Bologna Football Club 1909 2018-2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Bologna Football Club 1909.

Bologna Football Club 1909
BolognaFC 2018-2019.jpg
Lyanco, Poli, Soriano, Skorupski ed il tecnico Mihajlović, dopo la vittoria sul Chievo
Stagione 2018-2019
AllenatoreItalia Filippo Inzaghi (1ª-21ª)
Serbia Siniša Mihajlović (22ª-38ª)
All. in secondaItalia Maurizio D'Angelo (1ª-21ª)
Serbia Miroslav Tanjga (22ª-38ª)
ChairmanCanada Joey Saputo
Direttore sportivoItalia Riccardo Bigon
Serie A10º posto
Coppa ItaliaOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Skorupski (38)
Totale: Skorupski (39)
Miglior marcatoreCampionato: Orsolini, Santander (8)
Totale: Orsolini (10)
StadioRenato Dall'Ara (36 462[N 1])
Abbonati13 708[1]
Maggior numero di spettatori28 934 vs. Juventus (24 febbraio 2019)
Minor numero di spettatori3 075 vs. Crotone (4 dicembre 2018)
Media spettatori21 237¹
¹
considera le partite giocate in casa in tutte le competizioni.
Dati aggiornati al 25 maggio 2019

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Bologna Football Club 1909 nelle competizioni ufficiali della stagione 2018-2019.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Łukasz Skorupski, autore di una grande prova in quest'annata

Il primo cambiamento è l'esonero di Roberto Donadoni, che ha guidato la compagine emiliana per un triennio raggiungendo sempre l'obiettivo della salvezza.[2][3] In sua sostituzione viene ingaggiato Filippo Inzaghi, la cui unica esperienza in panchina di Serie A era stata con il Milan nel campionato 2014-2015.[4] La stagione della squadra felsinea inizia con la vittoria per 2-0 e successivo passaggio del terzo turno in Coppa Italia ai danni del Padova, nella quale si osserva il modulo che utilizzerà il tecnico piacentino: il 3-5-2.[5] In campionato invece esordisce con una sconfitta contro la SPAL e nelle seguenti tre giornate di campionato ottiene un solo punto.[6] A tali risultati si accompagnano primati negativi: mai prima d'ora, infatti, era successo che in 270 minuti di gioco il Bologna non segnasse nemmeno un gol.[7] I rossoblu fanno inoltre registrare la più lunga striscia di gare senza vittorie della propria storia, giunta a 9 partite considerando anche il torneo precedente.[7] Il trend negativo viene interrotto a fine settembre, quando gli emiliani trovano i primi gol battendo per 2-0 la Roma[8]; l'ultima affermazione interna sui capitolini risaliva al 2004.[9] La squadra si ripete due giornate dopo, quando trionfa per 2-1 sull'Udinese al Dall'Ara e si porta momentaneamente in piena zona salvezza.[10] Le vittorie però non continuano nelle giornate seguenti, infatti i Petroniani ottengono solamente 6 pareggi e 6 sconfitte, piazzandosi terzultimi a quota 13 punti alla fine del girone di andata.[11] L'unico trionfo arriva in Coppa Italia, grazie alla vittoria per 3-0 sul Crotone, che consente l'accesso agli ottavi di finale.[12]

Roberto Soriano, con 2 reti in 17 presenze, sarà fondamentale per la salvezza felsinea
Siniša Mihajlović, il tecnico che porterà alla salvezza i Felsinei

All'inizio del girone di ritorno, in chiave gestionale, viene presentato un primo progetto per la ristrutturazione completa dello Stadio Renato Dall'Ara.[13]. Intanto inizia il girone di ritorno con la sfida persa 2-0 contro la Juventus che costa ai Felsinei l'eliminazione agli ottavi di finale dalla Coppa Italia.[14] La settimana successiva ricomincia il campionato e il Bologna ottiene un buon 1-1 a Ferrara contro la SPAL.[15] La svolta in negativo della stagione arriva nella giornata dopo, nella quale il Bologna perde in casa per 4-0 lo scontro salvezza contro il Frosinone, penultimo a pochi punti sotto i rossoblù.[16] Nei giorni successivi verrà comunicato l'esonero di Filippo Inzaghi, che lascerà la panchina a Siniša Mihajlović, al ritorno in Emilia dopo l'esperienza di dieci anni prima nella quale era alla prima stagione da allenatore e fu poi esonerato.[17] Con il tecnico serbo il modulo non è più il precedente, ma diventa un 4-2-3-1 che può mutare in un 4-3-3. La prima partita sotto la guida del nuovo allenatore da già una svolta alla stagione: grazie alla rete di Federico Santander il Bologna si impone per 1-0 a San Siro contro l'Inter, interrompendo il digiuno di vittorie in trasferta che il Bologna possedeva da più di un anno.[18] Nelle successive quattro gare i rossoblù giocano bene, ma ottengono solamente un punto, maturato dal pareggio casalingo contro il Genoa.[19] La vittoria torna nella successiva partita con il 2-0 contro il Cagliari.[20] Da quel punto il Bologna vincerà tutte le partite in casa, giungendo alla cifra di 7 vittorie consecutive casalinghe, migliore risultato in europa contando da marzo; in aggiunta, in queste 7 vittorie la squadra ha segnato almeno 2 reti, fatto mai successo nella storia felsinea.[21] Sempre se si conta dalla vittoria contro il Cagliari, ad un certo punto il Bologna si trova primo in classifica e comunque nel girone di ritorno viaggerà a ritmi da Champions League.[22]

