Fotbal Club Vaslui

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fotbal Club Vaslui
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Verde con riga gialla.png Verde, giallo
Dati societari
Città Vaslui
Nazione Romania Romania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Romania.svg FRF
Fondazione 2002
Scioglimento2014
Stadio Stadio comunale
(16 500 posti)
Palmarès
Dati aggiornati all'11 novembre 2018
Si invita a seguire il modello di voce

Il Fotbal Club Vaslui, meglio noto come Vaslui, è stata una società calcistica rumena con sede nella città di Vaslui. Fondata nel 2002 e sciolta nel 2014, ha partecipato per nove stagioni consecutive alla Liga I, massima serie del campionato rumeno di calcio, ottenendo come miglior piazzamento un secondo posto al termine della stagione 2011-2012.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La squadra fu fondata nel 2002, ed ebbe tra i suoi principali finanziatori un uomo d'affari della città, ex arbitro internazionale, Adrian Porumboiu. Il club acquisì il titolo sportivo del Victoria Galati, società che si era trasferita a Vaslui[1]. Il principale obiettivo era la promozione in Liga II, che fu conseguito alla fine della stagione 2002-2003 in virtù del terzo posto conquistato nel proprio raggruppamento in Divizia C[2]. Alla seconda stagione in Divizia B, la squadra riuscì a conquistare la promozione in Divizia A, la massima serie nazionale[3]. Questo è un record poiché nessuna squadra rumena, prima del Vaslui, è riuscita a conquistare la promozione nella massima divisione dopo soli tre anni dalla fondazione[4].

Nell'estate 2008, grazie al settimo posto conquistato al termine della stagione 2007-2008, ha partecipato alla Coppa Intertoto, vincendo il terzo turno finale contro gli azeri del Neftçi Baku (sconfitti a Baku per 2-1, hanno poi vinto il ritorno a Vaslui) e qualificandosi per il secondo turno di qualificazione della Coppa UEFA 2008-2009[5]. In Coppa UEFA aveva poi raggiunto il primo turno, venendo eliminato dai cechi dello Slavia Praga per la regola dei gol fuori casa[6].

In campionato il Vaslui continuò a migliorare le proprie prestazioni, stando nelle prime posizioni della classifica, grazie anche agli investimenti fatti dal presidente Porumboiu. Nonostante una flessione nelle ultime partite di campionato, il Vaslui riuscì ad agguantare la qualificazione in UEFA Europa League all'ultima giornata in un vero e proprio spareggio contro l'Universitatea Craiova: la sconfitta per 2-1 costò alla squadra di Craiova la qualificazione in Europa League proprio a vantaggio del Vaslui. Al termine della Liga I 2009-2010 la squadra si confermò ai vertici del calcio rumeno, arrivando terza dopo aver lottato fino alla fine per la conquista del campionato. Raggiunse, inoltre, per la prima volta la finale della Coppa di Romania, venendo sconfitto dopo i tiri di rigore dal CFR Cluj. In Europa League si fermò per due stagioni di seguito ai play-off, senza riuscire a qualificarsi per la fase a gironi: nell'edizione 2009-2010 venne eliminato dall'AEK Atene (dopo la vittoria in casa per 2-1, venne sconfitto ad Atene per 3-0), mentre nell'edizione 2010-2011 venne eliminato dal Lilla (dopo il pareggio a reti bianche in casa, venne sconfitto a Lilla per 2-0).

Nel giugno 2010 la squadra venne affidata a Juan Ramón López Caro, ex allenatore del Real Madrid, e al termine della stagione la squadra confermò il terzo posto. La successiva revoca della licenza di Liga I al Timișoara, consentì al Vaslui di essere ammesso terzo turno preliminare della UEFA Champions League per l'edizione 2011-2012[7]. Sconfitto dagli olandesi del Twente, il Vaslui venne retrocesso alla fase play-off della UEFA Europa League. Dopo aver sconfitto i cechi dello Sparta Praga, si qualificò per la fase a gironi, dove venne sorteggiato nel gruppo D assieme a Sporting Lisbona, Lazio e Zurigo. Venne eliminato dopo aver concluso al terzo posto. In campionato il Vaslui concluse al secondo posto a un solo punto di distanza dai campioni del CFR Cluj, dopo essere anche stato in testa alla classifica per un paio di settimane sul finire del campionato. La seconda partecipazione ai preliminari di Champions League nell'edizione 2012-2013 si concluse con l'eliminazione da parte dei turchi del Fenerbahçe e la successiva retrocessione in Europa League. Nella fase play-off affrontò l'Inter, venendo eliminato per la sconfitta 0-2 in casa e nonostante il pareggio per 2-2 allo stadio Giuseppe Meazza di Milano[8].

