Bologna Football Club 1909 2010-2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Bologna Football Club 1909.

Bologna Football Club 1909
Stagione 2010-2011
AllenatoreItalia Franco Colomba (fino al 29/08/2010)
Italia Paolo Magnani (fino al 1/09/2010) Italia Alberto Malesani
All. in secondaItalia Renzo Ragonesi (fino al 29/08/2010)
Italia Ezio Sella
PresidenteItalia Sergio Porcedda (fino al 23/12/2010)
Italia Massimo Zanetti (fino al 21/1/2011)
Italia Marco Pavignani (fino al 06/04/2011)
Italia Albano Guaraldi
Serie A16º posto
Coppa ItaliaOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Di Vaio, Viviano (38)
Totale: Di Vaio (39)
Miglior marcatoreCampionato: Di Vaio (19)
Totale: Di Vaio (19)
StadioRenato Dall'Ara (38 279)
Abbonati18 823
Maggior numero di spettatori33 092 vs. Napoli (10 aprile 2011)
Minor numero di spettatori13 304 vs. Brescia (14 novembre 2010)
Media spettatori19 810¹
¹ considera le partite giocate in casa in tutte le competizioni.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Bologna Football Club 1909 nelle competizioni ufficiali della stagione 2010-2011.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Durante il periodo estivo l'imprenditore Sergio Porcedda rileva la maggioranza della società dalla famiglia Menarini e assume la presidenza. Il 29 agosto, alla vigilia del debutto in campionato contro l'Inter il Bologna comunica.[1] l'esonero dell'allenatore Franco Colomba a causa di dissidi con la società in merito alla campagna acquisti estiva[2] La squadra viene provvisoriamente affidata all'allenatore della primavera Paolo Magnani per la prima partita di campionato contro l'Inter e poi, dal 1º settembre 2010, a Alberto Malesani.

La prima fase del campionato è contraddistinta da una serie di prestazioni altalenanti, ma soprattutto dal susseguirsi di voci e smentite su presunte difficoltà finanziarie della società rossoblu, che sfociano il 18 novembre 2010 nel deferimento del presidente Porcedda, dell'amministratore delegato Marras e dello stesso Bologna F.C. 1909 da parte della Procura Federale per il mancato versamento delle ritenute IRPEF sugli stipendi dei giocatori.[3] A seguito di tale deferimento il Bologna ha subito la penalizzazione di un punto in classifica, da scontare nel corso della stagione.[4]

Il 23 novembre l'amministratore delegato Marras comunica di aver dato mandato a una società di intermediazione a trattare la cessione dell'intero pacchetto azionario del Bologna calcio.[5] La trattativa si conclude dopo quasi un mese con l'annuncio[6] della cessione del Bologna calcio alla cordata imprenditoriale "Comitato Bologna 2010" capitanata da Massimo Zanetti e allestita da Giovanni Consorte.

Il 23 dicembre Zanetti assume la carica di presidente, mentre Gianni Morandi viene nominato presidente onorario. L'incarico di amministratore delegato viene affidato a Luca Baraldi, che succede a Silvino Marras, nuovo direttore amministrativo. Da gennaio invece Carmine Longo, precedentemente indicato come Direttore Sportivo, appare nell'organigramma societario col ruolo di 'Consulente di mercato'.

In Coppa Italia il cammino del Bologna si ferma agli ottavi di finale contro il Napoli (sconfitta per 2-1), dopo aver eliminato nei turni precedenti Modena (vittoria per 3-2) e Cagliari (vittoria per 3-0 in Sardegna).

Il 21 gennaio 2011, a meno di un mese dall'insediamento, il presidente Massimo Zanetti e l'A.D. Luca Baraldi annunciano le dimissioni dalle rispettive cariche in contrasto con ambienti interni ed esterni alla società.[7]

Nonostante le vicissitudini societarie (che complessivamente costano 3 punti di penalizzazione in classifica), la squadra ottiene diversi risultati positivi chiudendo il girone d'andata dopo aver conquistato sul campo 25 punti.