Le vittorie fioriscono anche da partite dal peso specifico molto elevato, ad esempio la vittoria per 3-1 sull'Empoli,[23] o quella sul Sassuolo per 2-1 maturata grazie al gol di Mattia Destro al 6º minuto di recupero.[24] In trasferta ottiene la seconda vittoria della stagione contro il Torino e due pareggi.[25] Intanto la primavera felsinea compie l'impresa di vincere il secondo Torneo di Viareggio della storia rossoblù, riportando a Bologna un trofeo mancante da 52 anni, e divenendo la prima squadra a vincerlo mentre milita in seconda serie.[26] Il pareggio nella penultima giornata per 3-3 allo Stadio Olimpico di Roma contro la Lazio, neo vincitrice della Coppa Italia, si rivelerà fondamentale e sancirà la salvezza matematica per la squadra veltra.[27] Con la doppietta di Federico Santander e la rete di Blerim Džemaili il Bologna trionfa per 3-2 contro il Napoli secondo in classifica all'ultima giornata e termina il proprio campionato al 10º posto.[28][29]

L'esultanza della squadra dopo il gol-partita di Mattia Destro contro il Sassuolo

I punti conquistati saranno 44, maturati da 11 vittorie ed 11 pareggi. Il giocatore più presente sia in campionato che in tutte le competizioni sarà Łukasz Skorupski, con 39 presenze totali. Grazie agli ultimi 2 gol Santander si afferma capocannoniere della squadra con 8 centri, alla pari di Riccardo Orsolini,[30] che terminerà la stagione con la chiamata in Nazionale Under-21 per disputare l'europeo, assieme ad Arturo Calabresi.[31] Rodrigo Palacio invece sarà il giocatore che fornirà più assist, 6 in tutta la stagione.[32] Anche la primavera ottiene grandi risultati, vincendo il Campionato Primavera 2 e la Supercoppa, oltre al Viareggio, ottenendo un "triplete";[33][34] tra i talenti rossoblù, si distinguono Mazza, Fantoni - che firmeranno un contratto - e Gabriele Corbo, che esordirà in prima squadra contro il Parma.[35][36][37]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Per il diciottesimo anno consecutivo lo sponsor tecnico per la stagione 2018-2019 è Macron. Il main sponsor è LIU•JO; il back sponsor, nonché top partner per il quarto anno consecutivo è Illumia.

La prima divisa si presenta come la classica casacca rossoblù. Rispetto alla stagione precedente i colori vengono scuriti — soprattutto il blu — e vengono aggiunte piccole righe verticali rosse e blu — corrispondenti ai pali principali dello stesso colore — per sfumare le colorazioni. I pantaloncini sono bianchi, solamente contro la Juventus la squadra ha indossato la prima divisa con i pantaloncini blu per non confondersi con gli avversari; invece i calzettoni sono blu con inserti rossi. La seconda divisa è bianca, presenta strisce orizzontali rosse e blu sulla sommità del petto, che inevitabilmente richiama alla stagione 1980-81. I pantaloncini utilizzati principalmente sono quelli blu, ma in alcune partite si è optato per quelli bianchi della prima divisa; stesso discorso per i calzettoni, che si alternano tra il principale bianco con inserti rossoblù ad un blu con inserti rossi. Le due maglie furono presentate assieme prima dell'inizio della stagione, il 26 giugno del 2018. La terza divisa fu presentata il 31 ottobre del 2018 dopo essere stata scelta attraverso un'iniziativa che consisteva in un sondaggio ufficiale apparso sul sito del Bologna, nel quale venivano proposte quattro diverse colorazioni di possibili terze maglie, e il votante — attraverso il proprio numero di tessera del tifoso — poteva proporne una. Le proposte furono: una maglia blu scura, una grigio chiaro, una nera e una color verde Nettuno, un equivalente del color rame ossidato. I tifosi elessero la maglia blu come vincitrice del sondaggio ed essa divenne la terza maglia ufficiale. La casacca presentava inserti rossi e un Nettuno stilizzato di argento disegnato nella parte anteriore in basso a sinistra. I pantaloncini variano tra blu scuro con inserti rossi, e bianco con inserti rossoblù; i calzettoni durante la stagione hanno assunto tre colorazioni diverse: rossi con inserti blu — la principale —, blu con inserti rossi e bianchi con inserti rossoblù.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa (alternativa)
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta (alternativa)
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza

Anche le prime due casacche da portiere vengono rese pubbliche il 26 giugno. La prima divisa si presenta con un azzurro molto accentuato, tendente al blu Tiffany, che assieme agli inserti neri, rende la divisa molto più moderna rispetto agli anni precedenti; i pantaloncini e calzettoni sono dello stesso colore sempre con inserti neri. La seconda maglia si presenta con un colore a metà strada tra il verde Arlecchino ed il lime, sempre con calzettoni e pantaloncini di ugual colore con inserti neri. La terza maglia da portiere viene utilizzata a sorpresa nella 5ª giornata di campionato contro la Roma; presenta lo stesso blu scuro della terza maglia da giocatore, sia nella maglia che nei pantaloncini e calzettoni, tutti gli inserti sono rossi. Alla fine del campionato le maglie che saranno più utilizzate saranno quella verde e quella blu scura — la seconda sarà la più utilizzata in casa —, mentre la maglia azzurra — considerata di punta ad inizio stagione — verrà usata raramente in trasferta ed in sole due occasioni in casa.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
1ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
2ª portiere
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
3ª portiere

