Alessio Romagnoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alessio Romagnoli
Romagnoli Alessio.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 78 kg
Calciatore Pixel fill.png
Ruolo Difensore
Squadra Milan
Carriera
Giovanili
2003-2012Roma
Squadre di club
2012-2014Roma13 (1)
2014-2015Sampdoria30 (2)
2015-Milan147 (5)
Nazionale
2011-2012Italia Italia U-163 (0)
2011-2012Italia Italia U-176 (0)
2012-2013Italia Italia U-1912 (0)
2014-2016Italia Italia U-2115 (1)
2016-Italia Italia12 (2)
Statistiche aggiornate all'8 marzo 2020

Alessio Romagnoli (Anzio, 12 gennaio 1995) è un calciatore italiano, difensore del Milan, di cui è capitano, e della nazionale italiana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei maggiori talenti della sua generazione,[1][2][3] è un difensore centrale elegante,[4] versatile[5][6] e dotato di un'ottima intelligenza tattica,[7][8][9] capace di abbinare un'ottima tecnica individuale a una buona abilità nel proteggere il pallone.[10] Saltuariamente impiegato come terzino sinistro all'inizio della carriera,[11] risulta essere prezioso in fase offensiva,[12][13] soprattutto per servire assist ai compagni e cambiare il gioco.[14][15][16] È stato spesso paragonato ad Alessandro Nesta per le sue qualità di rendimento[17] e per la rapidità nei movimenti.[18][19]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi alla Roma[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Anzio e grande tifoso della Lazio, dopo essere cresciuto nelle giovanili della squadra della sua città, è passato nel settore giovanile della Roma. Esordisce in prima squadra l'11 dicembre 2012, sotto la guida tecnica di Zdeněk Zeman, nella gara di Coppa Italia contro l'Atalanta (3-0), giocando dal primo minuto.[20] Il 22 dicembre seguente, a 17 anni, esordisce in Serie A nella partita Roma-Milan (4-2).[21] Alla seconda presenza in massima serie, il 3 marzo 2013, viene schierato titolare e realizza il suo primo gol in Serie A, nella gara vinta 3-1 contro il Genoa all'Olimpico.[22]

Nella stagione seguente, con Rudi Garcia in panchina, gioca la prima gara il 16 febbraio 2014 contro la Sampdoria.[23] Viene impiegato in prevalenza come terzino sinistro e conclude la stagione con 11 presenze in campionato.

Prestito alla Sampdoria[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º settembre 2014 passa in prestito annuale alla Sampdoria[24] per 500 mila euro: l'accordo prevede il diritto di riscatto in favore dei doriani per 2 milioni e controriscatto in favore della Roma per 750 mila euro.[25][26] Il 14 settembre fa il suo debutto con i blucerchiati, nella partita casalinga vinta (2-0) contro il Torino.[27] Il 24 settembre segna la sua prima rete, nella partita vinta per 2 a 1 contro il Chievo allo stadio Ferraris.[28] Sotto la direzione dell'allenatore Siniša Mihajlović si conquista presto il posto da titolare come difensore centrale, e ottiene 30 presenze in campionato realizzando 2 reti.

Milan[modifica | modifica wikitesto]

L'11 agosto 2015, dopo la scadenza del prestito alla Sampdoria, si trasferisce dalla Roma al Milan a titolo definitivo per una cifra pari a 25 milioni di euro,[29][30] e scegliendo la maglia numero 13.[31] Esordisce con la maglia del Milan il 17 agosto 2015, a 20 anni, nella partita del terzo turno di Coppa Italia vinta per 2-0 allo stadio San Siro contro il Perugia.[32] Il 23 agosto seguente debutta in campionato nella sconfitta esterna per 2-0 contro la Fiorentina.[33] Realizza il suo primo gol con la maglia rossonera il 1º marzo 2016, nella semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l'Alessandria vinta per 5-0 in casa.[34] La sua prima stagione al Milan, nella quale ottiene 40 presenze totali, si conclude con la finale di Coppa Italia persa 1-0 contro la Juventus ai tempi supplementari.