Anche il girone di ritorno è caratterizzato da avvicendamenti al vertice della società, con l'incarico di Presidente che passa prima a Marco Pavignani e poi a Albano Guaraldi, mentre sul piano sportivo la squadra conquista in breve la salvezza e toccherà addirittura il settimo posto a pari punti con la Juventus. Nell'ultima parte del torneo però una lunga serie di risultati negativi (3 punti in 9 giornate) fanno chiudere la stagione al 16º posto.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il Bologna ha iniziato la stagione 2010-2011 con le maglie della stagione precedente, contraddistinte dal logo del centenario. Terminato l'anno celebrativo, il 30 settembre sono state presentate le nuove divise, indossate in campionato a partire dalla VI giornata. La prima divisa riprende lo stile più tradizionale, con 4 strisce verticali (nella divisa precedente erano 5) e con l'adozione di tonalità più scure sia per il rosso che per il blu. La seconda divisa è bianca con fascia orizzontale rossoblu e stemma al centro. La terza divisa è gialla.

Lo sponsor tecnico per la stagione 2010-2011 è Macron, mentre lo sponsor ufficiale è Serenissima CIR Industrie Ceramiche, con i marchi 'Ceramica Serenissima' per le partite casalinghe e 'Cerasarda' per le trasferte.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza Divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Sergio Porcedda (fino al 24/12/2010) poi Massimo Zanetti (fino al 21/1/2011) poi Marco Pavignani (fino al 07/04/2011) poi Albano Guaraldi
  • Presidente onorario: Gianni Morandi (dal 24/12/2010)
  • Amministratore delegato: Silvino Marras (fino al 24/12/2010) poi Luca Baraldi (fino al 21/1/2011) poi Americo Romano
  • Direttore Generale: Pier Giovanni Ricci (fino al 13/1/2011) poi Stefano Pedrelli
  • Direttore Sportivo: Carmine Longo (fino al 30/04/2011)

Area organizzativa

  • Segreteria sportiva: Stefano Pedrelli

Area comunicazione

  • Responsabile area comunicazione: Piero Baffa

Area marketing

  • Ufficio marketing: Daniele Montagnani

Area tecnica

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Gianni Nanni

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Emiliano Viviano
2 Spagna D Alvaro Armada Juan Cruz[8]
3 Italia D Archimede Morleo
4 Slovenia C Rene Krhin
5 Italia C Massimo Mutarelli
6 Uruguay D Miguel Britos
7 Italia C Francesco Della Rocca
8 Austria C György Garics
9 Italia A Marco Di Vaio (Capitano)
10 Uruguay C Gastón Ramírez
11 Spagna A Manuel Gavilán[8]
12 Svezia C Albin Ekdal
13 Italia D Daniele Portanova
14 Italia C Andrea Pisanu
15 Uruguay C Diego Fernando Pérez
16 Italia D Andrea Esposito
17 Serbia C Ivan Radovanović
18 Grecia D Vaggelīs Moras
N. Ruolo Giocatore
19 Italia D Matteo Rubin
20 Uruguay A Henry Giménez
21 Italia D Nicolò Cherubin
22 Italia P Cristiano Lupatelli
23 Italia D Riccardo Regno
24 Italia C Antonio Buscè
25 Slovenia D Nemanja Mitrovič
26 Belgio C Gaby Mudingayi
28 Italia C Jacopo Mantovani
29 Italia C Nicola Capellini
32 Italia C Federico Casarini
33 Italia P Giacomo Venturi
35 Italia A Daniele Paponi
39 Italia D Andrea Ingegneri
44 Italia P Filippo Lombardi
69 Italia A Riccardo Meggiorini
77 Italia C Luca Siligardi
87 Uruguay D Bruno Montelongo

