Bologna Football Club 1909 2012-2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Bologna Football Club 1909.

Bologna Football Club 1909
Stagione 2012-2013
Allenatore Italia Stefano Pioli
All. in seconda Italia Giacomo Murelli
Presidente Italia Albano Guaraldi
Serie A 13º
Coppa Italia Quarti di finale
Maggiori presenze Campionato: Gilardino (36)
Totale: Gilardino (37)
Miglior marcatore Campionato: Gilardino (13)
Totale: Gilardino (13)
Maggior numero di spettatori 35.026 spett.
Minor numero di spettatori 15.543 spett.
Media spettatori 18.822 spett.[1]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Bologna Football Club 1909 nelle competizioni ufficiali della stagione 2012-2013.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

I calciatori del Bologna e del Milan durante la partita giocata allo stadio Renato Dall'Ara il 1º settembre 2012

La stagione 2012-2013 del Bologna inizia l'8 luglio 2012, quando squadra e staff tecnico si ritrovano al centro tecnico di Casteldebole. Mancano però molti giocatori, tra i quali Antonsson, Pérez, Diamanti e Ramirez, convocati dalle rispettive nazionali.[2] Si fa sentire anche l'assenza dell'ex-capitano Marco Di Vaio, trasferitosi al Montreal Impact dopo 4 stagioni con la maglia rossoblu.   La prima partita ufficiale della stagione è il 18 agosto 2012: per il terzo turno eliminatorio di Coppa Italia, al Dall'Ara il Bologna supera il Varese con il punteggio di 2-1 grazie a una doppietta di Taïder, che va così a segno per la prima volta in partite ufficiali con la maglia rossoblu. La squadra felsinea parte a rilento in questo campionato: in 5 partite realizza solo 4 punti, perdendo contro ChievoVerona, Milan e Siena, pareggiando contro il Pescara e vincendo di rimonta contro la Roma: dopo che nel primo tempo era sotto per 2-0, in 20 minuti il Bologna rimonta di 3 goal, prendendosi così i primi punti della stagione.   Dopo la partita contro il Siena, al Dall'Ara il Bologna si impone per 4-0 contro il Catania, con una doppietta di Alberto Gilardino, nuovo acquisto dei rossoblù. Dopo questa vittoria, però, i felsinei incappano in una serie di risultati negativi, e in 6 partite conquistano solamente un punto, contro l'Udinese. Tornano a vincere contro il Palermo per 3-0, ma la sconfitta ritorna una settimana dopo con l'1-0 contro la Sampdoria. Da questa sconfitta il Bologna si rialza inanellando 7 punti in 3 partite battendo Atalanta e Napoli e pareggiando contro la Lazio per 0-0 all'Dall'Ara. Seguono una vittoria incredibile contro il Napoli per 2-3 di rimonta (al minuto 86 il risultato era di 2-1 per i partenopei), e la sconfitta nel derby emiliano contro il Parma (anche questa avvenuta a causa di una rimonta).   In Coppa Italia, intanto, dopo aver battuto il Livorno per 1-0 al Dall'Ara e poi, incredibilmente, è riuscita a battere in rimonta da 1-0 a 1-2 (pochi giorni dopo la vittoria 2-3) il Napoli, così raggiungendo i quarti di finale, che poi ha perso 3-2 dopo i supplementari a San Siro contro l'Inter. In campionato, inizia bene il girone di ritorno, con un bel 4-0 contro il ChievoVerona. Anche se la settimana successa in casa del Milan ha perso 2-1.

Nella partita successiva contro la Roma, il Bologna pareggia 3-3, dopo una rocambolesca partita che prima porta in vantaggio i giallorossi, poi i rossoblu fino al goal di Panagiotis Tachtsidis, primo centro della sua carriera in Serie A. Dopo questa partita, è la volta di due gare contro due dirette concorrenti per la salvezza, Pescara e Siena; nella prima partita, il Bologna prende i tre punti, nella seconda invece fa 1-1 in casa. La partita contro il Catania si perde per 0-1, ma da questa gara ha inizio un filotto di partite quasi tutte positive, salvo per la gara contro la Juventus, dove si perde per 2-0 a causa di una doppietta di Mirko Vucinic. In 12 partite totalizza 13 punti, togliendosi definitivamente dalla zona calda della classifica e appostandosi a metà classifica. Degne di nota in questa serie di partite le vittorie contro la Fiorentina, vinta in casa per 2-1 grazie a un goal allo scadere del nuovo acquisto Lazaros Christodoulopoulos, e la vittoria in trasferta contro l'Inter, con un goal di Alberto Gilardino.

