Brescia Calcio 2010-2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Brescia Calcio.

Brescia Calcio
Stagione 2010-2011
Allenatore Italia Giuseppe Iachini, poi Italia Mario Beretta, poi Italia Giuseppe Iachini
All. in seconda Italia Giuseppe Carillo
Presidente Italia Gino Corioni
Serie A 19º posto. Retrocesso in Serie B
Coppa Italia Quarto turno (eliminata)
Maggiori presenze Campionato: ÉderBrasile (29)
Totale: Éder Brasile(30)
Miglior marcatore Campionato: Andrea Caracciolo Italia(12)
Totale: Andrea Caracciolo Italia(12)
Maggior numero di spettatori 16.000 vs Juventus
(10 novembre 2010)
Minor numero di spettatori 1.232 vs Genoa
(28 novembre 2010)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti il Brescia Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2010-2011.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il Brescia torna in Serie A dopo 5 anni dall'ultima presenza nel massimo campionato. Questo sarà il 22º campionato giocato in Serie A dal Brescia nella sua storia.

Le rondinelle si rafforzano acquistando il portiere Matteo Sereni, il terzino sinistro Fabio Daprelà, il difensore Jonathan Zebina, il centrocampista Panagiōtīs Kone e gli attaccanti Alessandro Diamanti e Éder Citadin Martins. Lasciano Brescia, invece, il difensore Andrea Rispoli, il centrocampista Jürgen Säumel e l'attaccante Libor Kozák.

Alla prima giornata, il Brescia subisce una sconfitta esterna con il Parma per 2-0, ma la giornata seguente vede i lombardi ottenere la loro prima vittoria stagionale, per 3-2 con il Palermo. Seguono due vittorie, una esterna per 1-0 con il Chievo e un'altra interna per 2-1 con la Roma, fino a una sconfitta per 2-1 con il Bari la giornata seguente. Seguono quindi quattro sconfitte fino al pareggio di San Siro con l'Inter per 1-1, seguito da un altro pareggio, sempre per 1-1, con la Juventus in casa. Dopo quattro partite in cui il Brescia raccoglie un solo punto (pareggio interno per 0-0 con il Genoa), a seguito della sconfitta esterna per 3-0 con il Milan l'allenatore Giuseppe Iachini viene esonerato e sostituito da Mario Beretta, che esordisce con una vittoria per 1-0 con la Sampdoria. Tuttavia, la dirigenza di Beretta non sarà molto positiva, con 5 sconfitte interrotte solo dalla vittoria interna per 2-0 sul Parma. A seguito della sconfitta interna per 3-0 con il Chievo, Beretta viene esonerato e Iachini richiamato. Il "ridebutto" di Iachini vede i lombardi pareggiare 1-1 in esterna con la Roma.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2010-2011 è Mass, mentre lo sponsor ufficiale è UBI Banco di Brescia.

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza Divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Luigi Corioni
  • Vice Presidente: Luca Saleri
  • Direttore Generale: Fabio Corioni
  • Amministrazione: Rosanna Pedrollo

Area organizzativa

  • Segretario generale: Maurizio Lombardo
  • Team manager: Edoardo Piovani

Area comunicazione

  • Responsabile area comunicazione: Silvia Corioni
  • Ufficio Stampa: Stefano Gelona

Area marketing

  • Ufficio marketing: Silvia Corioni

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Fabio De Nard
  • Medico sociale: Diego Giuliani
  • Massofisioterapisti: Fausto Balduzzi, Alex Maggi, Enzo Verzeletti