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 all'1/9)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Archimede Morleo Crotone comproprietà[9]
D Andrea Esposito Genoa prestito[10]
D Nicolò Cherubin Cittadella definitivo
D Matteo Rubin Torino prestito
D Nemanja Mitrovič Inter prestito
D Alvaro Armada Juan Cruz Atlético Madrid definitivo
C Rene Krhin Inter comproprietà
C György Garics Atalanta definitivo[11]
C Albin Ekdal Juventus comproprietà[12]
C Luca Siligardi Triestina prestito
C Gastón Ramírez Peñarol definitivo[13]
C Ivan Radovanović Atalanta prestito con diritto di riscatto della metà[14]
C Diego Fernando Pérez Monaco definitivo[15]
A Manuel Gavilán Betis definitivo
A Riccardo Meggiorini Genoa comproprietà[16]
A Daniele Paponi Parma comproprietà
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Roberto Colombo Triestina svincolato
D Andrea Raggi Bari prestito con diritto di riscatto della metà
D Cristian Zenoni AlbinoLeffe svincolato
D Rafael Santos Atl. Paranaense fine prestito
D Salvatore Lanna Reggiana svincolato
C Stephen Appiah Cesena svincolato
C Nicola Mingazzini AlbinoLeffe svincolato
C Luigi Lavecchia svincolato
A Marcelo Zalayeta Napoli fine prestito
A Massimo Marazzina svincolato
A Marco Bernacci Torino prestito
A Adaílton Vaslui svincolato
A Alessandro Elia Fidelis Andria prestito

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Bruno Montelongo Milan prestito[17]
Cessioni
R. Nome a Modalità

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2010-2011.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Bologna
30 agosto 2010, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Bologna0 – 0
referto
InterStadio Renato Dall'Ara (28.439 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Roma
12 settembre 2010, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Lazio3 – 1
referto
BolognaStadio Olimpico (25.000 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Roma
19 settembre 2010, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Roma2 – 2
referto
BolognaStadio Olimpico (25.070 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Bologna
22 settembre 2010, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Bologna2 – 1
referto
UdineseStadio Renato Dall'Ara (14.220 spett.)
Arbitro:  Celi (Campobasso)

Catania
26 settembre 2010, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Catania1 – 1
referto
BolognaAngelo Massimino (10.913 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Bologna
3 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Bologna1 – 1
referto
SampdoriaStadio Renato Dall'Ara (15.431 spett.)
Arbitro:  Baracani (Firenze)

Palermo
17 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Palermo4 – 1
referto
BolognaStadio Renzo Barbera (23.587 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Bologna
24 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Bologna0 – 0
referto
JuventusStadio Renato Dall'Ara (28.785 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Cagliari
31 ottobre 2010, ore 15:00 CET
9ª giornata
Cagliari2 – 0
referto
BolognaStadio Sant'Elia (10.000 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Bologna
6 novembre 2010, ore 18:00 CET
10ª giornata
Bologna2 – 0
referto
LecceStadio Renato Dall'Ara (13.899 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Genova
10 novembre 2010, ore 20:45 CET
11ª giornata
Genoa1 – 0
referto
BolognaStadio Luigi Ferraris (21.913 spett.)
Arbitro:  Celi (Campobasso)

Bologna
14 novembre 2010, ore 15:00 CET
12ª giornata
Bologna1 – 0
referto
BresciaStadio Renato Dall'Ara (13.304 spett.)
Arbitro:  Pierpaoli (Firenze)

Napoli
21 novembre 2010, ore 20:45 CET
13ª giornata
Napoli4 – 1
referto
BolognaStadio San Paolo (25.897 spett.)
Arbitro:  Gervasoni

Bologna
8 dicembre 2010, ore 15:00 CET
14ª giornata
Bologna2 – 1
referto
ChievoStadio Renato Dall'Ara (13.764 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Cesena
5 dicembre 2010, ore 15:00 CET
15ª giornata
Cesena0 – 2
referto
BolognaStadio Dino Manuzzi (15.680 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Bologna
12 dicembre 2010, ore 12:30 CET
16ª giornata
Bologna0 – 3
referto
MilanStadio Renato Dall'Ara (24.915 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Parma
19 dicembre 2010, ore 15:00 CET
17ª giornata
Parma0 – 0
referto
BolognaStadio Ennio Tardini (13.265 spett.)
Arbitro:  Russo (Avellino)