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva
  • Chairman: Joey Saputo
  • Presidente Onorario: Giuseppe Gazzoni Frascara
  • Amministratore delegato: Claudio Fenucci
  • Consiglio di amministrazione: Joe Marsilii, Anthony Rizza
  • Presidente del Collegio Sindacale: Francesco Catenacci
  • Collegio Sindacale: Renato Santini, Massimo Tamburini
  • Direttore Amministrazione Finanza e Controllo: Alessandro Gabrieli
  • Amministrazione: Annalisa D'Amato, Roberta Dovesi, Marika Gagliardi, Antonella Nicolini
  • Gestione personale: Daniela Fortini, Giuseppe Masielli

Area organizzativa

  • Segretario generale: Luca Befani
  • Segretario Sportivo: Daniel Maurizi
  • Responsabile Segreteria organizzativa: Federica Orlandi
  • Segreteria organizzativa: Paolo Mazzitelli
  • Ufficio acquisti: Simona Verdecchia Tovoli
  • Gestione personale: Daniela Fortini, Giuseppe Maselli
  • Delegato sicurezza: Roberto Tassi
  • Vice-Delegato sicurezza: Fabrizio Fieni
  • Stadium manager: Mirco Sandoni
  • Manutenzione stadio: Azzedine Bouidra
  • Custode stadio: Maurizio Savi
  • Servizi logistici e trasporti: Gianpaolo Benni, Giudo Cassanelli
  • Lavanderia: Debora Roncarati, Rita Gandolfi

Area comunicazione

  • Responsabile: Carlo Caliceti
  • Ufficio stampa sportivo: Federico Frassinella
  • Ufficio stampa istituzionale: Gloria Gardini
  • Web TV: Claudio Maria Cioffi, Gianluca Ciraolo
  • Social Media Officer: Edoardo Collina

Area marketing

  • Responsabile: Christoph Winterling
  • Head of Sponsorship: Lorenzo Barale
  • Sponsorship Sales Manager: Andrea Battacchi
  • Hospitality Sales Manager: Enrico Forni
  • Head of Merchandising and Licensing: Tommaso Giaretta
  • Marketing area: Federica Furlan, Chiara Targa
  • Kid's area: Francesca Natali
  • Responsabile biglietteria: Massimo Gabrielli
  • Call center biglietteria: Valentina Mura, Riccardo Simione
  • Centralino: Matteo Molinari, Claudia Magnani
Area tecnica

Area sanitaria

  • Responsabile: Gianni Nanni
  • Medici sociali: Luca Bini, Giovanbattista Sisca
  • Fisioterapisti: Luca Ghelli, Luca Govoni, Carmelo Sposato, Simone Spelorzi

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata all'11 aprile 2019.[38][39]

N. Ruolo Giocatore
1 Brasile P Angelo da Costa
3 Costa Rica D Giancarlo González[N 3]
4 Francia D Sebastien De Maio[N 3]
4 Brasile D Lyanco[N 4]
5 Cile C Erick Pulgar
6 Argentina D Nehuén Paz
7 Italia A Riccardo Orsolini
8 Ungheria C Ádám Nagy
9 Paraguay A Federico Santander
10 Italia A Nicola Sansone[N 4]
11 Rep. Ceca C Ladislav Krejčí
14 Italia D Federico Mattiello
15 Senegal D Ibrahima Mbaye
16 Italia C Andrea Poli (vice capitano)
17 Ghana C Godfred Donsah
18 Svezia D Filip Helander
N. Ruolo Giocatore
19 Colombia A Juan Manuel Valencia
20 Italia C Simone Edera[N 4]
21 Italia C Roberto Soriano[N 4]
22 Italia A Mattia Destro
23 Brasile D Danilo
24 Argentina A Rodrigo Palacio
25 Italia D Gabriele Corbo[N 5]
28 Polonia P Łukasz Skorupski
29 Italia P Antonio Santurro
30 Nigeria A Orji Okwonkwo[N 3]
31 Svizzera C Blerim Džemaili (capitano)
32 Svezia C Mattias Svanberg
33 Italia D Arturo Calabresi
35 Paesi Bassi D Mitchell Dijks
91 Italia A Diego Falcinelli
99 Brasile P Caio Vinicius Pirana

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 17/8)[modifica | modifica wikitesto]

