Luigi Sepe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luigi Sepe
Luigi Sepe 2015 (cropped).jpg
Sepe alla Fiorentina nel 2015.
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 [1] cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Parma
Carriera
Giovanili
2007-2011Napoli
Squadre di club1
2009-2011Napoli1 (-2)
2011-2013Pisa35 (-39)[2]
2013-2014Lanciano39 (-38)
2014-2015Empoli31 (-35)
2015-2016Fiorentina0 (0)
2016-2018Napoli1 (0)
2018-Parma71 (-112)
Nazionale
2009Italia Italia U-184 (-2)
2009Italia Italia U-194 (-3)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 agosto 2020

Luigi Sepe (Torre del Greco, 8 maggio 1991) è un calciatore italiano, portiere del Parma.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 si è sposato con Anna Laura Acampora, nipote dell'allenatore Carmine Gautieri, dalla cui unione sono nati Giuseppe (2011) e Diego (2014).[3][4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Fisico esplosivo, le sue migliori qualità sono il dinamismo, la posizione tra i pali e la reattività.[5] Bravo con i piedi e nelle uscite alte.[6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore cresce nelle giovanili del Napoli, poi debutta in maglia azzurra e in Serie A il 28 gennaio 2009 da quinto portiere (a 17 anni e 8 mesi) nella gara esterna contro la Fiorentina: qui subentra al 32' a Matteo Gianello, ma subisce entrambe le reti nel successo gigliato per 2-1.[7] Resta la sua unica presenza stagionale.

Dopo aver continuato nel settore giovanile del Napoli, nell'estate del 2011 (a 20 anni) passa in prestito al Pisa, in Lega Pro Prima Divisione, dove colleziona 6 presenze in campionato. Rinnovato il prestito, la stagione successiva diventa il titolare e gioca 29 gare di campionato più 4 nei playoff.

Nel 2013 si trasferisce in prestito al Lanciano,[8] militante in Serie B, collezionando 39 presenze in campionato.

Dopo l'esperienza nel club abruzzese, passa in prestito all'Empoli,[9] neopromosso in Serie A. Il secondo debutto in massima serie avviene il 31 agosto 2014 nella gara esterna contro l'Udinese, vinta dai friulani per 2-0.

Il 3 marzo 2015 rinnova fino al 2019 con il Napoli[10] che ritocca il suo ingaggio da 150.000 euro a 600.000 euro a stagione; il 1º luglio torna a Napoli dopo aver concluso la stagione con l'Empoli.

Il 15 luglio passa in prestito alla Fiorentina[11] per 800mila euro,[12] più premio di valorizzazione di 750mila euro.[13] Sepe si trova ad essere il secondo portiere dietro Ciprian Tătărușanu, ma viene impiegato da titolare nelle partite della fase a gironi di Europa League e nella partita Fiorentina-Carpi valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Il 19 febbraio 2016 viene messo fuori rosa dalla società viola al seguito di sue dichiarazioni pubbliche contro la società e l'allenatore per via del suo scarso impiego.[14]

Terminato il prestito alla Fiorentina, il giocatore torna alla società partenopea per la stagione 2016-2017 in cui ricopre il ruolo di terzo portiere alle spalle di Reina e Rafael. Nella stagione successiva le gerarchie alle spalle di Reina si ribaltano e il 5 novembre 2017 Sepe gioca da titolare la gara esterna contro il Chievo (terminata 0-0), quasi nove anni dopo l'esordio in A con la maglia del Napoli e due anni e mezzo dopo l'ultima gara disputata in massima serie.[15][16][17]