Sempre il calciatore biellese, il 21 aprile 2013, va a segno contro la Sampdoria, realizzando così il goal numero 3000 del Bologna in Serie A. Nello stesso giorno, il Bologna si presenta in campo con una maglia verde, per celebrare la giornata della Terra. L'ex Genoa Gilardino va a segno anche contro l'Atalanta, nella partita terminata 1-1 e che avvicina sempre di più il Bologna all'aritmetica salvezza. Dopo la brutta batosta per 6-0 rimediata contro la Lazio, in cui Miroslav Klose realizza una cinquina, la matematica salvezza arriva l'8 maggio 2013, quando, nonostante la sconfitta casalinga dei rossoblu per 0-3 contro il Napoli, il Palermo viene sconfitto con il punteggio di 2-3 dall'Udinese.

Con la vittoria contro il Parma, con una rete del neoacquisto Davide Moscardelli e il pareggio a reti bianche contro il Genoa, il Bologna chiude la stagione al 13º posto con 44 punti, 7 punti in meno della stagione scorsa.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Per l'undicesimo anno consecutivo lo sponsor tecnico del Bologna è l'azienda bolognese Macron, mentre gli sponsor ufficiali sono NGM e Ceramica Serenissima. La prima maglia è la classica che tradizionalmente contraddistingue il Bologna: righe verticali rosso e blu, con la differenza del colletto a girocollo in maglieria, con inserti asimmetrici sul fronte e sul retro; i pantaloncini, più corti sul davanti per un richiamo vintage anni Ottanta e per favorire il movimento dei calciatori, sono bianchi con uno spacco laterale bordato di rosso e blu. Sulla cintura c'è un'etichetta tessuta con le iniziali del club. Anche la seconda maglia non cambia: prevalentemente bianca, con un inserto rossoblu che si collega al colletto a girocollo e termina sul retro, come la prima maglia; i calzoncini sono blu con inserti rossi sui lati e la targhetta BFC sulla cintura. Novità assoluta invece la terza maglia: colore antracite, dello stesso modello della seconda maglia; dello stesso colore anche i pantaloncini.[3]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza Divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª Portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª Portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
3ª Portiere

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Dal sito internet ufficiale della società[4]

Area direttiva

  • Presidente: Albano Guaraldi
  • Presidente onorario: Gianni Morandi
  • Vice presidente: Marco Pavignani
  • Amministratore delegato: Albano Guaraldi
  • Amministratore: Marco Scapoli, Gianluigi Serafini, Paolo Romani, Giulio Romagnoli, Gian Paolo Rimondi, Mauro Galavotti, Maurizio Ferrari
  • Direttore generale: Roberto Zanzi

Area organizzativa

  • Segretario generale: Luca Befani
  • Team manager: Marcello Sanfelice

Area comunicazione

  • Responsabile area comunicazione: Carlo Caliceti
  • Ufficio stampa: Claudio M. Cioffi, Federico Frassinella

Area marketing

  • Responsabile Area Marketing: Daniele Montagnani
  • Area Marketing: Andrea Battacchi, Federica Furlan, Simona Tovoli

Area tecnica

  • Direttore sportivo: assente
  • Allenatore: Stefano Pioli
  • Allenatore in seconda: Giacomo Murelli
  • Collaboratore tecnico: Davide Lucarelli
  • Preparatore/i atletico/i: Matteo Osti, Francesco Perondi
  • Preparatore dei portieri: Graziano Vinti

Area sanitaria

  • Responsabile sanitario: Gianni Nanni
  • Medici sociali: Giovanbattista Sisca, Luca Bini
  • Massaggiatori: Luca Ghelli, Luca Govoni, Carmelo Sposato