Bologna
6 gennaio 2011, ore 15:00 CET
18ª giornata
Bologna1 – 1
referto
FiorentinaStadio Renato Dall'Ara (16.000 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Bari
9 gennaio 2011, ore 15:00 CET
19ª giornata
Bari0 – 2
referto
BolognaStadio San Nicola (16.169 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Milano
15 gennaio 2011, ore 20:45 CET
20ª giornata
Inter4 – 1
referto
BolognaStadio Giuseppe Meazza (52.724 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Bologna
23 gennaio 2011, ore 15:00 CET
21ª giornata
Bologna3 – 1
referto
LazioStadio Renato Dall'Ara (14.295 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Bologna
30 gennaio 2011, ore 15:00 CET
22ª giornata
Bologna0 – 1[18]
referto
RomaStadio Renato Dall'Ara (19.663 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Udine
2 febbraio 2011, ore CET
23ª giornata
Udinese1 – 1
referto
BolognaStadio Friuli
Arbitro:  Doveri (Volterra)

Bologna
6 febbraio 2011, ore 12:30 CET
24ª giornata
Bologna1 – 0
referto
CataniaStadio Renato Dall'Ara (15.107 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Genova
13 febbraio 2010, ore 15:00 CET
25ª giornata
Sampdoria3 – 1
referto
BolognaStadio Luigi Ferraris (20.924 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Bologna
20 febbraio 2011, ore 15:00 CET
26ª giornata
Bologna1 – 0
referto
PalermoStadio Renato Dall'Ara (21.219 spett.)
Arbitro:  De Marco

Torino
26 febbraio 2011, ore 20:45 CET
27ª giornata
Juventus0 – 2
referto
BolognaStadio Olimpico (20.843 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Bologna
6 marzo 2011, ore 15:00 CET
28ª giornata
Bologna2 – 2
referto
CagliariStadio Renato Dall'Ara (25.134 spett.)
Arbitro:  Ostinelli (Como)

Lecce
20 marzo 2011, ore 15:00 CET
29ª giornata
Lecce0 – 1
referto
BolognaStadio Via del Mare (6.958 spett.)
Arbitro:  Peruzzo

Bologna
20 marzo 2011, ore 15:00 CET
30ª giornata
Bologna1 – 1
referto
GenoaStadio Renato Dall'Ara (19.149 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Brescia
2 aprile 2011, ore 18:00 CEST
31ª giornata
Brescia3 – 1
referto
BolognaStadio Mario Rigamonti (7.000 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Bologna
10 aprile 2011, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Bologna0 – 2
referto
NapoliStadio Renato Dall'Ara (33.092 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Verona
17 aprile 2011, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Chievo2 – 0
referto
BolognaStadio Bentegodi (10.846 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Bologna
23 aprile 2011, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Bologna0 – 2
referto
CesenaStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Milano
1º maggio 2011, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Milan1 – 0
referto
BolognaStadio San Siro
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Bologna
8 maggio 2011, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Bologna0 – 0
referto
ParmaStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Firenze
15 maggio 2011, ore 12:30 CEST
37ª giornata
Fiorentina1 – 1
referto
BolognaStadio Artemio Franchi
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Bologna
22 maggio 2011, ore 18:00 CEST
38ª giornata
Bologna0 – 4
referto
BariStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Cervellera (Taranto)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2010-2011.
Bologna
27 ottobre 2010, ore 20:30 CEST
Terzo turno
Bologna3 – 2ModenaStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Cagliari
25 novembre 2010, ore 20:45 CET
Quarto turno
Cagliari0 – 3BolognaStadio Sant'Elia
Arbitro:  Stefanini (Livorno)

Napoli
18 gennaio 2011, ore 21:00 CET
Ottavi di finale
Napoli2 – 1BolognaStadio San Paolo
Arbitro:  Romeo (Verona)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 40[19] 19 7 7 5 17 20 19 4 5 10 18 32 38 11 12 15 35 52 -17
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 1 0 0 3 2 2 1 0 1 4 2 3 2 0 1 7 4 +3
Totale - 20 8 7 5 20 16 21 5 5 10 22 34 41 13 12 16 42 56 -14