Il primo giocatore ad essere acquisito è Łukasz Skorupski, che arriva al Bologna grazie allo scambio con la Roma dell'uscente Antonio Mirante.[40] Vi saranno poi gli ingaggi a titolo definitivo di Mitchell Dijks dall'Ajax - primo olandese nella storia del Bologna[41] - Mattias Svanberg dal Malmö FF,[42] Federico Santander dal Copenaghen[43] e, acquisto più oneroso di questa sessione (10 milioni di €), Diego Falcinelli dal Sassuolo;[44] affiancati dai prestiti di Federico Mattiello dall'Atalanta[45] e Danilo dall'Udinese.[46] Nel mercato di uscita vi saranno le importanti cessioni di Simone Verdi,[47] Federico Di Francesco,[44] Adam Masina[48] e Marios Oikonomou[49] oltre ai prestiti di Alex Ferrari, Emil Krafth, Luca Rizzo, Bruno Petković, César Falletti e Felipe Avenatti, e alla rescissione del contratto con conseguente svincolo di Vasilīs Torosidīs.[50]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Łukasz Skorupski Roma definitivo (9 milioni € con bonus fino a 1 milione €)
D Arturo Calabresi Roma definitivo (200 mila €)
D Mitchell Dijks Ajax definitivo
D Federico Mattiello Atalanta prestito con obbligo di riscatto (3 milioni €)
D Danilo Udinese prestito con obbligo di riscatto (800 mila €)
C Mattias Svanberg Malmö FF definitivo (4.5 milioni €)
A Federico Santander Copenaghen definitivo (6 milioni €)
A Diego Falcinelli Sassuolo definitivo (10 milioni€)
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Caio Vinicius Pirana Campodarsego definitivo
P Mouhamadou Sarr Prato fine prestito
P Emanuele Monari Sasso Marconi fine prestito
P Filippo Perucchini Lecce fine prestito
D Deian Boldor Verona fine prestito
D Giordano Trovade Mosta fine prestito
D Gabriele Corbo Spezia definitivo (2,2 milioni €)
D Lirim Kastrati Roma definitivo (50 mila €)
D Nehuén Paz Lanús fine prestito
C Filippo Falco Pescara fine prestito
C Alessio Militari Cesena definitivo
C Luca Rizzo Atalanta fine prestito
C Bálint Vécsei Lugano fine prestito
A Lorenzo Musto Arzachena fine prestito
A Bruno Petković Verona fine prestito
A Orji Okwonkwo Brescia fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Antonio Mirante Roma definitivo (4 milioni €)
D Alessandro Bianconi Tuttocuoio prestito
D Marios Oikonomou AEK Atene prestito con diritto di riscatto
D Emil Krafth Amiens prestito con diritto di riscatto
D Simone Romagnoli Empoli fine prestito
D Cheick Keita Birmingham fine prestito
D Vasilīs Torosidīs svincolato
D Alex Ferrari Sampdoria prestito con obbligo di riscatto (4,5 milioni €)
D Adam Masina Watford definitivo (5 milioni €)
C Filippo Falco Lecce definitivo
C Lorenzo Crisetig Frosinone prestito con diritto di riscatto
C Kingsley Michael Perugia prestito
C César Falletti Palermo prestito
C Luca Rizzo Foggia prestito
C Simone Verdi Napoli definitivo (25 milioni €)
A Federico Di Francesco Sassuolo definitivo (10 milioni€)
A Bruno Petković Dinamo Zagabria prestito con obbligo di riscatto (1,5 milioni €)
A Felipe Avenatti Kortrijk prestito
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Mouhamadou Sarr Carrarese prestito
P Federico Ravaglia Südtirol prestito
P Filippo Perucchini Ascoli definitivo
P Lorenzo Bruzzi Axys Zola prestito
P Mirko Albertazzi Vicenza prestito
D Deian Boldor Verona definitivo (100 mila €)
D Fabrizio Brignani Pisa prestito
D Hamza El Kaouakibi Pistoiese prestito
D Giordano Trovade Ravenna prestito
C Vincenzo Silvestro Mantova definitivo
A Bálint Vécsei Lugano definitivo
A Emiliano Pattarello Renate prestito
A Andrea Vassallo Catania prestito

