Krzysztof Piątek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Krzysztof Piątek
Nazionalità Polonia Polonia
Altezza 183 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Hertha Berlino
Carriera
Giovanili
2011-2012Lechia Dzierżoniów
Squadre di club1
2012-2013Lechia Dzierżoniów6 (0)
2013-2016Zagłębie Lubin72 (15)
2016-2018KS Cracovia63 (32)
2018-2019Genoa19 (13)
2019-2020Milan36 (13)
2020-Hertha Berlino15 (4)
Nazionale
2015Polonia Polonia U-203 (1)
2015-2017Polonia Polonia U-2115 (2)
2018-Polonia Polonia13 (6)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 ottobre 2020

Krzysztof Piątek (IPA: [ˈkɹ̠ɨʂtɔf ˈpʲɔ̃tɛk]; Dzierżoniów, 1º luglio 1995) è un calciatore polacco, attaccante dell'Hertha Berlino e della nazionale polacca.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centravanti che abbina all'abilità con entrambi i piedi notevoli doti aeree;[1] possiede inoltre un ottimo senso della posizione e intelligenza tattica, di cui è testimonianza la capacità di inserirsi in diagonale per attaccare con efficacia.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Esordi, Zagłębie Lubin e KS Cracovia[modifica | modifica wikitesto]

[2] Cresciuto nelle giovanili del Lechia Dzierżoniów, a 17 anni esordisce in terza serie.[3] Nel 2013 viene acquistato dallo Zagłębie Lubin. Nel 2014, dopo una stagione in seconda squadra, viene promosso in prima squadra. Esordisce in Ekstraklasa il 18 maggio 2014 contro il KS Cracovia.

Il 28 agosto 2016 è acquistato per 700.000 euro dallo stesso KS Cracovia. Esordisce con la nuova squadra l'8 settembre 2016 contro il Lechia Gdańsk, entrando in campo al 71º minuto. In totale realizza 32 gol in 63 partite di Ekstraklasa nell'arco di due stagioni (65 totali), risultando il terzo miglior marcatore del campionato 2017-2018 con 21 reti.[4]

Genoa[modifica | modifica wikitesto]

L'8 giugno 2018 la compagine polacca annuncia la sua cessione al Genoa.[5] L'11 agosto 2018, al suo esordio in gare ufficiali con il club genovese, mette a segno 4 reti in 37 minuti nella partita di terzo turno di Coppa Italia vinta per 4-0 contro il Lecce,[6] diventando così il primo giocatore del Genoa a segnare una quaterna in tale competizione.[7] Esordisce con un gol anche in Serie A, in occasione della partita casalinga del 26 agosto vinta 2-1 contro l'Empoli,[8] e sigla la prima doppietta il 2 settembre contro il Sassuolo.[9] Protagonista di un inizio di stagione insolitamente positivo per un esordiente,[10] va a segno in ognuna delle prime 7 giornate di campionato, un risultato raggiunto prima di lui dai soli Ezio Pascutti e Gabriel Batistuta.[11] Termina la sua esperienza al Genoa dopo mezza stagione, con un bilancio di 19 reti in 21 partite.

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 gennaio 2019 si trasferisce a titolo definitivo al Milan,[12] scegliendo di indossare la maglia numero 19,[13] con un costo per il trasferimento pari a 35 milioni di euro più bonus.[14] Esordisce con la maglia rossonera tre giorni più tardi, subentrando dalla panchina nel corso della sfida pareggiata a reti inviolate a San Siro contro il Napoli.[15] Tre giorni dopo è titolare nella partita di San Siro valida per i quarti di finale di Coppa Italia, sempre contro il Napoli: nella circostanza mette a segno la prima doppietta in rossonero, che sancisce la qualificazione del Milan alle semifinali (2-0).[16] Segna il primo gol in campionato con la maglia rossonera il 3 febbraio 2019, nella partita pareggiata 1-1 all'Olimpico contro la Roma, valevole per la ventiduesima giornata di Serie A[17]. Il 16 febbraio realizza un'altra doppietta ai danni dell'Atalanta nella partita che vede il Milan vincere per 3-1.[18] Conclude il suo primo anno in Italia con 30 reti in 42 partite e con il titolo di capocannoniere della Coppa Italia 2018-2019.

