Suso (calciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Suso
Suso (31931880485).jpg
Suso con il Milan nel 2016
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 177 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, centrocampista
Squadra Siviglia
Carriera
Giovanili
2004-2010Cadice
2010-2012Liverpool
Squadre di club1
2012-2013Liverpool14 (0)
2013-2014Almería33 (3)
2014-2015Liverpool0 (0)
2015-2016Milan6 (0)
2016Genoa19 (6)
2016-2020Milan120 (21)
2020-Siviglia17 (1)
Nazionale
2007-2008Spagna Spagna U-177 (5)
2009Spagna Spagna U-185 (0)
2009-2010Spagna Spagna U-199 (1)
2013Spagna Spagna U-209 (1)
2012-2013Spagna Spagna U-215 (0)
2017-Spagna Spagna5 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Oro Estonia 2012
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 luglio 2020

Suso, pseudonimo di Jesús Joaquín Fernández Sáenz de la Torre (Cadice, 19 novembre 1993), è un calciatore spagnolo, attaccante o centrocampista del Siviglia e della nazionale spagnola.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È legato sentimentalmente ad Alyssa Rodriguez, da cui ha avuto due figli (uno nato nel 2018 e l'altro nel 2019).[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Esterno d'attacco, mancino di piede, è stato impiegato anche da centrocampista laterale in una linea a quattro, trequartista e mezzala. È in possesso di buona tecnica individuale e visione di gioco, risultando un buon uomo assist. Abile nel dribbling, punta sovente l'uomo per creare superiorità numerica e trova spesso il tiro da fuori area.[2]

Nel 2012 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1991 stilata da Don Balón.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Liverpool e prestito all'Almería[modifica | modifica wikitesto]

Suso in allenamento con il Liverpool nel 2012.

Nel 2010 viene acquistato dagli inglesi del Liverpool, con i quali esordisce in prima squadra nel 2012, giocando da Regista ruolo naturale per lui, anno in cui gioca 14 partite in Premier League e 4 partite di Europa League. Il 29 settembre 2012 ha disputato la sua prima partita da titolare contro il Norwich City, servendo anche un assist a Luis Suarez.

Il 13 luglio 2013 passa all'Almería con la formula del prestito. Nella squadra spagnola riesce a trovare continuità e il cambio ruolo da giocatore esterno, collezionando 33 presenze in campionato e andando a segno in tre occasioni, con nove assist. Al termine del prestito ritorna al Liverpool col quale, anche a causa di un infortunio all'inguine, durante la prima parte della stagione 2014-2015 colleziona solo una presenza in League Cup, entrando nei tempi supplementari e realizzando uno dei rigori che consentirono alla sua squadra di battere il Middlesbrough e accedere al turno successivo.

Milan e parentesi Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Suso con la maglia del Milan nell'estate 2016.

Il 17 gennaio 2015 viene ufficializzato il suo passaggio al Milan, con cui firma un contratto fino al 30 giugno 2019[4] e sceglie di indossare la maglia numero 8. Esordisce il 27 gennaio nella partita di Coppa Italia persa contro la Lazio. Il 4 aprile fa il suo esordio in Serie A, subentrando al posto di Alessio Cerci nella partita Palermo-Milan, finita 2-1 per i rossoneri.[5]

Il 4 gennaio 2016 passa in prestito secco al Genoa.[6] Il 5 gennaio 2016 fa il suo esordio con la maglia dei grifoni nella sconfitta per 2-3 contro la Sampdoria, entrando al 45º minuto al posto di Ntcham. Il 17 gennaio segna il suo primo gol con la nuova maglia, nella vittoria per 4-0 contro il Palermo a Marassi. Il 3 aprile realizza la sua prima tripletta in carriera, nella vittoria per 4-0 contro il Frosinone. L'8 maggio 2016 sigla una doppietta nel derby della lanterna vinto nettamente dal Genoa per 3-0, arrivando a quota 6 gol in 15 partite. Al termine della stagione fa ritorno al Milan.

