Simeon Nwankwo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Simy
Nwankwo Simy (2019).jpg
Simy nel 2020
Nazionalità Nigeria Nigeria
Altezza 198 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Salernitana
Carriera
Giovanili
600px Bianco e Azzurro.svg Guo
Portimonense
Squadre di club1
2011-2013Portimonense55 (17)
2013-2016Gil Vicente88 (29)
2016-2021Crotone152 (64)
2021-Salernitana10 (1)
Nazionale
2018Nigeria Nigeria5 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 ottobre 2021

Simeon Tochukwu Nwankwo, detto Simy (Onitsha, 7 maggio 1992), è un calciatore nigeriano, attaccante della Salernitana in prestito dal Crotone.

Primo calciatore africano ad aver vinto la classifica marcatori in un campionato professionistico italiano (Serie B 2019-2020),[1] con 66 reti (30 in Serie A, 34 in Serie B e 2 in Coppa Italia) è il miglior marcatore nella storia del Crotone.

Con 20 goal nella Serie A 2020-2021 è diventato il secondo calciatore africano, dopo Samuel Eto'o nella stagione 2010-2011 (21), ad aver segnato almeno 20 goal in una singola stagione della massima serie italiana.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato a Onitsha da una famiglia di etnia Igbo[3].

Il 27 marzo 2021 il sindaco di Crotone Vincenzo Voce assegna a titolo simbolico, come segno della lotta contro ogni forma di intolleranza, violenza fisica e verbale e razzismo, la cittadinanza onoraria della città al figlio del calciatore, nato in Italia, a seguito di un episodio di cyber-razzismo in cui un utente su Instagram ha augurato al figlio un tumore al pancreas[4].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centravanti[5] forte fisicamente,[5] abile nel gioco aereo grazie ai suoi 198 cm,[5][6] dotato di buon senso della posizione[5] e con buone doti di scatto.[5] Ha un'andatura dinoccolata[6] ed è bravo ad arrivare sui palloni difficili per i difensori.[6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Portimonense[modifica | modifica wikitesto]

Comincia la carriera calcistica in patria, nel vivaio del Guo. Trasferitosi in Portogallo, nelle giovanili della Portimonense, approda in prima squadra nel 2011[7] ed il 21 agosto gioca la sua prima partita in Segunda Liga[8]. Segna il suo primo gol con il Portimonense il 7 agosto 2011, in Coppa di Lega, nella partita pareggiata per 1-1 in casa contro l'Atlético CP[9]. Termina l'esperienza al Portimonense dopo due stagioni, con 68 presenze e 19 reti segnate.

Gil Vicente[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 2013 passa al Gil Vicente, in Primeira Liga, con cui esordisce nel massimo campionato nazionale il 18 agosto, nella partita vinta per 2-0 in casa contro l'Académica.[10] I primi gol nella massima serie arrivano nella stagione successiva, il 28 settembre 2014, nella sconfitta esterna per 3-2 contro il Boavista.[11] Alla sua terza stagione, nel 2015-2016, vince il titolo di capocannoniere della Segunda Liga grazie a 20 gol segnati in 43 gare. Nelle tre stagioni gioca in totale 103 volte segnando 31 gol.

Crotone[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 2016 firma per il Crotone, neopromosso in Serie A.[12] Esordisce il 14 agosto, segnando al Verona in Coppa Italia. Realizza la sua prima rete in campionato nella sconfitta casalinga (1-3) del 26 settembre contro l'Atalanta.[13] Segna 3 gol nell'annata chiusasi con la salvezza, che i calabresi raggiungono all'ultima giornata.[14]

Durante la seconda stagione trova inizialmente poco spazio, a causa della concorrenza di Budimir[15]; diviene poi titolare in aprile, a seguito dell'infortunio del croato, e realizza nel corso del mese 5 gol,[16] tra cui uno in rovesciata nella partita pareggiata per 1-1 in casa contro la Juventus,[17][18] oltre alla sua prima doppietta in Serie A, nel successo casalingo per 4-1 contro il Sassuolo.[19] La formazione calabrese non riesce tuttavia a replicare la salvezza, dato che retrocede in B dopo l'ultima giornata.[20]

Nel 2018-2019 mette a segno 14 reti nel torneo cadetto, con i rossoblù che si posizionano a metà classifica.[21] Nella stagione 2019-20 il Crotone si classifica al secondo posto e ottiene la promozione diretta in Serie A, al termine di una stagione in cui Simy si aggiudica il titolo di capocannoniere del campionato con 20 reti: diventa il primo calciatore africano a vincere la classifica dei marcatori di un campionato italiano professionistico.[22]