Per la stagione 2019-2020, la seconda in maglia rossonera, cambia numero di maglia tornando al 9 (già utilizzato ai tempi del Genoa).[19] Rispetto all'annata precedente, il polacco è autore di un inizio di campionato negativo[20] e, complice anche l'arrivo di Zlatan Ibrahimović a gennaio, viene progressivamente messo ai margini del progetto tecnico dei rossoneri[21]. L'ultima presenza con la maglia del Milan risale al 28 gennaio, nella gara di Coppa Italia vinta contro il Torino.

Hertha Berlino[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 gennaio 2020 viene acquistato dall'Hertha Berlino a titolo definitivo[22][23] per 27 milioni di euro.[24] L'esordio con la nuova maglia in Bundesliga avviene già l'indomani, nel secondo tempo della partita Hertha Berlino-Schalke 04 (0-0),[25] mentre il primo gol con i berlinesi data al 4 febbraio, al terzo turno di Coppa di Germania, nella sfida persa in casa dello Schalke 04 (3-2 dopo i tempi supplementari).[26] Il 28 febbraio il giocatore sigla la sua prima rete nella massima serie tedesca, realizzando su calcio di rigore il gol del definitivo 3-3 in trasferta contro il Fortuna Düsseldorf.[27]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce con la Polonia Under-20 l'11 giugno 2015, in Polonia-Slovacchia (0-1). Mette a segno la sua prima rete con la maglia della nazionale Under-20 il 7 settembre 2015, in Polonia-Germania (2-1), in cui sigla la rete del definitivo 2-1. Colleziona in totale, con la maglia dell'Under-20, tre presenze e una rete.

Debutta con la Polonia Under-21 l'8 ottobre 2015, in Polonia-Israele (3-1), in cui realizza la rete del momentaneo 1-1 su assist di Mariusz Stępiński. Con la nazionale Under-21 partecipa al campionato europeo di categoria del 2017.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

A maggio 2018 è inserito dal commissario tecnico della nazionale maggiore Adam Nawałka nella lista dei trentacinque pre-convocati per il campionato del mondo 2018,[28] senza poi figurare nella lista finale dei 23 convocati.

Esordisce il successivo 11 settembre, a 23 anni, in occasione dell'amichevole pareggiata per 1-1 contro l'Irlanda, partendo da titolare per poi essere sostituito nel secondo tempo da Mateusz Klich. L'11 ottobre disputa il suo primo match in un torneo ufficiale, la UEFA Nations League, e sigla la sua prima rete in nazionale, aprendo le marcature nella partita persa per 2-3 a Chorzów contro il Portogallo.[29]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 ottobre 2020

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2012-2013 Polonia Lechia Dzierżoniów 3L 6 0 CP 0 0 - - - - - - 6 0
2013-2014 Polonia Zagłębie Lubin EK 4 0 CP 0 0 - - - - - - 4 0
2014-2015 1L 30 8 CP 1[30]+2 0[30]+1 - - - - - - 33 9
2015-2016 EK 33 6 CP 3 2 - - - - - - 36 8
lug.-ago. 2016 EK 5 1 CP 1 0 UEL 6[31] 0 - - - 12 1
Totale Zagłębie Lubin 72 15 7 3 6 0 - - 85 18
2016-2017 Polonia KS Cracovia EK 27 11 CP 0 0 UEL 0 0 - - - 27 11
2017-2018 EK 36 21 CP 2 0 - - - - - - 38 21
Totale KS Cracovia 63 32 2 0 0 0 - - 65 32
2018-gen. 2019 Italia Genoa A 19 13 CI 2 6 - - - - - - 21 19
gen.-giu. 2019 Italia Milan A 18 9 CI 3 2 - - - - - - 21 11
2019-gen. 2020 A 18 4 CI 2 1 - - - - - - 20 5
Totale Milan 36 13 5 3 0 0 0 0 41 16
gen.-giu. 2020 Germania Hertha Berlino BL 15 4 CG 1 1 - - - - - - 16 5
2020-2021 BL 3 0 CG 0 0 - - - - - - 3 0
Totale Hertha Berlino 18 4 1 1 0 0 0 0 19 5
Totale carriera 224 77 17 13 6 0 0 0 237 90