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numerazione aggiornate al 1º febbraio 2013.[5]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Gianluca Curci
2 Italia D Marco Maini
3 Italia D Archimede Morleo
4 Slovenia C Rene Krhin
5 Svezia D Mikael Antonsson
6 Francia C Saphir Taïder
8 Austria D György Garics
9 Italia A Davide Moscardelli
10 Italia A Alberto Gilardino
11 Italia D Marco Motta
13 Italia C Nico Pulzetti
14 Italia D Cesare Natali
15 Uruguay C Diego Pérez
17 Italia C Tiberio Guarente
18 Italia A Manolo Gabbiadini
19 Grecia A Lazaros Christodoulopoulos
N. Ruolo Giocatore 600px Rosso e Blu (Strisce) con croce Rosso e Giallo.png
20 Uruguay D Mathías Abero
21 Italia D Nicolò Cherubin
22 Italia P Filippo Lombardi
23 Italia A Alessandro Diamanti (C)
24 Italia A Daniele Paponi
25 Italia P Federico Agliardi
28 Spagna C Martí Riverola
30 Italia C Michele Pazienza
31 Serbia D Uroš Radaković
32 Austria P Dejan Stojanović
33 Grecia C Panagiōtīs Kone
43 Danimarca D Frederik Sørensen
44 Brasile D Naldo
45 Brasile D Roger de Carvalho
77 Italia A Cristian Pasquato

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Al 30 giugno il Bologna ha risolto le comproprietà di molti suoi giocatori, tra cui quelle di Alessandro Diamanti (di cui il club felsineo rileva la seconda metà dal Brescia), Rene Krhin (rinnovo della comproprietà con l'Inter) e Saphir Taïder (il cui cartellino, da gennaio a metà con la Juventus, torna completamente rossoblu). Il Bologna inoltre esercita il diritto di riscatto sulla metà del cartellino di Robert Acquafresca, assicurandosi così il giocatore in compartecipazione con il Genoa. Il calciomercato del Bologna comincia con l'arrivo di due giovani giocatori: uno è il centrocampista del Barcellona Martí Riverola, il secondo è l'attaccante italiano Cristian Pasquato, in prestito dall'Udinese, l'anno precedente al Torino.

A questi due acquisti si susseguono però alcune cessioni importanti, che portano malumori tra la tifoseria: dopo l'addio dopo quattro anni in rossoblu dell'ex-capitano Marco Di Vaio, il club perde anche Andrea Raggi (che passa al Monaco), Matteo Rubin (che va al Siena), Gaby Mudingayi (che approda all'Inter in prestito) e il portiere titolare Jean-François Gillet (ceduto al Torino). Tra gli acquisti del Bologna è importante segnalare il ritorno tra le file felsinee di Cesare Natali, già al Bologna nella stagione 2003-2004, il ritorno in Italia del centrocampista Tiberio Guarente e l'arrivo di Manolo Gabbiadini in prestito dalla Juventus.

Ma la trattativa che tiene banco per tutta l'estate è quella legata a Gaston Ramirez: il giocatore, al Bologna da due stagioni, dopo una trattativa molto difficile e turbolenta con la squadra inglese del Southampton,[6] e dopo le richieste del giocatore di essere ceduto il prima possibile,[7] viene venduto per 14 milioni di euro al termine dell'ultimo giorno di mercato. In compenso, lo stesso 31 agosto, dopo l'ufficializzazione del trasferimento di Michele Pazienza del giorno precedente, il Bologna si assicura la firma dell'ex-campione del mondo Alberto Gilardino, il ritorno di Panagiōtīs Kone e l'ufficialità dell'acquisizione del giovane Uroš Radaković, già fermato durante il mercato estivo precedente dall'ex consulente Salvatore Bagni.