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Il mercato di gennaio è mirato a migliorare il prima possibile la situazione di classifica poco tranquilla che sta vivendo la squadra; i primi due acquisti arrivano dopo poco e sono Nicola Sansone dal Villarreal e Roberto Soriano, in quel momento al Torino, ma sempre proprietà degli spagnoli.[51] Il primo viene ingaggiato con la formula del prestito con obbligo di riscatto in caso di salvezza, mentre il secondo con la formula del prestito con diritto di riscatto.[52] Il nuovo allenatore Mihajlović spinge la società ad intervenire sul mercato, e a pochi giorni dalla chiusura dello stesso piazza due colpi dal Torino: Lyanco e Simone Edera, tutti e due in prestito secco.[53] Successivamente il Bologna perfeziona il mercato anche con le cessioni di Sebastien De Maio,[54] Giancarlo González[55] e Orji Okwonkwo.[56]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Lyanco Torino prestito secco
C Roberto Soriano Villarreal prestito con diritto di riscatto (11 milioni €)
A Simone Edera Torino prestito secco
A Nicola Sansone Villarreal prestito con obbligo di riscatto (9 milioni €)
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Davide Dama Città di Messina definitivo
C Andri Fannar Baldursson Breiðablik definitivo
C Lorenzo Crisetig Frosinone fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Sebastien De Maio Udinese prestito con obbligo di riscatto
D Giancarlo González L.A. Galaxy definitivo[N 6]
A Orji Okwonkwo Montréal Impact prestito[N 7]
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
D Marios Oikonomou AEK Atene definitivo
D Denis Portanova Torino definitivo
D Gianluca Frabotta Pordenone prestito
C Lorenzo Crisetig Benevento prestito con obbligo di riscatto
C Luca Rizzo Carpi prestito
A Aaron Tabacchi Imolese prestito
A Andrea Vassallo Renate prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2018-2019.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Bologna
19 agosto 2018, ore 20:30 CEST
1ª giornata
Bologna0 – 1
referto
SPALStadio Renato Dall'Ara (21,158[57] spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Torino
26 agosto 2018, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Frosinone0 – 0
referto
BolognaStadio Olimpico Grande Torino (0[57] spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Bologna
1 settembre 2018, ore 18:00 CEST
3ª giornata
Bologna0 – 3
referto
InterStadio Renato Dall'Ara (26,082[57] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Genova
16 settembre 2018, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Genoa1 – 0
referto
BolognaStadio Luigi Ferraris (20,032[57] spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Bologna
23 settembre 2018, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Bologna2 – 0
referto
RomaStadio Renato Dall'Ara (20,067[57] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Torino
26 settembre 2018, ore 21:00 CEST
6ª giornata
Juventus2 – 0
referto
BolognaAllianz Stadium (38,472[57] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Bologna
30 settembre 2018, ore 12:30 CEST
7ª giornata
Bologna2 – 1
referto
UdineseStadio Renato Dall'Ara (19,039[57] spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Cagliari
6 ottobre 2018, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Cagliari2 – 0
referto
BolognaSardegna Arena (15,019[57] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Bologna
21 ottobre 2018, ore 15:00 CEST
9ª giornata
Bologna2 – 2
referto
TorinoStadio Renato Dall'Ara (23,245[57] spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Reggio nell'Emilia
28 ottobre 2018, ore 12:30 CET
10ª giornata
Sassuolo2 – 2
referto
BolognaMapei Stadium-Città del Tricolore (12,647[57] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Bologna
4 novembre 2018, ore 18:00 CET
11ª giornata
Bologna1 – 2
referto
AtalantaStadio Renato Dall'Ara (19,038[57] spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma 1)

Verona
11 novembre 2018, ore 15:00 CET
12ª giornata
Chievo2 – 2
referto
BolognaStadio Marcantonio Bentegodi (11,000[57] spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Bologna
25 novembre 2018, ore 15:00 CET
13ª giornata
Bologna0 – 0
referto
FiorentinaStadio Renato Dall'Ara (21,241[57] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Genova
1 dicembre 2018, ore 20:30 CET
14ª giornata
Sampdoria4 – 1
referto
BolognaStadio Luigi Ferraris (17,844[57] spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Empoli
9 dicembre 2018, ore 15:00 CET
15ª giornata
Empoli2 – 1
referto
BolognaStadio Carlo Castellani (8,379[57] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Bologna
18 dicembre 2018, ore 20:30 CET
16ª giornata
Bologna0 – 0
referto
MilanStadio Renato Dall'Ara (22,214[57] spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Parma
22 dicembre 2018, ore 15:00 CET
17ª giornata
Parma0 – 0
referto
BolognaStadio Ennio Tardini (15,058[57] spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Bologna
26 dicembre 2018, ore 15:00 CET
18ª giornata
Bologna0 – 2
referto
LazioStadio Renato Dall'Ara (19,230[57] spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Napoli
29 dicembre 2018, ore 18:00 CET
19ª giornata
Napoli3 – 2
referto
BolognaStadio San Paolo (46,585[57] spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Ferrara
20 gennaio 2019, ore 15:00 CET
20ª giornata
SPAL1 – 1
referto
BolognaStadio Paolo Mazza (14,524[57] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Bologna
27 gennaio 2019, ore 15:00 CET
21ª giornata
Bologna0 – 4
referto
FrosinoneStadio Renato Dall'Ara (16,076[57] spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Milano
3 febbraio 2019, ore 18:00 CET
22ª giornata
Inter0 – 1
referto
BolognaStadio Giuseppe Meazza (51,566[57] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Bologna
10 febbraio 2019, ore 12:30 CET
23ª giornata
Bologna1 – 1
referto
GenoaStadio Renato Dall'Ara (17,385[57] spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Roma
18 febbraio 2019, ore 20:30 CET
24ª giornata
Roma2 – 1
referto
BolognaStadio Olimpico (31,572[57] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Bologna
24 febbraio 2019, ore 15:00 CET
25ª giornata
Bologna0 – 1
referto
JuventusStadio Renato Dall'Ara (28,934[57] spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Udine
3 marzo 2019, ore 15:00 CET
26ª giornata
Udinese2 – 1
referto
BolognaStadio Friuli (18,349[57] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Bologna
10 marzo 2019, ore 12:30 CET
27ª giornata
Bologna2 – 0
referto
CagliariStadio Renato Dall'Ara (20,557[57] spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Torino
16 marzo 2019, ore 20:30 CET
28ª giornata
Torino2 – 3
referto
BolognaStadio Olimpico Grande Torino (24,863[57] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Bologna
31 marzo 2019, ore 18:00 CEST
29ª giornata
Bologna2 – 1
referto
SassuoloStadio Renato Dall'Ara (23,551[57] spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Bergamo
4 aprile 2019, ore 21:00 CEST
30ª giornata
Atalanta4 – 1
referto
BolognaStadio Atleti Azzurri d'Italia (18,441[57] spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Bologna
8 aprile 2019, ore 20:30 CEST
31ª giornata
Bologna3 – 0
referto
ChievoStadio Renato Dall'Ara (19,107[57] spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Firenze
14 aprile 2019, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Fiorentina0 – 0
referto
BolognaStadio Artemio Franchi (29,394[57] spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Bologna
20 aprile 2019, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Bologna3 – 0
referto
SampdoriaStadio Renato Dall'Ara (21,391[57] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Bologna
27 aprile 2019, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Bologna3 – 1
referto
EmpoliStadio Renato Dall'Ara (25,189[57] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Milano
6 maggio 2019, ore 20:30 CEST
35ª giornata
Milan2 – 1
referto
BolognaStadio Giuseppe Meazza (51,472[57] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Bologna
13 maggio 2019, ore 19:00 CEST
36ª giornata
Bologna4 – 1
referto
ParmaStadio Renato Dall'Ara (20,656[57] spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Roma
20 maggio 2019, ore 20:30 CEST
37ª giornata
Lazio3 – 3
referto
BolognaStadio Olimpico (25,000[57] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Bologna
25 maggio 2019, ore 20:30 CEST
38ª giornata
Bologna3 – 2
referto
NapoliStadio Renato Dall'Ara (19,351[57] spett.)
Arbitro:  Di Paolo (Avezzano)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2018-2019.

