Andrea Belotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Andrea Belotti
Belotti nel 2018
Nazionalità Bandiera dell'Italia Italia
Altezza 181 cm
Peso 72 kg
Calcio
Ruolo Attaccante
Squadra Fiorentina
Carriera
Giovanili
2000-2006Grumellese
2006-2012AlbinoLeffe
Squadre di club1
2011-2013AlbinoLeffe39 (14)
2013-2015Palermo62 (16)
2015-2022Torino232 (109)
2022-2024Roma45 (3)
2024-Fiorentina3 (1)
Nazionale
2012Bandiera dell'Italia Italia U-196 (2)
2012-2013Bandiera dell'Italia Italia U-209 (4)
2013-2015Bandiera dell'Italia Italia U-2118 (9)
2016-2022Bandiera dell'Italia Italia44 (12)
Palmarès
 Europei di calcio
Oro Europa 2020
 Coppa dei Campioni CONMEBOL-UEFA
Argento Finalissima 2022
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 febbraio 2024

Andrea Belotti (Calcinate, 20 dicembre 1993) è un calciatore italiano, attaccante della Fiorentina, in prestito dalla Roma. Con la nazionale italiana è stato campione d'Europa nel 2021.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Viene soprannominato «Il Gallo», aneddoto originato dal cognome di un suo amico d'infanzia, che gli suggerì di esultare dopo ogni gol mimando una cresta con la mano.[1][2][3]

Il 15 giugno 2017 ha sposato Giorgia Duro, conosciuta durante il suo biennio (dal 2013 al 2015) da calciatore nel Palermo,[4] dalla quale ha avuto due figlie, di nome Vittoria e Benedetta.[5]

È di fede cattolica.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

«Nel calcio di adesso ci sono pochissimi giocatori che riescono a far venire la pelle d'oca quando li guardi giocare. Belotti è uno di questi. È un giocatore non solo molto forte e molto bravo, ma sa trasmettere davvero tanto alla propria squadra, ai suoi compagni, ai tifosi, a tutti gli appassionati di pallone.[6]»

Inizia la carriera alternandosi tra la mediana e la fascia,[3][7] salvo poi adattarsi a prima punta sotto la guida di Alessio Pala nella Primavera dell'AlbinoLeffe.[3][8] Paragonato a Gianluca Vialli per stile di gioco,[9][10] è un talentuoso centravanti,[11][12][13] in possesso di un tiro potente con entrambi i piedi[14][15][16] e abile nel gioco aereo.[17][18][19][20] Spicca per accelerazione,[21] intelligenza tattica,[9] spirito di sacrificio[22][23] e fiuto del gol.[24][25][26][27] È inoltre dotato di senso acrobatico, tanto da aver segnato alcuni gol in rovesciata.[28][29][30]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

AlbinoLeffe[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver mosso i primi passi all'oratorio di Gorlago[31] e nella Grumellese,[32] sostiene un provino con l'Atalanta, ma senza successo,[33] così firma con l'AlbinoLeffe, in cui cresce nel settore giovanile, fino a diventare capitano della squadra Primavera.[3]

Nella stagione 2011-2012 viene aggregato alla prima squadra, militante in Serie B. Esordisce tra i professionisti il 10 marzo 2012, a 18 anni, entrando nel secondo tempo della partita Livorno-Albinoleffe (4-1), nella quale realizza anche il suo primo gol in carriera. In quest'annata, che termina con la retrocessione dell'Albinoleffe come ultima in classifica, complessivamente ottiene 8 presenze e realizza 2 reti.

Nella stagione successiva è titolare e disputa 31 partite in Lega Pro Prima Divisione, nelle quali segna 12 marcature. A fine anno è il calciatore della squadra con più presenze e con più goal stagionali.