Nel luglio 2018 viene acquistato dal Parma a titolo temporaneo annuale, con diritto di riscatto e contro-riscatto a favore del Napoli.[18] Nella stagione seguente il prestito viene rinnovato con l'introduzione dell'obbligo di riscatto e cambia numero di maglia passando dalla 55 alla 1. Tuttavia a gennaio 2020 subisce un infortunio che lo costringe a stare fuori per qualche mese.[19] Torna in campo a giugno nella ripresa post-lockdown.[20]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha disputato quattro gare con la maglia della nazionale Under-18, più altre tre in Under-19.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2 agosto 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Italia Napoli A 1 -2 CI 0 0 I+CU 0+0 0+-0 - - - 1 -2
2009-2010 A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2010-2011 A 0 0 CI 0 0 UEL 0 0 - - - 0 0
2011-2012 Italia Pisa 1D 6 -8 CI+CI-LP 0+6 0+-2 - - - - - - 12 -10
2012-2013 1D 29+4[21] -31 + -4[21] CI+CI-LP 2+0 -2+-0 - - - - - - 35 -37
Totale Pisa 35+4 -39 + -4 8 -4 - - - - 47 -47
2013-2014 Italia Lanciano B 39 -38 CI 1 -2 - - - - - - 40 -40
2014-2015 Italia Empoli A 31 -35 CI 1 0 - - - - - - 32 -35
2015-2016 Italia Fiorentina A 0 0 CI 1 -1 UEL 6 -6 - - - 7 -7
2016-2017 Italia Napoli A 0 0 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 0 0
2017-2018 A 1 0 CI 2 -2 UCL + UEL 0+0 0+-0 - - - 3 -2
Totale Napoli 2 -2 2 -2 0 0 - - 4 -4
2018-2019 Italia Parma A 37 -59 CI 1 -1 - - - - - - 38 -60
2019-2020 A 34 -53 CI 1 -1 - - - - - - 35 -54
Totale Parma 71 -112 2 -2 - - - - 73 -114
Totale carriera 178+4 -226 + -4 15 -11 6 -6 - - 203 -247

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra dell'anno: 2013-2014[22]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prima Squadra - SSC Napoli, su sscnapoli.it. URL consultato il 2 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2015).
  2. ^ 39 (-43) considerando i play-off del 2013.
  3. ^ Anna Laura Acampora, moglie di Sepe: “Mio zio Gautieri ci consigliò Empoli. Non resteremo, ma ancora non sappiamo dove giocherà Luigi”
  4. ^ Luigi Sepe ❤ Anna Laura Acampora, su tuttolegapro.com. URL consultato il 26 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2015).
  5. ^ Ecco chi è Sepe: portiere 'esplosivo', reattività e carattere. Ma sulle uscite.. Archiviato il 19 agosto 2015 in Internet Archive. fiorentina.it
  6. ^ Taglialatela a Fi.it: "Sepe può seguire le orme di Toldo ed ha meno lacune del primo Neto" Archiviato il 15 agosto 2015 in Internet Archive. fiorentina.it
  7. ^ Fiorentina-Napoli 2-1, legaseriea.it. URL consultato il 14 settembre 2014.
  8. ^ Ufficiale: Luigi Sepe nuovo portiere rossonero: Prestito con diritto di riscatto e controriscatto, 31 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2013).
  9. ^ Preso il portiere Luigi Sepe, 10 luglio 2014. URL consultato il 14 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 29 gennaio 2015).
  10. ^ Napoli, Sepe ha rinnovato il contratto fino al 2019, su sscnapoli.it. URL consultato il 30 settembre 2020.
  11. ^ Sepe è un nuovo giocatore della Fiorentina, su it.violachannel.tv, 15 luglio 2015.
  12. ^ Sepe, accordo tra Napoli e Fiorentina: al portiere 800mila euro Archiviato il 10 agosto 2016 in Internet Archive. fiorentina.it
  13. ^ Sepe, premio di valorizzazione ai viola di 750 mila euro. La FOTO della firma Archiviato il 22 agosto 2015 in Internet Archive. fiorentina.it
  14. ^ Fiorentina, eplode il caso Sepe: "Finisce mia avventura qui". Pradè: "Massimo della sanzione", su la Repubblica, 19 febbraio 2016. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  15. ^ Giuseppe Barone, Giornata Storica per Sepe: non giocava con il Napoli dal 2009, su napolicalciolive.com, 5 novembre 2017. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  16. ^ Teresa Maddalo, Chievo-Napoli 0-0: buon esordio di Sepe, stanchi Mertens e Callejon, su zonacalcio.net, 5 novembre 2017. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  17. ^ Chievo-Napoli 0-0, gli azzurri frenano al Bentegodi, su la Repubblica, 5 novembre 2017. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  18. ^ Napoli, ceduti Sepe e Grassi al Parma con la formula del prestito con obbligo di riscatto, su sscnapoli.it. URL consultato il 30 settembre 2020.
  19. ^ Parma nei guai, lungo stop per Sepe: emiliani su Olsen e Radu, su gazzetta.it. URL consultato il 30 gennaio 2020.
  20. ^ Sepe torna e si riprende il Parma, su tuttosport.com. URL consultato il 30 settembre 2020.
  21. ^ a b Play-off.
  22. ^ Luigi SEPE votato miglior portiere del Campionato Serie B 2013/2014, virtuslanciano.it, 26 maggio 2014. URL consultato il 24 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 febbraio 2015).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]