Turni eliminatori[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2018-2019 (turni eliminatori).
Bologna
12 agosto 2018, ore 21:00 CEST
Terzo turno
Bologna2 – 0
referto
PadovaStadio Renato Dall'Ara (12,742 spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Bologna
4 dicembre 2018, ore 18:00 CET
Quarto turno
Bologna3 – 0
referto
CrotoneStadio Renato Dall'Ara (3,075 spett.)
Arbitro:  Sacchi (Macerata)

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2018-2019 (fase finale).
Bologna
12 gennaio 2019, ore 20:45 CET
Ottavi di finale
Bologna0 – 2
referto
JuventusStadio Renato Dall'Ara (15,469 spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma 1)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 25 maggio 2019.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 44 19 9 4 6 29 23 19 2 7 9 20 33 38 11 11 16 48 56 -8
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia ottavi di finale 3 2 0 1 5 2 0 0 0 0 0 0 3 2 0 1 5 2 +3
Totale 44 21 11 4 7 34 25 19 2 7 9 20 33 41 13 11 17 53 58 -5

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T C T C T C T C T T C T C T T C T C T C T C T C T C T C C T C T C
Risultato P N P P V P V P N N P N N P P N N P P N P V N P P P V V V P V N V V P V N V
Posizione 9 14 17 18 18 18 14 16 17 16 16 16 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18 17 18 18 18 18 18 17 18 17 17 15 14 15 13 12 10

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport. URL consultato il 2 luglio 2018 (archiviato dall'url originale l'11 settembre 2014).
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Andamentobfc201819.jpg

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Scudetto.svg Serie A Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni

Calabresi, A. A. Calabresi 1818-3---2118-
Da Costa, A. A. Da Costa ----2-2--2-2--
Destro, M. M. Destro 1743-1---1843-
De Maio, S. S. De Maio 6-3-----6-3-
Dijks, M. M. Dijks 2515131--28251
Donsah, G. G. Donsah 6---1---7---
Dzemaili, B. B. Dzemaili 2814-21--3024-
Falcinelli, D. D. Falcinelli 17---21--191--
Gonzalez, G. G. Gonzalez 12-2-2---14-2-
Helander, F. F. Helander 20-413---23-41
Krejci, L. L. Krejci 18-2-----18-2-
Mattiello, F. F. Mattiello 171212---19121
Mbaye, I. I. Mbaye 2325-2---2525-
Nagy, A. A. Nagy 14-412---16-41
Okwonkwo, O. O. Okwonkwo 8-2-1---9-2-
Orsolini, R. R. Orsolini 3582-22--37102-
Palacio, R. R. Palacio 2836-3---3136-
Paz, N. N. Paz 2-------2---
Pirana, C. C. Pirana ------------
Poli, A. A. Poli 3045-2---3245-
Pulgar, E. E. Pulgar 286612-1-30671
Santander, F. F. Santander 3285-2---3485-
Santurro, A. A. Santurro ------------
Skorupski, L. L. Skorupski 38-561-1-0--39-561-
Svanberg, M. M. Svanberg 23-2-1---24-2-
Valencia, J. J. Valencia 1-1-----1-1-
Danilo, Danilo 3514-1---3614-
Soriano, R. R. Soriano 1725-1-1-1826-
Sansone, N. N. Sansone 152411---16241
Lyanco, Lyanco 13141----13141
Edera, S. S. Edera 4-1-----4-1-
Corbo, G. G. Corbo 1-------1---

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva[58]
  • Responsabile: Daniele Corazza
  • Segretario Settore Giovanile: Maurizio Rizzi
  • Responsabile Scuola Calcio: Valerio Chiatti
  • Direttore sportivo Primavera: Riccardo Bigon
  • Responsabile scouting: Marco Zunino[N 8]
  • Coordinatore preparatori dei portieri: Gianluca Pagliuca

Area tecnica - Primavera[58]

