Daniele Baselli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daniele Baselli
Daniele Baselli 02.JPG
Baselli in allenamento con l'Atalanta nel 2014.
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Torino
Carriera
Giovanili
2000-2011Atalanta
Squadre di club1
2011-2013Cittadella50 (1)
2013-2015Atalanta50 (2)
2015-Torino146 (18)
Nazionale
2009Italia Italia U-182 (0)
2011Italia Italia U-191 (0)
2012-2015Italia Italia U-2112 (0)
2018-Italia Italia1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 ottobre 2019

Daniele Baselli (Manerbio, 12 marzo 1992) è un calciatore italiano, centrocampista del Torino e della nazionale italiana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il suo procuratore Giuseppe Riso «Il suo ruolo sicuramente è da mezz'ala, non davanti la difesa. Col tempo riuscirà anche a fare il metodista però in questo momento ha tempi d'inserimento ed è abbastanza pericoloso quando si inserisce in area avversaria. È un centrocampista "box to box”, pulito nell'intervento, abile nei passaggi con entrambi i piedi, elegante e molto tecnico»[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nel settore giovanile dell'Atalanta, con cui nella stagione 2010-2011 colleziona anche alcune panchine con la prima squadra, sia in Serie B che in Coppa Italia.

Cittadella[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2011 si trasferisce in compartecipazione al Cittadella, società con cui debutta in Serie B il 27 agosto 2011 nella gara vinta in casa contro l'AlbinoLeffe per 2-1, collezionando 13 presenze stagionali in campionato.

Dopo il rinnovo della compartecipazione tra le due società, rimane in Veneto anche nella stagione seguente, durante la quale prende parte a 2 partite di Coppa Italia ed altre 37 nel torneo cadetto, mettendo anche a segno la sua prima rete da professionista, nella partita contro l'Ascoli, condannando i marchigiani alla retrocessione in Lega Pro Prima Divisione.

Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 giugno 2013 viene riscattato alle buste dall'Atalanta, per 800.000 euro.[2]

Il 18 agosto 2013 subentra dalla panchina a Luca Cigarini nella partita di Coppa Italia vinta per 3-0 contro il Bari, esordendo così in gare ufficiali con la squadra nerazzurra; nel corso della stessa partita effettua l'assist per il terzo gol della formazione bergamasca. Il 1º settembre fa invece il suo esordio in Serie A, subentrando dalla panchina a Giacomo Bonaventura nella partita Atalanta-Torino (2-0). Disputa la sua prima partita da titolare in massima serie il 14 settembre, in Napoli-Atalanta (2-0); la prima marcatura arriva invece il 10 maggio 2015, a Palermo (0-1).

Torino[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 luglio 2015 viene acquistato dal Torino insieme al compagno di squadra Davide Zappacosta per 6 milioni di euro (complessivamente l'operazione è costata 10,3 milioni di euro considerando anche l'acquisto del compagno di squadra)[3]. Il 16 agosto 2015 firma il primo gol ufficiale in maglia granata nel corso di Torino-Pescara, partita valida per il terzo turno di Coppa Italia, vinta con il punteggio di 4-1[4]. La settimana successiva segna il gol della vittoria - primo gol in Serie A con la maglia del Torino - nel corso della gara contro il Frosinone (2-1).

Inizia la stagione successiva 2016-2017 con 2 gol nelle prime due giornate di campionato contro Milan (trasferta) e Bologna (in casa) e si conferma titolare anche nel 4-3-3 del nuovo allenatore Mihajlovic, che lo schiera regolarmente nella posizione di mezzala sinistra, alternandolo talvolta col compagno Obi. Il 18 marzo 2017, in occasione della gara interna con l'Inter terminata col punteggio di 2-2, segna la sua quinta rete in campionato, migliorando così il proprio precedente record. Nell'ultima parte della stagione, con il passaggio al nuovo modulo 4-2-3-1, viene invece impiegato con grande continuità e buoni risultati come mediano davanti alla difesa,[5] guadagnandosi la convocazione in Nazionale.

Confermato in rosa per la stagione 2017-2018, si conferma titolare sia nella prima parte di campionato, agli ordini di mister Mihajlović, sia in seguito nello scacchiere del subentrante Mazzarri, ricoprendo il ruolo di mezzala o - all'occorrenza - di regista.

Il 6 maggio 2018 indossa dal 1' minuto la fascia di capitano in occasione della sfida del San Paolo fra il Napoli e il Torino (2-2). Conclude la sua terza stagione in granata con 32 presenze e 4 reti, guadagnandosi la convocazione in nazionale.

Il 25 luglio 2019, all'inizio della sua quinta stagione sotto la Mole, fa il suo esordio nelle competizioni UEFA per club, in occasione del primo turno preliminare di Europa League contro il Debrecen (3-0).

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 ha giocato 2 partite amichevoli con l'Under-18. Il 24 settembre 2009 gioca con l'Under-19 nella partita vinta per 3-1 contro la Turchia.

