Ivan Radovanović

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ivan Radovanović
Ivan Radovanovic.JPG
Radovanović con la maglia del Chievo nel 2015
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 187 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Genoa
Carriera
Giovanili
2004-2006 Partizan
2008 Atalanta
Squadre di club1
2006-2007 Partizan0 (0)
2007-2008 Smederevo13 (0)
2008 Atalanta0 (0)
2008-2009 Pisa22 (28)
2009-2010 Atalanta14 (0)
2010-2011 Bologna10 (0)
2011-2012 Novara28 (1)
2012-2013 Atalanta16 (0)
2013-2019 Chievo179 (108)
2019- Genoa35 (0)
Nazionale
2007-2010 Serbia Serbia U-2112 (0)
2010-2013 Serbia Serbia10 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 marzo 2020

Ivan Radovanović (in serbo: Иван Радовановић?; Belgrado, 29 agosto 1988) è un calciatore serbo, centrocampista del Genoa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Partizan Belgrado[modifica | modifica wikitesto]

Ivan è cresciuto nelle giovanili del Partizan Belgrado.

Smederevo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 si trasferisce al Smederevo, società che milita nella massima divisione serba, dove colleziona 13 presenze senza mai segnare.

Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Nel mercato invernale di gennaio del 2008 viene acquisito dalla società italiana dell'Atalanta, senza riuscire ad esordire in prima squadra. Disputa tuttavia diverse partite nel Campionato Primavera, tra le quali anche la finale di Coppa Italia Primavera, persa ai rigori contro la Sampdoria.

Il prestito al Pisa ed il ritorno all'Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 luglio 2008 passa in prestito al Pisa[1], società di Serie B con la quale disputa 22 partite (quasi tutte da subentrato)[2] non riuscendo a impedire che la squadra retroceda in Lega Pro Prima Divisione. A fine stagione, scaduto il prestito, rientra a Bergamo.

Il 20 settembre 2009 debutta in Serie A nell'incontro Bari-Atalanta (4-1), disputato allo Stadio San Nicola di Bari. Tre giornate dopo gioca la prima da titolare in massima serie, in casa contro il Milan, disputando 39 minuti prima di venir espulso. A fine stagione saranno 12 le presenze in campionato, alcune delle quali giocate anche da terzino vista l'occorrenza in quel reparto.

Il prestito al Bologna[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver disputato l'intero pre-campionato e le prime tre partite della stagione, passa al Bologna il 31 agosto 2010 in prestito con diritto di riscatto della compartecipazione.[3] Esordisce con la maglia rossoblù il 19 settembre, nella partita disputata dal Bologna contro la Roma (2-2). Il 27 ottobre sigla la prima rete officiale da quando è in Italia, nell'incontro di Coppa Italia contro il Modena, segnando la rete del momentaneo pareggio (la partita finirà 3-2 per i felsinei)[4]. Scaduti i termini del prestito, il giocatore fa nuovamente ritorno all'Atalanta.

Il prestito al Novara[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 agosto 2011, dopo aver svolto gran parte della preparazione per la stagione 2011-2012 con la squadra bergamasca, passa al Novara in prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino[5]. L'11 dicembre 2011 segna la sua prima rete in Serie A in occasione della gara disputata contro il Napoli[6].

Ritorno all'Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

L'anno successivo torna per fine prestito all'Atalanta; salta le prime partite della stagione a causa di un infortunio.[7] Durante la stagione, è da segnalare l'episodio che lo vide coinvolto col compagno di squadra Marko Livaja: l'8 maggio 2013, durante un allenamento, l'attaccante croato lo colpì con un pugno dopo uno scontro di gioco e per punizione il club decise di sospenderlo[8]. Complessivamente Radovanović disputa 16 partite di campionato con la squadra bergamasca.

Chievo Verona[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 luglio 2013 passa a titolo definitivo al ChievoVerona per 1,5 milioni di euro più bonus. Segna il primo gol con la nuova squadra nella partita Chievo-Empoli del successivo 17 agosto, valida per il terzo turno di Coppa Italia. Esordisce in campionato con la casacca gialloblu il 25 agosto contro il Parma (0-0). Realizza il suo primo goal in campionato con la squadra veneta il 24 novembre 2014 in casa dell'Udinese con un fantastico tiro da 25 metri (partita poi finita 1-1). Il 10 maggio 2016 rinnova col club veronese fino al 2019.[9] Dalla stagione 2017-2018, in assenza di Pellissier in campo, viene insignito del ruolo di capitano della squadra, vista la sua grande leadership. Il 5 gennaio 2018 segna la sua terza rete in maglia gialloblu, in occasione di una sfida interna, ancora una volta contro l'Udinese.

Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2019 viene ceduto a titolo definitivo al Genoa.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato 12 partite con l'Under-21 della Serbia.

Riceve la prima convocazione nella nazionale maggiore serba per l'incontro Bulgaria-Serbia del 17 novembre 2010[10], partita in cui fa il suo esordio al minuto 46.

Il 22 marzo 2013 scende in campo da titolare nella partita persa per 2-0 a Zagabria contro la Croazia, valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2014.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate all'8 marzo 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Serbia Partizan SL 0 0 CS ? ? - - - - - - 0+ 0+
2007-gen. 2008 Serbia Smederevo SL 13 0 CS ? ? - - - - - - 13+ 0+
gen.-giu. 2008 Italia Atalanta A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2008-2009 Italia Pisa B 22 0 CI 0 0 - - - - - - 22 0
2009-2010 Italia Atalanta A 12 0 CI 1 0 - - - - - - 13 0
ago. 2010 B 2 0 CI 1 0 - - - - - - 3 0
ago. 2010-2011 Italia Bologna A 10 0 CI 2 1 - - - - - - 12 1
2011-2012 Italia Novara A 28 1 CI 2 1 - - - - - - 30 2
2012-2013 Italia Atalanta A 16 0 CI 1 0 - - - - - - 17 0
Totale Atalanta 30 0 3 0 - - - - 33 0
2013-2014 Italia Chievo A 33 0 CI 2 1 - - - - - - 35 1
2014-2015 A 31 1 CI 0 0 - - - - - - 31 1
2015-2016 A 26 0 CI 1 0 - - - - - - 27 0
2016-2017 A 26 0 CI 2 0 - - - - - - 28 0
2017-2018 A 34 1 CI 1 0 - - - - - - 35 1
2018-gen. 2019 A 19 0 CI 1 0 - - - - - - 20 0
Totale Chievo Verona 161 2 7 1 - - - - 168 3
gen.-giu. 2019 Italia Genoa A 16 0 CI - - - - - - - - 16 0
2019-2020 A 19 0 CI 2 0 - - - - - - 21 0
Totale Genoa 35 0 2 0 - - - - 37 0
Totale carriera 289 3 15 4 - - - - 304 7

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Serbia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-11-2010 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 1 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’ Ammonizione al 54’ 54’
26-5-2012 Madrid Spagna Spagna 2 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 64’ 64’
31-5-2012 Reims Francia Francia 2 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
14-11-2012 Santiago del Cile Cile Cile 1 – 3 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
6-2-2013 Nicosia Cipro Cipro 1 – 3 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
22-3-2013 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2014 -
14-8-2013 Bogota Colombia Colombia 1 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 61’ 61’
10-9-2013 Cardiff Galles Galles 0 – 3 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 67’ 67’
11-10-2013 Belgrado Serbia Serbia 2 – 0 Giappone Giappone Amichevole - Ingresso al 10’ 10’ Uscita al 86’ 86’
15-11-2013 Dubai Russia Russia 1 – 1 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 10 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pisa, preso Radovanovic, TMW.com.
  2. ^ Stagione 2008-09 statistiche, PisaCalcio.it (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2009).
  3. ^ Il Bologna fa buoni affari. Perez c'è, sfuma invece Pozzi, su repubblica.it, 31 agosto 2010. URL consultato il 28 ottobre 2019.
  4. ^ Radovanovic: “Festeggio il mio primo gol in Italia”, bolognafc.it, 27 ottobre 2010. URL consultato il 20 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2014).
  5. ^ RADOVANOVIC IN AZZURRO, Novaracalcio.com.
  6. ^ Novara 1-1 Napoli, goal.com. URL consultato il 21 aprile 2014.
  7. ^ MonrifNet, Dea, quanti infortuni! Stendardo out un mese - Il Giorno - Bergamo, su www.ilgiorno.it. URL consultato il 21 agosto 2017.
  8. ^ Radovanovic: "Livaja m'ha colpito. Poi rideva! Lui...", Tuttomercatoweb, 9 maggio 2013
  9. ^ E' ufficiale: il portiere e il centrocampista prolungano il contratto con il club clivense per alri tre anni, fino a giugno 2019, su tuttosport.com, 11 maggio 2016. URL consultato il 28 ottobre 2019.
  10. ^ Radovanovic in Nazionale, bolognafc.it. URL consultato il 12 novembre 2010 (archiviato dall'url originale il 5 gennaio 2011).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]