Federico Balzaretti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Federico Balzaretti
Federico Balzaretti Euro 2012 vs England.JPG
Balzaretti con la maglia dell'Italia agli Europei 2012
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178[1] cm
Peso 70[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Roma Roma
Carriera
Giovanili
Torino Torino
Squadre di club1
1998-1999 Torino Torino 0 (0)
1999-2001 Varese Varese 44 (0)
2001-2002 Siena Siena 16 (0)
2002-2005 Torino Torino 94 (2)
2005-2007 Juventus Juventus 57 (2)
2007-2008 Fiorentina Fiorentina 6 (0)
2008-2012 Palermo Palermo 143 (3)
2012- Roma Roma 38 (1)
Nazionale
2000-2002
2002
2010-
Italia Italia U-20
Italia Italia U-21
Italia Italia
23 (1)
4 (0)
16 (0)
Palmarès
UEFA European Cup.svg  Europei di calcio
Argento Polonia-Ucraina 2012
Giochi del Mediterraneo.svg  Giochi del Mediterraneo
Argento Tunisi 2001
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 ottobre 2013

Federico Balzaretti (Torino, 6 dicembre 1981) è un calciatore italiano, difensore della Roma e della Nazionale italiana.

Cresciuto nel Torino, vive le prime esperienze da professionista in prestito a Varese e Siena, tornando al Torino per giocare un anno in Serie A e due in Serie B. In seguito si trasferisce alla Juventus, giocando un anno in Serie A e Champions League con la vittoria del campionato non valida per i fatti di Calciopoli e la successiva stagione in cadetteria con la risalita. Ceduto alla Fiorentina nel 2007, dopo mezza stagione passa al Palermo con cui gioca titolare in Europa League. In questi anni conquista la maglia della Nazionale, venendo ritenuto uno dei migliori terzini sinistri d'Europa.[2] Partecipa agli Europei del 2012, in cui l'Italia perde la finale con la Spagna. Nella stessa estate si trasferisce alla Roma.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dalla sua ex compagna Jessica ha avuto due figlie: Lucrezia, nata nel 2006,[3] e Ginevra Vittoria, quest'ultima nata il 12 maggio 2008.[4]

Il 13 giugno 2011 si è sposato con Eleonora Abbagnato, in quello che è stato definito il "matrimonio dell'anno" celebrato alla Cappella Palatina del Palazzo dei Normanni;[5] le sue due figlie hanno portato le fedi all'altare[5] mentre Mattia Cassani e Giorgio Chiellini gli hanno fatto da testimoni.[6] Il 24 gennaio 2012 è diventato padre per la terza volta: la sua terza figlia si chiama Julia.[7]

Il 21 luglio 2012 diventa cittadino di Pezzana, paese dei suoi genitori, dopo voto unanime del consiglio comunale del sindaco Giuseppe Trecate.[8]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Possiede spiccate doti offensive, tipiche del suo ruolo di terzino fluidificante sinistro.[9] Fra le sue caratteristiche principali vi sono l'abilità nel cross e nella corsa,[10] che lo rendono sempre presente sia in fase difensiva sia offensiva,[11] anche grazie alla sua resistenza.[12][13]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizi[modifica | modifica sorgente]

Accolto dall'età di sei anni nelle giovanili del Torino, gioca nelle serie minori con le maglie di Varese e Siena, alle quali viene ceduto in prestito.

Tornato al Torino, esordisce in Serie A il 14 settembre 2002 contro l'Inter. Con i granata retrocessi in Serie B, diventa uno degli uomini più importanti della squadra.[14]

Nel campionato di Serie B 2004-2005 con il Torino guadagna la promozione nella massima serie.[14] Questa promozione raggiunta sul campo viene perduta a causa del fallimento della società durante il problematico ritiro precampionato.[15] Il 10 agosto 2005 Balzaretti, come tutti gli altri giocatori, viene svincolato e lasciato libero di accordarsi con un'altra squadra.[16]

Juventus[modifica | modifica sorgente]

Pochi giorni dopo viene ingaggiato a parametro zero dalla Juventus. Proprio lui che aveva giurato amore eterno alla causa granata,[17] ora passa a difendere i colori dell'altra squadra cittadina, anche per far restare in Piemonte l'allora moglie che era incinta della figlia Lucrezia.[18] Questo trasferimento fu interpretato come un gesto di tradimento dai tifosi granata, che da allora hanno ricoperto di fischi e insultato Balzaretti ogni volta che è tornato a Torino da avversario.[19][20]

Con Fabio Capello trova spesso posto nell'undici titolare in assenza del pariruolo Giorgio Chiellini. Al suo primo anno in bianconero, nella quale colleziona 28 presenze (di cui 4 in Champions League), la squadra si classifica prima nel campionato 2005-2006, ma non vince lo scudetto: in seguito alle responsabilità della Juventus nello scandalo Calciopoli, lo scudetto viene assegnato all'Inter e la società retrocede in Serie B.