Il 23 dicembre 2016 vince il suo primo trofeo da professionista, la Supercoppa italiana, in virtù della vittoria sulla Juventus a Doha, maturata ai tiri di rigore.[35] Il 15 aprile 2017 va a segno per la prima volta in campionato con la maglia rossonera, segnando il primo gol della sua squadra, il provvisorio 2-1, nel derby di Milano conclusosi 2-2.[36] A fine stagione il Milan guidato da Vincenzo Montella ottiene il 6º posto in campionato, qualificandosi per le coppe europee dopo 3 anni di assenza.

All'inizio della sua terza stagione al Milan, il 24 agosto 2017, fa il suo esordio nelle coppe europee, giocando titolare in occasione della partita di ritorno del turno di play-off di Europa League disputata a Skopje contro lo Škendija. Durante la semifinale di ritorno di Coppa Italia segna il rigore decisivo contro la Lazio (la partita era rimasta in pareggio 0-0 fino ai tempi supplementari) per l'accesso alla finale, persa contro la Juventus per 4-0. Romagnoli termina la stagione con 42 presenze in gare ufficiali e 3 gol, risultando uno dei migliori sotto la guida dell'allenatore Gennaro Gattuso.

Dalla stagione 2018-2019, dopo il ritorno di Leonardo Bonucci alla Juventus, a soli 23 anni viene designato come nuovo capitano, risultando per il secondo anno consecutivo uno dei migliori della squadra.[37] Nel mentre ha segnato due reti (entrambe dopo il 90') nei successi contro Genoa (2-1, e in questa gara aveva pure segnato un autorete)[38] e Udinese (0-1).[39]

A partire dalla stagione 2019-2020, in un'annata complicata per la squadra, dopo l'esonero di Marco Giampaolo e l'arrivo in panchina di Stefano Pioli, Romagnoli si conferma leader dello spogliatoio e punto fisso in campo, giocando titolare gran parte delle sfide della stagione.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver effettuato la trafila delle nazionali giovanili, esordisce in nazionale Under-21 il 5 marzo 2014, nella gara contro l'Irlanda del Nord valida per le qualificazioni all'Europeo 2015.[40] Partecipa all'Europeo Under-21 2015 in Repubblica Ceca, nel quale l'Under-21 viene eliminata nella fase a gironi. Realizza il suo primo gol con l'Under-21 nel ciclo successivo, il 24 marzo 2016, nella partita di qualificazione all'Europeo 2017 contro l'Irlanda vinta 4-1 a Waterford. Nel maggio 2017 un problema al ginocchio gli impedisce di prendere parte all'Europeo Under-21 in programma in Polonia.[41]

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 agosto 2016 viene convocato per la prima volta in nazionale, dal CT Gian Piero Ventura, per le gare contro Francia e Israele[42] venendo, però, successivamente riaggregato all'Under-21.[43] Esordisce in nazionale il 6 ottobre 2016, a 21 anni, giocando titolare nella partita pareggiata 1-1 contro la Spagna a Torino, valevole per le qualificazioni al Mondiale 2018.[44] Inizialmente trova spazio in alcune gare, ma nel novembre 2017 non viene inserito dal CT Ventura nella lista dei convocati per le due partite dei play-off di qualificazione al Mondiale 2018,[45] nelle quali l'Italia viene eliminata.

Dopo più di un anno di assenza, torna in campo con la maglia dell'Italia il 28 maggio 2018, nella partita di esordio del CT Roberto Mancini che lo schiera come titolare nell'amichevole vinta 2-1 contro l'Arabia Saudita.[46] Il 15 ottobre 2019 realizza il suo primo gol in nazionale, nella partita di qualificazione a Euro 2020 vinta 5-0 in trasferta contro il Liechtenstein a Vaduz.[47] Realizza un gol anche il successivo 18 novembre, nella gara di qualificazione vinta per 9-1 contro l'Armenia che permette alla nazionale di stabilire numerosi record.[48]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate all'8 marzo 2020

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2012-2013 Italia Roma A 2 1 CI 1 0 - - - - - - 3 1
2013-2014 A 11 0 CI 0 0 - - - - - - 11 0
Totale Roma 13 1 1 0 - - - - 14 1
2014-2015 Italia Sampdoria A 30 2 CI 1 0 - - - - - - 31 2
Totale Sampdoria 30 2 1 0 - - - - 31 2
2015-2016 Italia Milan A 34 0 CI 6 1 - - - - - - 40 1
2016-2017 A 27 1 CI 1 0 - - - SI 1 0 29 1
2017-2018 A 28 2 CI 5 1 UEL 9[49] 0 - - - 42 3
2018-2019 A 32 2 CI 4 0 UEL 4 0 SI 1 0 41 2
2019-2020 A 26 0 CI 3 0 - - - - - - 29 0
Totale Milan 147 5 19 2 13 0 2 0 181 7
Totale carriera 190 8 21 2 13 0 2 0 226 10

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
6-10-2016 Torino Italia Italia 1 – 1 Spagna Spagna Qual. Mondiali 2018 -
9-10-2016 Skopje Macedonia Macedonia 2 – 3 Italia Italia Qual. Mondiali 2018 -
12-11-2016 Vaduz Liechtenstein Liechtenstein 0 – 4 Italia Italia Qual. Mondiali 2018 -
15-11-2016 Milano Italia Italia 0 – 0 Germania Germania Amichevole - Uscita al 46’ 46’
28-3-2017 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 2 Italia Italia Amichevole -
28-5-2018 San Gallo Italia Italia 2 – 1 Arabia Saudita Arabia Saudita Amichevole -
4-6-2018 Torino Italia Italia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
10-9-2018 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 0 Italia Italia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
26-3-2019 Parma Italia Italia 6 – 0 Liechtenstein Liechtenstein Qual. Euro 2020 -
5-9-2019 Erevan Armenia Armenia 1 – 3 Italia Italia Qual. Euro 2020 -
15-10-2019 Vaduz Liechtenstein Liechtenstein 0 – 5 Italia Italia Qual. Euro 2020 1
18-11-2019 Palermo Italia Italia 9 – 1 Armenia Armenia Qual. Euro 2020 1
Totale Presenze 12 Reti 2
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-3-2014 Lurgan Irlanda del Nord Under-21 Irlanda del Nord 0 – 2 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 - Ammonizione al 45’ 45’
13-8-2014 Ploiești Romania Under-21 Romania 2 – 1 Italia Italia Under-21 Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
27-3-2015 Paderborn Germania Under-21 Germania 2 – 2 Italia Italia Under-21 Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
30-3-2015 Benevento Italia Under-21 Italia 0 – 1 Serbia Serbia Under-21 Amichevole -
21-6-2015 Uherské Hradiště Italia Under-21 Italia 0 – 0 Portogallo Portogallo Under-21 Europeo Under-21 2015 - 1º turno - Ammonizione al 87’ 87’
24-6-2015 Olomouc Inghilterra Under-21 Inghilterra 1 – 3 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2015 - 1º turno -
8-9-2015 Reggio Emilia Italia Under-21 Italia 1 – 0 Slovenia Slovenia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
8-10-2015 Capodistria Slovenia Under-21 Slovenia 0 – 3 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
13-10-2015 Vicenza Italia Under-21 Italia 1 – 0 Irlanda Irlanda Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
13-11-2015 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 1 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - Ammonizione al 80’ 80’
17-11-2015 Castel di Sangro Italia Under-21 Italia 2 – 0 Lituania Lituania Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
24-3-2016 Waterford Irlanda Under-21 Irlanda 1 – 4 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 1
29-3-2016 Andorra la Vella Andorra Under-21 Andorra 0 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
2-9-2016 Vicenza Italia Under-21 Italia 1 – 1 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
6-9-2016 La Spezia Italia Under-21 Italia 3 – 0 Andorra Andorra Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
Totale Presenze 15 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enrico Ferrazzi, Callegari a MTV: “Romagnoli è il miglior talento difensivo dai tempi di Nesta e Cannavaro. Su Paletta…”, su milannews.it, 13 ottobre 2016. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  2. ^ Milan, Romagnoli è il nuovo Nesta?, su video.gazzetta.it, 8 giugno 2015. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  3. ^ Stefano Dolci, Alessio Romagnoli, il giovane "Nesta più tecnico", su it.eurosport.yahoo.com, 2 ottobre 2014. URL consultato il 16 marzo 2015.
  4. ^ (EN) Milan, listen to Costacurta: "Romagnoli is the best young defender in Europe with Rugani", su calciomercato.com, 4 settembre 2016. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  5. ^ (EN) Top 5 Young Centre Backs from Europe in 2016, su soccerlens.com, 5 ottobre 2016. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  6. ^ (EN) Kevin Coulson, View from Italy: Antonio Conte can make Alessio Romagnoli a world-class defender, su eurosport.com, 24 agosto 2016. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  7. ^ I talenti degli anni ’90: la spina dorsale del Milan che verrà, su spaziomilan.it, 6 maggio 2016. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  8. ^ Italia, Ventura: «Romagnoli? Ha grandi prospettive», su calcionews24.com, 5 ottobre 2016. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  9. ^ Ventura lancia Romagnoli: debutto contro la Spagna, il futuro è suo, su goal.com, 6 ottobre 2016. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  10. ^ Romagnoli, esordio da brivido: titolare in Italia-Spagna, su calcionews24.com, 5 ottobre 2016. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  11. ^ Roma, Romagnoli conquista la conferma, su gazzetta.it, 25 febbraio 2014. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  12. ^ Filippo Grimaldi, Roma-Sampdoria, il derby di Romagnoli, il nuovo Nesta che Ferrero vuole tenere, su gazzetta.it, 16 marzo 2015. URL consultato il 25 gennaio 2016.
  13. ^ Stefano Dolci, Alessio Romagnoli, il giovane "Nesta più tecnico", su it.sports.yahoo.com, 2 ottobre 2014. URL consultato il 15 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 31 gennaio 2016).
  14. ^ Daniele Longo, Milan: Romagnoli vale 40 milioni?, su calciomercato.com, 14 settembre 2016. URL consultato il 7 ottobre 2016.
  15. ^ Alessio Romagnoli, quando un difensore ha proprio tutto, su sportreview.it, 5 ottobre 2016. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  16. ^ Ivan Palumbo, Milan giovane (e italiano): da Romagnoli a Donnarumma per lanciare un progetto, su gazzetta.it, 1º gennaio 2016. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  17. ^ Sampdoria, Mihajlovic si gode Romagnoli: "Mi ricorda Nesta...", su gazzetta.it, 25 settembre 2014. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  18. ^ G.B. Oliviero, Romagnoli: «Difendo come Nesta, ho il tocco di Zidane», su laroma24.it, 21 agosto 2015. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  19. ^ Romagnoli, talento e milioni: ecco il nuovo Nesta, su calcio.fanpage.it, 15 luglio 2015. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  20. ^ Roma 3-0 Atalanta, su legaseriea.it. URL consultato il 6 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2012).
  21. ^ Roma 4-2 Milan, su legaseriea.it. URL consultato il 6 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 24 giugno 2013).
  22. ^ Roma 3-1 Genoa, su legaseriea.it. URL consultato il 6 marzo 2014.
  23. ^ Roma 3-0 Sampdoria, su legaseriea.it. URL consultato il 6 marzo 2014.
  24. ^ Tutti i trasferimenti, su legaseriea.it, 1º settembre 2014. URL consultato il 1º settembre 2014.
  25. ^ Alessio Romagnoli alla Sampdoria a titolo temporaneo, su sampdoria.it, 1º settembre 2014. URL consultato il 1º settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 4 settembre 2014).
  26. ^ Operaziondi Mercato: Alessio Romagnoli (PDF), su asroma.it, 1º settembre 2014. URL consultato il 1º settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  27. ^ Sampdoria-Torino 2-0: Gabbiadini e Okaka, show a Marassi, su gazzetta.it, 14 settembre 2014. URL consultato il 25 settembre 2014.
  28. ^ Sampdoria-Chievo 2-1: gol di Gastaldello e Romagnoli, poi Paloschi, su gazzetta.it, 24 settembre 2014. URL consultato il 25 settembre 2014.
  29. ^ Operazioni di mercato – Alessio Romagnoli (PDF), su asroma.it, 11 agosto 2015. URL consultato l'11 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).
  30. ^ 30 giugno 2020, Adriano Galliani: "Benvenuto Alessio!", su acmilan.com, 11 agosto 2015. URL consultato l'11 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2015).
  31. ^ Thomas Rolfi, Romagnoli all'uscita da Casa Milan: "Indosserò la maglia numero 13", su milannews.it, 11 agosto 2015. URL consultato l'11 agosto 2015.
  32. ^ Ivan Palumbo, Milan-Perugia 2-0, gol di Honda e Luiz Adriano: debutto vincente di Mihajlovic, su gazzetta.it, 17 agosto 2015. URL consultato il 17 agosto 2015.
  33. ^ Fiorentina-Milan 2-0: Alonso e Ilicic stendono Miha al debutto. Ely espulso, su gazzetta.it. URL consultato il 26 maggio 2020.
  34. ^ Lega Serie A, Tim Cup Calendario e Risultati, su legaseriea.it, 1º marzo 2016. URL consultato il 26 aprile 2016.
  35. ^ Supercoppa, Juventus-Milan 4-5 dopo i rigori: decide l'errore di Dybala, su gazzetta.it, 23 dicembre 2016. URL consultato il 14 gennaio 2017.
  36. ^ Inter-Milan 2-2, derby pazzesco. Zapata pareggia al 97'. Non bastano Candreva-Icardi, su gazzetta.it, 15 aprile 2017. URL consultato il 15 aprile 2017.
  37. ^ Milan, Romagnoli è il nuovo capitano: leader della difesa e non solo, su pianetamilan.it.
  38. ^ Milan-Genoa 2-1: Suso, poi Romagnoli fa autogol e gol, su gazzetta.it. URL consultato il 26 maggio 2020.
  39. ^ Udinese-Milan 0-1: Higuain k.o., decide Romagnoli al 97’, su gazzetta.it. URL consultato il 26 maggio 2020.
  40. ^ Irlanda N. U21 - Italia U21 0:2, su transfermarkt.it. URL consultato il 6 marzo 2014.
  41. ^ Romagnoli salta il ritiro della Nazionale e gli Europei Under 21, su corriere.it, 31 maggio 2017.
  42. ^ Per le gare con Francia e Israele prima chiamata per Donnarumma, Romagnoli, Belotti e Pavoletti, su figc.it, 27 agosto 2016. URL consultato il 28 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2016).
  43. ^ Romagnoli va con l'Under 21. Nel pomeriggio la partenza degli Azzurri per Bari, su vivoazzurro.it.
  44. ^ Stefano Cantalupi, Italia-Spagna 1-1, De Rossi su rigore risponde a Vitolo, su gazzetta.it, 6 ottobre 2016.
  45. ^ Ecco i convocati di Ventura per i playoff: tornano Jorginho, Zaza e Florenzi, su it.eurosport.com, 4 novembre 2017.
  46. ^ Le pagelle di Italia-Arabia Saudita 2-1: Balotelli torna e segna, Zappacosta sbaglia, su it.eurosport.com, 28 maggio 2018.
  47. ^ Continua la striscia positiva. L’Italia dilaga a Vaduz e Mancini eguaglia il record di Pozzo, su figc.it, 15 ottobre 2019 (archiviato il 16 ottobre 2019).
  48. ^ Quanti record per l’Italia di Roberto Mancini! Tutti i numeri del Ct e degli Azzurri in un 2019 da favola, su figc.it, 19 novembre 2019.
  49. ^ 1 presenza nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]