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Polonia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-9-2018 Breslavia Polonia Polonia 1 – 1 Irlanda Irlanda Amichevole - Uscita al 61’ 61’
11-10-2018 Chorzów Polonia Polonia 2 – 3 Portogallo Portogallo UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1
21-3-2019 Vienna Austria Austria 0 – 1 Polonia Polonia Qual. Euro 2020 1 Ingresso al 59’ 59’
24-3-2019 Varsavia Polonia Polonia 2 – 0 Lettonia Lettonia Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 25’ 25’ Uscita al 87’ 87’
7-6-2019 Skopje Macedonia del Nord Macedonia del Nord 0 – 1 Polonia Polonia Qual. Euro 2020 1 Ingresso al 46’ 46’
10-6-2019 Varsavia Polonia Polonia 4 – 0 Israele Israele Qual. Euro 2020 1 Uscita al 73’ 73’
6-9-2019 Lubiana Slovenia Slovenia 2 – 0 Polonia Polonia Qual. Euro 2020 - Uscita al 76’ 76’
10-10-2019 Riga Lettonia Lettonia 0 – 3 Polonia Polonia Qual. Euro 2020 - Ingresso al 60’ 60’
13-10-2019 Varsavia Polonia Polonia 2 – 0 Macedonia del Nord Macedonia del Nord Qual. Euro 2020 - Ingresso al 90+2’ 90+2’
16-11-2019 Gerusalemme Israele Israele 1 – 2 Polonia Polonia Qual. Euro 2020 1 Uscita al 70’ 70’
4-9-2020 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Polonia Polonia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ammonizione al 21’ 21’ Uscita al 63’ 63’
7-10-2020 Gdańsk Polonia Polonia 5 – 1 Finlandia Finlandia Amichevole 1 Uscita al 71’ 71’
14-10-2020 Breslavia Polonia Polonia 3 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 64’ 64’
Totale Presenze 13 Reti 6

