Unione Sportiva Salernitana 1946-1947

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Unione Sportiva Salernitana
Salernitana46-47.jpg
Stagione 1946-1947
AllenatoreItalia Gipo Viani
PresidenteItalia Domenico Mattioli
Serie B1º posto (promossa in Serie A)
Maggiori presenzeCampionato: Benedetti, Pastori (32)[1][2]
Totale: Benedetti, Pastori (32)[1][2]
Miglior marcatoreCampionato: Margiotta (19)[3]
Totale: Margiotta (19)[3]
StadioComunale (9.000)[4]

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti la Unione Sportiva Salernitana nelle competizioni ufficiali della stagione 1946-1947.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.
Gipo Viani portato in trionfo dopo la promozione in Serie A

La Salernitana 1946-1947, presieduta da Domenico Mattioli e allenata da Gipo Viani vince il proprio girone di competenza, il C e guadagna la promozione in Serie A per la prima volta nella sua storia.

Una volta giunti alla vetta della classifica, nel corso della quarta giornata di campionato, la Salernitana non la lascerà più, concretizzando la vittoria del girone all'ultima giornata contro il Palermo battendolo 2-0. Per la prima volta una squadra della Campania vince il torneo cadetto.

Con una rosa composta dal libero Alberto Piccinini, il centrocampista veterano e capitano Antonio Valese, il centrocampista, veterano e uomo record di presenze Carmine Iacovazzo, gli attaccanti Elio Onorato e Vincenzo Margiotta, i granata raggiungono uno storico traguardo.

Valese, per incomprensioni con l'allenatore, dopo una lunga carriera in maglia granata a fine stagione lascerà il club e non avrà mai l'occasione di giocare in massima serie malgrado il ruolo cruciale da lui avuto per la vittoria del campionato.

Da segnalare la vicenda accaduta nella diciannovesima giornata in occasione della partita contro il Taranto: la gara venne sospesa all'86º minuto per un'invasione di campo causata da una direzione di gara poco gradita, e per lo stesso motivo l'arbitro venne colpito da un oggetto in fronte. Il punteggio prima della sospensione della gara era di 0-1 per la Salernitana con gol di Onorato segnato al minuto 80. In seguito alla vicenda, la lega squalificò lo stadio del Taranto per 4 giornate e assegnò la vittoria alla Salernitana per 2-0.[5]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Colori e simboli dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[6]

Area direttiva

  • Presidente: Domenico Mattioli
  • Segretario: Antonio Pizzi

Area tecnica

  • Allenatore: Gipo Viani
  • Preparatore Atletico: Domenico Varricchio

Area sanitaria

  • Medico Sociale: Gino Bernabò
  • Massaggiatore: Angelo Carmando

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Vittorio Mosele
Italia P Amedeo Rega
Italia P Nicola Lombardi
Italia D Ivo Buzzegoli
Italia D Fernando Lomi
Italia D Renato Pastori
Italia D Alberto Piccinini
Italia C Vittorio Dagianti
Italia C Carmine Iacovazzo
Italia C Cesare Benedetti
N. Ruolo Giocatore
Italia C Antonio Valese (Capitano)
Italia C Renato Tori
Italia C Vincenzo Voccia
Italia A Lelio Colaneri
Italia A Vincenzo Margiotta
Italia A Pasquale Morisco
Italia A Oliviero Zega
Italia A Elio Onorato
Italia A Vincenzo Volpe
Italia A Sebastiano Vaschetto

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Amedeo Rega
P Nicola Lombardi
D Ivo Buzzegoli Fiorentina
D Renato Pastori
C Vittorio Dagianti Roma
C Cesare Benedetti (1920-2002) Roma
A Pasquale Morisco Fiorentina
A Oliviero Zega
A Sebastiano Vaschetto Casale
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Otello Ricci
P Gabriele Tramontano
D Carmelo Amenta Spezia
D Adolfo Bellucci
D M. Grassi
C Raffaele D'Errico
C Mario Saracino Scafatese
C Arturo Scariati Scafatese
A Amelio Gambini
A Giuseppe Jemma
A Armando Longhi Scafatese
A Matteo Meo
A Paparella
A Antonio Punzi Scafatese
A Gennaro Rizzo

