Joel Obi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joel Chukwuma Obi
Joel Chukwuma Obi FC Internazionale.jpg
Nazionalità Nigeria Nigeria
Altezza 177 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Torino
Carriera
Giovanili
2005-2010 Inter
Squadre di club1
2010-2013 Inter 39 (1)
2013-2014 Parma 8 (0)
2014-2015 Inter 11 (1)
2015- Torino 35 (3)
Nazionale
2011- Nigeria Nigeria 13 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 novembre 2017

Joel Chukwuma Obi (Lagos, 22 maggio 1991) è un calciatore nigeriano centrocampista del Torino e della Nazionale nigeriana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore rapido e veloce, in possesso di buone doti fisiche e tecniche: può ricoprire le posizioni di esterno e centrale di centrocampo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Joel Obi con l'Inter

Joel Obi nato e cresciuto vicino a Lagos, in Nigeria. Lui è arrivato in Italia con i suoi genitori per andare a vivere a Parma. Dopo due anni dal suo arrivo, si è iscritto ad una scuola calcio locale (Il Castello Calcio) e nel 2005 al Torneo Scirea viene notato e tesserato dall'Inter. Dopo aver vinto il titolo di campioni d'Italia con gli Allievi Nazionali nel 2008 sotto la guida di Daniele Bernazzani, passa presto alla formazione Primavera[1], dove colleziona oltre 40 presenze e 6 goal in poco meno di 3 anni. Già nel 2009 viene notato da José Mourinho e aggregato saltuariamente alla prima squadra dell'Inter. Proprio nel 2010, pur senza mai scendere in campo, fa parte della Lista A dell'Inter che vince la Champions League in finale contro il Bayern Monaco.

Nell'estate 2010 viene aggregato al ritiro della prima squadra guidata da Rafael Benítez[2]. Fa il suo esordio in una gara ufficiale il 29 settembre 2010 sostituendo all'80' il compagno di squadra Dejan Stanković nella vittoria per 4-0 sul Werder Brema in Champions League. Esordisce in Serie A il 17 ottobre in Cagliari-Inter 0-1, sostituendo Coutinho al 66'.[3] Il 14 novembre gioca il derby con il Milan da titolare ma è costretto a lasciare il campo al 35' per un infortunio muscolare.[4] Il 31 gennaio 2011 il Parma acquisisce metà del suo cartellino nell'ambito dell'affare che ha portato Nwankwo Obiorah ai gialloblù. Obi è rimasto comunque all'Inter per il resto della stagione[5], collezionando in totale 10 presenze in campionato, 2 in Coppa Italia e 1 in Champions League.

Inizia la stagione 2011-2012 giocando da titolare a Pechino la partita valevole per la Supercoppa Italiana contro il Milan, persa con il risultato di 2-1 ma figurando come il migliore in campo dei nerazzurri.[6] Per la nuova stagione di Serie A parte sempre come titolare sia con Gian Piero Gasperini che con il nuovo allenatore Claudio Ranieri. Il 27 settembre contro il CSKA Mosca parte titolare per la prima volta in Champions League e il 1º ottobre rimedia la sua prima espulsione in carriera per una doppia ammonizione in Inter-Napoli. Il 17 gennaio 2012 il Parma cede la sua metà all'Inter per 3,5 milioni e il giocatore ottiene un ingaggio da 700 000 euro l'anno.[7] il 29 aprile 2012 nella sfida contro il Cesena segna il suo primo gol con la maglia dell'inter segnando il gol del momentaneo pareggio che contribuirà poi alla rimonta finale vincendo per 2-1. Conclude la stagione con 27 presenze ed un gol in campionato, 2 in Coppa Italia e 7 in Champions League, oltre che alla presenza in Supercoppa Italiana. Tuttavia, la sua stagione è troncata da un brutto infortunio che lo costringe ad un lungo periodo di riposo.

