Unione Sportiva Salernitana 1950-1951

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Unione Sportiva Salernitana
Salernitana 1950-1951.jpg
Stagione 1950-1951
AllenatoreItalia Walter Crociani
(fino al 24/04/1951)
Austria Rodolphe Hiden
(dal 24/04/1951)
All. in secondaItalia Mario Saracino
PresidenteItalia Marcantonio Ferro
Serie B13º posto
Maggiori presenzeCampionato: Taccola (38)
Totale: Taccola (38)
Miglior marcatoreCampionato: Giorgetti (20)
Totale: Giorgetti (20)
StadioComunale (9.000)[1]

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti la Unione Sportiva Salernitana nelle competizioni ufficiali della stagione 1950-1951.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Storia dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.
Antonio Giorgetti, 20 gol nella stagione 1950-1951

Nella stagione 1950-1951 la Salernitana ingaggia Walter Crociani come allenatore, che introdurrà la novità del ritiro in altura, fatto per l'estate 1950 all'Aquila. Malgrado i buoni propositi la squadra non gioca bene, e la stagione osserverà la tifoseria contestare in diverse occasioni i calciatori campani.

La prima contestazione avviene nella sfida interna contro il Venezia, quando uno spettatore entra in campo verso la fine del primo tempo causando una breve sospensione della partita. Nel secondo tempo i salernitani segneranno e vinceranno la gara, ma la società verrà multata di 50.000 lire. La seconda contestazione avviene dopo il pareggio in casa contro l'ultima in classifica, l'Anconitana. In tale occasione i tifosi granata, inferociti dall'andamento della gara, gettano in campo terriccio e pietre, e ciò provocherà la squalifica del campo del "Comunale" e della conseguente disputa della sfida con lo Spezia sul neutro del Vomero.

In seguito alla sconfitta contro il Messina Crociani viene esonerato, e al suo posto subentra Rodolphe Hiden, il quale salverà la squadra dalla retrocessione.

L'ultima giornata del campionato serve ad onorare con un minuto di raccoglimento la scomparsa di Domenico Mattioli, presidente della prima promozione in A morto a Napoli due giorni prima dell'incontro.

La novità stagionale è che nella rosa della Salernitana compare il nome del primo turco a giocare in un campionato italiano di calcio, si tratta di Bülent Eken.[2]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Colori e simboli dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.

La divisa della Salernitana 1950-1951 era composta da una maglietta granata, pantaloncini bianchi e calzettoni a righe bianchi e granata.[2]

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[2]

Area direttiva

  • Presidente: Marcantonio Ferro
  • Segretario: Bruno Somma

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico Sociale: Gino Bernabò
  • Massaggiatore: Alberto Fresa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[2][3]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Carmine Caracciolo
Italia P Remigio Di Paolo
Italia P Mario Gambazza
Italia D Dino Fragni
Italia D Pietro Miniussi
Italia D Tristano Pangaro
Italia D Manlio Scopigno
Italia C Oliviero Belcastro
Italia C Quinto Bertoloni
Turchia C Bülent Eken
Italia C Valerio Cassani
Italia C Giuseppe Dardo
N. Ruolo Giocatore
Italia C Osvaldo Mancuso
Italia C Ugo Musella
Italia C Ennio Pignataro
Italia C Rinaldo Settembrino
Italia C Marcello Taccola
Italia A Ercole Castaldo
Italia A Costantino De Andreis
Italia A Luigi Fiore
Italia A Antonio Giorgetti
Italia A Eros Marini
Italia A Antonio Torreano

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1950-1951.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Siracusa
10 settembre[2] 1950
1ª giornata
Siracusa2 – 2
referto
SalernitanaStadio Vittorio Emanuele III

Taranto
17 settembre[2] 1950
2ª giornata
Bari2 – 1
Campo neutro[4]
referto
SalernitanaStadio Valentino Mazzola

Salerno
24 settembre[2] 1950
3ª giornata
Salernitana3 – 1
referto
SeregnoStadio Comunale