Palermo[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 settembre 2013, dopo avere esordito con l'AlbinoLeffe al suo primo impegno ufficiale della stagione, ossia il primo turno preliminare di Coppa Italia il precedente 4 agosto, passa in prestito oneroso per 500.000 euro,[34] con diritto di riscatto della metà del cartellino fissato a 2,5 milioni di euro,[35] al Palermo, in Serie B. Esordisce con i rosanero il 24 settembre, contro il Bari, sostituendo Davide Di Gennaro al 29' della ripresa.[36] Mette a segno la sua prima rete con i siciliani il 5 ottobre, contro il Brescia. Il 3 maggio 2014, dopo la vittoria contro il Novara per 1-0 in trasferta, ottiene la promozione in Serie A (con annessa vittoria del torneo cadetto) con cinque giornate di anticipo. Chiude la stagione con 10 gol realizzati in campionato. Il successivo 18 giugno, il Palermo esercita il diritto di riscatto sulla metà del cartellino del giocatore,[37][38] ottenendo un'opzione per il riscatto dell'altra metà a 3,5 milioni di euro.

Esordisce in Serie A il 31 agosto 2014, a 20 anni, entrando al 76' di Palermo-Sampdoria (1-1) della prima giornata di campionato, al posto di Paulo Dybala.[39] Il 12 settembre seguente il cartellino del giocatore viene interamente riscattato dal Palermo.[40] Il 24 settembre, in Napoli-Palermo (3-3) della quarta giornata, gioca per la prima volta da titolare in massima serie, trovando anche le sue prime due reti in carriera in Serie A. Il 13 dicembre entra all'88' di Palermo-Sassuolo e nel tempo di recupero segna il gol del definitivo 2-1, regalando la vittoria e contribuendo al raggiungimento del settimo risultato utile consecutivo dei siciliani (che eguaglia così il record della stagione 2009-2010, che poi sarà superato). Viene utilizzato in tutte le 38 partite del campionato, soprattutto a partita in corso, nelle quali realizza 6 gol.

Torino[modifica | modifica wikitesto]

Belotti al Torino nel 2017

Inizialmente confermato nella rosa dei siciliani, il 17 agosto 2015 Belotti viene acquistato a titolo definitivo dal Torino.[41][42] Va per la prima volta a segno con i granata il 28 novembre seguente, nella gara di Serie A contro il Bologna (2-0);[43] il 17 gennaio 2016 è invece la volta della sua prima doppietta con il Toro, con cui decide la partita di campionato contro il Frosinone (4-2), trovando la via del gol con una certa regolarità a partire da quest'ultima prestazione fino al termine della stagione.[44][45]

Il 28 agosto 2016 realizza la sua prima tripletta nella massima serie, nuovamente contro il Bologna (5-1).[46] Mette a referto un'altra tripletta il 5 marzo 2017, contro il Palermo, sua ex squadra, in appena sette minuti di gioco (3-1); si tratta inoltre della prima partita disputata da Belotti quale capitano designato del Torino.[47] Conclude l'annata con un bottino di 26 gol in 35 partite (cui si aggiungono 2 reti in 3 presenze in Coppa Italia), che gli valgono il terzo posto nella classifica cannonieri (primo italiano).

Nell'estate 2017 il centravanti è nominato capitano in pianta stabile dei piemontesi.[48] Tuttavia, la sua stagione è condizionata da alcuni guai fisici[49][50] e Belotti non ripete l'exploit dell'annata precedente, realizzando 10 reti in 32 partite di campionato.[51]

Di maggiore impatto sono invece le 15 reti messe a segno nel 2018-2019, che contribuiscono a riportare il Torino in UEFA Europa League, a cinque anni dall'ultima partecipazione dei granata a una competizione confederale per club.

Il 25 luglio 2019 Belotti fa il suo debutto nelle competizioni confederali, in occasione del match del secondo turno preliminare di UEFA Europa League, contro il Debrecen (3-0), bagnando l'esordio con una rete su calcio di rigore.[52] Va a segno anche nelle due sfide degli spareggi contro il Wolverhampton,[53] subendo però l'eliminazione da parte degli inglesi.[54] Segna con regolarità nel corso della stagione e già il 23 giugno 2020 raggiunge per la quinta annata consecutiva la doppia cifra di marcature in Serie A.[55] Il 13 luglio 2020 va a segno nella sconfitta contro l'Inter (1-3), diventando il terzo giocatore nella storia del Torino a realizzare almeno 15 gol per due stagioni consecutive con i piemontesi, dopo Paolo Pulici e Francesco Graziani.[56]