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Michele Arcari
2 Italia D Davide Zoboli
3 Svizzera D Fabio Daprelà
4 Italia C Antonio Filippini
5 Francia D Jonathan Zebina
6 Italia D Francesco Bega
7 Brasile A Éder
8 Ungheria C Adam Vass
9 Italia A Andrea Caracciolo (vice c.)
11 Cile C Nicolás Córdova
12 Italia P Nicola Leali
14 Ungheria A Robert Feczesin
14 Italia C Cristiano Zanetti[1]
15 Italia D Marco Zambelli
16 Paraguay D Víctor Hugo Mareco
17 Italia C Davide Baiocco
18 Italia A Davide Possanzini (capitano)
19 Italia C Alessandro Budel
19 Slovacchia C Richard Lašík
N. Ruolo Giocatore
20 Italia D Pietro Accardi[1]
21 Francia D Sebastian De Maio
22 Italia P Matteo Sereni
23 Italia D Simone Dallamano
24 Italia C Lorenzo Tassi
26 Italia C Harouna Bara
27 Nigeria D Frank Deen Salihu Kamalu
28 Svizzera D Gaetano Berardi
29 Argentina A Juan Ignacio Antonio
30 Brasile A Jonathas[1]
31 Italia C Riccardo Taddei
32 Italia C Alessandro Diamanti
33 Grecia C Panagiōtīs Kone
34 Italia P Alessio Cragno
36 Italia A Davide Lanzafame[1]
37 Slovacchia P Michal Hrívnák
38 Ghana C Nana Welbeck
56 Finlandia C Perparim Hetemaj
Grecia D Christian Miljevic[1]

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore: Italia Giuseppe Iachini
Allenatore in seconda: Italia Max Canzi
Preparatore atletico: Italia Paolo Lazzarin
Preparatore atletico: Italia Alessio Squassoni
Collaboratore tecnico: Italia Luca Pergher
Allenatore portieri: Italia Giacomo Violini
Allenatore primavera: Italia Giampaolo Saurini
Allenatore in seconda primavera: Italia Egidio Salvi
Preparatore atletico primavera: Italia Tommaso Chiriatti
Allenatore portieri primavera: Italia Mauro Bacchin
Responsabile sanitario: Italia Fabio De Nard
Medico Sociale: Italia Diego Giuliani
Massofisioterapista: Italia Fausto Balduzzi
Massofisioterapista: Italia Enzo Verzelletti
Massofisioterapista: Italia Alex Maggi

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 all'1/9)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Simone Canalicchio Canavese definitivo[2]
P Andrea Caroppo Palermo fine prestito
P Damiano Crescenti Inter prestito con diritto di riscatto
P Matteo Sereni Torino definitivo (1,5 milioni €)[3]
D Fabio Daprelà West Ham Utd definitivo[4]
D Davide Ferrari West Ham Utd fine prestito
D Marco Gorzegno Sassuolo fine prestito
D Edoardo Lancini Lumezzane prestito[5]
D Luigi Maresca Ostuni definitivo[2]
D Jonathan Zebina Juventus definitivo[6]
D Davide Zoboli Torino fine prestito
C Martin Ciaghi Südtirol prestito diritto riscatto metà[2][7]
C Antonio Filippini Livorno definitivo[8]
C Mattia Gualeni Lumezzane prestito[5]
C Andrea Mantovani Darfo Boario fine prestito
C Aniello Salzano Union Quinto definitivo[2]
C Luigi Alberto Scaglia Torino fine prestito
A Juan Ignacio Antonio River Plate definitivo[9]
A Emanuele Bardelloni Sampdoria fine prestito
A Alessandro Diamanti West Ham Utd definitivo (2,2 milioni €)[10][11][12]
A Éder Citadin Martins Empoli definitivo[13]
A Robert Feczesin Debrecen fine prestito
A Adama Fofana Isola Liri fine prestito
A Panagiōtīs Kone Īraklīs definitivo[14]
A Denis Maccan Andria BAT fine prestito
A Roland Varga Újpest fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Andrea Caroppo Verona compartecipazione[15]
P Manuel Offer Trento prestito
P Sergio Viotti Triestina compartecipazione[16]
D Davide Ferrari Rodengo Saiano prestito[17]
D Marco Gorzegno Empoli prestito[17]
D Walter López Cerro fine prestito
D Antonio Magli Como compartecipazione[18]
D Andrea Rispoli Parma fine prestito[19]
C Omar El Kaddouri Südtirol prestito[20]
C Andrea Mantovani Feralpisalò prestito[21]
C Alessio Manzoni Parma fine prestito
C Marco Martina Rini Verona prestito diritto riscatto metà[15]
C Fabrizio Paghera Verona prestito diritto riscatto metà[15]
C Bartosz Salamon Foggia prestito[18]
C Jürgen Säumel Torino fine prestito
C Luigi Alberto Scaglia Torino prestito diritto riscatto metà[17]
A Emanuele Bardelloni Como prestito[18]
A Libor Kozák Lazio fine prestito
A Denis Maccan Pergocrema prestito[22]
A Roland Varga Foggia prestito[18]