Nel corso della stagione 2013-2014 il Vaslui venne penalizzato di otto punti in campionato per debiti pregressi, ma vide successivamente gli otto punti restituiti[9]. Concluse la stagione al quinto posto, ma non gli venne rinnovata la licenza di partecipazione alla Liga I[10]. La società venne successivamente sciolta per problemi economici[11].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Fotbal Club Vaslui
  • 2002 - Fondazione del Fotbal Club Vaslui.
  • 2002-2003 - 3º nella Seria I della Divizia C. Promosso in Divizia B.
  • 2003-2004 - 2º nella Seria I della Divizia B.
  • 2004-2005 - 1º nella Seria I della Divizia B. Promosso in Divizia A.
Sesto turno in Coppa di Romania.
  • 2005-2006 - 14º in Divizia A. La Divizia A è rinominata Liga I.
Ottavi di finale in Coppa di Romania.
Sedicesimi di finale in Coppa di Romania.
Sedicesimi di finale in Coppa di Romania.
Semifinale in Coppa di Romania.
Terzo turno in Coppa Intertoto.
Primo turno in Coppa UEFA.
Finale in Coppa di Romania.
Play-off in UEFA Europa League.
Sedicesimi di finale in Coppa di Romania.
Play-off in UEFA Europa League.
Semifinale in Coppa di Romania.
Terzo turno di qualificazione in UEFA Champions League.
Fase a gironi in UEFA Europa League.
Sedicesimi di finale in Coppa di Romania.
Terzo turno di qualificazione in UEFA Champions League.
Play-off in UEFA Europa League.
Quarti di finale in Coppa di Romania.
  • 2014 - Viene rifiutata la licenza di partecipazione alla Liga I. Scioglimento della società.

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio Stadio comunale fu ristrutturato con la promozione del club in Liga I. Ha una capienza di 16 500 posti, con tribuna stampa e tribuna d'onore coperta con accesso internet. Sono anche stati ricostruiti gli spogliatoi, gli uffici (sede del club) e l'impianto di irrigazione automatico. Nell'autunno del 2007 è entrato in funzione l'impianto di illuminazione per incontri in notturna, undicesimo stadio rumeno con questa caratteristica.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del F.C. Vaslui

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del F.C. Vaslui

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2004-2005

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 2011-2012
Terzo posto: 2009-2010, 2010-2011
Finalista: 2009-2010
Semifinalista: 2008-2009, 2011-2012

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Divizia A 1 2005-2006 9
Liga I 8 2006-2007 2013-2014
Divizia B 2 2003-2004 2004-2005 2
Divizia C 1 2002-2003 1

Partecipazione alle coppe europee[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
UEFA Champions League 2 2011-2012 2012-2013 2
Coppa UEFA 1 2008-2009 5
UEFA Europa League 4 2009-2010 2012-2013
Coppa Intertoto 1 2008 1

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2013-2014[modifica | modifica wikitesto]

[12][13]

N. Ruolo Giocatore
2 Spagna D César Ortiz
4 Romania D Andrei Cordoș
5 Polonia D Piotr Celeban
8 Romania C Liviu Antal
9 Romania A Sabrin Sburlea
10 Romania C Leonard Manole
11 Germania A Denis Pozder
12 Lituania P Vytautas Černiauskas
15 Romania C Adrian Neniță
16 Portogallo A Nuno Viveiros
17 Romania C Sergiu Popovici
18 Brasile C Cauê
19 Zimbabwe A Mike Temwanjera
N. Ruolo Giocatore
20 Romania D Nicolae Mușat
21 Polonia C Jakub Wilk
22 Romania P Octavian Ormenișan
23 Romania D Adrian Sălăgeanu
25 Slovenia C Anej Lovrečič
28 Brasile C Madson
29 Romania A Adrian Pătulea
30 Romania D Ionuț Balaur
40 Romania A Alexandru Buziuc
70 Croazia D Igor Prahic
77 Romania C Andrei Enescu
89 Romania P Cătălin Straton
Argentina C Franco Razzotti