Reggio nell'Emilia
1º ottobre[2] 1950
4ª giornata
Reggiana2 – 0
referto
SalernitanaStadio Comunale Mirabello

Salerno
8 ottobre[2] 1950
5ª giornata
Salernitana3 – 2
referto
VeronaStadio Comunale

Vicenza
15 ottobre[2] 1950
6ª giornata
Vicenza2 – 1
referto
SalernitanaStadio Romeo Menti

Salerno
22 ottobre[2] 1950
7ª giornata
Salernitana3 – 2
referto
VeneziaStadio Comunale

Brescia
29 ottobre[2] 1950
8ª giornata
Brescia1 – 0
referto
SalernitanaStadium di Viale Piave
Arbitro:  Bernardi (Savona)

Salerno
5 novembre[2] 1950
9ª giornata
Salernitana4 – 2
referto
LivornoStadio Comunale

Pisa
30 novembre[2] 1950
10ª giornata
Pisa2 – 2
Recupero[5]
referto
SalernitanaStadio Arena Garibaldi
Arbitro:  Pizzato (Venezia)

Salerno
19 novembre[2] 1950
11ª giornata
Salernitana4 – 2
referto
ModenaStadio Comunale
Arbitro:  Carpani (Milano)

Messina
26 novembre[2] 1950
12ª giornata
Messina2 – 1
referto
SalernitanaStadio Giovanni Celeste

Legnano
3 dicembre[2] 1950
13ª giornata
Legnano2 – 0
referto
SalernitanaStadio di via Carlo Pisacane

Salerno
10 dicembre[2] 1950
14ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
CremoneseStadio Comunale

Salerno
28 dicembre[2] 1950
15ª giornata
Salernitana0 – 0
Recupero[6]
referto
AnconitanaStadio Comunale

Treviso
24 dicembre[2] 1950
16ª giornata
Treviso2 – 0
referto
SalernitanaStadio Comunale

31 dicembre 1950
17ª giornata
Turno di Riposo
 – 

Lodi
7 gennaio[2] 1951
18ª giornata
Fanfulla1 – 1
referto
SalernitanaStadio Dossenina

Ferrara
14 gennaio[2] 1951
19ª giornata
SPAL2 – 1
referto
SalernitanaStadio Comunale

Vomero
21 gennaio[2] 1951
20ª giornata
Salernitana2 – 1
Campo neutro[7]
referto
SpeziaStadio della Liberazione

Salerno
28 gennaio[2] 1951
21ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
CataniaStadio Comunale

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Salerno
4 febbraio[2] 1951
22ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
SiracusaStadio Comunale

Salerno
11 febbraio[2] 1951
23ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
BariStadio Comunale

Seregno
18 febbraio[2] 1951
24ª giornata
Seregno0 – 1
referto
SalernitanaStadio Ferruccio

Salerno
25 febbraio[2] 1951
25ª giornata
Salernitana1 – 1
referto
ReggianaStadio Comunale

Verona
4 marzo[2] 1951
26ª giornata
Verona6 – 1
referto
SalernitanaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Buratti (Milano)

Salerno
11 marzo[2] 1951
27ª giornata
Salernitana2 – 1
referto
VicenzaStadio Comunale

Venezia
18 marzo[2] 1951
28ª giornata
Venezia3 – 1
referto
SalernitanaStadio Pierluigi Penzo

Salerno
25 marzo[2] 1951
29ª giornata
Salernitana0 – 4
referto
BresciaStadio Comunale

Livorno
1º aprile[2] 1951
30ª giornata
Livorno2 – 0
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
8 aprile[2] 1951
31ª giornata
Salernitana4 – 1
referto
PisaStadio Comunale
Arbitro:  Poggipollini (Ferrara)

Modena
14 aprile[2] 1951
32ª giornata
Modena1 – 1
referto
SalernitanaStadio Comunale