Sessione invernale (dal 3/1 all'31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Grecia Christian Miljevic PAOK definitivo
D Italia Pietro Accardi Sampdoria scambio
A Italia Davide Lanzafame Juventus prestito
C Italia Cristiano Zanetti Fiorentina definitivo
A Brasile Jonathas AZ Alkmaar prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Michal Hrívnák Mantova prestito
D Sebastian De Maio Frosinone prestito
D Gilberto Martínez Sampdoria scambio
C Alessandro Budel Torino prestito[23]
A Robert Feczesin Ascoli prestito
A Riccardo Taddei Triestina definitivo
A Juan Ignacio Antonio Ascoli prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Parma
29 agosto 2010, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Parma 2 – 0
referto
Brescia Stadio Ennio Tardini (12.630 spett.)
Arbitro Italia Damato (Barletta)

Brescia
12 settembre 2010, ore 12:30 CEST
2ª giornata
Brescia 3 – 2
referto
Palermo Stadio Mario Rigamonti (8.000 spett.)
Arbitro Italia Tagliavento (Terni)

Verona
19 settembre 2010, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Chievo 0 – 1
referto
Brescia Stadio Marcantonio Bentegodi (9.370 spett.)
Arbitro Italia Gava (Conegliano Veneto)

Brescia
22 settembre 2010, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Brescia 2 – 1
referto
Roma Stadio Mario Rigamonti (11.715 spett.)
Arbitro Italia Russo (Nola)

Bari
26 settembre 2010, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Bari 2 – 1
referto
Brescia Stadio San Nicola (16.833 spett.)
Arbitro Italia Guida (Torre Annunziata)

Roma
3 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Lazio 1 – 0
referto
Brescia Stadio Olimpico (29.555 spett.)
Arbitro Italia Celi (Campobasso)

Brescia
17 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Brescia 0 – 1
referto
Udinese Stadio Mario Rigamonti (5.397 spett.)
Arbitro Italia Romeo (Verona)

Lecce
24 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Lecce 2 – 1
referto
Brescia Stadio Via del Mare (6.837 spett.)
Arbitro Italia Peruzzo (Schio)

Brescia
31 ottobre 2010, ore 15:00 CET
9ª giornata
Brescia 0 – 1
referto
Napoli Stadio Mario Rigamonti (6.800 spett.)
Arbitro Italia Valeri (Roma)

Milano
6 novembre 2010, ore 20:45 CET
10ª giornata
Inter 1 – 1
referto
Brescia Stadio Giuseppe Meazza (58.183 spett.)
Arbitro Italia Gava (Conegliano)

Brescia
10 novembre 2010, ore 20:45 CET
11ª giornata
Brescia 1 – 1
referto
Juventus Stadio Mario Rigamonti (16.000 spett.)
Arbitro Italia Damato (Barletta)

Bologna
14 novembre 2010, ore 15:00 CET
12ª giornata
Bologna 1 – 0
referto
Brescia Stadio Renato Dall'Ara (13.304 spett.)
Arbitro Italia Pierpaoli (Firenze)