Rimane alla Juventus nella stagione 2006-2007, in Serie B, segnando contro il Crotone il suo primo gol in bianconero, nella vittoriosa partita contro i calabresi (5-0). Si ripete contro l'AlbinoLeffe. A fine stagione Balzaretti non rientra più nei piani della Juventus.[21]

Fiorentina[modifica | modifica sorgente]

Balzaretti con la maglia della Fiorentina.

Il 20 giugno 2007 viene acquistato dalla Fiorentina per 3,8 milioni di euro, firmando un contratto quadriennale. Pochi giorni dopo, intervistato dai giornalisti, spiega di essere stato letteralmente "scaricato" dalla squadra bianconera.[22]

Con la maglia viola ha disputato 6 partite in campionato, 2 in Coppa Italia e 3 in Coppa UEFA, per un totale di 11 apparizioni, poiché l'allenatore della squadra, Cesare Prandelli, gli preferiva giocatori come Manuel Pasqual e Massimo Gobbi e il loro rapporto non era quindi dei migliori.[23] Nel gennaio 2008 Balzaretti lascia dunque la Toscana; ritroverà Prandelli come commissario tecnico della Nazionale italiana, che tornerà a prenderlo in considerazione per le convocazioni.

Palermo[modifica | modifica sorgente]

Balzaretti all'inizio della militanza nel Palermo

Il 25 gennaio 2008, durante la sessione invernale del calciomercato, passa al Palermo sempre per 3,8 milioni di euro[24] e firma un contratto con scadenza nel 2011[25] con ingaggio da 900.000 euro annui.[26] Nella squadra rosanero veste la maglia numero 42 in onore del padre, nato nel 1942.[27] Con questa squadra, negli anni, si è rivelato uno dei migliori esterni sinistri del campionato italiano.[28]

Esordisce con il rosanero il 2 febbraio 2008 in Palermo-Livorno (1-0),[29] rendendosi autore di una prestazione positiva.[30]

Nella mezza stagione a Palermo diventa un titolare della squadra, giocando 16 partite di campionato. Riconfermato titolare per la stagione successiva, colleziona 33 presenze in campionato senza segnare alcune rete. In poco tempo diventa uno dei giocatori chiave della squadra.[31]

Il 18 ottobre 2009 segna la prima rete sia in Serie A che con la maglia del Palermo, utile ai fini della vittoria in trasferta contro il Livorno (1-2) all'ottava giornata di campionato, con un potente sinistro, dopo aver ricevuto il pallone da Mattia Cassani con un cross dalla fascia.[32]

Il 6 dicembre, giorno del suo ventottesimo compleanno, ha potuto festeggiare le sue 100 presenze in Serie A nella 15ª giornata di campionato che ha visto i rosanero battere per 2-1 il Cagliari; esse sono suddivise tra Torino (13), Juventus (20), Fiorentina (6) e Palermo (61).

L'11 gennaio 2010 prolunga fino al 2013 il contratto con la società rosanero in scadenza nel 2011, estendendolo di altri due anni.[33]

La stagione 2009-2010 è stata une delle migliori della sua carriera, nella quale ha dimostrato attaccamento alla maglia ed ha sfiorato l'idea di essere convocato in Nazionale. Chiude con 34 presenze in campionato e 2 in Coppa Italia.