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Giacomo Venturi Bellaria Bellaria fine prestito
P Gianluca Curci Roma prestito con diritto di riscatto dell'intero cartellino a favore del Bologna.[8]
P Cesare Rickler Chievo Chievo fine comproprietà
D Roger de Carvalho Tombense Tombense prestito con diritto di riscatto dell'intero cartellino a favore del Bologna.[9]
D Mathías Abero Nacional Nacional definitivo[10] (735.000 €)
D Marco Motta Juventus prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino a favore del Bologna.[11]
D Cesare Natali svincolato[12]
D Uroš Radaković Novi Sad Novi Sad fine prestito[13]
C Martí Riverola Barcellona Barcellona definitivo[14](450.000 €)
C Alessandro Marchi svincolato
C Saphir Taïder Juventus riscatto comproprietà[15](2.500.000)
C Andrea Pisanu Prato Prato fine prestito
C Tiberio Guarente Siviglia Siviglia prestito con diritto di riscatto dell'intero cartellino a favore del Bologna.[16]
C Michele Pazienza Juventus definitivo[17]
C Panagiōtīs Kone Brescia Brescia comproprietà[18]
A Robert Acquafresca Genoa riscatto della prima metà (2.500.000 €) e conseguente comproprietà con il Genoa[19]
A Daniele Paponi Parma Parma fine comproprietà
A Alessandro Diamanti Brescia Brescia riscatto comproprietà[20] (3.360.000)
A Cristian Pasquato Udinese Udinese prestito[21]
A Riccardo Pasi Chiasso Chiasso fine prestito
A Massimo Coda Piacenza Piacenza fine prestito
A Manuel Gavilán Piacenza Piacenza fine prestito
A Kingsley Umunegbu svincolato
A Manolo Gabbiadini Juventus prestito
A Alberto Gilardino Genoa prestito con diritto di riscatto della metà[22]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Jean-François Gillet Torino Torino definitivo[23] (1.800.000 €)
P Giacomo Venturi Gubbio Gubbio prestito
D Alessandro Bassoli Chievo Chievo definitivo, risoluzione alle buste a favore del Chievo
D Andrea Raggi Monaco Monaco svincolato[24]
D Simone Loria svincolato
D Cesare Rickler svincolato
D Matteo Rubin Torino Torino fine prestito
D Angelo Gregorio Pontedera Pontedera prestito
D José Ángel Crespo Verona Verona prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino a favore del Verona
D Andrea Ingegneri Foligno Foligno prestito
D Matteo Boccaccini Fano Fano prestito
D Juan Cruz Álvaro Armada Carrarese Carrarese prestito
D Edoardo Zita Renate Renate prestito
C Riccardo Casini Parma Parma comproprietà
C Luigi Vitale Napoli Napoli fine prestito
C Panagiōtīs Kone Brescia Brescia fine prestito
C Gaby Mudingayi Inter prestito con diritto di riscatto dell'intero cartellino, per ulteriori 750.000 euro, a favore dell'Inter.[25] (750.000 €)
C Federico Casarini Cagliari Cagliari prestito con diritto di riscatto[26]
C Gaston Ramirez Southampton Southampton definitivo[27]
C Alessandro Marchi Frosinone Frosinone prestito con diritto di riscatto della metà a favore del Frosinone[28]
A Gabriele Paonessa Parma Parma fine comproprietà
A Daniele Vantaggiato Padova Padova fine prestito
A Marco Bernacci svincolato[29]
A Ishak Belfodil O. Lione O. Lione fine prestito[30][31]
A Manuel Gavilan Nocerina Nocerina prestito
A Riccardo Pasi Sudtirol Südtirol prestito
A Massimo Coda San Marino San Marino definitivo[32]
A Kingsley Umunegbu Royal Boussu Dour Borinage svincolato

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Naldo Granada Granada prestito[33]
A Davide Moscardelli Chievo Chievo definitivo[34]
A Lazaros Christodoulopoulos Panathinaïkos Panathinaïkos definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Daniele Portanova Genoa definitivo[35]
C Andrea Pisanu Montreal Impact Montréal Impact prestito[36]
A Federico Rodríguez Mont. Wanderers Mont. Wanderers prestito[37]
A Robert Acquafresca Levante Levante prestito[38]
A Henry Giménez Grosseto Grosseto prestito
A Daniele Paponi Montreal Impact Montréal Impact prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2012-2013.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Verona
26 agosto 2012, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Chievo Chievo 2 – 0
referto
Bologna Stadio Marcantonio Bentegodi (8000 circa spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Bologna
1º settembre 2012, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Bologna 1 – 3
referto
Milan Stadio Renato Dall'Ara (22.202 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Roma
16 settembre 2012, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Roma 2 – 3
referto
Bologna Stadio Olimpico (44.494 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Bologna
23 settembre 2012, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Bologna 1 – 1
referto
Pescara Pescara Stadio Renato Dall'Ara (22.491 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Siena
27 settembre 2012, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Siena Siena 1 – 0
referto
Bologna Stadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (8.180 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Bologna
30 settembre 2012, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Bologna 4 – 0
referto
Catania Catania Stadio Renato Dall'Ara (21.456 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Firenze
7 ottobre 2012, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Fiorentina Fiorentina 1 – 0
referto
Bologna Stadio Artemio Franchi (20.983 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Quartu Sant'Elena
21 ottobre 2012, ore 12:30 CEST
8ª giornata
Cagliari Cagliari 1 – 0
referto
Bologna Stadio Is Arenas (4.389 spett.)
Arbitro Doveri (Roma 1)