Brescia
21 novembre 2010, ore 15:00 CET
13ª giornata
Brescia 1 – 2
referto
Cagliari Stadio Mario Rigamonti (3.893 spett.)
Arbitro Italia Celi (Bari)

Brescia
28 novembre 2010, ore 15:00 CET
14ª giornata
Brescia 0 – 0
referto
Genoa Stadio Mario Rigamonti (3.532 spett.)
Arbitro Italia Banti (Livorno)

Milano
4 dicembre 2010, ore 20:45 CET
15ª giornata
Milan 3 – 0
referto
Brescia Stadio Giuseppe Meazza (41.418 spett.)
Arbitro Italia Gervasoni (Mantova)

Brescia
12 dicembre 2010, ore 15:00 CET
16ª giornata
Brescia 1 – 0
referto
Sampdoria Stadio Mario Rigamonti (11.043 spett.)
Arbitro Italia Giannoccaro (Lecce)

Catania
19 dicembre 2010, ore 15:00 CET
17ª giornata
Catania 1 – 0
referto
Brescia Stadio Angelo Massimino (9283 spett.)
Arbitro Italia Orsato (Schio)

Brescia
6 gennaio 2011, ore 15:00 CET
18ª giornata
Brescia 1 – 2
referto
Cesena Stadio Mario Rigamonti (5000 spett.)
Arbitro Italia Banti (Livorno)

Firenze
9 gennaio 2011, ore 15:00 CET
19ª giornata
Fiorentina 3 – 2
referto
Brescia Stadio Artemio Franchi (20.664 spett.)
Arbitro Italia Mazzoleni (Bergamo)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Brescia
16 gennaio 2011, ore 15:00 CET
20ª giornata
Brescia 2 – 0
referto
Parma Stadio Mario Rigamonti (9.980 spett.)
Arbitro Italia Bergonzi (Genova)

Palermo
22 gennaio 2011, ore 18:00 CET
21ª giornata
Palermo 1 – 0
referto
Brescia Stadio Renzo Barbera (21.152 spett.)
Arbitro Italia Gervasoni (Mantova)

Brescia
30 gennaio 2011, ore 12:30 CET
22ª giornata
Brescia 0 – 3
referto
Chievo Stadio Mario Rigamonti (5.166 spett.)
Arbitro Italia Brighi (Cesena)

Roma
2 febbraio 2011, ore 15:00 CET
23ª giornata
Roma 1 – 1
referto
Brescia Stadio Olimpico
Arbitro Italia De Marco (Chiavari)

Brescia
6 febbraio 2011, ore 15:00 CET
24ª giornata
Brescia 2 – 0
referto
Bari Stadio Mario Rigamonti (6.014 spett.)
Arbitro Italia Rizzoli (Bologna)

Brescia
13 febbraio 2011, ore 15:00 CET
25ª giornata
Brescia 0 – 2
referto
Lazio Stadio Mario Rigamonti (6.269 spett.)
Arbitro Italia Giannoccaro (Lecce)

Udine
20 febbraio 2011, ore 15:00 CET
26ª giornata
Udinese 0 – 0
referto
Brescia Stadio Friuli (15.214 spett.)
Arbitro Italia Bergonzi (Genova)

Brescia
27 febbraio 2011, ore 15:00 CET
27ª giornata
Brescia 2 – 2
referto
Lecce Stadio Mario Rigamonti (4.677 spett.)
Arbitro Italia Morganti (Ascoli Piceno)

Napoli
6 marzo 2011, ore 15:00 CET
28ª giornata
Napoli 0 – 0
referto
Brescia Stadio San Paolo (29.146 spett.)
Arbitro Italia Mazzoleni (Bergamo)

Brescia
13 marzo 2011, ore 15:00 CET
29ª giornata
Brescia 1 – 1
referto
Inter Stadio Mario Rigamonti (17.000 spett.)
Arbitro Italia Rocchi (Firenze)