Nell'estate 2016 fa ritorno al Milan, ora guidato da Montella.[7] Il 27 agosto segna la prima rete in rossonero, nella gara persa 4-2 contro il Napoli.[8] Nel derby del 20 novembre realizza una doppietta, trovando al contempo il duecentesimo gol nelle stracittadine dell'era Berlusconi.[9] Il 23 dicembre vince la Supercoppa italiana, con la squadra milanese che batte ai rigori la Juventus.[10]

L'anno seguente raggiunge la finale di Coppa Italia, in cui il Milan è battuto dalla Juventus per 4-0.[11]

Nella terza stagione Suso viene confermato titolare della squadra e il 27 settembre 2018, nella partita con l'Empoli, disputa la centesima gara in rossonero;[12] tre giorni dopo, mette a segno una doppietta nel 4-1 contro il Sassuolo.[13]

Il quarto anno al Milan per Suso è difficile: il suo rendimento è negativo e ciò lo porta ad avere dei malumori che porteranno alla sua cessione in gennaio.[14][15]

Siviglia[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 gennaio 2020 viene ceduto al Siviglia in prestito per 18 mesi con diritto di riscatto, che diventerà obbligo al verificarsi di determinate condizioni.[16][17] Il 16 febbraio mette a segno la sua prima rete con la maglia andalusa, firmando il gol del definitivo 2-2 nel match Siviglia-Espanyol valido per la 24 giornata della Liga 2019-2020.[18] Il 13 luglio 2020 la squadra andalusa si qualifica aritmeticamente per la fase a gironi della UEFA Champions League e scatta così l’obbligo di riscatto a favore dei rossoneri per una cifra di 21 milioni più 3 di bonus.[19] La cessione viene comunicata una settimana più tardi dal club andaluso alla fine del campionato.[20]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Suso in azione con la Spagna Under-19 nel 2011.

Ha giocato per diverse selezioni giovanili, vincendo nel 2012 il titolo europeo con l'Under-19 spagnola.[21]

È stato convocato per la prima volta in nazionale maggiore nell'agosto 2017,[22] esordendo nel novembre successivo durante un'amichevole con la Russia.[23]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 19 luglio 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2012-2013 Inghilterra Liverpool PL 14 0 FACup+CdL 1+1 0 UEL 4 0 - - - 20 0
2013-2014 Spagna Almería PD 33 3 CR 2 0 - - - - - - 35 3
2014-gen. 2015 Inghilterra Liverpool PL 0 0 FACup+CdL 0+1 0+1 UCL 0 0 - - - 1 1
Totale Liverpool 14 0 3 1 4 0 - - 21 1
gen.-giu. 2015 Italia Milan A 5 0 CI 1 0 - - - - - - 6 0
2015-gen. 2016 A 1 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
gen.-giu. 2016 Italia Genoa A 19 6 CI - - - - - - - - 19 6
2016-2017 Italia Milan A 34 7 CI 2 0 - - - SI 1 0 37 7
2017-2018 A 35 6 CI 5 1 UEL 10[24] 1 - - - 50 8
2018-2019 A 35 7 CI 2 0 UEL 4 1 SI 0 0 41 8
2019-gen. 2020 A 16 1 CI 0 0 - - - - - - 16 1
Totale Milan 126 21 11 1 14 2 1 0 152 24
gen.-giu. 2020 Spagna Siviglia PD 17 1 CR 0 0 UEL 2 0 - - - 19 1
Totale carriera 209 31 16 2 20 2 1 0 246 35

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-11-2017 San Pietroburgo Russia Russia 3 – 3 Spagna Spagna Amichevole - Uscita al 46’ 46’
11-10-2018 Cardiff Galles Galles 1 – 4 Spagna Spagna Amichevole - Uscita al 81’ 81’
15-11-2018 Zagabria Croazia Croazia 3 – 2 Spagna Spagna UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 74’ 74’
18-11-2018 Las Palmas Spagna Spagna 1 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole - Uscita al 59’ 59’
8-9-2019 Gijón Spagna Spagna 4 – 0 Fær Øer Fær Øer Qual. Euro 2020 - Uscita al 68’ 68’
Totale Presenze 5 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-11-2012 Siena Italia Under-21 Italia 1 – 3 Spagna Spagna Under-21 Amichevole - Ingresso al 83’ 83’
5-2-2013 Malines Belgio Under-21 Belgio 1 – 3 Spagna Spagna Under-21 Amichevole - Uscita al 61’ 61’
5-9-2013 Graz Austria Under-21 Austria 2 – 6 Spagna Spagna Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 - Uscita al 81’ 81’
10-10-2013 Murcia Spagna Under-21 Spagna 3 – 2 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 - Ingresso al 84’ 84’
14-10-2013 Cartagena Spagna Under-21 Spagna 1 – 0 Ungheria Ungheria Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 -
Totale Presenze 5 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 2016

