Associazione Calcio Brescia 1946-1947

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Brescia Calcio.

Associazione Calcio Brescia
Brescia 1946-1947.jpg
Stagione 1946-1947
AllenatoreUngheria József Bánás (fino alla prima giornata)
Italia Lorenzo De Vecchi (dalla seconda giornata)
PresidenteItalia Angelo Gialdini
Serie A18º posto (retrocesso in Serie B)
Maggiori presenzeCampionato: Sacchetti (38)
Totale: Sacchetti (38)
Miglior marcatoreCampionato: Penzo (14)
Totale: Penzo (14)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Associazione Calcio Brescia nelle competizioni ufficiali della stagione 1946-1947.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 1946-1947 del Brescia terminò con un diciottesimo posto in Serie A e la conseguente retrocessione in Serie B, dove vi resterà relegato per diciotto anni. Il primo vero campionato del dopoguerra vede al via 20 squadre in Serie A. Favorito il Torino che terrà fede al pronostico vincendo il titolo tricolore con 10 punti di vantaggio sulla Juventus. Tra i biancazzurri il leader è l'intramontabile Oscar Messora, miglior realizzatore di stagione Romano Penzo con 14 reti. Il Brescia chiude 18º in classifica con 31 punti. Dietro ci sono il Venezia con 27 punti e la Triestina con 18 punti, con due retrocessioni sarebbe salvo. Ma Trieste rappresenta per gli italiani una ferita aperta. La "ragion di Stato" impone al calcio un segnale forte, così Trieste viene riammessa in Serie A per "benemerenze sportive". E al Brescia non resta che scendere mestamente in Serie B.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Le maglie utilizzate in questa stagione furono completamente blu Savoia, con i calzoncini bianchi. Colori opposti per la divisa da trasferta.

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Ivanoe Sacchetti
Italia D Carlo Albini
Italia D Oscar Messora
Italia D Livio Spaggiari
Italia C Italo Rebuzzi II
Italia C Cesare Gallea
Italia C Aldo Cadario
Italia C Mario Perazzolo
Italia C Spartaco Bulgarelli
N. Ruolo Giocatore
Italia C Felice Mariani
Italia C Lodovico De Filippis
Italia C Enrico Merzoni
Italia A Dante Paolini
Italia A Carlo Alberto Quario
Italia A Romano Penzo
Italia A Sergio Bertoni I
Italia A Ettore Bertoni III
Italia A Mario Ferrari

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore: Ungheria József Bánás (esonerato dopo la prima giornata)
Italia Lorenzo De Vecchi

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[1][2][modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1946-1947.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Genova
22 settembre 1946
1ª giornata
Genoa4 – 0BresciaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Bellè (Venezia)

Brescia
29 settembre 1946
2ª giornata
Brescia2 – 1NapoliStadium di Viale Piave
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Brescia
6 ottobre 1946
3ª giornata
Brescia0 – 0BariStadium di Viale Piave
Arbitro:  Bonivento (Venezia)

Milano
13 ottobre 1946
4ª giornata
Inter1 – 1BresciaArena Civica
Arbitro:  Pizzato (Mestre)

Roma
20 ottobre 1946
5ª giornata
Lazio6 – 3BresciaStadio Nazionale
Arbitro:  Bonivento (Venezia)

Brescia
27 ottobre 1946
6ª giornata
Brescia1 – 1MilanStadium di Viale Piave
Arbitro:  Gamba (Napoli)

Roma
3 novembre 1946
7ª giornata
Roma2 – 1BresciaStadio Nazionale
Arbitro:  Longagnani (Modena)

Brescia
10 novembre 1946
8ª giornata
Brescia0 – 1LivornoStadium di Viale Piave
Arbitro:  Dellarole (Roma)

Torino
17 novembre 1946
9ª giornata
Torino4 – 0BresciaStadio Filadelfia
Arbitro:  Tassini (Verona)

Brescia
24 novembre 1946
10ª giornata
Brescia1 – 0FiorentinaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Bellè (Venezia)

Brescia
8 dicembre 1946
11ª giornata
Brescia2 – 2TriestinaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Zilli (Reggio nell'Emilia)

Venezia
15 dicembre 1946
12ª giornata
Venezia1 – 2BresciaStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Brescia
22 dicembre 1946
13ª giornata
Brescia0 – 3AlessandriaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Pera (Firenze)

Torino
29 dicembre 1946
14ª giornata
Juventus1 – 0BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Gemini (Roma)

Brescia
5 gennaio 1947
15ª giornata
Brescia0 – 1BolognaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Canavesio (Torino)

Genova
12 gennaio 1947
16ª giornata
Sampdoria2 – 2BresciaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Maurelli (Roma)

Brescia
19 gennaio 1947
17ª giornata
Brescia0 – 2VicenzaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Donati (Milano)