Rosa 2012-2013[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Romania P Dănuț Coman
3 Capo Verde D Fernando Varela
5 Polonia D Piotr Celeban
7 Portogallo C Davide Dias
8 Romania C Liviu Antal
9 Romania A Sabrin Sburlea
10 Romania C Nicolae Stanciu
11 Romania C Ervin Zsiga
12 Lituania P Vytautas Černiauskas
16 Brasile C Cauê
17 Romania C Adrian Gheorghiu
18 Romania C Lucian Sânmărtean
19 Zimbabwe A Mike Temwanjera
20 Bulgaria D Živko Milanov
N. Ruolo Giocatore
21 Romania D Ionuț Balaur
23 Romania D Adrian Sălăgeanu
25 Nigeria C Michael Tukura
28 Romania D Gabriel Cânu
29 Romania A Marius Niculae
30 Romania C Raul Costin
33 Cipro D Īlias Charalampous
40 Romania C Dacian Varga
67 Romania D Andrei Cordoş
77 Mozambico C Eduardo Jumisse
78 Senegal D Ousmane N'Doye
88 Romania D Vasile Buhăescu
89 Romania P Cătălin Straton
99 Romania C Daniel Mih

Rosa 2011-2012[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
3 Romania D Paul Papp
5 Moldavia C Denis Zmeu
7 Romania A Răzvan Neagu
8 Romania C Adrian Gheorghiu
9 Nigeria A Yero Bello
10 Brasile A Adailton
11 Serbia C Nemanja Milisavljević
12 Lituania P Vyantas Cerniauskas
15 Ghana D Richard Annang
17 Romania D Silviu Bălace
18 Romania C Lucian Sânmărtean
19 Zimbabwe A Mike Temwanjera
20 Bulgaria D Živko Milanov
22 Romania P Claudiu Puia
23 Serbia C Miloš Pavlović
N. Ruolo Giocatore
25 Brasile A Willian Gerlem
26 Slovacchia D Pavol Farkaš
27 Portogallo D Hugo Luz
28 Romania D Gabriel Cânu
30 Romania C Raul Costin
33 Romania P Mihai Luca
77 Bosnia ed Erzegovina C Petar Jovanovic
80 Brasile C Wesley Lopes da Silva
85 Brasile D Gladstone Pereira
88 Romania A Vasile Buhăescu
Romania C Marius Ştefoi
Spagna C Alejandro Campano
Spagna D David Rivas
Italia P Massimo Zappino

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RO) Victoria Galati se muta la Vaslui, su evenimentul.ro, 20 luglio 2002. URL consultato l'11 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2012).
  2. ^ (EN) Statistiche del campionato rumeno della stagione 2002-2003, su rsssf.com, 18 agosto 2003. URL consultato l'11 novembre 2018.
  3. ^ (EN) Statistiche del campionato rumeno della stagione 2004-2005, su rsssf.com, 17 agosto 2005. URL consultato l'11 novembre 2018.
  4. ^ (RO) Promovare istorică, su evenimentul.ro, 13 giugno 2005. URL consultato l'11 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2012).
  5. ^ (RO) FC Vaslui, in Cupa UEFA!, su onlinesport.ro, 22 luglio 2008. URL consultato l'11 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2012).
  6. ^ (RO) Vaslui-Slavia Praga 1-1, su prosport.ro, 2 ottobre 2008. URL consultato l'11 novembre 2018.
  7. ^ (RO) LICENȚIERE: 13 CLUBURI DIN LIGA I AU PRIMIT LICENȚA PENTRU SEZONUL 2011-2012, su frf.ro, 31 maggio 2011. URL consultato l'11 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2013).
  8. ^ L'Inter passa, ma che sofferenza. Con il Vaslui pareggio in rimonta, su repubblica.it, 30 agosto 2012. URL consultato l'11 novembre 2018.
  9. ^ (RO) Vaslui a scăpat de depunctare! » Iată documentul oficial!, su gsp.ro, 8 novembre 2013. URL consultato l'11 novembre 2018.
  10. ^ (RO) Oficial! Cine nu a primit licenţa pentru sezonul viitor, su gsp.ro, 4 maggio 2014. URL consultato l'11 novembre 2018.
  11. ^ (RO) FC Vaslui a tras obloanele. Acum doi ani, echipa lui Porumboiu se lupta la titlu, su digisport.ro, 16 giugno 2014. URL consultato l'11 novembre 2018.
  12. ^ (EN) UEFA Champions League - Vaslui, su it.uefa.com.
  13. ^ Vaslui 2013-2014, su transfermarkt.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (RO) Sito ufficiale, su fotbalclubvaslui.ro. URL consultato l'11 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2009).