Daniele Ragatzu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daniele Ragatzu
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Olbia
Carriera
Giovanili
1995-2003Bianco e Verde.svg Ferrini Quartu
2003-2007Cagliari
Squadre di club1
2007-2011Cagliari30 (4)
2011-2012Gubbio28 (1)
2012-2013Cagliari0 (0)
2013Pro Vercelli17 (3)
2013-2014Virtus Lanciano9 (0)
2014-2015Pro Vercelli7 (0)
2015-2016Rimini17 (4)
2016-2019Olbia101 (33)[1]
2019-2020Cagliari13 (1)
2020-Olbia25 (12)
Nazionale
2006-2007Italia Italia U-1613 (6)
2007-2008Italia Italia U-179 (3)
2008-2009Italia Italia U-190 (0)
2009-2010Italia Italia U-201 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 marzo 2021

Daniele Ragatzu (Cagliari, 21 settembre 1991) è un calciatore italiano, attaccante dell’Olbia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi col Cagliari e il prestito al Gubbio[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Cagliari e fratello minore di Mauro Ragatzu (attaccante con un passato in Serie C)[2], Daniele iniziò a giocare a calcio a quattro anni e mezzo in una formazione giovanile di Quartu Sant'Elena, la Ferrini Quartu,[3] prima di passare nelle giovanili del Cagliari: viene aggregato alla prima squadra nella stagione 2008-2009, sotto la direzione del tecnico Allegri. Nella seconda parte del campionato trova spazio, ed il 1º marzo 2009, a 17 anni, esordisce in Serie A in Cagliari-Torino (0-0), sostituendo Matri. Realizza la sua prima rete in Serie A il 10 aprile, segnando all'85' il gol del definitivo 2-1 nella sconfitta allo stadio Franchi contro la Fiorentina, appena due minuti dopo essere entrato in campo.

Nella stagione successiva realizza 2 gol in campionato. Il 3 aprile 2010 segna, al Sant'Elia contro il Milan, il gol del momentaneo 1-1 (partita finita poi 2-3 per i rossoneri). Si ripete il 16 maggio contro il Bologna. Nella stagione 2010-2011 segna il suo primo gol della stagione e il quarto con la maglia rossoblu sempre contro il Bologna il 6 marzo 2011, allo stadio Dall'Ara, per il momentaneo 1-2 (2-2 poi il risultato finale).

Il 18 luglio 2011 passa in prestito per un anno al Gubbio, in Serie B.[4] Il 9 ottobre 2011 trova il suo primo gol con la maglia degli eugubini nella partita vinta per 2-1 contro la Nocerina. Conclude la stagione con 28 presenze e 1 gol in campionato, retrocedendo. Nell'estate 2012 torna al Cagliari finendo fuori rosa.[5]

Il 23 novembre 2012 l'agente del giocatore conferma l'avvenuta rescissione consensuale del contratto che legava Ragatzu al club sardo, con il quale non scende mai in campo nella stagione 2012-2013.[6]

Hellas Verona, Pro Vercelli, Virtus Lanciano e Rimini[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 dicembre 2012 firma un contratto con il Verona della durata di due anni e mezzo.[7] Il 31 gennaio 2013 passa in prestito alla Pro Vercelli,[8] con cui esordisce il 2 febbraio nella gara persa per 2-0 contro il Livorno.[9] Il 22 febbraio segna il suo primo gol con la squadra bicciolana, nella partita vinta per 2-1 contro il Bari.[10] Conclude la stagione con 3 reti in 17 presenze. Scaduto il prestito fa ritorno al Verona, neo promosso in Serie A. Il 20 gennaio 2014 si trasferisce in prestito alla Virtus Lanciano.[11]

Nella stagione 2014-2015 viene nuovamente tesserato per la Pro Vercelli tornata in Serie B: poco utilizzato nel corso della stagione, finisce ai margini della squadra per poi recedere dal contratto a fine stagione. Si trasferisce quindi al Rimini, in Lega Pro,[12] ma la sua stagione termina anzitempo a causa di una frattura del perone rimediata il 17 gennaio 2016 durante il match casalingo contro il Tuttocuoio (0-0).[13] Fino a quel momento era stato il migliore marcatore dei biancorossi, con 4 reti in 17 presenze.

Olbia e nuovo ritorno al Cagliari[modifica | modifica wikitesto]

A fine stagione, firma in Lega Pro con l'Olbia.[14] Il 29 gennaio 2018 viene acquistato dal Cagliari, che lo lascia però in prestito ai galluresi fino al 2019.[15] In maglia bianca realizza 35 reti nell'arco di tre stagioni,[16] prima di far ritorno alla compagine cagliaritana durante il precampionato della stagione 2019-2020.[17]

Ritorna al gol il 5 dicembre successivo nel successo per 2-1 contro la Sampdoria nella sfida di Coppa Italia, che vede i sardi passare quindi il turno eliminando la formazione ligure.[18] Tre giorni più tardi ritrova anche il gol in Serie A, che mancava da otto anni e mezzo, siglando al 90esimo il pareggio per 2-2 in casa del Sassuolo.[19]

Ritorno all’Olbia[modifica | modifica wikitesto]