Il 12 dicembre 2020, in occasione della sfida di campionato persa contro l'Udinese (2-3), Belotti realizza il suo centesimo centro in assoluto in granata, agganciando Adolfo Baloncieri come ottavo miglior marcatore di sempre dei piemontesi,[57][58] scalzandolo cinque giorni più tardi grazie alla rete siglata nella sconfitta contro la Roma (3-1).[59] Anche nel 2020-2021 raggiunge la doppia cifra di reti in Serie A, ad un'annata consecutiva in meno dal primato di Paolo Pulici (7 stagioni consecutive).[60]

Nella stagione 2021-2022 il suo rendimento è condizionato dagli infortuni. Ciò nonostante, il 30 ottobre 2021, con un gol contro la Sampdoria (3-0), raggiunge il traguardo delle cento reti in Serie A, il terzo calciatore più giovane a riuscirvi dopo Alberto Gilardino e Roberto Baggio.[61] Il 1º maggio sigla una tripletta contro l'Empoli (1-3), regalando al Torino la sua prima vittoria di sempre in casa dei toscani; le tre marcature lo portano anche a quota 100 gol in Serie A solo con il Torino, diventando, in questa occasione, il secondo miglior marcatore di sempre nella storia del Toro nella massima divisione a girone unico. Scavalcato Graziani a 98 reti, meglio di lui ha fatto solo Paolo Pulici, fermo a quota 134 reti.[62] Inoltre, nella stessa occasione, il centravanti diventa il quinto giocatore ad aver mai segnato tre reti da subentrato nella stessa partita, unendosi così al gruppo di primatisti già composto da Pietro Anastasi, Kevin-Prince Boateng, Josip Iličić e Andreas Cornelius.[63] Termina la stagione con sole 22 presenze in campionato e 8 reti.

Durante l'estate successiva Belotti resta svincolato, stante la sua decisione di non rinnovare il proprio contratto con i granata,[64] così conclude la sua esperienza con il Toro con un totale di 113 reti in 252 presenze, che lo rendono l'ottavo miglior marcatore nella storia del club in tutte le competizioni.

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 agosto 2022, Belotti sigla un accordo annuale, con opzione di prolungamento, con la Roma.[65] Debutta con i capitolini due giorni più tardi, rilevando Tammy Abraham nella sfida di Serie A vinta contro il Monza (3-0).[66] Il 15 settembre seguente, invece, segna la sua prima rete in giallorosso, firmando la rete del definivo 3-0 ai finlandesi dell'HJK, nella seconda gara della fase a gironi di UEFA Europa League.[67] Il 23 febbraio 2023, segna una delle reti che consentono alla Roma di superare per 2-0 il Salisburgo nella gara di ritorno dei play-off della fase a eliminazione diretta di Europa League, guadagnando così la qualificazione per gli ottavi di finale.[68] il 31 maggio subentra nel secondo tempo della finale di Europa League contro il Siviglia, persa ai rigori. La sua prima stagione alla Roma risulta negativa, in quanto non realizza nessun gol in campionato in 31 presenze. A fine stagione, tuttavia, il suo contratto con la società capitolina viene esteso fino al 2025.[69][70][71]

Il 20 agosto 2023, Belotti segna i suoi primi gol con la Roma in Serie A, realizzando una doppietta nella prima partita di campionato contro la Salernitana (2-2):[72][73] in questo modo, ritrova il gol nella massima serie dopo 34 partite.[74]

Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2024 si trasferisce in prestito alla Fiorentina.[75] Scende in campo per la prima volta con la maglia dei gigliati il 2 febbraio, nella sconfitta esterna per 3-2 contro il Lecce.[76] L'11 febbraio esordisce da titolare nella vittoria casalinga per 5-1 contro il Frosinone, segnando anche il suo primo gol in maglia viola.[77][78]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Ha totalizzato 6 presenze con l'Under-19 (con 2 gol) e 9 presenze con l'Under-20 (con 4 reti all'attivo).