Bologna
28 ottobre 2012, ore 15:00 CET
9ª giornata
Bologna 1 – 3
referto
Inter Stadio Renato Dall'Ara (24.512 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Torino
31 ottobre 2012, ore 20:45 CET
Juventus 2 – 1
referto
Bologna Juventus Stadium (38.185 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Bologna
4 novembre 2012, ore 15:00 CET
11ª giornata
Bologna 1 – 1
referto
Udinese Udinese Stadio Renato Dall'Ara (23.909 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Torino
11 novembre 2012, ore 15:00 CET
12ª giornata
Torino Torino 1 – 0
referto
Bologna Stadio Olimpico (13.723 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Bologna
18 novembre 2012, ore 15:00 CET
13ª giornata
Bologna 3 – 0
referto
Palermo Palermo Stadio Renato Dall'Ara (20.148 spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Genova
25 novembre 2012, ore 15:00 CET
14ª giornata
Sampdoria 1 – 0
referto
Bologna Stadio Luigi Ferraris (21.631 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Bologna
2 dicembre 2012, ore 15:00 CET
15ª giornata
Bologna 2 – 1
referto
Atalanta Atalanta Stadio Renato Dall'Ara (18.006 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Bologna
10 dicembre 2012, ore 21:00 CET
16ª giornata
Bologna 0 – 0
referto
Lazio Stadio Renato Dall'Ara (15.543 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Napoli
16 dicembre 2012, ore 20450 CET
17ª giornata
Napoli Napoli 2 – 3
referto
Bologna Stadio San Paolo (37.000 spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Bologna
22 dicembre 2012, ore 15:00 CET
18ª giornata
Bologna 1 – 2
referto
Parma Parma Stadio Renato Dall'Ara (16.762 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Genova
6 gennaio 2013, ore 15:00 CET
19ª giornata
Genoa 2 – 0
referto
Bologna Stadio Luigi Ferraris (18.090 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Bologna
13 gennaio 2013, ore 15:00 CET
20ª giornata
Bologna 4 – 0
referto
Chievo Chievo Stadio Renato Dall'Ara (20.155 spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Milano
20 gennaio 2013, ore 15:00 CET
21ª giornata
Milan 2 – 1
referto
Bologna Stadio Giuseppe Meazza (30.031 spett.)
Arbitro Doveri (Roma 1)

Bologna
27 gennaio 2013, ore 12:30 CET
22ª giornata
Bologna 3 – 3
referto
Roma Stadio Renato Dall'Ara (19.054 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Pescara
3 febbraio 2013, ore 15:00 CET
23ª giornata
Pescara Pescara 2 – 3
referto
Bologna Stadio Adriatico (9.430 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Bologna
10 febbraio 2013, ore 15:00 CET
24ª giornata
Bologna 1 – 1
referto
Siena Siena Stadio Renato Dall'Ara (20.968 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Catania
17 febbraio 2013, ore 15:00 CET
25ª giornata
Catania Catania 1 – 0
referto
Bologna Stadio Angelo Massimino (12.073 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Bologna
24 febbraio 2013, ore 15:00 CET
26ª giornata
Bologna 2 – 1
referto
Fiorentina Fiorentina Stadio Renato Dall'Ara (17.890 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Bologna
3 marzo 2013, ore 15:00 CET
27ª giornata
Bologna 3 – 0
referto
Cagliari Cagliari Stadio Renato Dall'Ara (20.000 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Milano
10 marzo 2013, ore 20:45 CET
28ª giornata
Inter 0 – 1
referto
Bologna Stadio Giuseppe Meazza (39.117 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Bologna
16 marzo 2013, ore 20:45 CET
29ª giornata
Bologna 0 – 2
referto
Juventus Stadio Renato Dall'Ara (35 206 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Udine
30 marzo 2013, ore 15:00 CET
30ª giornata
Udinese Udinese 0 – 0
referto
Bologna Stadio Friuli (9.600 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Bologna
6 aprile 2013, ore 20:45 CEST
31ª giornata
Bologna 2 – 2
referto
Torino Torino Stadio Renato Dall'Ara (21.497 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Palermo
14 aprile 2013, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Palermo Palermo 1 – 1
referto
Bologna Stadio Renzo Barbera (26.069 spett.)
Arbitro Doveri (Roma 1)