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2018-2019: (8 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Krzysztof Piatek, su totalfootballanalysis.com, 11 settembre 2018.
  2. ^ Salma Merda kawati, STRATEGI PERAWAT MANAJER DALAM MENINGKATKAN MUTU PELAYANAN KESEHATAN DI RUMAH SAKIT, su dx.doi.org, 10 gennaio 2020. URL consultato il 25 maggio 2020.
  3. ^ (PL) Łukasz Olkowicz, Prześwietlenie Krzysztofa Piątka. Lewy, zapach kawy i trzy obiady, su przegladsportowy.pl, 22 gennaio 2018.
  4. ^ Riccardo Spignesi, UFFICIALE: Genoa, preso Krzysztof Piątek dal KS Cracovia, su spaziocalcio.it, 8 giugno 2018.
  5. ^ (PL) Krzysztof Piątek w Genoa CFC, su cracovia.pl, 8 giugno 2018.
  6. ^ Coppa Italia, Piatek ne fa quattro e il Genoa travolge il Lecce. Il Benevento fa fuori l'Udinese, su repubblica.it, 11 agosto 2018.
  7. ^ Andrea Piras, Tutti in piedi per Piątek: primo genoano a firmare un poker in Coppa, su tuttomercatoweb.com, 11 agosto 2018.
  8. ^ Giulia Stronati, Il Genoa vola con Piątek-Kouamé. Subito a segno al debutto in A, su gazzetta.it, 27 agosto 2018.
  9. ^ Sassuolo-Genoa 5-3, Boateng scatenato, su gazzetta.it, 2 settembre 2018. URL consultato il 7 ottobre 2020.
  10. ^ Otto gol in 6 partite, Piatek da record: solo Pascutti uguale a lui, su sport.sky.it, 1º ottobre 2018.
  11. ^ Piatek, l'ultimo fu Batistuta: quanto manca al record di gol?, su gianlucadimarzio.com, 7 ottobre 2018.
  12. ^ Comunicato ufficiale: Krzystof Piatek, su acmilan.com, 23 gennaio 2019.
  13. ^ Perché Krzysztof Piatek ha scelto il numero 19 al Milan, su calcio.fanpage.it, 24 gennaio 2019.
  14. ^ Milan, ufficiale l'acquisto di Piatek: il comunicato, su gianlucadimarzio.com, 23 gennaio 2019.
  15. ^ Milan Napoli 0-0: highlights. Esordio di Piatek a San Siro, espulsi Fabian Ruiz e Ancelotti nel finale, su sport.sky.it, 26 gennaio 2019.
  16. ^ Coppa Italia, Milan-Napoli 2-0: rossoneri in semifinale, su sportmediaset.mediaset.it, 29 gennaio 2019.
  17. ^ Roma Milan 1-1: gol e highlights della partita. Piatek segna, Zaniolo rimedia. Super Donnarumma, Sky Sport, 3 febbraio 2019.
  18. ^ Atalanta-Milan 1-3: doppietta di Piatek e Calhanoglu gol, dopo la rete di Freuler, su gazzetta.it. URL consultato il 5 febbraio 2020.
  19. ^ Milan, Piatek cambia numero: il polacco giocherà col 9, su sport.sky.it, 9 luglio 2019.
  20. ^ Alessandra Bocci, Piatek, tutti i numeri della crisi: la sua efficacia si è dimezzata in un anno, su gazzetta.it, 28 settembre 2019.
  21. ^ Piatek è il simbolo degli errori del Milan, in Esquire, 18 gennaio 2020.
  22. ^ (DE) KRZYSZTOF PIATEK WECHSELT ZU HERTHA BSC, su herthabsc.de, 30 gennaio 2020.
  23. ^ Comunicato ufficiale: Krzysztof Piatek, su acmilan.com, 30 gennaio 2020.
  24. ^ Milan, Piatek all'Hertha Berlino: ufficiale la cessione dell'attaccante al club tedesco, su sport.sky.it, 30 gennaio 2020.
  25. ^ Hertha Berlino, debutta Piatek: mezz'ora senza gol, su sportmediaset.mediaset.it, 31 gennaio 2020. URL consultato il 1º febbraio 2020.
  26. ^ Piatek-gol ma non basta all'Hertha. Icardi torna al gol. Liverpool avanti in FA Cup, su gazzetta.it. URL consultato il 5 febbraio 2020.
  27. ^ Piatek segna il suo primo gol in Bundesliga: Dusseldorf-Herta Berlino finisce 3-3, su calcio.fanpage.it, 28 febbraio 2020. URL consultato il 7 ottobre 2020.
  28. ^ Stefano Villa, Calcio, Mondiali Russia 2018: i pre-convocati della Polonia. Nawałka chiama 35 giocatori: ci sono Szczęsny e Milik, su oasport.it, 11 maggio 2018.
  29. ^ Piątek non basta: il Portogallo ribalta la Polonia e ipoteca la Final Four, su tuttosport.com, 11 ottobre 2018.
  30. ^ a b Preliminari Coppa di Polonia.
  31. ^ Preliminari Europa League.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1142156012428049700004 · WorldCat Identities (ENviaf-1142156012428049700004