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T T C T C T C T C T C T C T C T C T T C C T C T C T C T C T C T C T C T C
Risultato N P N V N N P N P V P V P V V P N N V P V P N V P V V N V N P P P P P N N P
Posizione 9 18 16 12 13 15 17 16 19 15 18 15 16 14 12 13 13 12 11 12 9 11 12 10 12 11 10 10 8 9 9 10 11 12 12 12 13 15

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Britos, M. M. Britos 29370000029370
Buscé, A. A. Buscé 14010100015010
Casarini, F. F. Casarini 28020301031030
Cherubin, N. N. Cherubin 8010300011010
Cruz, J. J. Cruz 000010001000
Della Rocca, F. F. Della Rocca 22040000022040
Di Vaio, M. M. Di Vaio 3219301000331930
Ekdal, A. A. Ekdal 19130100020130
Esposito, A. A. Esposito 10010202012030
Garics, G. G. Garics 16030100017030
Gavilán, M. M. Gavilán 000010001000
Giménez, H. H. Giménez 22311310025411
Krhin, R. R. Krhin 300010004000
Lombardi, F. F. Lombardi 000000000000
Lupatelli, C. C. Lupatelli 100030004000
Meggiorini, R. R. Meggiorini 25120321028330
Montelongo, B. B. Montelongo 000000000000
Moras, V. V. Moras 15110200017110
Morleo, A. A. Morleo 701010108020
Mudingayi, G. G. Mudingayi 27171----27171
Mutarelli, M. M. Mutarelli 11030301014040
Paponi, D. D. Paponi 11210200013210
Perez, D. D. Pérez 2401301000250130
Pisanu, A. A. Pisanu 000010001000
Portanova, D. D. Portanova 27150100028150
Radovanović, I. I. Radovanović 8030211010140
Ramirez, G. G. Ramirez 20350230022650
Rubin, M. M. Rubin 26030100027030
Siligardi, L. L. Siligardi 11000200013000
Viviano, E. E. Viviano 32010000032010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ufficiale: Nota della società, su bolognafc.it, 29 agosto 2010.
  2. ^ Bologna, è già caos Cacciato Colomba, repubblica.it.
  3. ^ Bologna deferito, Porcedda in fuga, su bologna.repubblica.it, 18 novembre 2010.
  4. ^ Disciplinare: un punto di penalizzazione, su bolognafc.it, 2 dicembre 2010.
  5. ^ Bologna calcio: mandato a vendere per Consorte, su telesanterno.com, 23 novembre 2010.
  6. ^ Bologna: accordo passaggio proprietà, su ansa.it, 19 dicembre 2010.
  7. ^ Nota del presidente, su bolognafc.it, 21 gennaio 2011.
  8. ^ a b Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera
  9. ^ Domani la presentazione di Archimede Morleo, Bolognafc.it (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2010).
  10. ^ IL DIFENSORE ESPOSITO PASSA AL BOLOGNA, in genoacfc.it, 15 luglio 2010. URL consultato il 15 luglio 2010.
  11. ^ Ufficiale: Garics al Bologna [collegamento interrotto], su atalanta.it, 8 agosto 2010.
  12. ^ Ekdal ceduto al Bologna [collegamento interrotto], in juventus.it, 13 agosto 2010. URL consultato il 13 agosto 2010.
  13. ^ Calciomercato - Bologna, , legaseriea.it (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2015).
  14. ^ [1], bolognafc.it
  15. ^ Copia archiviata, su bolognafc.it. URL consultato il 6 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2010)., bolognafc.it
  16. ^ Un mercato sempre in ebollizione, in genoacfc.it, 9 luglio 2010.
  17. ^ Sito ufficiale Bologna FC, bolognafc.it (archiviato dall'url originale il 27 gennaio 2011).
  18. ^ partita sospesa per impraticabilità di campo al 16' sul risultato di 0-0 e ripresa il giorno 23 febbraio 2011
  19. ^ 3 punti di penalizzazione per irregolarità amministrative

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio