Silvano Trevisani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Silvano Trevisani
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Ala
Ritirato 1959 - giocatore
Carriera
Giovanili
Scaligera
Squadre di club1
1935-1938 Vigasio 20 (6)
1938-1940 Scaligera ? (?)
1940-1941 Audace SME ? (?)[1]
1941-1942 Verona 8 (1)[2]
1942-1943 Grion Pola 22 (4)[1]
1945-1947 Mantova 59 (14)
1947-1949 Genoa 62 (9)
1949-1951 SPAL 71 (27)
1951-1952 Fiorentina 5 (0)
1952-1953 Empoli 32 (11)
1953-1954 Rosignano Solvay 3 (0)
1954-1956 Cremonese[3] 59 (5)
1956-1958 Moglia 55 (10)
1958-1959 Carpi 18 (2)
Carriera da allenatore
1958-1959 Carpi
1961-1962 Moglia [4]
1979-1980 Viadanese [5]
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Silvano Trevisani (Trevenzuolo, 27 agosto 1920) è un ex calciatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era conosciuto anche come Trevisani IV per distinguerlo dai fratelli calciatori Aldo Trevisani I, Ottorino Trevisani II, Antonio Trevisani III, Bruno Trevisani V e dal nipote Edoardo Trevisani VI.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ala, dotato di un fisico robusto, cresce calcisticamente nelle squadre minori veronesi prima di passare al Verona nel 1941, con cui disputa un campionato di Serie C. Bloccato dal secondo conflitto mondiale, torna in campo nel campionato misto di Serie B/C con il Mantova dove resta fino al 1947 giocando in due campionati 59 partite e segnando 14 reti.

Passato al Genoa, esordì in Serie A a 27 anni il 14 settembre 1947. Con i grifoni gioca due campionati e in 62 partite va in rete 9 volte.

Scende a quel punto di nuovo in Serie B ma per Trevisani vi è la seconda occasione che passa per Ferrara attraverso la SPAL di Paolo Mazza. Mazza vuol portare la sua squadra in Serie A e ingaggia giocatori esperti da affiancare ai giovani talentuosi che si affermano ogni anno. Dal 1949 al 1951 Trevisani scende in campo 71 volte segnando 27 reti costituendo il trio di attacco prima con Ciccarelli e De Vito, successivamente con Fontanesi e Bennike; nel 1951 la SPAL è promossa in Serie A.

Trevisani viene ceduto alla Fiorentina ma ormai per il veneto la carriera è al tramonto: solo 5 presenze prima di chiudere, dopo altre reti segnate in Serie C con l'Empoli, a metà degli anni '50.

In carriera ha totalizzato complessivamente 67 presenze e 9 reti in Serie A e 110 presenze e 36 reti in Serie B.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

SPAL: 1950-1951
Audace SME: 1940-1941

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.
  2. ^ Statistiche su Hellastory.net
  3. ^ Le liste di trasferimento, Il Corriere dello Sport, 31 agosto 1956, pag.3
  4. ^ Massimo D’Agostino e Alexandru Palosanu, Almanacco storico della Serie D – Stagione 1961/62, 2013, p. 248.
  5. ^ Almanacco illustrato del calcio 1980, edizioni Panini pag. 350

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]