Bologna
21 aprile 2013, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Bologna 1 – 1
referto
Sampdoria Stadio Renato Dall'Ara (22.459 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Bergamo
28 aprile 2013, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Atalanta Atalanta 1 – 1
referto
Bologna Stadio Atleti Azzurri d'Italia (13.079 spett.)
Arbitro Gavillucci (Latina)

Roma
5 maggio 2013, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Lazio 6 – 0
referto
Bologna Stadio Olimpico (27.680 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Bologna
8 maggio 2013, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Bologna 0 – 3
referto
Napoli Napoli Stadio Renato Dall'Ara (25.000 spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Parma
12 maggio 2013, ore 18:00 CEST
37ª giornata
Parma Parma 0 – 2
referto
Bologna Stadio Ennio Tardini (16.762 spett.)
Arbitro Di Paolo (Avezzano)

Bologna
19 maggio 2013, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Bologna 0 – 0
referto
Genoa Stadio Renato Dall'Ara (21.858 spett.)
Arbitro Francesco Borriello (Mantova)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2012-2013.
Bologna
18 agosto 2012, ore 20:45 CEST
Terzo turno
Bologna 2 – 1
referto
Varese Varese Stadio Renato Dall'Ara (5.021 spett.)
Arbitro Tommasi (Bassano del Grappa)

Bologna
28 novembre 2012, ore 17:00 CET
Quarto turno
Bologna 1 – 0
referto
Livorno Livorno Stadio Renato Dall'Ara (1.500 spett.)
Arbitro Mariani (Aprilia)

Napoli
19 dicembre 2012, ore 21:00 CET
Ottavi di finale
Napoli Napoli 1 – 2
referto
Bologna Stadio San Paolo (10.366 spett.)
Arbitro Doveri (Roma 1)

Milano
15 gennaio 2013, ore 21:00 CET
Quarti di finale
Inter 3 – 2
(d.t.s.)
referto
Bologna Stadio Giuseppe Meazza (8.734 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 44 19 6 8 5 30 24 19 5 3 11 16 28 38 11 11 16 46 52 -6
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 2 2 0 0 3 1 2 1 0 1 4 4 4 3 0 1 7 5 +2
Totale - 21 8 8 5 33 25 21 6 3 12 20 32 42 14 11 17 53 57 -4

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Abero, M. M. Abero 10 0 2 0 3 0 0 0 13 0 2 0
Agliardi, F. F. Agliardi 22 -31 2 0 2 -4 0 0 24 -35 2 0
Antonsson, M. M. Antonsson 31 0 7 0 2 0 0 0 33 0 7 0
Capello, A. A. Capello 0 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0
Cherubin, N. N. Cherubin 29 1 4 0 1 0 0 0 30 1 4 0
Christodoulopoulos, C. C. Christodoulopoulos 12 1 2 0 0 0 0 0 12 1 2 0
Curci, G. G. Curci 14 -12 0 0 0 0 0 0 14 -12 0 0
de Carvalho, R. R. de Carvalho 5 0 1 0 2 0 0 0 7 0 1 0
Diamanti, A. A. Diamanti 34 7 10 0 2 1 0 0 36 8 10 0
Gabbiadini, M. M. Gabbiadini 30 6 8 0 1 1 1 0 31 7 9 0
Garics, G. G. Garics 27 0 7 0 1 0 0 0 28 0 7 0
Gilardino, A. A. Gilardino 36 13 4 0 1 0 1 0 37 13 5 0
Guarente, T. T. Guarente 20 2 4 1 3 0 1 0 23 2 5 1
Kone, P. P. Kone 31 6 12 0 2 1 1 0 33 7 13 0
Krhin, R. R. Krhin 21 0 1 0 1 0 0 0 22 0 1 0
Lombardi, F. F. Lombardi 0 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0
Maini, M. M. Maini 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Morleo, A. A. Morleo 32 0 9 1 3 0 0 0 35 0 9 1
Moscardelli, C. C. Moscardelli 9 1 0 0 0 0 0 0 9 1 0 0
Motta, M. M. Motta 19 1 4 0 3 0 1 0 22 1 5 0
Naldo, C. C. Naldo 5 0 2 0 0 0 0 0 5 0 2 0
Natali, C. C. Natali 5 0 2 0 0 0 0 0 5 0 2 0
Paponi, D. D. Paponi 3 0 0 0 1 0 0 0 4 0 0 0
Pasquato, C. C. Pasquato 15 2 1 0 3 2 0 0 18 4 1 0
Pazienza, M. M. Pazienza 15 0 5 0 2 0 0 0 17 0 5 0
Perez, D. D. Pérez 23 0 8 1 2 0 1 0 25 0 9 1
Pulzetti, N. N. Pulzetti 6 0 1 0 2 0 0 0 8 0 1 0
Radakovic, U. U. Radakovic 0 0 0 0 2 0 2 0 2 0 2 0
Riverola, M. M. Riverola 1 0 0 0 2 0 0 0 3 0 0 0
Rodríguez, F. F. Rodríguez 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Stojanovic, D. D. Stojanović 4 -9 0 0 1 0 0 0 5 -9 0 0
Sorensen, F. F. Sørensen 25 1 6 0 0 0 0 0 25 1 6 0
Taïder, S. S. Taïder 34 3 5 1 1 2 0 0 35 5 5 1
Veratti, S. S. Veratti 0 0 0 0 2 0 0 0 2 0 0 0