Convocato dal neo CT Luigi Di Biagio, esordisce in nazionale Under-21 il 14 agosto 2013, realizzando anche il suo primo gol nell'amichevole vinta per 4-1 in trasferta contro la Slovacchia.[79] Schierato come centravanti titolare, è protagonista nelle qualificazioni all'Europeo Under-21, nelle quali realizza 6 reti. Il 5 settembre 2014 segna la sua prima doppietta con gli Azzurrini, nella partita di qualificazione vinta per 3-2 in casa contro la Serbia.[80] Prende parte all'Europeo Under-21 2015 in Repubblica Ceca, segnando un gol nella terza partita del girone, vinta 3-1 contro l'Inghilterra, ma l'Italia non riesce a superare la fase a gironi.[81]

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Belotti (in piedi, secondo da sinistra) in nazionale nel 2021

Il 27 agosto 2016 viene convocato per la prima volta in nazionale maggiore, dal neo CT Gian Piero Ventura, che già lo aveva allenato al Torino.[82] Esordisce il 1º settembre 2016, a 22 anni, entrando al posto di Éder nel secondo tempo della partita amichevole persa 3-1 contro la Francia allo Stadio San Nicola di Bari.[83] Il 9 ottobre 2016, alla sua prima partita da titolare, segna il suo primo gol in nazionale nella gara di qualificazione al Mondiale 2018, vinta per 3-2 contro la Macedonia del Nord a Skopje.[84] Si ripete il 12 novembre a Vaduz nella vittoriosa trasferta contro il Liechtenstein (4-0), nella quale realizza la sua prima doppietta con la maglia azzurra, servendo anche un assist a Ciro Immobile.[85]

L'11 giugno 2017 va a segno contro il Liechtenstein nella gara di qualificazione terminata 5-0 per l'Italia, siglando la centesima rete in nazionale di un calciatore del Torino.[86] Viene impiegato in nove partite delle qualificazioni al Mondiale 2018, comprese le due partite del play-off contro la Svezia nelle quali l'Italia viene eliminata.

Confermato nel gruppo azzurro dal CT Roberto Mancini, segna un gol nella sua partita di esordio il 28 maggio 2018 contro l'Arabia Saudita e disputa, da subentrato, le prime due partite della neonata UEFA Nations League. Successivamente accantonato per alcune gare,[87] ritrova spazio nelle convocazioni nel giugno 2019. Il 5 settembre dello stesso anno torna al gol nel successo per 3-1 contro l'Armenia, in un incontro valido per le qualificazioni all'Europeo 2020.[88] Il 15 ottobre seguente segna una doppietta nella gara contro il Liechtenstein, tornando a realizzare una doppietta tre anni dopo l'unico precedente, sempre contro lo stesso avversario. Conclude le qualificazioni europee con 4 gol in 7 presenze.

Nella successiva fase a gironi della Nations League ottiene 4 presenze e il 18 novembre 2020 realizza una rete nell'ultimo incontro del girone vinto 2-0 in trasferta contro la Bosnia ed Erzegovina a Sarajevo; questo risultato qualifica l'Italia alla fase finale della competizione e Belotti, al 10º gol in azzurro, ritorna a segnare in nazionale dopo 1 anno.[89]