Il 13 novembre 2012 fa il suo esordio in Under-21, nella partita amichevole vinta per 1-0 contro la Spagna. Viene convocato dal Ct Devis Mangia anche per la vittoriosa amichevole del successivo 6 febbraio contro la Germania, nella quale tuttavia non scende in campo. Il 14 agosto 2013 ha giocato da titolare nella partita amichevole vinta dagli azzurri per 4-1 contro la Slovacchia. Il 5 settembre 2013 con il Ct Luigi Di Biagio disputa da titolare la partita contro il Belgio valevole per le qualificazioni agli Europei Under-21 del 2015.

Dal 10 al 12 marzo 2014 è stato convocato dal CT della nazionale maggiore Cesare Prandelli per uno stage organizzato allo scopo di visionare giovani giocatori in vista dei Mondiali 2014,[6] venendo riconfermato per il raduno successivo del 14 e 15 aprile.[7]

Partecipa all'Europeo Under-21 2015 in Repubblica Ceca.

Il 19 maggio 2018 riceve la sua prima convocazione in nazionale maggiore dal CT Roberto Mancini per le gare amichevoli contro contro Arabia Saudita, Francia e Paesi Bassi.[8] Il 4 giugno 2018 esordisce in nazionale contro l'Olanda entrando al 78' minuto al posto di Jorginho.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 ottobre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Italia Cittadella B 13 0 CI 1 0 - - - - - - 14 0
2012-2013 B 37 1 CI 2 0 - - - - - - 39 1
Totale Cittadella 50 1 3 0 - - - - 53 1
2013-2014 Italia Atalanta A 28 0 CI 3 0 - - - - - - 31 0
2014-2015 A 22 2 CI 2 0 - - - - - - 24 2
Totale Atalanta 50 2 5 0 - - - - 55 2
2015-2016 Italia Torino A 35 4 CI 3 1 - - - - - - 38 5
2016-2017 A 37 6 CI 2 0 - - - - - - 39 6
2017-2018 A 32 4 CI 2 0 - - - - - - 34 4
2018-2019 A 34 4 CI 3 1 - - - - - - 37 5
2019-2020 A 8 0 CI - - UEL 5[9] 0 - - - 13 0
Totale Torino 146 18 10 2 5 0 - - 161 20
Totale carriera 246 21 18 2 5 0 - - 269 23

Cronologia delle presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
4-6-2018 Torino Italia Italia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Ingresso al 78’ 78’
Totale Presenze 1 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-11-2012 Siena Italia Under-21 Italia 1 – 3 Spagna Spagna Under-21 Amichevole - Ingresso al 69’ 69’
14-8-2013 Senec Slovacchia Under-21 Slovacchia 1 – 4 Italia Italia Under-21 Amichevole -
5-9-2013 Rieti Italia Under-21 Italia 1 – 3 Belgio Belgio Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 - Ammonizione al 54’ 54’
9-9-2013 Nicosia Cipro Under-21 Cipro 0 – 2 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 -
14-10-2013 Genk Belgio Under-21 Belgio 0 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 -
14-11-2013 Reggio Emilia Italia Under-21 Italia 3 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 -
19-11-2013 Gornji Milanovac Serbia Under-21 Serbia 1 – 0 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 - Ammonizione al 69’ 69’
4-6-2014 Castel di Sangro Italia Under-21 Italia 4 – 0 Montenegro Montenegro Under-21 Amichevole -
10-10-2014 Zlaté Moravce Slovacchia Under-21 Slovacchia 1 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 - Uscita al 70’ 70’
14-10-2014 Reggio Emilia Italia Under-21 Italia 3 – 1 Slovacchia Slovacchia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 - Ingresso al 86’ 86’
30-3-2015 Benevento Italia Under-21 Italia 0 – 1 Serbia Serbia Under-21 Amichevole - Uscita al 77’ 77’
18-6-2015 Olomouc Italia Under-21 Italia 1 – 2 Svezia Svezia Under-21 Europeo Under-21 2015 - 1º turno - Uscita al 68’ 68’
Totale Presenze 12 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta: 2008, 2009
Atalanta: 2009-2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il predestinato Daniele Baselli, qualità e freschezza nella mediana del Torino, 11 luglio 2015.
  2. ^ Elenco esiti comproprietà, in Atalanta.it, 20 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 26 agosto 2013).
  3. ^ Torino, Zappacosta e Baselli hanno firmato, su gazzetta.it. URL consultato il 23 agosto 2015.
  4. ^ Torino-Pescara 4-1 La cronaca della partita, su tuttosport.com. URL consultato il 23 agosto 2015.
  5. ^ Torino, Baselli: "Mi trovo bene con questo modulo, peccato per oggi", su tuttomercatoweb.com, 29 aprile 2017.
  6. ^ Stage a Roma dal 10 al 12 marzo: sono 31 i convocati di Prandelli Archiviato il 26 giugno 2015 in Internet Archive. Figc.it
  7. ^ Test a Coverciano: prima chiamata per Romulo e Berardi, torna Cassano Archiviato il 24 settembre 2015 in Internet Archive. Figc.it
  8. ^ Nazionale, le prime convocazioni di Mancini: ci sono Sirigu, Baselli e Belotti - Toro News, in Toro News, 19 maggio 2018. URL consultato il 20 maggio 2018.
  9. ^ Nei turni preliminari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]