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica - Primavera

Area tecnica - Allievi Nazionali

Area tecnica - Allievi I e II Divisione

Area tecnica - Giovanissimi Nazionali

Area tecnica - Giovanissimi Professionisti

  • Allenatore: Michele Borghi

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Indicare solo i piazzamenti in campionato, eventuali Coppa Italia e Supercoppa Italiana, Torneo di Viareggio

  • Primavera:
  • Allievi Nazionali: 6º classificato nel girone B
  • Allievi I e II Divisione: 3º classificato nel girone E
  • Giovanissimi Nazionali: 9º classificato nel girone D

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La media comprende il campionato e la Coppa Italia. I dati sugli spettatori riguardanti le partite di Serie A sono tratti da stadiapostcards.com, http://www.stadiapostcards.com/A12-13.htm. URL consultato il 19 settembre 2012.
  2. ^ Al via la stagione 2012-2013.
  3. ^ Bologna presenta le maglie Macron 2012-2013.
  4. ^ Organigramma societario sul sito ufficiale.
  5. ^ La squadra, Bologna Football Club 1909. URL consultato il 26 luglio 2012.
  6. ^ «Ramirez, mancano le garanzie» E i Saints non chiudono l'affare, corrieredibologna.corriere.it.
  7. ^ Bologna, Ramirez: "Pronto per volare a Southampton", tuttomercatoweb.com.
  8. ^ Curci al Bologna.
  9. ^ de Carvalho al Bologna.
  10. ^ Abero al Bologna.
  11. ^ Motta al Bologna.
  12. ^ Natali torna al Bologna.
  13. ^ acquistato nell'estate 2011 dalla Stella Rossa di Belgrado per 265.000 euro e dato in prestito al Proleter Novi Sad
  14. ^ Martì Riverola: la carriera.
  15. ^ Taider al Bologna.
  16. ^ Guarente al Bologna.
  17. ^ Pazienza al Bologna.
  18. ^ Il ritorno di Kone.
  19. ^ Ufficiale: Acquafresca resta al Bologna, 2.5 mln al Genoa.
  20. ^ Ufficiale: Diamanti è tutto del Bologna.
  21. ^ Pasquato al Bologna.
  22. ^ Gilardino al Bologna.
  23. ^ GILLET AL TORO.
  24. ^ UFFICIALE: Andrea Raggi dal Bologna al Monaco.
  25. ^ UFFICIALE: Inter, Gaby Mudingayi è nerazzurro.
  26. ^ Casarini al Cagliari.
  27. ^ Ramirez al Southampton.
  28. ^ Marchi al Frosinone.
  29. ^ UFFICIALE: Bologna, rescissione consensuale per Bernacci.
  30. ^ Comprato successivamente dal Parma
  31. ^ UFFICIALE: altro colpo del Parma! Arriva Belfodil.
  32. ^ Coda definitivo al San Marino.
  33. ^ Naldo al Bologna.
  34. ^ UFFICIALE: Moscardelli al Bologna a titolo definitivo.
  35. ^ Portanova al Genoa.
  36. ^ UFFICIALE: Bologna, Pisanu in prestito al Montreal Impact..
  37. ^ È fatta per Federico Rodrìguez al Wanderers Montevideo..
  38. ^ Bologna, il Levante annuncia l'accordo per Acquafresca..

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]