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Estonia 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Suso papà per la seconda volta: l'annuncio su Instagram, su sport.sky.it. URL consultato il 10 aprile 2020.
  2. ^ I nuovi stranieri della Serie A: Suso (Milan), su spaziocalcio.it, 19 gennaio 2015.
  3. ^ 101 prospetti per il futuro. Ecco la lista di Don Balon, tuttomercatoweb.com, 13 novembre 2012. URL consultato il 24 settembre 2014.
  4. ^ Marco Conterio, Ufficiale: Milan, preso Suso a titolo definitivo fino al 2019, su tuttomercatoweb.com, 17 gennaio 2015. URL consultato il 17 gennaio 2015.
  5. ^ Milan, esordio di Suso in Serie A, su calciomercato.com. URL consultato il 7 luglio 2020.
  6. ^ Rigoni e Suso tesserati dal Genoa, su genoacfc.it, 4 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 gennaio 2016).
  7. ^ Paolo Pegoraro, Milan nel segno di Suso: Montella sorride alla "prima", su Eurosport, 16 luglio 2016.
  8. ^ Enrico Currò, Il Napoli ora è oltre il Pipita si gode Milik e va su Cavani, in la Repubblica, 28 agosto 2016, p. 58.
  9. ^ Enrico Currò, I passi avanti di Milano un derby da quattro gol per risentirsi grandi, in la Repubblica, 21 novembre 2016, p. 34.
  10. ^ Matteo Bazzi, Il Milan ha vinto la Supercoppa, su ilpost.it, 23 dicembre 2016.
  11. ^ Enrico Currò, Che la festa cominci anche Donnarumma stregato dalla Juve, in la Repubblica, 10 maggio 2018, p. 42.
  12. ^ Il focus: 100 volte Suso, su acmilan.com, 26 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2019).
  13. ^ Enrico Currò, La risposta del Milan Gattuso ha schivato la trappola Sassuolo, in la Repubblica, 1º ottobre 2018, p. 38.
  14. ^ Da leader tecnico a zavorra tattica: la parabola discendente di Suso al Milan, ora è sul mercato, su Eurosport, 22 gennaio 2020. URL consultato il 10 aprile 2020.
  15. ^ Suso lento e fischiatissimo. Pegolo, fortuna e mani d’oro, su gazzetta.it. URL consultato il 10 aprile 2020.
  16. ^ Comunicato ufficiale: Suso, su acmilan.com, 29 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2020).
  17. ^ (ES) Acuerdo entre el Sevilla FC y el AC Milan para la incorporación de Suso, su sevillafc.es, 29 gennaio 2020.
  18. ^ (ES) Sevilla FC. Cinco partidos ganados de los últimos catorce, su muchodeporte.com. URL consultato il 16 febbraio 2020.
  19. ^ Milan, dal Siviglia arrivano 24 mln: Suso ceduto a titolo definitivo, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 14 luglio 2020.
  20. ^ (ES) El Sevilla FC ejerce su opción de compra por Suso, su sevillafc.es, 20 luglio 2020. URL consultato il 20 luglio 2020.
  21. ^ Under 19: Spagna campione d'Europa, su sportmediaset.mediaset.it, 16 luglio 2012.
  22. ^ Paolo Pegoraro, Spagna-Italia: Lopetegui convoca gli "italiani" Suso e Reina, torna David Villa!, su it.eurosport.com, 25 agosto 2017.
  23. ^ Russia-Spagna, show in amichevole: 3-3 con esordio di Suso, su sport.sky.it, 14 novembre 2017.
  24. ^ 3 nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ENDEFRESAR) Suso, su FIFA.com, FIFA. Modifica su Wikidata
  • Suso, su UEFA.com, UEFA. Modifica su Wikidata
  • (DEENIT) Suso, su Transfermarkt, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • Suso, su it.soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata
  • Suso, su calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH. Modifica su Wikidata
  • (EN) Suso, su soccerbase.com, Racing Post. Modifica su Wikidata
  • (DE) Suso, su fussballdaten.de, Fussballdaten Verlags GmbH. Modifica su Wikidata
  • (ENRUCS) Suso, su eu-football.info. Modifica su Wikidata
  • (ES) Suso, su AS.com, AS. Modifica su Wikidata
  • Profilo su Goal.com, su goal.com.