Nel giugno 2021 viene inserito nella lista dei 26 convocati per l'Europeo.[90] Immobile gli viene preferito come centravanti titolare, ma Belotti scende in campo in sei partite della manifestazione e si rende protagonista nella semifinale contro la Spagna, realizzando il proprio rigore nella serie dei tiri di rigore che permette all'Italia di accedere alla finale.[91] Nella finale dell'11 luglio a Wembley contro l'Inghilterra, prolungatasi nuovamente ai rigori, si laurea campione d'Europa pur sbagliando il proprio tiro dal dischetto, parato dal portiere inglese Pickford.[92]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 febbraio 2024.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Bandiera dell'Italia AlbinoLeffe B 8 2 CI 0 0 - - - - - - 8 2
2012-2013 1D 31 12 CI+CI-LP 2+0 0 - - - - - - 33 12
ago. 2013 1D 0 0 CI+CI-LP 1+0 0 - - - - - - 1 0
Totale Albinoleffe 39 14 3 0 - - - - 42 14
ago. 2013-2014 Bandiera dell'Italia Palermo B 24 10 CI 0 0 - - - - - - 24 10
2014-2015 A 38 6 CI 2 0 - - - - - - 40 6
ago. 2015 A 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
Totale Palermo 62 16 3 0 - - - - 65 16
ago. 2015-2016 Bandiera dell'Italia Torino A 35 12 CI 1 0 - - - - - - 36 12
2016-2017 A 35 26 CI 3 2 - - - - - - 38 28
2017-2018 A 32 10 CI 3 3 - - - - - - 35 13
2018-2019 A 37 15 CI 2 2 - - - - - - 39 17
2019-2020 A 36 16 CI 2 0 UEL 6[93] 6[93] - - - 44 22
2020-2021 A 35 13 CI 1 0 - - - - - - 36 13
2021-2022 A 22 8 CI 1 0 - - - - - - 23 8
Totale Torino 232 100 13 7 6 6 - - 251 113
2022-2023 Bandiera dell'Italia Roma A 31 0 CI 1 1 UEL 14 3 - - - 46 4
2023-gen. 2024 A 14 3 CI 2 0 UEL 6 3 - - - 22 6
Totale Roma 45 3 3 1 20 6 - - 68 10
gen.-giu. 2024 Bandiera dell'Italia Fiorentina A 4 1 CI 0 0 UECL 0 0 SI - - 4 1
Totale carriera 382 134 22 8 26 12 - - 430 154