Salerno
22 aprile[2] 1951
33ª giornata
Salernitana0 – 3
referto
MessinaStadio Comunale

Salerno
29 aprile[2] 1951
34ª giornata
Salernitana3 – 2
referto
LegnanoStadio Comunale

Cremona
6 maggio[2] 1951
35ª giornata
Cremonese2 – 1
referto
SalernitanaStadio Giovanni Zini

Ancona
13 maggio[2] 1951
36ª giornata
Anconitana1 – 4
referto
SalernitanaStadio Dorico

Salerno
20 maggio[2] 1951
37ª giornata
Salernitana2 – 1
referto
TrevisoStadio Comunale

27 maggio 1951
38ª giornata
Turno di Riposo
 – 

Salerno
3 giugno[2] 1951
39ª giornata
Salernitana3 – 3
referto
FanfullaStadio Comunale

Salerno
10 giugno[2] 1951
40ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
SPALStadio Comunale

La Spezia
17 giugno[2] 1951
41ª giornata
Spezia1 – 1
referto
SalernitanaStadio Alberto Picco

Catania
24 giugno[2] 1951
42ª giornata
Catania3 – 1
referto
SalernitanaStadio Cibali

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B 40 20 13 5 2 37 26 20 2 5 13 20 39 40 15 10 15 57 65 -8

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42
Luogo T N C T C T C T C R C T T C R T - T T N C C C T C T C T C T C T C C T T C - C C T T
Risultato N P V P V P V P V N V P P N N P - N P V V N V V N P V P P P V N P V P V V - N V N P
Posizione 10 17 10 15 8 14 10 14 10 11 8 10 13 14 13 14 16 16 17 15 14 14 12 8 9 12 8 14 15 15 13 15 13 ? 14 10 ? 12 9 ? 9 13

Fonte: Serie B - Classifiche[collegamento interrotto], calciometro.it.
Legenda:
Luogo: N = Campo neutro; C = Casa; T = Trasferta. Risultato: R = Rinviata; V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.
- = Turno di riposo.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte[2][3]

Giocatore Scudetto.svg Serie B
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Belcastro, O. O. Belcastro 131??
Bertoloni, Q. Q. Bertoloni 338??
Caracciolo, C. C. Caracciolo 15-22??
Cassani, V. V. Cassani 20??
Castaldo, E. E. Castaldo 232??
Dardo, G. G. Dardo 130??
De Andreis, C. C. De Andreis 214??
Di Paolo, R. R. Di Paolo 0-0??
Eken, B. B. Eken 211??
Fiore, L. L. Fiore 10??
Fragni, D. D. Fragni 361??
Gambazza, M. M. Gambazza 25-43??
Giorgetti, A. A. Giorgetti 3420??
Mancuso, O. O. Mancuso 10??
Marini, E. E. Marini 143??
Miniussi, P. P. Miniussi 300??
Musella, U. U. Musella 10??
Pangaro, T. T. Pangaro 310??
Pignataro, E. E. Pignataro 10??
Settembrino, R. R. Settembrino 322??
Scopigno, M. M. Scopigno 264??
Taccola, M. M. Taccola 384??
Torreano, A. A. Torreano 297??

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stadio Donato Vestuti, comune.salerno.it.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as Vitale, pag. 138-141
  3. ^ a b Serie B 1950-51, salernitanastory.it.
  4. ^ La gara venne disputata sul campo neutro di Taranto, fonte: Vitale, pag. 141
  5. ^ La gara era prevista per il 12 novembre, ma venne rinviata al 30 novembre per l'impraticabilità del campo, fonte: Vitale, pag. 141
  6. ^ La gara era prevista per il 17 dicembre, ma venne rinviata al 28 dicembre per l'impraticabilità del campo, fonte: Vitale, pag. 141
  7. ^ La gara venne disputata sul campo neutro di Vomero, fonte: Vitale, pag. 141

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Vitale, Salernitana storia di gol sorrisi e affanni, International Printing Editore, 2010, ISBN 9788878680944.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]