  • Allenatore: Emanuele Troise
  • Allenatore in seconda: Diego Pérez
  • Collaboratore tecnico: Filippo Ceglia
  • Team manager: Pierangelo Guadagnini[59]
  • Preparatore atletico: Alberto Olianas
  • Preparatore portieri: Gianluca Pagliuca
  • Medico sociale: Roberto D'Ovidio
  • Fisioterapista: Silvio Rossi
Area tecnica - Under 17[58]
  • Allenatore: Paolo Magnani
  • Allenatore in seconda: Fabio Montebugnoli
  • Preparatore Atletico: Mattia Bigi
  • Preparatore portieri: Andrea Sentimenti, Filippo Pancaldi
  • Fisioterapista: Juan Manuel Parafita

Area tecnica - Under 16[58]

  • Allenatore: Denis Biavati
  • Allenatore in seconda: Massimo Ventura
  • Preparatore atletico: Giuseppe Baglio
  • Preparatore portieri: Andrea Sentimenti, Filippo Pancaldi

Area tecnica - Under 15[58]

  • Allenatore: Francesco Morara
  • Collaboratore tecnico: Matteo Scaglioni
  • Preparatore atletico: Lorenzo Pitino
  • Preparatore portieri: Oriano Boschin

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Esplicative[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ridotti a circa 31.000 con l'ausilio di teloni di copertura. I posti sono riestendibili in qualsiasi momento al numero originario
  2. ^ Dal 2019
  3. ^ a b c Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  4. ^ a b c d Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  5. ^ Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  6. ^ Ceduto l'11 aprile
  7. ^ Ceduto il 12 febbraio
  8. ^ Incarico assegnato a stagione già iniziata