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-9-2016 Bari Italia Bandiera dell'Italia 1 – 3 Bandiera della Francia Francia Amichevole - Ingresso al 75’ 75’ Ammonizione al 90+2’ 90+2’
6-10-2016 Torino Italia Bandiera dell'Italia 1 – 1 Bandiera della Spagna Spagna Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 76’ 76’
9-10-2016 Skopje Macedonia Bandiera della Macedonia 2 – 3 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Mondiali 2018 1 Uscita al 83’ 83’
12-11-2016 Vaduz Liechtenstein Bandiera del Liechtenstein 0 – 4 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Mondiali 2018 2
15-11-2016 Milano Italia Bandiera dell'Italia 0 – 0 Bandiera della Germania Germania Amichevole - Uscita al 88’ 88’
24-3-2017 Palermo Italia Bandiera dell'Italia 2 – 0 Bandiera dell'Albania Albania Qual. Mondiali 2018 -
28-3-2017 Amsterdam Paesi Bassi Bandiera dei Paesi Bassi 1 – 2 Bandiera dell'Italia Italia Amichevole - Ingresso al 53’ 53’
7-6-2017 Nizza Italia Bandiera dell'Italia 3 – 0 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Amichevole - Uscita al 46’ 46’
11-6-2017 Udine Italia Bandiera dell'Italia 5 – 0 Bandiera del Liechtenstein Liechtenstein Qual. Mondiali 2018 1 Uscita al 75’ 75’
2-9-2017 Madrid Spagna Bandiera della Spagna 3 – 0 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 70’ 70’
5-9-2017 Reggio Emilia Italia Bandiera dell'Italia 1 – 0 Bandiera d'Israele Israele Qual. Mondiali 2018 -
10-11-2017 Solna Svezia Bandiera della Svezia 1 – 0 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 65’ 65’
13-11-2017 Milano Italia Bandiera dell'Italia 0 – 0 Bandiera della Svezia Svezia Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 63’ 63’
23-3-2018 Manchester Argentina Bandiera dell'Argentina 2 – 0 Bandiera dell'Italia Italia Amichevole - Ingresso al 86’ 86’
27-3-2018 Londra Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra 1 – 1 Bandiera dell'Italia Italia Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
28-5-2018 San Gallo Italia Bandiera dell'Italia 2 – 1 Bandiera dell'Arabia Saudita Arabia Saudita Amichevole 1 Ingresso al 58’ 58’
1-6-2018 Nizza Francia Bandiera della Francia 3 – 1 Bandiera dell'Italia Italia Amichevole - Ingresso al 86’ 86’
4-6-2018 Torino Italia Bandiera dell'Italia 1 – 1 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 63’ 63’
7-9-2018 Bologna Italia Bandiera dell'Italia 1 – 1 Bandiera della Polonia Polonia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 61’ 61’
10-9-2018 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 1 – 0 Bandiera dell'Italia Italia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 79’ 79’
8-6-2019 Atene Grecia Bandiera della Grecia 0 – 3 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Euro 2020 - Uscita al 83’ 83’
11-6-2019 Torino Italia Bandiera dell'Italia 2 – 1 Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2020 - Ingresso al 80’ 80’
5-9-2019 Erevan Armenia Bandiera dell'Armenia 1 – 3 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Euro 2020 1
8-9-2019 Tampere Finlandia Bandiera della Finlandia 1 – 2 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Euro 2020 - Ingresso al 76’ 76’
12-10-2019 Roma Italia Bandiera dell'Italia 2 – 0 Bandiera della Grecia Grecia Qual. Euro 2020 - Ingresso al 80’ 80’
15-10-2019 Vaduz Liechtenstein Bandiera del Liechtenstein 0 – 5 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Euro 2020 2
15-11-2019 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bandiera della Bosnia ed Erzegovina 0 – 3 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Euro 2020 1
4-9-2020 Firenze Italia Bandiera dell'Italia 1 – 1 Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ammonizione al 65’ 65’ Uscita al 73’ 73’
11-10-2020 Danzica Polonia Bandiera della Polonia 0 – 0 Bandiera dell'Italia Italia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ammonizione al 78’ 78’ Uscita al 83’ 83’
15-11-2020 Reggio Emilia Italia Bandiera dell'Italia 2 – 0 Bandiera della Polonia Polonia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 79’ 79’
18-11-2020 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina Bandiera della Bosnia ed Erzegovina 0 – 2 Bandiera dell'Italia Italia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno 1 Uscita al 82’ 82’
28-3-2021 Sofia Bulgaria Bandiera della Bulgaria 0 – 2 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Mondiali 2022 1 Uscita al 75’ 75’
28-5-2021 Cagliari Italia Bandiera dell'Italia 7 – 0 Bandiera di San Marino San Marino Amichevole 1 Ingresso al 62’ 62’
11-6-2021 Roma Turchia Bandiera della Turchia 0 – 3 Bandiera dell'Italia Italia Euro 2020 - 1º turno - Ingresso al 81’ 81’
20-6-2021 Roma Italia Bandiera dell'Italia 1 – 0 Bandiera del Galles Galles Euro 2020 - 1º turno -
26-6-2021 Londra Italia Bandiera dell'Italia 2 – 1 dts Bandiera dell'Austria Austria Euro 2020 - Ottavi di finale - Ingresso al 84’ 84’