Nella stagione seguente, tornato nella massima categoria, va in rete con regolarità. Il 7 marzo 2021, con una doppietta decisiva per la vittoria casalinga per 4-2 ai danni del Torino, diventa il migliore marcatore nella storia del Crotone, superando Andrea Deflorio.[23] Il 12 marzo 2021, con la doppietta realizzata nella partita persa contro la Lazio per 3-2 all'Olimpico, diviene, con 12 reti, il calciatore nigeriano che ha segnato più gol in una singola stagione di Serie A, battendo il record che apparteneva a Obafemi Martins, fermatosi a quota 11 reti.[24] Il 24 aprile 2021 supera un altro record appartenuto fino ad allora a Martins, diventando, grazie alla doppietta segnata contro il Parma, il calciatore nigeriano più prolifico nella storia della Serie A, toccando quota 29 reti complessive.[25] Il 16 maggio, andando in gol alla penultima giornata sul campo del Benevento, diviene il secondo africano dopo Samuel Eto'o a segnare 20 gol in una stagione del campionato italiano di Serie A.[26]

Salernitana[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 agosto 2021 viene ceduto in prestito con obbligo di riscatto alla Salernitana[27][28], facendo il suo esordio in granata alla prima di campionato contro il Bologna. Il 16 ottobre segna la sua prima rete con i granata, portando momentaneamente in vantaggio la sua squadra nella trasferta in casa dello Spezia, poi persa per 2-1.[29][30]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nella primavera 2018, il rendimento tenuto al Crotone gli frutta la convocazione in nazionale all'età di 26 anni.[31][32] Esordisce il 28 maggio, giocando l'intera amichevole contro il Congo.[33] Scelto per i Mondiali 2018[34], disputa da subentrante due partite della fase a gironi.[35]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 26 ottobre 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Portogallo Portimonense SL 23 5 TdP+TdL 2+6 0+1 - - - - - - 31 6
2012-2013 SL 32 12 TdP+TdL 2+3 1+0 - - - - - - 37 13
Totale Portimonense 55 17 13 2 - - - - 68 19
2013-2014 Portogallo Gil Vicente PL 15 0 TdP+TdL 1+5 0 - - - - - - 21 0
2014-2015 PL 30 9 TdP+TdL 4+2 1+1 - - - - - - 36 11
2015-2016 SL 43 20 TdP+TdL 3+0 0 - - - - - - 46 20
Totale Gil Vicente 88 29 15 2 - - - - 103 31
2016-2017 Italia Crotone A 21 3 CI 1 1 - - - - - - 22 4
2017-2018 A 23 7 CI 1 0 - - - - - - 24 7
2018-2019 B 33 14 CI 3 0 - - - - - - 36 14
2019-2020 B 37 20 CI 1 1 - - - - - - 38 21
2020-2021 A 38 20 CI 1 0 - - - - - - 39 20
Totale Crotone 152 64 7 2 - - - - 159 66
2021-2022 Italia Salernitana A 10 1 CI 0 0 - - - - - - 10 1
Totale carriera 305 111 35 6 - - - - 340 117