Bibliografiche[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Abbonamenti, che successo: 13708 tessere sottoscritte, su bolognafc.it, 19 agosto 2018.
  2. ^ Bologna: cambio al timone, addio Donadoni. È pronto Pippo Inzaghi, su bolognatoday.it, 24 maggio 2018.
  3. ^ Il Bologna dice addio a Donadoni: Filippo Inzaghi il favorito come sostituto, su it.eurosport.com, 24 maggio 2018.
  4. ^ Luigi Polce, Bologna, ecco Inzaghi: Super Pippo torna ad allenare in Serie A, su gazzetta.it, 12 giugno 2018.
  5. ^ Coppa Italia, Bologna-Padova 2-0. Inzaghi: "Esordio emozionante", su bolognatoday.it, 12 agosto 2018.
  6. ^ Davide Stoppini, Serie A, Bologna-Inter 0-3: Nainggolan segna al debutto, poi Candreva e Perisic, in La Gazzetta dello Sport, 1º settembre 2018.
  7. ^ a b Luca Bortolotti, L'Inter vola a Bologna nella ripresa: 0-3, in la Repubblica, 1º settembre 2018.
  8. ^ Matteo Dalla Vite, Bologna-Roma 2-0: in gol Mattiello e Santander, in La Gazzetta dello Sport, 23 settembre 2018.
  9. ^ Simone Mininghelli, Nel 2004 l'ultimo successo del Bologna sulla Roma al Dall’Ara, poi 4 pareggi e 5 sconfitte, su zerocinquantuno.it, 21 settembre 2018.
  10. ^ Santander e Orsolini, il Bologna ribalta l’Udinese, in Sky Sport. URL consultato il 10 giugno 2019.
  11. ^ Napoli-Bologna 3-2: Milik e Mertens risolvono il rebus rossoblù, in la Repubblica, 29 dicembre 2018. URL consultato il 10 giugno 2019.
  12. ^ Coppa Italia, Bologna-Crotone 3-0: Orsolini regala la Juventus a Inzaghi, in Corriere dello Sport. URL consultato il 10 giugno 2019.
  13. ^ Nuovo Dall’Ara, uno stadio a 5 stelle all’inglese nel centro di Bologna, in Il Sole 24 ORE. URL consultato l'11 giugno 2019.
  14. ^ Bologna-Juventus 0-2, decidono Bernardeschi e Kean, in Corriere dello Sport. URL consultato il 10 giugno 2019.
  15. ^ Kurtic risponde a Palacio: 1-1 tra Spal e Bologna, in Sky Sport. URL consultato il 10 giugno 2019.
  16. ^ Bologna-Frosinone 0-4: tracollo rossoblù, Inzaghi verso l'esonero, in la Repubblica, 27 gennaio 2019. URL consultato il 10 giugno 2019.
  17. ^ Bologna, Mihajlovic è ufficiale. Inzaghi esonerato, in La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 10 giugno 2019.
  18. ^ Inter-Bologna 0-1: Santander condanna i nerazzurri, in la Repubblica, 3 febbraio 2019. URL consultato il 10 giugno 2019.
  19. ^ Serie A, Bologna-Genoa 1-1: Destro ritrova il gol, ma non basta, in Corriere dello Sport. URL consultato l'11 giugno 2019.
  20. ^ Pulgar-Soriano: 2-0 del Bologna sul Cagliari, in Sky Sport. URL consultato l'11 giugno 2019.
  21. ^ Bologna, sette vittorie di fila in casa segnando almeno due gol: è record. URL consultato l'11 giugno 2019.
  22. ^ Serie A, Bologna primo nelle ultime 7 giornate, in La Gazzetta dello Sport. URL consultato l'11 giugno 2019.
  23. ^ Bologna-Empoli 3-1: Soriano, Orsolini e Sansone regalano la 'quasi' salvezza ai rossoblù, in la Repubblica, 27 aprile 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  24. ^ Bologna-Sassuolo 2-1, Destro al 96' regala ai rossoblù tre punti d'oro, in la Repubblica, 31 marzo 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  25. ^ Giacomo Guizzardi, Torino Bologna 2-3, per i rossoblù è un colpo salvezza, in Il Resto del Carlino. URL consultato l'11 giugno 2019.
  26. ^ Torneo di Viareggio, il Bologna vince dopo 52 anni: Genoa battuto ai rigori, su Repubblica.it, 27 marzo 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  27. ^ Pioggia di gol all'Olimpico: Bologna-Lazio è 3-3, Mihajlovic salvo, in La Gazzetta dello Sport. URL consultato l'11 giugno 2019.
  28. ^ Bologna-Napoli 3-2: Mihajlovic batte Ancelotti, in Corriere dello Sport. URL consultato l'11 giugno 2019.
  29. ^ Il Bologna termina il campionato al 10º posto, su bolognafc.it, 26 maggio 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  30. ^ Bologna, Mihajlovic e la giostra del gol: otto marcatori in sei gare, in Corriere dello Sport. URL consultato l'11 giugno 2019.
  31. ^ Orsolini e Calabresi convocati per la fase finale dell'Europeo U21, su bolognafc.it, 6 giugno 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  32. ^ Statistiche di Palacio (Bologna), in Fantagazzetta. URL consultato l'11 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 22 novembre 2017).
  33. ^ La Primavera chiude il campionato vincendo anche a Venezia, su bolognafc.it, 20 aprile 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  34. ^ Bologna-Pescara 5-1: triplete rossoblu, in LegLega B, 8 maggio 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  35. ^ Bologna, Leonardo Mazza firma il primo contratto da professionista, su mondoprimavera.com, 24 aprile 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  36. ^ Bologna, primo contratto per il promettente portiere Fantoni, su direttagol.org. URL consultato l'11 giugno 2019.
  37. ^ Esordio in rossoblù per Corbo, su bolognafc.it, 14 maggio 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  38. ^ Prima Squadra, su bolognafc.it, 1º luglio 2018.
  39. ^ La numerazione delle maglie per la stagione 2018-19, su bolognafc.it, 30 luglio 2018.
  40. ^ Ufficiale: Skorupski passa dalla Roma al Bologna, in Corriere dello Sport. URL consultato il 10 giugno 2019.
  41. ^ Dario Cervellati, Bologna Fc, arriva il difensore olandese Mitchell Dijks, in Il Resto del Carlino. URL consultato il 10 giugno 2019.
  42. ^ Mattias Svanberg al Bologna, su bolognafc.it, 5 luglio 2018. URL consultato il 10 giugno 2019.
  43. ^ Calciomercato Bologna, ufficiale: Santander a titolo definitivo, in Corriere dello Sport. URL consultato il 10 giugno 2019.
  44. ^ a b Calciomercato Bologna, ufficiale: preso Falcinelli. Di Francesco al Sassuolo, in Corriere dello Sport. URL consultato il 10 giugno 2019.
  45. ^ Calciomercato Bologna, ufficiale: firma Mattiello, in Corriere dello Sport. URL consultato il 10 giugno 2019.
  46. ^ L'Udinese ha ceduto Danilo al Bologna, in ANSA, 16 agosto 2018. URL consultato il 10 giugno 2019.
  47. ^ Sky Sport, Napoli, ufficiale Verdi. E l'annuncio è virale, in Sky Sport. URL consultato il 10 giugno 2019.
  48. ^ Bologna, Masina al Watford: commovente e amara lettera d'addio, in la Repubblica, 2 luglio 2018. URL consultato il 10 giugno 2019.
  49. ^ Bologna, Ufficiale: Oikonomou all'Aek Atene, in Sport Mediaset. URL consultato il 10 giugno 2019.
  50. ^ Olympiacos: Ufficiale Torosidis, in Sport Mediaset. URL consultato il 10 giugno 2019.
  51. ^ Giacomo Guizzardi, Bologna Fc mercato, Sansone e Soriano. "Ribalteremo la classifica", in Il Resto del Carlino. URL consultato il 10 giugno 2019.
  52. ^ Bologna, ingaggiati Sansone e Soriano, in la Repubblica, 4 gennaio 2019. URL consultato il 10 giugno 2019.
  53. ^ Simone Edera e Lyanco Evangelista al Bologna, su bolognafc.it, 31 gennaio 2019. URL consultato il 10 giugno 2019.
  54. ^ Ufficiale: De Maio all'Udinese fino al 2022, in Sport Mediaset. URL consultato il 10 giugno 2019.
  55. ^ Bologna, Gonzalez ceduto ai Galaxy, in Sky Sport. URL consultato il 10 giugno 2019.
  56. ^ Okwonkwo al Montreal Impact, su bolognafc.it, 12 febbraio 2019. URL consultato il 10 giugno 2019.
  57. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al Documentazione, su legaseriea.it.
  58. ^ a b c d e Gli staff tecnici delle squadre giovanili, su bolognafc.it.
  59. ^ Il Settore Giovanile rossoblù incontra Papa Francesco, su bolognafc.it, 24 maggio 2019. URL consultato il 9 giugno 2019.
  60. ^ a b c d e f g h Settore Giovanile, su Bolognafc. URL consultato il 18 febbraio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]