Torino
20 marzo 2011, ore 15:00 CET
30ª giornata
Juventus 2 – 1
referto
Brescia Stadio Olimpico (19.162 spett.)
Arbitro Italia Celi (Campobasso)

Brescia
3 aprile 2011, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Brescia 3 – 1
referto
Bologna Stadio Mario Rigamonti (7.000 spett.)
Arbitro Italia Romeo (Verona)

Cagliari
10 aprile 2011, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Cagliari 1 – 1
referto
Brescia Stadio Sant'Elia
Arbitro Italia Bergonzi (Genova)

Genova
17 aprile 2011, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Genoa 3 – 0
referto
Brescia Stadio Luigi Ferraris (21.540 spett.)
Arbitro Italia Brighi (Cesena)

Brescia
23 aprile 2011, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Brescia 0 – 1
referto
Milan Stadio Mario Rigamonti (22.123 spett.)
Arbitro Italia Mazzoleni (Bergamo)

Genova
1º maggio 2011, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Sampdoria 3 – 3
referto
Brescia Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Italia Rocchi (Firenze)

Brescia
8 maggio 2011, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Brescia 1 – 2
referto
Catania Stadio Mario Rigamonti
Arbitro Italia Orsato (Schio)

Cesena
15 maggio 2011, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Cesena 1 – 0
referto
Brescia Stadio Dino Manuzzi
Arbitro Italia Celi (Campobasso)

Brescia
22 maggio 2011, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Brescia 2 – 2
referto
Fiorentina Stadio Mario Rigamonti
Arbitro Italia Calvarese (Teramo)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Brescia
27 ottobre 2010, ore 20:30 CEST
Terzo turno
Brescia 1 – 0
referto
Cittadella Stadio Mario Rigamonti
Arbitro Pinzani (Empoli)

Catania
25 novembre 2010, ore 20:30 CET
Quarto turno
Catania 5 – 1
referto
Brescia Stadio Angelo Massimino
Arbitro Ciampi (Roma)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 32 19 6 5 8 22 24 19 1 6 12 12 28 38 7 11 20 34 52 -18
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 1 0 0 1 0 1 0 0 1 1 5 2 1 0 1 2 5 -3
Totale - 20 7 5 8 23 24 20 1 6 13 13 33 40 8 11 21 36 57 -21

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Tra parentesi le autoreti.

