitro Amabile (Vicenza)

Melfi
21 dicembre 2014, ore 18:00 CET
18ª giornata
Melfi 1 – 1
referto
Matera Stadio Arturo Valerio (2 000 spett.)
Arbitro Marini (Roma)

Cosenza
6 gennaio 2015, ore 18:00 CET
19ª giornata
Cosenza 2 – 0
referto
Melfi Stadio San Vito
Arbitro Fourneau (Roma)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Melfi
10 gennaio 2015, ore 15:00 CET
20ª giornata
Melfi 2 – 2
referto
Savoia Stadio Arturo Valerio
Arbitro Vesprini (Macerata)

Ischia
17 gennaio 2015, ore 14:30 CET
21ª giornata
Ischia Isolaverde 0 – 1
referto
Melfi Stadio Enzo Mazzella
Arbitro Piccinini (Forlì)

Melfi
24 gennaio 2015, ore 15:00 CET
22ª giornata
Melfi 2 – 1
referto
Foggia Stadio Arturo Valerio
Arbitro Pagliardini (Arezzo)

Catanzaro
31 gennaio 2015, ore 15:00 CET
23ª giornata
Catanzaro 600px Giallo e Rosso5.png 2 – 1
referto
Melfi Stadio Nicola Ceravolo
Arbitro Mastrodonato (Molfetta)

Lamezia Terme
8 febbraio 2015, ore 18:00 CET
24ª giornata
Vigor Lamezia 1 – 0
referto
Melfi Stadio Guido D'Ippolito
Arbitro Mantelli (Brescia)

Melfi
14 febbraio 2015, ore 17:00 CET
25ª giornata
Melfi 0 – 2
referto
Salernitana Stadio Arturo Valerio
Arbitro Pelagatti (Arezzo)

Benevento
22 febbraio 2015, ore 14:30 CET
26ª giornata
Benevento 2 – 1
referto
Melfi Stadio Ciro Vigorito
Arbitro Balice (Termoli)

Melfi
1º marzo 2015, ore 18:00 CET
27ª giornata
Melfi 3 – 4
referto
Aversa Normanna Stadio Arturo Valerio
Arbitro Viotti (Tivoli)

Melfi
7 marzo 2015, ore 16:00 CET
28ª giornata
Melfi 1 – 0
referto
Paganese Stadio Arturo Valerio
Arbitro Rapuano (Rimini)

Messina
11 marzo 2015, ore 14:30 CET
29ª giornata
Messina 1 – 2
referto
Melfi Stadio San Filippo
Arbitro Piccinini (Forlì)

Melfi
15 marzo 2015, ore 11:00 CET
30ª giornata
Melfi 0 – 0
referto
Bianco e Azzurro3.png Martina Franca Stadio Arturo Valerio
Arbitro Dionisi (L'Aquila)

Reggio Calabria
21 marzo 2015, ore 16:00 CET
31ª giornata
Reggina 600px Amaranto2.png 2 – 1
referto
Melfi Stadio Oreste Granillo
Arbitro Formato (Benevento)

Melfi
28 marzo 2015, ore 17:00 CET
32ª giornata
Melfi 3 – 0
referto
Barletta Stadio Arturo Valerio
Arbitro Pietropaolo (Modena)

Caserta
1º aprile 2015, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Casertana 2 – 3
referto
Melfi Stadio Alberto Pinto
Arbitro Fiore (Barletta)

Melfi
12 aprile 2015, ore 14:30 CEST
34ª giornata
Melfi 1 – 0
referto
Giallo e Rosso (Strisce).png Lecce Stadio Arturo Valerio
Arbitro Ranaldi (Tivoli)

Aprilia
18 aprile 2015, ore 17:00 CEST
35ª giornata
Lupa Roma 0 – 0
referto
Melfi Stadio Quinto Ricci
Arbitro Sprezzola (Venezia)

Melfi
25 aprile 2015, ore 17:30 CEST
36ª giornata
Melfi 2 – 1
referto
Juve Stabia Stadio Arturo Valerio
Arbitro Mei (Pesaro)

Matera
3 maggio 2015, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Matera 1 – 0
referto
Melfi Stadio XXI Settembre-Franco Salerno
Arbitro Mainardi (Bergamo)

Melfi
9 maggio 2015, ore 17:30 CEST
38ª giornata
Melfi 4 – 3
referto
Cosenza Stadio Arturo Valerio
Arbitro Baldicchi (Città di Castello)

Coppa Italia Lega Pro[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia Lega Pro 2014-2015.