Risultati[5][modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1946-1947.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Cosenza
22 settembre[6] 1946
1ª giornata
Cosenza1 – 1
referto
SalernitanaCampo Città di Cosenza

Salerno
29 settembre[6] 1946
2ª giornata
Salernitana2 – 1
referto
TarantoStadio Comunale
Arbitro:  Prandi (Roma)

Salerno
6 ottobre[6] 1946
3ª giornata
Salernitana2 – 0
referto
LecceStadio Comunale
Arbitro:  Bonamartini (Firenze)

Salerno
13 ottobre[6] 1946
4ª giornata
Salernitana3 – 0
referto
ScafateseStadio Comunale

Roma
19 ottobre[6] 1946
5ª giornata
Albatrastevere2 – 2
referto
Salernitana

Salerno
27 ottobre[6] 1946
6ª giornata
Salernitana5 – 0
referto
PescaraStadio Comunale

Salerno
3 novembre[6] 1946
7ª giornata
Salernitana6 – 1
referto
TernanaStadio Comunale

Taranto
10 novembre[6] 1946
8ª giornata
Arsenale Taranto2 – 1
referto
SalernitanaStadio Comunale

Rieti
17 novembre[6] 1946
9ª giornata
Rieti2 – 2
referto
Salernitana

Salerno
24 novembre[6] 1946
10ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
CatanzaroStadio Comunale

Salerno
8 dicembre[6] 1946
11ª giornata
Salernitana2 – 0
referto
BrindisiStadio Comunale

Siracusa
15 dicembre[6] 1946
12ª giornata
Siracusa1 – 0
referto
Salernitana

22 dicembre 1946
13ª giornata
 – 
La Salernitana osserva il turno di Riposo

Salerno
29 dicembre[6] 1946
14ª giornata
Salernitana1 – 1
referto
PerugiaStadio Comunale

Salerno
5 gennaio[6] 1947
15ª giornata
Salernitana1 – 1
referto
TorreseStadio Comunale
Arbitro:  Fois (Roma)

Foggia
12 gennaio[6] 1947
16ª giornata
Foggia1 – 0
referto
SalernitanaStadio Pino Zaccheria

Palermo
19 gennaio[6] 1947
17ª giornata
Palermo0 – 0
referto
SalernitanaStadio La Favorita

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Salerno
16 febbraio[6] 1947
18ª giornata
Salernitana1 – 1
referto
CosenzaStadio Comunale

Taranto
23 febbraio[6] 1947
19ª giornata
Arsenaltaranto0 – 2
a tavolino[7]
SalernitanaStadio Comunale
Arbitro:  Pasinetti (Venezia)

Lecce
2 marzo[6] 1947
20ª giornata
Lecce1 – 0
referto
SalernitanaStadio Carlo Pranzo

Scafati
9 marzo[6] 1947
21ª giornata
Scafatese0 – 1
referto
Salernitana

Salerno
16 marzo[6] 1947
22ª giornata
Salernitana5 – 0
referto
AlbatrastevereStadio Comunale

Pescara
23 marzo[6] 1947
23ª giornata
Pescara2 – 0
referto
Salernitana

Terni
30 marzo[6] 1947
24ª giornata
Ternana0 – 0
referto
SalernitanaStadio Viale Brin

Salerno
6 aprile[6] 1947
25ª giornata
Salernitana5 – 0
referto
Arsenale TarantoStadio Comunale
Arbitro:  Bernardi (Savona)

Salerno
13 aprile[6] 1947
26ª giornata
Salernitana3 – 0
referto
RietiStadio Comunale

Catanzaro
20 aprile[6] 1947
27ª giornata
Catanzaro0 – 0
referto
SalernitanaStadio Militare

Brindisi
4 maggio[6] 1947
28ª giornata
Brindisi1 – 1
referto
Salernitana

Salerno
18 maggio[6] 1947
29ª giornata
Salernitana3 – 2
referto
SiracusaStadio Comunale

25 maggio 1947
30ª giornata
 – 
La Salernitana osserva il turno di riposo

Perugia
2 giugno[6] 1947
31ª giornata
Perugia1 – 3
referto
SalernitanaStadio Santa Giuliana

