Associazione Calcio Legnano 1950-1951

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Legnano.

A.C. Legnano
Legnano1950-51.jpg
Stagione 1950-1951
AllenatoreItalia Ugo Innocenti
Direttore tecnicoUruguay Italia Héctor Puricelli
PresidenteItalia comm. Pino Mocchetti
Serie B2º posto. Promosso in Serie A.
Maggiori presenzeCampionato: Gandolfi (39)
Miglior marcatoreCampionato: Bertoni (25)
StadioComunale

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Legnano nelle competizioni ufficiali della stagione 1950-1951.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Pino Mocchetti, presidente del Legnano dal 1945 al 1952

L'obiettivo della stagione 1950-1951 è nuovamente la promozione in Serie A. Alla luce della crescita costante, che è suggellata dal 3º posto nel campionato precedente, il presidente Pino Mocchetti decide di rinforzare ulteriormente l'organico: la promozione, questa volta, è nell'aria. Vengono acquistati il portiere Renato Gandolfi, il difensore Franco Pian, il centrocampista svedese Ivar Eidefjäll e gli attaccanti Guglielmo Trevisan, Valentino Valli e Ettore Bertoni; quest'ultimo, in particolare, è stato il capocannoniere del precedente campionato di Serie B. Vengono venduti il centrocampista Fausto Braga e l'attaccante Nereo Manzardo, mentre sono ceduti per fine prestito il difensore Sergio Realini, il centrocampista Alberto Oldani e l'attaccante Egiziano Bertolucci. Alla guida tecnica è confermato Ugo Innocenti, al cui fianco viene messo, nel ruolo di direttore tecnico e giocatore, Héctor Puricelli. Con questa profusione di mezzi economici, l'obiettivo dichiarato è la conquista della promozione in Serie A.

Ettore Bertoni, al Legnano dal 1950 al 1952

Il Legnano disputa un campionato eccellente, che si conclude con la promozione in Serie A dei Lilla grazie al 2º posto in classifica a 54 punti, quattro in meno della SPAL capolista e sette in più del Modena giunto terzo. La certezza matematica della promozione è ottenuta alla terzultima giornata nonostante la sconfitta con il Catania: il passaggio di categoria viene festeggiato nella giornata successiva, che il Legnano gioca in casa, dall'invasione di campo dei tifosi a incontro terminato, dalla banda comunale e dalla consegna di medaglie d'oro ai giocatori lilla da parte del presidente della F.I.G.C.. Dopo la partita è l'intera città di Legnano a festeggiare, con due giocatori lilla, Lorenzo Colpo e Bruno Mozzambani, che girano per il centro abitato accolti da un pubblico entusiasta.

Questa stagione è tra le migliori mai disputate dal Legnano: durante il campionato i Lilla stabiliscono molti record, che resistono imbattuti ancora dopo decenni. Tra essi, ci sono il maggior numero di vittorie consecutive (9 dalla 15a alla 23a giornata), il maggior numero di vittorie (25), il maggior numero di vittorie interne (19 su 20), il maggior numero di vittorie interne consecutive (15), il maggior numero di reti segnate (89), il maggior numero di reti segnate da un giocatore in un solo incontro (Bertoni, cinque in Legnano-Treviso 8-2), la vittoria con il più largo scarto (contro il Seregno per 7-0) e la vittoria con maggior numero di gol segnati (contro il Treviso per 8-2)[1].

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia D Luigi Asti
Italia A Ettore Bertoni
Italia P Raffaele Biaggi
Italia A Lorenzo Colpo
Svezia C Ivar Eidefjäll
Italia P Renato Gandolfi
Italia D Fedele Greco
Italia C Luciano Lupi
Italia A Giuseppe Molina (I)
Italia A Bruno Mozzambani
N. Ruolo Giocatore
Italia D Luigi Norbiato (I)
Italia D Franco Pian
Italia A Silvano Pravisano
Uruguay A Héctor Puricelli
Italia C Daniele Revere
Italia C Giovanni Battista Ronchetti
Italia A Luciano Sassi
Italia A Guglielmo Trevisan
Italia A Valentino Valli

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1950-1951.

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

Ancona
10 settembre 1950
1ª giornata
Anconitana0 – 0LegnanoStadio Dorico
Arbitro:  Liverani (Torino)

Legnano
17 settembre 1950
2ª giornata
Legnano1 – 0PisaStadio Comunale
Arbitro:  Tibaldi (Savona)

Legnano
24 settembre 1950
3ª giornata
Legnano2 – 0BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Bertolio (Torino)

Vicenza
1º ottobre 1950
4ª giornata
Vicenza1 – 1LegnanoStadio Romeo Menti
Arbitro:  Fortina (Novara)

Modena
8 ottobre 1950
5ª giornata
Modena0 – 1LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Legnano
15 ottobre 1950
6ª giornata
Legnano1 – 0MessinaStadio Comunale
Arbitro:  Zoli (Pontedera)

Legnano
22 ottobre 1950
7ª giornata
Legnano2 – 1SiracusaStadio Comunale
Arbitro:  Poggipollini (Ferrara)

Livorno
29 ottobre 1950
8ª giornata
Livorno1 – 0LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Savio (Torino)

Legnano
5 novembre 1950
9ª giornata
Legnano2 – 2VeneziaStadio Comunale
Arbitro:  Silvano (Torino)

Cremona
12 novembre 1950
10ª giornata
Cremonese1 – 1LegnanoStadio Giovanni Zini
Arbitro:  Bertolio (Torino)

Legnano
19 novembre 1950
11ª giornata
Legnano7 – 0SeregnoStadio Comunale
Arbitro:  Cartei (Firenze)