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Antonio, J. J. Antonio 0 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0
Arcari, M. M. Arcari 4 -4 1 0 2 -5 0 0 6 -9 1 0
Baiocco, D. D. Baiocco 11 0 2 0 2 0 0 0 13 0 2 0
Bega, F. F. Bega 9 0 3 0 1 0 0 0 10 0 3 0
Berardi, G. G. Berardi 9 0 2 0 2 0 1 0 11 0 3 0
Budel, A. A. Budel 9 0 0 0 2 0 0 0 11 0 0 0
Caracciolo, A. A. Caracciolo 15 5 2 0 0 0 0 0 15 5 2 0
Córdova, N. N. Córdova 13 0 1 0 0 0 0 0 13 0 1 0
Dallamano, S. S. Dallamano 12 1 2 0 1 0 0 0 13 1 2 0
Daprelà, F. F. Daprelà 4 0 0 0 1 0 0 0 5 0 0 0
De Maio, S. S. De Maio 2 0 0 0 2 0 0 0 4 0 0 0
Diamanti, A. A. Diamanti 11 2 4 1 1 1 0 0 12 3 4 1
Eder Éder 15 1 1 0 1 0 0 0 16 1 1 0
Feczesin, R. R. Feczesin 1 0 0 0 2 1 1 0 3 1 1 0
Filippini, A. A. Filippini 2 0 0 0 1 0 1 0 3 0 1 0
Hetemaj, P. P. Hetemaj 13 1 4 0 1 0 0 0 14 1 4 0
Kamalu, F. F. Kamalu 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Kone, P. P. Kone 14 1 1 0 0 0 0 0 14 1 1 0
Lanzafame, D. D. Lanzafame 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Leali, N. N. Leali 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Mareco, V. V. Mareco 0 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0
Martínez, G. G. Martínez 14 0 4 0 0 0 0 0 14 0 4 0
Possanzini, D. D. Possanzini 11 0 0 0 2 0 0 0 13 0 0 0
Sereni, M. M. Sereni 11 -16 0 0 0 0 0 0 11 -16 0 0
Taddei, R. R. Taddei 2 0 0 0 1 0 0 0 3 0 0 0
Vass, Á. Á. Vass 8 0 3 0 2 0 0 0 10 0 3 0
Zambelli, M. M. Zambelli 7 0 0 0 1 0 0 0 8 0 0 0
Zanetti, C. C. Zanetti 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Zebina, J. J. Zebina 9 0 3 0 0 0 0 0 9 0 3 0
Zoboli, D. D. Zoboli 1 0 1 0 1 0 0 0 2 0 1 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato
  2. ^ a b c d E' sbocciata la nuova Primavera, in bresciaoggi.it, 30 luglio 2010.
  3. ^ Ufficiale: MATTEO SERENI è un giocatore del Brescia, in bresciaonline.it, 5 luglio 2010.
  4. ^ Ufficiale: Daprelà è un giocatore del Brescia, in bresciaonline.it, 30 agosto 2010.
  5. ^ a b Due giovani rossoblu in prestito al Brescia..., in aclumezzane.it, 6 agosto 2010.
  6. ^ Ufficiale: Zebina è un giocatore del Brescia, in bresciacalcio.it, 31 agosto 2010.
  7. ^ CIAGHI, CLEMENTI E FODOR NEL CALCIO CHE CONTA, in fc-suedtirol.com, 28 luglio 2010.
  8. ^ Ufficiale: Antonio Filippini è un giocatore del Brescia, in bresciacalcio.it, 10 settembre 2010.
  9. ^ Ufficiale: Antonio Juan Ignacio è un giocatore del Brescia, in bresciacalcio.it, 23 settembre 2010.
  10. ^ Diamanti departs, in whufc.com, 24 agosto 2010. (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2010).
  11. ^ Ufficiale: Diamanti è un giocatore del Brescia, in bresciacalcio.it, 24 agosto 2010.
  12. ^ West Ham sell Alessandro Diamanti to Brescia for £1.8m, in bbc.co.uk, 24 agosto 2010.
  13. ^ Ufficiale: Eder è un giocatore del Brescia, in bresciacalcio.it, 20 agosto 2010.
  14. ^ UFFICIALE: il Brescia acquista il greco Kone dall'Iraklis, in tuttomercatoweb.com, 12 agosto 2010.
  15. ^ a b c Prosegue la preparazione. Caroppo, Martina Rini e Paghera all'Hellas Verona, in bresciaonline.it, 19 luglio 2010.
  16. ^ Ufficiale, Sergio Viotti alla Triestina, in bresciacalcio.it, 9 agosto 2010.
  17. ^ a b c Mercato: ceduti in prestito Ferrari, Gorzegno e Scaglia, in bresciacalcio.it, 31 agosto 2010.
  18. ^ a b c d Ufficiale: Varga e Salamon a Foggia, Bardelloni e Magli a Como, in bresciaonline.it, 22 luglio 2010.
  19. ^ Il giocatore è in comproprietà tra i due club
  20. ^ UFFICIALE: El Kaddouri è del Sudtirol, in tuttomercatoweb.com, 30 agosto 2010.
  21. ^ UFFICIALE: FeralpiSalò, arrivano in quattro, in tuttomercatoweb.com, 12 luglio 2010.
  22. ^ Maccan al Pergocrema, in bresciaonline.it, 29 luglio 2010.
  23. ^ UFFICIALE: Budel al Torino, in TUTTO MERCATO WEB.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]