Il 31 ottobre 2010, in Palermo-Lazio (0-1) della nona giornata del campionato,[34] ha raggiunto le 100 presenze con la maglia del Palermo così suddivise: 92 in campionato, 3 in Coppa Italia e 5 in Europa League.[35] Il 19 dicembre, in Bari-Palermo (1-1) della 17ª giornata, ha disputato la centesima partita in Serie A con la maglia rosanero. Il 23 aprile 2011, in Palermo-Napoli (2-1) della 34ª giornata di campionato,[36] realizza la seconda rete in una stagione di massima serie (l'altra al Brescia nella seconda giornata), facendo così registrare un record personale.[37] Oltre alle due reti già citate, le presenze stagionali sono 44, suddivise fra campionato, Coppa Italia (persa in finale contro l'Inter per 3-1) ed Europa League; è stato considerato in quella stagione come uno dei migliori terzini del campionato per prestazioni e numero di assist (in totale 6 assist serviti ai compagni).[38][39][40]

Federico Balzaretti con la maglia della Roma nell'amichevole contro il Chelsea disputata il 10 agosto

Titolare nella stagione 2011-2012, si infortuna in Palermo-Udinese (1-1) della 29ª giornata di campionato[41] disputata il 24 marzo.[42] Rientra in campo il 6 maggio nell'ultima partita casalinga dei rosanero, nel 4-4 contro il ChievoVerona, subentrando a Nicolás Bertolo al 58'.[43] Salta la partita successiva, l'ultima di campionato per una laringotracheite,[44] chiudendo quindi la stagione con 27 presenze in campionato e 2 in Europa League.

Lascia il Palermo dopo quattro stagioni e mezzo, collezionando complessivamente 159 presenze e 3 reti.

Roma[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver rifiutato il prolungamento di contratto col Palermo (che gli offriva un triennale da 1,2 milioni di euro annui e un futuro da dirigente),[45] il 1º agosto 2012 si trasferisce alla Roma[46] per 4,5 milioni di euro, firmando un contratto della durata di tre anni[47] a 1,5 milioni a stagione.[48][49] Lo stesso giorno è stata pubblicata sul sito ufficiale del Palermo una lettera di saluto e ringraziamento ai tifosi rosanero.[50] Esordisce in maglia giallorossa nº 42, mantenendo quindi la casacca che aveva al Palermo, nella gara casalinga contro il Catania (2-2), valevole per la prima giornata di campionato.[51] Il 27 gennaio 2013 viene inserito nella Squadra dell'anno al Gran Galà del calcio AIC.[52] Chiude la stagione con 27 presenze in campionato e 5 in Coppa Italia, fra cui la finale persa per 1-0 contro la Lazio. Segna la sua prima rete con la maglia della Roma il 22 settembre 2013, siglando il gol che sblocca il derby contro la Lazio (2-0) della quarta giornata del campionato di Serie A 2013-2014.[53]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Federico Balzaretti durante la finale dell'Europeo 2012 contro la Spagna

Tra il 2000 e il 2002 gioca 23 partite (segnando un gol) con la Nazionale Under-20 e 4 partite con l'Under-21, sotto la gestione di Francesco Rocca.

Il 14 novembre 2010 riceve la prima convocazione in Nazionale maggiore, a quasi 29 anni, dal commissario tecnico Cesare Prandelli in vista dell'amichevole contro la Romania del 17 novembre.[54] In tale partita, finita 1-1, esordisce dal primo minuto giocando l'intero incontro.[55]

Federico Balzaretti durante la finale dell'Europeo 2012 contro la Spagna (a sinistra Cesc Fàbregas)

Il 20 marzo 2011 riceve la convocazione in vista delle partite contro Slovenia (qualificazione agli Europei 2012) ed Ucraina (amichevole):[56][57] gioca la prima partita - disputata il 25 marzo e vinta in trasferta per 1-0 - da titolare, disputando ancora una volta tutti i 90 minuti e fornendo a Thiago Motta l'assist per il gol partita.[58] In tutto saranno 4 le apparizioni nel girone di qualificazione.