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Nigeria
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
28-5-2018 Port Harcourt Nigeria Nigeria 1 – 1 RD del Congo RD del Congo Amichevole -
6-6-2018 Schwechat Nigeria Nigeria 0 – 1 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole - Ingresso al 69’ 69’
16-6-2018 Kaliningrad Croazia Croazia 2 – 0 Nigeria Nigeria Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 88’ 88’
26-6-2018 San Pietroburgo Nigeria Nigeria 1 – 2 Argentina Argentina Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 90+2’ 90+2’
11-9-2018 Monrovia Liberia Liberia 1 – 2 Nigeria Nigeria Amichevole 1 Uscita al 75’ 75’
Totale Presenze 5 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2015-2016 (20 gol)
2019-2020 (20 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Emanuele Castellucci, Simy capocannoniere della Serie B: è il primo africano a riuscirci. E la Lazio..., su Lazionews.eu, 1º agosto 2020. URL consultato il 12 marzo 2021.
  2. ^ Simy come Eto'o: gli unici africani a segnare 20 reti in Serie A, su Hibet Social - News e curiosità su Sport, Fantacalcio ed E-Sports, 22 maggio 2021. URL consultato il 3 agosto 2021.
  3. ^ Simy, il gigante venuto dalla Nigeria per salvare il Crotone, su rticalabria.tv. URL consultato il 15 novembre 2019.
  4. ^ Crotone Mayor's anti-racism message for Simy, su football-italia.net. URL consultato il 21 aprile 2021.
  5. ^ a b c d e Il Crotone ha la sua punta centrale: è il nigeriano "Simy" che arriva dalla Serie B portoghese, su stadio.laprovinciakr.it, 21 luglio 2016.
  6. ^ a b c Fantacalcio, Crotone: occhio a Simy, il gigante che sa far gol, su gazzetta.it, 6 agosto 2016.
  7. ^ Portimonense-Moreirense, su transfermarkt.it, 30 luglio 2011. URL consultato il 21 luglio 2016.
  8. ^ Moreirense-Portimonense, su transfermarkt.it, 21 agosto 2011. URL consultato il 21 luglio 2016.
  9. ^ Portimonense-Atletico de Portugal, su transfermarkt.it, 7 agosto 2011. URL consultato il 21 luglio 2016.
  10. ^ Gil Vicente-Academica, su transfermarkt.it, 18 agosto 2013. URL consultato il 21 luglio 2016.
  11. ^ Boavista-Gil Vicente, su transfermarkt.it, 28 settembre 2014. URL consultato il 21 luglio 2016.
  12. ^ Nuovo arrivo in attacco: Simy, su fccrotone.it. URL consultato il 21 marzo 2021 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2016).
  13. ^ Crotone-Atalanta 1-3: i bergamaschi ritrovano il sorriso, Nicola a picco, su repubblica.it, 26 settembre 2016. URL consultato il 21 marzo 2021.
  14. ^ Andrea Sorrentino, Crotone salvo all'ultimo respiro, in la Repubblica, 20 maggio 2017, p. 39.
  15. ^ Daniel V. Morrone, Guida al Crotone 2017/18, su ultimouomo.com, 8 settembre 2017. URL consultato il 21 marzo 2021.
  16. ^ Verona quasi B, trema il Cagliari, in la Repubblica, 30 aprile 2018, p. 36.
  17. ^ Mediagol93, Crotone, Simy dopo la rovesciata: “Io come CR7? C’ho provato. Dimostrato di credere nella salvezza”, su Mediagol, 18 aprile 2018. URL consultato il 21 marzo 2021.
  18. ^ Juventus, Simy come CR7: rovesciate da incubo. Ed è subito tormentone in curva, su sport.sky.it, 18 aprile 2018. URL consultato il 21 marzo 2021.
  19. ^ Crotone-Sassuolo 4-1, doppiette di Trotta e Simy e colpo salvezza per i calabresi, in Repubblica.it, 29 aprile 2018. URL consultato il 29 aprile 2018.
  20. ^ Crotone, Zenga: "È come se fossi morto, grazie ai tifosi", su repubblica.it, 20 maggio 2018.
  21. ^ Giuseppe Di Giovanni, Al cuore del gol: Simy si esalta, il Crotone scaccia la paura, su gazzetta.it, 13 marzo 2019.
  22. ^ Crotone, la coppia Simy-Kargbo: gol dall’Africa per Stroppa, su gazzetta.it. URL consultato l'8 settembre 2020.
  23. ^ Crotone, Simy nella storia e Cosmi gode, su tuttosport.com. URL consultato il 9 marzo 2021.
  24. ^ Simy supera Martins: miglior marcatore nigeriano in una singola stagione, su calcionews24.com, 12 marzo 2021. URL consultato il 21 marzo 2021.
  25. ^ Parma-Crotone, Simy supera Martins: "Vittoria per la dignità. Futuro? Non ne parlo ora", su sport.sky.it, 24 aprile 2021. URL consultato il 28 aprile 2021.
  26. ^ Serie A: Benevento-Crotone 1-1, Simy beffa i sanniti al 93', su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 19 agosto 2021.
  27. ^ Grazie di tutto, Simy!, su fccrotone.it, 19 agosto 2021. URL consultato il 19 agosto 2021.
  28. ^ Simy è un giocatore della Salernitana, su ussalernitana1919.it. URL consultato il 19 agosto 2021.
  29. ^ Spezia-Salernitana 2-1, è flop granata: a Castori non basta il primo gol di Simy, su ilmattino.it. URL consultato il 16 ottobre 2021.
  30. ^ Spezia-Salernitana 2-1, è flop granata: a Castori non basta il primo gol di Simy, su corriereadriatico.it. URL consultato il 16 ottobre 2021.
  31. ^ Incredibile Simy! Mai convocato in nazionale, ma ad un passo dai Mondiali: stregato il c.t. della Nigeria [collegamento interrotto], su fantagazzetta.com, 14 maggio 2018.
  32. ^ Mondiali 2018 Russia, sorpresa Simy: l'attaccante del Crotone nella lista dei 30 preconvocati della Nigeria, su sport.sky.it, 14 maggio 2018.
  33. ^ (EN) Nigeria vs. Congo: E end for draw, su bbc.com, 28 maggio 2018.
  34. ^ Mondiali: la Nigeria convoca Simy, su fccrotone.it, 3 giugno 2018.
  35. ^ Almanacco Illustrato del Calcio 2019, Modena, Panini Editore, 2018, p. 721, ISBN 978-88-912-4753-7.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]