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Foggia
8 agosto 2014, ore 18:00 CEST
Foggia 0 – 1
referto
Melfi Stadio Pino Zaccheria
Arbitro Mei (Pesaro)

Melfi
21 agosto 2014, ore 16:00 CEST
Melfi 1 – 2
referto
Ischia Isolaverde Stadio Arturo Valerio
Arbitro Dionisi (L'Aquila)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Lega Pro 48 (-2) 19 9 6 4 30 22 19 3 8 8 13 22 38 12 14 12 43 44 -1
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Lega Pro 1 0 0 1 1 2 1 1 0 0 1 0 2 1 0 1 2 2 0
Totale 20 9 6 5 31 24 20 4 8 8 14 22 40 13 14 13 45 46 -1

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Scudetto.svg Lega Pro Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Lega Pro Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Agnello, F. F. Agnello 36 3 1 1 2 1 0 0 38 4 1 1
Amelio, C. C. Amelio 6 0 1 0 2 0 0 0 8 0 1 0
Annoni, F. F. Annoni 19 0 1 0 1 0 0 0 20 0 1 0
Berardino, R. R. Berardino 22 3 3 1 1 0 0 0 23 3 3 1
Campagna, L. L. Campagna 5 0 1 0 2 0 0 0 7 0 1 0
Caturano, S. S. Caturano 36 18 8 0 - - - - 36 18 8 0
Cicerelli, E. E. Cicerelli 2 0 0 0 - - - - 2 0 0 0
Colella, D.O. D.O. Colella 19 0 3 1 1 0 0 0 20 0 3 1
Costanzo, L. L. Costanzo - - - - 1 0 0 0 1 0 0 0
Dermaku, K. K. Dermaku 35 3 7 0 2 0 0 0 37 3 7 0
Di Filippo, N. N. Di Filippo 33 0 7 0 2 0 0 0 35 0 7 0
Di Mercurio, D. D. Di Mercurio 9 0 2 0 - - - - 9 0 2 0
Falomi, N. N. Falomi 6 0 0 0 - - - - 6 0 0 0
Fella, G. G. Fella 37 5 6 0 2 0 0 0 39 5 6 0
Gagliardini, E. E. Gagliardini 3 -4 0 0 - - - - 3 -4 0 0
Gallo, S. S. Gallo 12 0 6 1 - - - - 12 0 6 1
Giacomarro, D. D. Giacomarro 32 2 0 0 1 0 0 0 33 2 0 0
Guerriera, M. M. Guerriera 23 0 4 1 2 0 0 0 25 0 4 1
Libutti, L. L. Libutti 3 0 0 0 1 1 0 0 4 1 0 0
Luparini, A. A. Luparini 2 0 0 0 - - - - 2 0 0 0
Nappello, U. U. Nappello 13 0 1 0 - - - - 13 0 1 0
Perina, P. P. Perina 36 -40 2 1 2 -2 0 0 38 -42 2 1
Pinna, P. P. Pinna 31 1 12 2 - - - - 31 1 12 2
Ricciardo, G. G. Ricciardo 1 0 0 0 1 0 0 0 2 0 0 0
Spezzani, M. M. Spezzani 32 0 11 0 1 0 0 0 33 0 11 0
Tortori, L. L. Tortori 33 8 12 1 2 0 1 0 35 8 13 1
Tundo, E. E. Tundo 22 0 2 1 1 0 0 0 23 0 2 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Organigramma, Asmelfi.it, 5 settembre 2014.
  2. ^ Staff tecnico, Asmelfi.it, 5 settembre 2014.
  3. ^ Statistics, Stats.Betradar.com, 2 febbraio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio