Edoardo Goldaniga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Edoardo Goldaniga
Nazionalità Italia Italia
Altezza 193 cm
Peso 87 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Genoa
Carriera
Giovanili
2004-2007 Codogno
2008-2010 Pizzighettone
2012-2013 Palermo
Squadre di club1
2010-2012Pizzighettone63 (1)[1]
2012-2013Palermo0 (0)
2013-2014Pisa30 (1)[2]
2014-2015Perugia35 (3)[3]
2015-2017Palermo45 (4)
2017-2018Sassuolo13 (1)
2018-2019Frosinone29 (1)
2019-Genoa1 (0)
Nazionale
2013-2014Italia Italia U-20 3 (0)
2014Italia Italia U-21 2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 maggio 2019

Edoardo Goldaniga (Milano, 2 novembre 1993) è un calciatore italiano, difensore del Genoa in prestito dal Sassuolo.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Fin dall'inizio della sua carriera Goldaniga è stato impiegato come difensore centrale, preferibilmente in una difesa a 4, anche se ha dimostrato di sapersi destreggiare senza eccessive difficoltà come elemento di centro e centro-destra in una difesa a 3. Raramente è stato utilizzato anche come terzino, sia in fascia destra che sinistra, con risultati però al di sotto delle aspettative visto che sull'esterno non riesce a sfruttare al meglio le proprie caratteristiche fisiche e tecniche.

Fisicamente ben strutturato, è un ottimo colpitore di testa, dotato di un grande senso della posizione che gli permette facilmente di arrivare in anticipo sugli attaccanti e di spezzare le manovre offensive degli avversari. Riesce inoltre a far pesare la sua bravura nel gioco aereo anche nella metà campo avversaria, rendendosi spesso pericoloso in occasione dei corner o delle punizioni laterali a favore della sua squadra. Oltre a queste doti di colpitore di testa e di lettura del gioco avversario, è dotato di una buona velocità di base, soprattutto per quanto riguarda la fase di allungo.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Pizzighettone[modifica | modifica wikitesto]

Goldaniga ha esordito in Serie D nel 2010 col Pizzighettone, squadra che dapprima l'aveva accolto nelle giovanili.

Palermo[modifica | modifica wikitesto]

Notato dal Palermo, dall’allora direttore generale Giorgio Perinetti, in una partita col club lombardo, è stato successivamente acquistato dalla squadra siciliana il 18 luglio 2012, per 120 mila euro.[5] Nonostante sia stato aggregato nella rosa, non ha totalizzato alcuna presenza nella stagione 2012-2013 e in Coppa Italia. È stato spesso convocato quando il club era sotto la guida di Gian Piero Gasperini,[6][7][8] ma al dunque è rimasto in panchina e quindi non ha debuttato in campo.[9][10][11] Il giocatore non verrà mai impiegato in una partita di campionato, sia sotto la guida tecnica di Gasperini, che di Giuseppe Sannino e di Alberto Malesani. Poco dopo il suo trasferimento ai rosanero si unisce quindi alle giovanili dell'omonima società, giocando così nella formazione Primavera.

Al termine della stagione - conclusasi con la retrocessione in Serie B - lascia le giovanili. Prende parte alla partita valida per il secondo turno di Coppa Italia contro la Cremonese, vinto 2-1 l’11 agosto 2013, quando il Palermo è stato allenato da Gennaro Gattuso, ma anche in questa partita il giocatore rimane in panchina.[12]

Juventus e i prestiti al Pisa e al Perugia[modifica | modifica wikitesto]

Goldaniga, dopo la sua esperienza in rosanero conclusa soltanto tra Primavera e panchine, il 12 agosto, sempre del 2013, viene girato in prestito al Pisa, in Lega Pro Prima Divisione, per la stagione 2013-2014. Durante la sessione di calciomercato invernale, nel gennaio del 2014, metà del suo cartellino (il 50%) è stato acquistato dalla Juventus, in compartecipazione dal Palermo, che lo ha fatto rimanere al Pisa fino al termine della stagione. Successivamente, nell'estate seguente, Palermo e Juve lo hanno ceduto in prestito al Perugia, neopromosso in Serie B, nella stagione 2014-2015.

Il difensore ha preso parte anche ai play-off, sia con i toscani che con gli umbri, entrambi persi (il Pisa è stato sconfitto in semifinale dal Frosinone mentre in Serie B il Perugia è stato eliminato nel turno preliminare dal Pescara). I piemontesi, in seguito alla fine del campionato, cedono tutti i diritti sul giocatore nell'estate del 2015, nell'ambito dell'affare di Paulo Dybala. Seppur il cartellino di Goldaniga sia stato in parte anche dei bianconeri, non ha mai esordito con la maglia di tale squadra.[13][14]

Ritorno al Palermo[modifica | modifica wikitesto]

Terminati i prestiti e risolta la compartecipazione a favore dei siciliani ritorna al Palermo. L'esordio in Serie A avviene il 30 agosto 2015, alla seconda giornata, in Udinese-Palermo 0-1 subentrando al 65' al posto di Andrea Rispoli.[15] Il 22 novembre 2015 ha segnato la sua prima rete nella massima serie, alla quarta presenza (la prima da titolare), in Lazio-Palermo terminata sul punteggio di 1-1.[16] Il 12 dicembre segna il suo secondo gol con i rosanero, sbloccando la partita contro il Frosinone poi vinta dal Palermo per 4-1.[17]

Sassuolo[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 luglio 2017 si trasferisce a titolo definitivo al Sassuolo, assieme al compagno di squadra - di ruolo portiere - Leonardo Marson.[18] Costretto a fermarsi per un'ernia inguinale durante il mese di settembre,[19] non riesce ad esordire in squadra sotto la gestione di Cristian Bucchi. Il suo esordio con la maglia del Sassuolo è avvenuto il 29 novembre 2017, congiuntamente alla prima apparizione di Giuseppe Iachini, suo allenatore ai tempi rosanero, subentrato a Bucchi. Goldaniga ha giocato da titolare la partita contro il Bari, valida per il quarto turno di Coppa Italia e vinta per 2-1 dai neroverdi.[20]

La prima presenza in Serie A con la formazione emiliana, invece, è arrivata la domenica 3 dicembre, sempre da titolare, in una inedita difesa a tre formata insieme ai compagni Cannavaro e Acerbi. La gara disputata è stata giocata al Franchi contro la Fiorentina ed è stata vinta per 3-0 dai viola.[21] Il 10 dicembre successivo, alla seconda presenza di campionato, segna la sua prima rete in maglia neroverde, del momentaneo vantaggio 1-0, nella partita contro il Crotone; la partita è poi terminata 2-1 per il club emiliano.[22] Il 27 gennaio 2018, nell'ultimo minuto di recupero del secondo tempo, alla sconfitta casalinga contro l'Atalanta per 0-3, ha rimediato la sua prima espulsione. Al termine della stagione contribuisce alla salvezza della compagine emiliana.

Frosinone e Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 luglio 2018 si trasferisce ufficialmente in prestito al Frosinone, neopromosso in Serie A. Esordisce con i ciociari il 12 agosto in Coppa Italia, nella partita casalinga col Südtirol, persa per 2-0. Segna il suo primo gol il 5 ottobre nella partita col Torino, persa per 3-2.[23] Al termine della stagione ritorna al Sassuolo, che il 2 settembre 2019 lo cedono in prestito al Genoa.[24]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il nonno di Edoardo, Giacinto Goldaniga, ha giocato come attaccante nel Fanfulla e nel Genoa, esordendo in Serie A con la maglia dell'Atalanta.[25] Il padre Andrea il 19 febbraio 2016 rimane coinvolto in un incidente a Soncino, in cui perde la vita.[26]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 19 maggio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Italia Pizzighettone D 30 1 CID - - - - - - - - 30 1
2011-2012 D 33+1 0 CID - - - - - - - - 34 0
Totale Pizzighettone 63+1 1 - - - - - - 64 1
2012-2013 Italia Palermo A 0 0 CI 0 0 - - - 0 0
2013-2014 Italia Pisa 1D 30+3 1+1 CI-LP 0 0 - - - - - - 33 2
2014-2015 Italia Perugia B 35+1 3+1 CI 2 0 - - - - - - 38 4
2015-2016 Italia Palermo A 17 2 CI 0 0 - - - 17 2
2016-2017 A 28 2 CI 2 0 - - - - - - 30 2
Totale Palermo 45 4 2 0 - - - - 47 4
2017-2018 Italia Sassuolo A 13 1 CI 1 0 - - - - - - 14 1
2018-2019 Italia Frosinone A 29 1 CI 1 0 - - - - - - 30 1
2019-2020 Italia Genoa A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
Totale carriera 215+5 10+2 6 0 - - - - 226 13