Rimasto a lungo fermo per l'infortunio, torna in campo nella stagione 2012-2013, esattamente il 4 ottobre, nella vittoria fuori casa per 1-3 contro il Neftçi Baku in Europa League segnando il goal dello 0-2,[8] che risulta essere la rete numero 500 dell'Inter nelle competizioni UEFA,[9] nonché la prima di Obi in carriera. Conclude la stagione con 2 presenze in campionato, 1 in Coppa Italia e 1 in Europa League.

Il prestito al Parma[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 settembre 2013 passa in prestito al Parma.[10] Il 22 settembre seguente fa il suo debutto con la maglia dei ducali durante la partita Catania-Parma (0-0), valida per la quarta giornata di campionato, subentrando nel secondo tempo a Marco Parolo.[11] Dopo sole 8 presenze fa ritorno all'Inter.

Ritorno all'Inter[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 agosto 2014 torna a giocare con la maglia dell'Inter nella gara casalinga vinta per 6-0 in Europa League contro lo Stjarnan. Obi gioca con continuità come esterno nel 3-5-2 con l'allenatore Walter Mazzarri per sopperire ai numerosi infortuni dei compagni. Il 23 novembre gioca da titolare il derby con il nuovo allenatore Roberto Mancini segnando il gol del pareggio (1-1 finale), suo primo nella stagione, esultando con delle capriole.[12] Ritorna in campo da titolare nella sfida casalinga persa per 0-1 contro il Torino del 25 gennaio 2015 giocando nell'inedita veste di terzino.
In questa stagione mette insieme quindi 17 presenze e 1 gol. In tutto con la maglia dell'Inter ha giocato 71 presenze e segnato 3 gol.

Il trasferimento al Torino[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 luglio 2015 passa al Torino per 2,2 milioni di euro firmando un contratto quadriennale.[13][14] L'esperienza granata, però, non inizia nel migliore dei modi, in quanto in poco tempo il nigeriano subisce due infortuni, l'ultimo dei quali lo costringe ad un lungo stop che si protrae per tutto il girone di andata. Ritorna in campo giocando da titolare la sfida contro il Chievo del 7 febbraio 2016, venendo sostituito nel secondo tempo da Alexander Farnerud. Segna il suo primo gol in maglia granata il 15 maggio 2016 in occasione dell'ultima giornata di campionato contro l'Empoli, partita conclusa 2-1 per i toscani. Conclude la sua prima stagione in granata accumulando dieci sole presenze in campionato, spesso peraltro subentrando a partita in corso.

Nella stagione seguente, nonostante i consueti problemi fisici, acquisisce maggior continuità, non riuscendo però a ritagliarsi uno spazio da titolare nello scacchiere dell'allenatore Mihajlovic, che gli preferisce il compagno Baselli nel ruolo di mezzala sinistra. Verso metà campionato ritrova la continuità fisica e ritorna titolare, salvo poi infortunarsi nuovamente e restare ai box per un lungo periodo.

Il 27 agosto 2017 torna al gol dopo più di un anno con la maglia del Torino, siglando il definitivo 3-0 contro il Sassuolo.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha debuttato con la Nazionale nigeriana il 9 febbraio 2011 nella gara vinta per 2-1 contro la Sierra Leone, giocando dal primo minuto e fornendo un assist per il gol del 2-0.[15] In totale ha giocato con la nazionale nigeriana 13 partite.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 5 novembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Italia Inter A 10 0 CI 2 0 UCL 1 0 SI+SU+Cmc 0+0+0 0 13 0
2011-2012 A 27 1 CI 2 0 UCL 7 0 SI 1 0 37 1
2012-2013 A 2 0 CI 1 0 UEL 1 1 - - - 4 1
2013-2014 Italia Parma A 8 0 CI 0 0 - - - - - - 8 0
2014-2015 Italia Inter A 11 1 CI 1 0 UEL 5[16] 0 - - - 17 1
Totale Inter 50 2 6 0 14 1 1 0 71 3
2015-2016 Italia Torino A 10 1 CI 1 0 - - - - - - 11 1
2016-2017 A 20 0 CI 3 0 - - - - - - 23 0
2017-2018 A 5 2 CI 1 1 - - - - - - 6 3
Totale Torino 35 3 5 1 - - - - 40 4
Totale carriera 93 5 11 1 14 1 1 0 119 7