Brescia
26 gennaio 1947
18ª giornata[3]
Brescia0 – 1ModenaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Savio (Torino)

Bergamo
2 febbraio 1947
19ª giornata
Atalanta2 – 0BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Zelocchi (Modena)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Brescia
16 febbraio 1947
20ª giornata
Brescia5 – 1GenoaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Napoli
23 febbraio 1947
21ª giornata
Napoli2 – 1BresciaStadio della Liberazione
Arbitro:  Bonivento (Venezia)

Bari
2 marzo 1947
22ª giornata
Bari0 – 0BresciaStadio della Vittoria
Arbitro:  Pera (Firenze)

Brescia
9 marzo 1947
23ª giornata
Brescia2 – 2InterStadium di Viale Piave
Arbitro:  Silvano (Torino)

Brescia
16 marzo 1947
24ª giornata
Brescia2 – 0LazioStadium di Viale Piave
Arbitro:  Scotto (Savona)

Milano
23 marzo 1947
25ª giornata
Milan2 – 1BresciaStadio San Siro
Arbitro:  Guarda (Venezia)

Brescia
30 marzo 1947
26ª giornata
Brescia3 – 0RomaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Livorno
6 aprile 1947
27ª giornata
Livorno2 – 2BresciaStadio Ardenza
Arbitro:  Boffardi (Genova)

Brescia
13 aprile 1947
28ª giornata
Brescia0 – 1TorinoStadium di Viale Piave
Arbitro:  Dattilo (Roma)

Firenze
20 aprile 1947
29ª giornata
Fiorentina3 – 1BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Zelocchi (Modena)

Trieste
4 maggio 1947
30ª giornata
Triestina0 – 1BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Bellè (Venezia)

Brescia
18 maggio 1947
31ª giornata
Brescia0 – 2
A tav.[4]
VeneziaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Alessandria
25 maggio 1947
32ª giornata
Alessandria2 – 2BresciaStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  Dattilo (Roma)

Bergamo
1º giugno 1947
33ª giornata[5]
Brescia1 – 1JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Poggipollini (Ferrara)

Bologna
8 giugno 1947
34ª giornata
Bologna0 – 2
A tav.[6]
BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Gamba (Napoli)

Brescia
15 giugno 1947
35ª giornata
Brescia2 – 1SampdoriaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Bertolio (Torino)

Vicenza
22 giugno 1947
36ª giornata
Vicenza2 – 0BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Canavesio (Torino)

Modena
29 giugno 1947
37ª giornata
Modena1 – 1BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Brescia
6 luglio 1947
38ª giornata
Brescia4 – 1AtalantaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Galeati (Bologna)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 38 19 7 5 7 25 21 19 3 6 10 20 37 38 10 11 17 45 58 -13

Statistiche dei giocatori[7][modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Albini, C. C. Albini 190--
Bertoni III, E. E. Bertoni III 153--
Bertoni I, S. S. Bertoni I 336--
Bulgarelli, S. S. Bulgarelli 190--
Cadario, A. A. Cadario 160--
De Filippis, L. L. De Filippis 356-1
Ferrari, M. M. Ferrari 20--
Gallea, C. C. Gallea 250--
Mariani, F. F. Mariani 240-1
Merzoni, E. E. Merzoni 10--
Messora, O. O. Messora 352--
Paolini, D. D. Paolini 337--
Penzo, R. R. Penzo 2814-1
Perazzolo, M. M. Perazzolo 361-1
Quario, C.A. C.A. Quario 41--
Rebuzzi II, I. I. Rebuzzi II 363--
Sacchetti, I. I. Sacchetti 38-56--
Spaggiari, L. L. Spaggiari 190--

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tutte le informazioni sulle partite sono tratte dalle statistiche RSSSF, su rsssf.com. URL consultato l'8 settembre 2012.
  2. ^ Tutte le statistiche sugli arbitri degli incontri sono tratte da WikiCalcioItalia, su wikicalcioitalia.info. URL consultato l'8 settembre 2012.
  3. ^ Partita rinviata e recuperata il 9 febbraio 1947.
  4. ^ Partita assegnata (0-2) a tavolino dal Giudice Sportivo. La partita è stata sospesa al minuto 88' per incidenti, sul punteggio di (1-1).
  5. ^ Partita disputata sul campo neutro di Bergamo.
  6. ^ Partita assegnata (0-2) a tavolino dal Giudice Sportivo. La partita è stata sospesa al minuto 75' per invasione campo, sul punteggio di (1-3).
  7. ^ Tutte le informazioni sulle statistiche dei giocatori sono tratte da WikiCalcioItalia, su wikicalcioitalia.info. URL consultato l'8 settembre 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marco Bencivenga, Ciro Corradini e Carlo Fontanelli, Tutto il Brescia 1911-2007 tremila volte in campo, GEO Edizioni, 2007, pp. 169-173.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]