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 64 (1) se si comprendono anche i play-off di Serie D 2011-2012.
  2. ^ 33 (2) se si comprendono anche i play-off di Lega Pro Prima Divisione.
  3. ^ 36 (4) se si comprendono anche i play-off di serie B.
  4. ^ Edoardo Goldaniga Palermo, su fantagazzetta.com. URL consultato il 14 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2017).
  5. ^ Il profilo di Edoardo Goldaniga su Transfermarkt, su transfermarkt.it.
  6. ^ Conosciamo meglio Edoardo Goldaniga, su ilpisasiamonoi.it.
  7. ^ Ex Palermo, Goldaniga: "Contento per il gol. Gasperini mi faceva giocare sia centrale che centro-destra", su m.tuttomercatoweb.com.
  8. ^ Gian Piero Gasperini Calciatori Impiegati, su transfermarkt.it.
  9. ^ I 23 convocati di mister Gasperini nella sfida contro l'Inter [collegamento interrotto], su itasportpress.it.
  10. ^ Parma-Palermo 2-1 Amauri, ex rosanero, condanna Gasperini, su repubblica.it.
  11. ^ L’Atalanta batte il Palermo, Gasperini verso l'esonero, su repubblica.it.
  12. ^ Il Palermo di ringhio Gattuso parte con il piede giusto: battuta la Cremonese, su palermo.meridionews.it.
  13. ^ I dettagli dell'affare Dybala
  14. ^ Chi è Edoardo Goldaniga?, su fantagazzetta.com. URL consultato il 14 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2017).
  15. ^ Udinese-Palermo 0-1: GOL E HIGHLIGHTS, in Calciomercato.com | Tutte le news sul calcio in tempo reale. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  16. ^ La Lazio non va oltre l'1-1 con il Palermo Per i biancocelesti un punto piccolo piccolo. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  17. ^ Palermo-Frosinone 4-1: il tabellino, in Calciomercato.com | Tutte le news sul calcio in tempo reale. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  18. ^ Gabriele Boscagli, UFFICIALE: Sassuolo, in neroverde arrivano Goldaniga e Marson, su Canale Sassuolo, 29 luglio 2017. URL consultato il 1º dicembre 2017.
  19. ^ Giuseppe Guarino, Due tegole per Bucchi: si fermano Goldaniga e Frattesi, su Canale Sassuolo, 26 settembre 2017. URL consultato il 1º dicembre 2017.
  20. ^ Giuseppe Guarino, Se un pomeriggio d’autunno Goldaniga… considerazioni sulla difesa neroverde, su Canale Sassuolo, 1º dicembre 2017. URL consultato il 1º dicembre 2017.
  21. ^ Fiorentina-Sassuolo 3-0, su U.S. Sassuolo - Sito Ufficiale, 3 dicembre 2017. URL consultato il 4 dicembre 2017.
  22. ^ Goldaniga e Politano lanciano Iachini, su gazzetta.it.
  23. ^ Torino-Frosinone 2-1 al 58'. Goldaniga a sorpresa riapre la sfida, su Tuttomercatoweb.com. URL consultato il 7 ottobre 2018.
  24. ^ ‘MARTELLO’ IN DIFESA, EDOARDO GOLDANIGA, su Genoacfc.it. URL consultato il 2 settembre 2019.
  25. ^ Goldaniga sogno rosanero.
  26. ^ mediagol, Cronaca: Morto il padre del difensore Edoardo Goldaniga, 19 febbraio 2016. URL consultato il 21 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]