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Nigeria
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-2-2011 Lagos Nigeria Nigeria 2 – 1 Sierra Leone Sierra Leone Amichevole - Uscita al 64’ 64’
27-3-2011 Abuja Nigeria Nigeria 4 – 0 Etiopia Etiopia Qual. Coppa d'Africa 2012 -
29-3-2011 Abuja Nigeria Nigeria 3 – 0 Kenya Kenya Amichevole - Uscita al 55’ 55’
1-6-2011 Abuja Nigeria Nigeria 4 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 71’ 71’
5-6-2011 Addis Abeba Etiopia Etiopia 2 – 2 Nigeria Nigeria Qual. Coppa d'Africa 2012 -
3-9-2011 Antananarivo Madagascar Madagascar 0 – 2 Nigeria Nigeria Qual. Coppa d'Africa 2012 - Uscita al 72’ 72’
6-9-2011 Dacca Argentina Argentina 3 – 1 Nigeria Nigeria Amichevole - Uscita al 46’ 46’
8-10-2011 Abuja Nigeria Nigeria 2 – 2 Guinea Guinea Qual. Coppa d'Africa 2012 - Uscita al 67’ 67’
11-10-2011 Watford Ghana Ghana 0 – 0 Nigeria Nigeria Amichevole - Uscita al 70’ 70’
12-11-2011 Benin City Nigeria Nigeria 0 – 0 Botswana Botswana Amichevole - Uscita al 46’ 46’
15-11-2011 Kaduna Nigeria Nigeria 2 – 0 Zambia Zambia Amichevole -
29-2-2012 Kigali Ruanda Ruanda 0 – 0 Nigeria Nigeria Qual. Coppa d'Africa 2013 -
28-5-2014 Londra Nigeria Nigeria 2 – 2 Scozia Scozia Amichevole - Uscita al 54’ 54’
Totale Presenze 13 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 2010
Inter: 2010-2011

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Obi si racconta:”Tifo Inter da sempre”, canaleinter.it, 15 febbraio 2012.
  2. ^ Raduno 2010-2011: via, l'Inter è ripartita, in Inter.it, 12 luglio 2010.
  3. ^ Cagliari-Inter, 0-1: ancora Eto'o, sempre decisivo Inter.it
  4. ^ Inter-Milan, 0-1: il derby ai rossoneri, in Inter.it, 14 novembre 2010.
  5. ^ UFFICIALE: Nwankwo al Parma, in tuttomercatoweb.com, 31 gennaio 2011.
  6. ^ La Gazzetta promuove Alvarez, Obi e Castaignos, Tuttomercatoweb.com, 8 agosto 2011.
  7. ^ Rivoluzione ingaggi: la lista attuale e il tetto futuro, che taglio dei costi!, tuttomercatoweb.com. URL consultato il 10 febbraio 2013.
  8. ^ La baby Inter convince a Baku, Uefa.com. URL consultato il 4 ottobre 2012.
  9. ^ Andrea Elefante, Il tacco di Coutinho, in La Gazzetta dello Sport, 5 ottobre 2012, p. 6.
  10. ^ Un altro rinforzo per il centrocampo: dall'Inter arriva Joel Obi fcparma.com
  11. ^ Catania 0-0 Parma, Legaseriea.it, 21 settembre 2013. URL consultato il 3 ottobre 2013.
  12. ^ Inter, Mancini e il derby-rimpianto: "Se Icardi avesse fatto gol cambiava tutto"
  13. ^ Ufficiale: Torino, preso Obi Livecalciomercato.com
  14. ^ Joel Obi al Toro torinofc.it
  15. ^ Nazionali: la Nigeria di Obi batte la Sierra Leone Inter.it
  16. ^ 1 presenza nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]