Il 13 maggio 2012 viene inserito dal CT Prandelli nella lista dei 32 calciatori pre-convocati per la fase di preparazione in vista dell'Europeo 2012,[59] venendo poi incluso nella lista definitiva consegnata il 29 maggio.[60] Per le prime due partite del girone contro Spagna e Croazia Prandelli schiera la squadra con 3-5-2 e a sinistra gioca titolare Emanuele Giaccherini.[61] Debutta quindi nella terza partita del girone e quindi gioca anche le tre partite della fase finale, con l'Italia schierata con il 4-4-2; in particolare, nella semifinale contro la Germania viene schierato sulla fascia destra.[62] La Nazionale italiana perde 4-0 contro la Spagna in finale, in cui Balzaretti, che fino ai quarti ha ben figurato nel torneo,[63] subentra al 20' all'infortunato Giorgio Chiellini.[64]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 29 ottobre 2013.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1999-2000 Italia Varese C1 17 0 CIC  ?  ? - - - - - - 17+ 0+
2000-2001 C1 27 0 CIC+CI 0+2 0+0 - - - - - - 29+ 0+
Totale Varese 44 0 2+ 0+ 46+ 0+
2001-2002 Italia Siena B 16 0 CI 4 0 - - - - - - 20 0
2002-2003 Italia Torino A 13 0 CI 1 0 - - - - - - 14 0
2003-2004 B 39 0 CI 0 0 - - - - - - 39 0
2004-2005 B 38+4[65] 1+1[65] CI 7 0 - - - - - - 49 2
Totale Torino 90+4[65] 1+1[65] 8 0 102 2
2005-2006 Italia Juventus A 20 0 CI 4 0 UCL 4 0 - - - 28 0
2006-2007 B 37 2 CI 3 0 - - - - - - 40 2
Totale Juventus 57 2 7 0 4 0 68 2
2007-gen. 2008 Italia Fiorentina A 6 0 CI 2 0 CU 3 0 - - - 11 0
gen.-giu. 2008 Italia Palermo A 16 0 CI 0 0 - - - - - - 16 0
2008-2009 A 33 0 CI 1 0 - - - - - - 34 0
2009-2010 A 34 1 CI 2 0 - - - - - - 36 1
2010-2011 A 33 2 CI 4 0 UEL 7[66] 0 - - - 44 2
2011-2012 A 27 0 CI 0 0 UEL 2[67] 0 - - - 29 0
Totale Palermo 143 3 7 0 9 0 - - 159 3
2012-2013 Italia Roma A 27 0 CI 5 0 - - - - - - 32 0
2013-2014 A 11 1 CI 0 0 - - - - - - 11 1
Totale Roma 38 1 5 0 - - - - 43 1
Totale carriera 394+4 7+1 35+ 0+ 16 0 449+ 8+