Torre Annunziata
8 giugno[6] 1947
32ª giornata
Torrese1 – 1
referto
SalernitanaCampo Formisano
Arbitro:  Galeati (Bologna)

Salerno
15 giugno[6] 1947
33ª giornata
Salernitana2 – 1
referto
FoggiaStadio Comunale

Salerno
22 giugno[6] 1947
34ª giornata
Salernitana2 – 0
referto
PalermoStadio Comunale

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B[5] 44 16 13 3 0 42 8 16 3 9 4 17 15 32 16 12 4 59 23 +36

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34
Luogo T C C C T C C T T C C T - C C T T C T[7] T T C T T C C T T C - N T V V
Risultato N V V V N V V P N V V N - N N P N N V P V V P N V V N N V - V N V V
Posizione ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? 1

Legenda:
Luogo: N = Campo neutro; C = Casa; T = Trasferta. Risultato: R = Rinviata; V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.
- = Turno di riposo.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Scudetto.svg Serie B
Presenze Reti
Benedetti, C. C. Benedetti[1] 322
Buzzegoli, I. I. Buzzegoli[8] 311
Colaneri, L. L. Colaneri[9] 72
Dagianti, V. V. Dagianti[10] 280
Jacovazzo, C. C. Jacovazzo[11] 270
N. Lombardi[12] 0-0
Lomi, F. F. Lomi[13] 10
Margiotta, V. V. Margiotta[3] 2319
Morisco, P. P. Morisco[14] 142
Mosele, V. V. Mosele[15] 10-6
Onorato, E. E. Onorato[16] 2711
Pastori, R. R. Pastori[2] 322
Piccinini, A. A. Piccinini[17] 20
A. Rega[18] 22-17
Tori, R. R. Tori[19] 200
Valese, A. A. Valese[20] 161
Vaschetto, S. S. Vaschetto[21] 203
Voccia, V. V. Voccia[22] 104
Volpe, V. V. Volpe[23] 185
O. Zega[24] 134

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Cesare Benedetti (1920-2002), salernitanastory.it.
  2. ^ a b c Renato Pastori, salernitanastory.it.
  3. ^ a b c Vincenzo Margiotta, salernitanastory.it.
  4. ^ Stadio Donato Vestuti, comune.salerno.it.
  5. ^ a b c SERIE B - 1946-1947, MIKY & GENNY.
  6. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag Vitale, pag. 118-121.
  7. ^ a b Sospesa al minuto 86' per invasione di campo che fu causata, secondo i tifosi, da una pessima direzione della gara da parte dell'arbitro il quale venne colpito da un oggetto in fronte. Il punteggio prima della sospensione della gara era di 0 – 1 per la Salernitana con gol di Onorato segnato al minuto 80'. Dopo questa vicenda, la lega squalificò lo stadio del Taranto per 4 giornate e assegnò la vittoria alla Salernitana per 2 – 0, Fonte: – b – storia/1946 – 1947.html SERIE B – 1946 – 1947, MIKY & GENNY.
  8. ^ Ivo Buzzegoli, salernitanastory.it.
  9. ^ Lelio Colaneri, salernitanastory.it.
  10. ^ Vittorio Dagianti, salernitanastory.it.
  11. ^ Carmine Jacovazzo, salernitanastory.it.
  12. ^ Nicola Lombardi, salernitanastory.it.
  13. ^ Fernando Lomi, salernitanastory.it.
  14. ^ Pasquale Morisco, salernitanastory.it.
  15. ^ Vittorio Mosele, salernitanastory.it.
  16. ^ Elio Onorato, salernitanastory.it.
  17. ^ Alberto Piccinini, salernitanastory.it.
  18. ^ Amedeo Rega, salernitanastory.it.
  19. ^ Renato Tori, salernitanastory.it.
  20. ^ Antonio Valese, salernitanastory.it.
  21. ^ Sebastiano Vaschetto, salernitanastory.it.
  22. ^ Vincenzo Voccia, salernitanastory.it.
  23. ^ Vincenzo Volpe, salernitanastory.it.
  24. ^ Oliviero Zega, salernitanastory.it.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]