A Novembre 2020, da svincolato, torna all’Olbia con cui firma un contratto fino a giugno 2021.[20] Il giorno seguente segna su rigore il primo gol della stagione contro la Pergolettese. Il 25 novembre permette alla sua squadra di raggiungere il pareggio in trasferta segnando, sempre su rigore, contro il Como. Il 13 dicembre segna una doppietta casalinga grazie ai gol su punizione e rigore contro il Renate. Il 30 gennaio segna nuovamente su rigore contro l’ Alessandria. Il 13 febbraio segna il tap in del momentaneo pareggio contro il Livorno. La giornata successiva segna in casa contro il Piacenza. La settimana seguente si riconferma con una doppietta ai danni della Pro Sesto nel 5 a 0 casalingo. Il 27 febbraio segna si sinistro il gol del momentaneo vantaggio contro la Lucchese raggiungendo la doppia cifra di gol in campionato. Il 7 marzo segna, in contropiede, fuori casa contro la Pergolettese.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha vestito la maglia della Nazionale Under-16 per 13 volte su 14 convocazioni segnando 6 gol.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 25 marzo 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008 Italia Cagliari A 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
2008-2009 A 4 1 CI 1 0 - - - - - - 5 1
2009-2010 A 8 2 CI 0 0 - - - - - - 8 2
2010-2011 A 18 1 CI 1 0 - - - - - - 19 1
2011-2012 Italia Gubbio B 28 1 CI 3 0 - - - - - - 31 1
ago.-nov. 2012 Italia Cagliari A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
gen.-giu. 2013 Italia Pro Vercelli B 17 3 CI - - - - - - - - 17 3
2013-gen. 2014 Italia Verona A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
gen.-giu. 2014 Italia Virtus Lanciano B 9 0 CI - - - - - - - - 9 0
2014-2015 Italia Pro Vercelli B 7 0 CI 1 0 - - - - - - 8 0
Totale Pro Vercelli 24 3 1 0 - - - - 25 3
2015-2016 Italia Rimini LP 17 4 CI-LP 0 0 - - - - - - 17 4
2016-2017 Italia Olbia LP 33 7 CI-LP 0 0 - - - - - - 33 7
2017-2018 C 35 15 CI-C 2 2 - - - - - - 37 17
2018-2019 C 33 11 CI-C 2 0 - - - - - - 35 11
Totale Olbia 101 33 4 2 - - - - 105 35
2019-2020 Italia Cagliari A 13 1 CI 1 1 - - - - - - 14 2
Totale Cagliari 43 5 4 1 47 6
2020-2021 Italia Olbia C 25 12 CI-C - 0 - - - - - - 25 12
Totale Olbia 116 43 4 2 - - - - 120 41
Totale carriera 267 52 12 3 - - - - 279 55

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'ultima stagione in prestito dal Cagliari.
  2. ^ Ufficiale: Daniele Ragatzu al Rimini, in newsrimini.it, 24 agosto 2015. URL consultato il 31 agosto 2015.
  3. ^ «Quartu in serie A»: il sindaco premia l'attaccante Ragatzu, in L'Unione Sarda, 14 ottobre 2009. URL consultato il 21 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2012).
  4. ^ UFFICIALE: Ragatzu al Gubbio, su tuttocagliari.net, 18 luglio 2011. URL consultato il 18 luglio 2011.
  5. ^ Ragatzu addio: «A gennaio andrò al Verona», in Gazzetta dello Sport. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  6. ^ Ag. Ragatzu: «Confermo la risoluzione col Cagliari, piace a tanti club di B», su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  7. ^ Ragatzu è del Verona: i dettagli, su tuttomercatoweb.com, 22 dicembre 2012. URL consultato il 22 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2014).
  8. ^ Ufficiale: dall'Hellas Verona Acquistato a titolo temporaneo l'attaccante classe '91 Daniele Ragatuzu, su fcprovercelli.it, 31 gennaio 2013. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  9. ^ LIVORNO-PRO VERCELLI: 2-0 RISULTATO FINALE, su fcprovercelli.it, 4 febbraio 2013. URL consultato il 5 febbraio 2013.
  10. ^ Ragatzu, arriva il primo gol in maglia Pro Vercelli, su tuttocagliari.net, 24 febbraio 2013. URL consultato il 24 febbraio 2013.
  11. ^ Ufficiale: Daniele Ragatzu alla Virtus Lanciano, su hellasverona.it, 20 gennaio 2014. URL consultato il 4 febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2014).
  12. ^ Daniele Ragatzu al Rimini, su riminicalcio.com, 24 agosto 2015. URL consultato il 29 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2015).
  13. ^ Rimini Calcio: per Ragatzu frattura del perone, stagione finita, su newsrimini.it, 17 gennaio 2016. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  14. ^ Si parte!, su olbiacalcio.com, 16 luglio 2016. URL consultato il 17 agosto 2018.
  15. ^ Ragatzu al Cagliari, su cagliaricalcio.com, 29 luglio 2018. URL consultato il 17 agosto 2019.
  16. ^ Olbia, in dirittura d'arrivo il ritorno del bomber Ragatzu, su tuttomercatoweb.com, 16 agosto 2019. URL consultato il 17 agosto 2019.
  17. ^ Ragatzu, l'ora della maturità: il Cagliari valuta, l'Olbia osserva, su tuttomercatoweb.com, 1º luglio 2019. URL consultato il 17 agosto 2019.
  18. ^ Cagliari batte Sampdoria 2-1 e va agli ottavi di Coppa Italia: affronterà l’Inter, su sport.sky.it. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  19. ^ Serie A, Sassuolo-Cagliari 2-2: Ragatzu salva Maran al 90', su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 3 dicembre 2020.
  20. ^ Bentornato Daniele!, su olbiacalcio.com, 10 novembre 2020. URL consultato il 3 dicembre 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]