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Juventus: 2006-2007

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Italia Under-20: 2001-2002

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Squadra dell'anno: 2012

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Federico Balzaretti in Worldfootball.net. URL consultato l'11 agosto 2012.
  2. ^ Corriere dello Sport, 11 settembre 2011.
  3. ^ Balzaretti e Nocerino si raccontano Ilpalermocalcio.it
  4. ^ Auguri a Balzaretti, è nata Ginevra Vittoria Ilpalermocalcio.it
  5. ^ a b Calcio: tifosi in festa per nozze Balzaretti-Abbagnato Ansa.it
  6. ^ Nadia La Malfa, Corriere dello Sport, 13 giugno 2011.
  7. ^ È nata Julia Balzaretti Palermocalcio.it
  8. ^ Balzaretti cittadino onorario di Pezzana edizioni.lastampa.it
  9. ^ Alessio Alaimo, Francesco Coco gioca Palermo - Milan in Tutto Mercato Web, 19 aprile 2010. URL consultato il 13 dicembre 2010.
  10. ^ Quanti nomi da segnare in questa Under 20 archiviostorico.gazzetta.it
  11. ^ Fabrizio Vitale, La Gazzetta dello Sport, 23 novembre 2010.
  12. ^ Palermo, sulle fasce si riparte da Cassani-Balzaretti Tuttopalermo.net
  13. ^ Palermo, quasi fatta per Gobbi Tuttopalermo.net
  14. ^ a b Balzaretti, questa è una settimana da ricordare archiviostorico.gazzetta.it
  15. ^ Il pallone racconta: Federico Balzaretti
  16. ^ I calciatori svincolati di autorità del Torino Calcio Calcioelegge.com
  17. ^ Juve, la carica dei piemontesi, espresso.repubblica.it, 3 novembre 2006. URL consultato il 25 gennaio 2008.
  18. ^ Balzaretti: "Io resto del Toro" Aol.it
  19. ^ Balzaretti rassegnato: "Mi copriranno di fischi" Lastampa.it
  20. ^ TORINO, Balzaretti fischiato ed insultato Firenzeviola.it
  21. ^ A tu per tu... con Federico Balzaretti Tuttomercatoweb.com
  22. ^ CORVINO, I tifosi ci lascino lavorare..., Firenzeviola.it, 16 luglio 2007. URL consultato il 25 gennaio 2008.
  23. ^ Potenza, Balzaretti e Prandelli si lasciarono male Firenzeviola.it
  24. ^ Mercato: Balzaretti al Palermo. Pazienza se ne andrà, Gulan alla Samp, Fiorentina.it, 24 gennaio 2008. URL consultato il 25 gennaio 2008.
  25. ^ Acquistato Balzaretti, Ilpalermocalcio.it, 25 gennaio 2008. URL consultato il 25 gennaio 2008.
  26. ^ La Gazzetta dello Sport, 8 settembre 2011.
  27. ^ Balzaretti: "Il 42? Scelto per mio papà" Stadionews.it
  28. ^ Rimpianti violazzurri Firenzeviola.it
  29. ^ Palermo-Livorno 1-0 Ilpalermocalcio.it
  30. ^ Miccoli e Fontana fanno sorridere Palermo Gazzetta.it
  31. ^ Palermo, l'importanza dei giocatori chiave Tuttopalermo.net
  32. ^ Gol, Livorno-Palermo 1-2: Balzaretti Mediagol.it
  33. ^ Balzaretti rinnova fino al 2013 Ilpalermocalcio.it
  34. ^ Palermo-Lazio 0-1 Ilpalermocalcio.it
  35. ^ Palermo, Balzaretti: uno che la fascia sinistra non l'ha mai mollata Tuttopalermo.net
  36. ^ Palermo-Napoli 2-1 Ilpalermocalcio.it
  37. ^ Balzaretti e Bovo da record Ilpalermocalcio.it
  38. ^ Balzaretti macchina da assist. Armero e Abate le novità Gazzetta.it
  39. ^ Maicon-Balzaretti gli esterni con l'assist Corrieredellosport.it
  40. ^ Alberto Polverosi, Corriere dello Sport, 13 aprile 2011.
  41. ^ Palermo, Balzaretti 'Che orgoglio questa stagione' Calciomercato.com
  42. ^ Palermo-Udinese 1-1 Palermocalcio.it
  43. ^ Palermo-ChievoVerona 4-4 Palermocalcio.it
  44. ^ Diciannove convocati per il Genoa Palermocalcio.it
  45. ^ Zamparini: "Offerto un triennale a Balzaretti" Palermocalcio.it
  46. ^ Balzaretti ceduto alla Roma Palermocalcio.it
  47. ^ Operazioni di mercato Asroma.it (PDF)
  48. ^ Balzaretti alla Roma per 4,5 milioni di euro calciomercato.corriere.it
  49. ^ È fatta: Balzaretti alla Roma. Per lui contratto triennale Corrieredellosport.it
  50. ^ "Grazie, resisterete nel mio cuore" Palermocalcio.it
  51. ^ Catania guastafeste di Zeman, ma la Roma rimonta: 2-2, gazzetta.it, 26 agosto 2012.
  52. ^ Gran Galà del Calcio Aic. È Pirlo il migliore del 2012 Tuttosport.com
  53. ^ Derby, trionfa la Roma: 2-0 sulla Lazio e primato solitario, gazzetta.it, 22 settembre 2013.
  54. ^ Balzaretti, Diamanti, Ledesma e Ranocchia le novità tra i 23 azzurri Figc.it
  55. ^ Italia in sonno: 1-1 con la Romania sportmediaset.mediaset.it
  56. ^ Convocati 25 Azzurri: la novità è Parolo del Cesena. Domani a Coverciano Figc.it
  57. ^ Comunicato stampa Figc.it
  58. ^ Motta gol, l'Italia sbanca la Slovenia it.uefa.com
  59. ^ Trentadue Azzurri selezionati da Prandelli: molte le novità Figc.it
  60. ^ Consegnata all'UEFA la lista dei 23 giocatori convocati per gli Europei Figc.it
  61. ^ Italia-Spagna, a Danzica gioca Giaccherini Tuttosport.com
  62. ^ Germania-Italia, novità sulla formazione: Balzaretti terzino destro Tuttopalermo.net
  63. ^ Il Milan insiste per Balzaretti sportmediaset.mediaset.it
  64. ^ Spagna ancora campione. Italia a pezzi battuta 4-0 Gazzetta.it
  65. ^ a b c d Play-off.
  66. ^ 2 presenze nei play-off.
  67. ^ Terzo turno preliminare.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]