La Spezia
26 novembre 1950
12ª giornata
Spezia3 – 0LegnanoStadio Alberto Picco
Arbitro:  Liverani (Torino)

Legnano
3 dicembre 1950
13ª giornata
Legnano2 – 0
referto
SalernitanaStadio Comunale
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Treviso
10 dicembre 1950
14ª giornata
Treviso0 – 1LegnanoStadio Omobono Tenni
Arbitro:  Gemini (Roma)

Reggio Emilia
17 dicembre 1950
15ª giornata[2]
Reggiana2 – 0LegnanoStadio Comunale Mirabello
Arbitro:  Pieri (Trieste)

24 dicembre 1950
16ª giornata
- – -
Turno di riposo LEGNANO

Ferrara
31 dicembre 1950
17ª giornata
SPAL2 – 1LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Gemini (Roma)

Legnano
7 gennaio 1951
18ª giornata
Legnano2 – 0BariStadio Comunale
Arbitro:  Mosca (Napoli)

Legnano
14 gennaio 1951
19ª giornata
Legnano5 – 0CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Bilotti (Ravenna)

Verona
21 gennaio 1951
20ª giornata
Verona1 – 2LegnanoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Legnano
28 gennaio 1951
21ª giornata
Legnano5 – 1FanfullaStadio Comunale
Arbitro:  Maurelli (Roma)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Legnano
4 febbraio 1951
22ª giornata
Legnano5 – 0AnconitanaStadio Comunale
Arbitro:  Menchini (Udine)

Pisa
11 febbraio 1951
23ª giornata
Pisa1 – 2LegnanoStadio Arena Garibaldi
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Brescia
18 febbraio 1951
24ª giornata
Brescia0 – 1LegnanoStadium di Viale Piave
Arbitro:  Bellè (Venezia)

Legnano
25 febbraio 1951
25ª giornata
Legnano4 – 2VicenzaStadio Comunale
Arbitro:  Pieri (Trieste)

Legnano
4 marzo 1951
26ª giornata
Legnano2 – 0ModenaStadio Comunale
Arbitro:  Gamba (Napoli)

Messina
11 marzo 1951
27ª giornata
Messina2 – 0LegnanoStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Gemini (Roma)

Siracusa
18 marzo 1951
28ª giornata
Siracusa2 – 0LegnanoStadio Vittorio Emanuele III
Arbitro:  Massai (Pisa)

Legnano
25 marzo 1951
29ª giornata[3]
Legnano3 – 1LivornoStadio Comunale
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Venezia
1º aprile 1951
30ª giornata
Venezia0 – 0LegnanoStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Legnano
8 aprile 1951
31ª giornata
Legnano6 – 1CremoneseStadio Comunale
Arbitro:  Coppa (Mariano Comense)

Seregno
15 aprile 1951
32ª giornata
Seregno2 – 1LegnanoStadio Ferruccio Trabattoni
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Legnano
22 aprile 1951
33ª giornata
Legnano5 – 0SpeziaStadio Comunale
Arbitro:  Pieri (Trieste)

Salerno
29 aprile 1951
34ª giornata
Salernitana3 – 2
referto
LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Longagnani (Modena)

Legnano
6 maggio 1951
35ª giornata[4]
Legnano8 – 2TrevisoStadio Comunale
Arbitro:  Cartei (Firenze)

Legnano
13 maggio 1951
36ª giornata
Legnano3 – 2ReggianaStadio Comunale
Arbitro:  Selva (Torino)

20 maggio 1951
37ª giornata
 – 
Turno di riposo LEGNANO

Legnano
27 maggio 1951
38ª giornata[5]
Legnano1 – 0SPALStadio Comunale
Arbitro:  Dattilo (Roma)

Bari
3 giugno 1951
39ª giornata
Bari2 – 2LegnanoStadio della Vittoria
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Catania
10 giugno 1951
40ª giornata
Catania3 – 0LegnanoStadio Cibali
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Legnano
17 giugno 1951
41ª giornata
Legnano6 – 4VeronaStadio Comunale
Arbitro:  Gemini (Roma)

Lodi
24 giugno 1951
42ª giornata
Fanfulla5 – 2LegnanoStadio Dossenina
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti Totale DR
G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B 54 40 24 6 10 89 47 +42

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie B
Presenze Reti
Asti, L. L. Asti 280
Bertoni, E. E. Bertoni 3425
Biaggi, R. R. Biaggi 10
Colpo, L. L. Colpo 352
Eidefjäll, I. I. Eidefjäll 3716
Gandolfi, R. R. Gandolfi 390
Greco, F. F. Greco 380
Lupi, L. L. Lupi 160
Molina (I), G. G. Molina (I) 92
Mozzambani, B. B. Mozzambani 3011
Norbiato, L. L. Norbiato 100
Pian, F. F. Pian 300
Pravisano, S. S. Pravisano 3719
Puricelli, H. H. Puricelli 54
Revere, D. D. Revere 383
Ronchetti, G.B. G.B. Ronchetti 10
Sassi, L. L. Sassi 41
Trevisan, G. G. Trevisan 386
Valli, V. V. Valli 100

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Records e curiosità, statistichelilla.it. URL consultato l'8 dicembre 2015.
  2. ^ Partita rinviata per impraticabilità del campo e recuperata il 26 dicembre 1950.
  3. ^ Partita posticipata il 26 marzo 1951.
  4. ^ Partita anticipata il 5 maggio 1951.
  5. ^ Partita anticipata il 24 maggio 1951.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Calcio, Rizzoli, 1952, p. 165.
  • Carlo Fontanelli e Gianfranco Zottino, Un secolo di calcio a Legnano, Empoli, Geo Edizioni, 2004, pp. 176-180, ISBN 978-88-699-9047-2.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]