2-7-2021 Monaco di Baviera Belgio Bandiera del Belgio 1 – 2 Bandiera dell'Italia Italia Euro 2020 - Quarti di finale - Ingresso al 74’ 74’
6-7-2021 Londra Italia Bandiera dell'Italia 1 – 1 dts
(4 – 2 dtr)
Bandiera della Spagna Spagna Euro 2020 - Semifinale - Ingresso al 85’ 85’
11-7-2021 Londra Italia Bandiera dell'Italia 1 – 1 dts
(3 – 2 dtr)
Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra Euro 2020 - Finale - Ingresso al 91’ 91’
12-11-2021 Roma Italia Bandiera dell'Italia 1 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 58’ 58’
15-11-2021 Belfast Irlanda del Nord Bandiera dell'Irlanda del Nord 0 – 0 Bandiera dell'Italia Italia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 64’ 64’
29-3-2022 Konya Turchia Bandiera della Turchia 2 – 3 Bandiera dell'Italia Italia Amichevole - Ingresso al 88’ 88’
1-6-2022 Londra Italia Bandiera dell'Italia 0 – 3 Bandiera dell'Argentina Argentina Coppa dei Campioni CONMEBOL-UEFA 2022 - Uscita al 46’ 46’
7-6-2022 Cesena Italia Bandiera dell'Italia 2 – 1 Bandiera dell'Ungheria Ungheria UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ingresso al 75’ 75’
Totale Presenze 44 Reti 12
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-8-2013 Senec Slovacchia Under-21 Bandiera della Slovacchia 1 – 4 Bandiera dell'Italia Italia Under-21 Amichevole 1
5-9-2013 Rieti Italia Under-21 Bandiera dell'Italia 1 – 3 Bandiera del Belgio Belgio Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 -
9-9-2013 Nicosia Cipro Under-21 Bandiera di Cipro 0 – 2 Bandiera dell'Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 -
15-10-2013 Genk Belgio Under-21 Bandiera del Belgio 0 – 1 Bandiera dell'Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 -
14-11-2013 Reggio Emilia Italia Under-21 Bandiera dell'Italia 3 – 0 Bandiera dell'Irlanda del Nord Irlanda del Nord Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 1
19-11-2013 Gornji Milanovac Serbia Under-21 Bandiera della Serbia 1 – 0 Bandiera dell'Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 -
4-6-2014 Castel di Sangro Italia Under-21 Bandiera dell'Italia 4 – 0 Bandiera del Montenegro Montenegro Under-21 Amichevole 1
13-8-2014 Ploiești Romania Under-21 Bandiera della Romania 2 – 1 Bandiera dell'Italia Italia Under-21 Amichevole - Uscita al 77’ 77’
5-9-2014 Pescara Italia Under-21 Bandiera dell'Italia 3 – 2 Bandiera della Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 2
9-9-2014 Castel di Sangro Italia Under-21 Bandiera dell'Italia 7 – 1 Bandiera di Cipro Cipro Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 1 Uscita al 64’ 64’
10-10-2014 Zlaté Moravce Slovacchia Under-21 Bandiera della Slovacchia 1 – 1 Bandiera dell'Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 1 Uscita al 88’ 88’
14-10-2014 Reggio Emilia Italia Under-21 Bandiera dell'Italia 3 – 1 Bandiera della Slovacchia Slovacchia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 1 Uscita al 77’ 77’
17-11-2014 Matera Italia Under-21 Bandiera dell'Italia 0 – 1 Bandiera della Danimarca Danimarca Under-21 Amichevole - Uscita al 84’ 84’
27-3-2015 Paderborn Germania Under-21 Bandiera della Germania 2 – 2 Bandiera dell'Italia Italia Under-21 Amichevole - Uscita al 62’ 62’
30-3-2015 Benevento Italia Under-21 Bandiera dell'Italia 0 – 1 Bandiera della Serbia Serbia Under-21 Amichevole - Ingresso al 55’ 55’
18-6-2015 Olomouc Italia Under-21 Bandiera dell'Italia 1 – 2 Bandiera della Svezia Svezia Under-21 Europeo Under-21 2015 - 1º turno - Uscita al 78’ 78’
21-6-2015 Uherské Hradiště Italia Under-21 Bandiera dell'Italia 0 – 0 Bandiera del Portogallo Portogallo Under-21 Europeo Under-21 2015 - 1º turno - Uscita al 85’ 85’
24-6-2015 Olomouc Inghilterra Under-21 Bandiera dell'Inghilterra 1 – 3 Bandiera dell'Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2015 - 1º turno 1
Totale Presenze 18 Reti 9

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Palermo: 2013-2014

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Europa 2020

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2017[94]
2017[95]
Categoria Performance: 2017
2020

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria
«Riconoscimento dei valori sportivi e dello spirito nazionale che hanno animato la vittoria italiana al campionato europeo di calcio UEFA Euro 2020»
— Roma, 16 luglio 2021. Di iniziativa del Presidente della repubblica.[96]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Filippo Ferraioli, Gallo, parla l'ispiratore dell'esultanza di Belotti: "Andrea un vero amico, la sua forza è l'umiltà. Palermo lo incanta, può fare 15 gol", su palermo24.net, 10 dicembre 2013. URL consultato il 14 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 4 aprile 2019).
  2. ^ Torino, Belotti spiega il soprannome "Il Gallo": "Dedicato ad un amico", su serieanews.com, 27 novembre 2016.
  3. ^ a b c d e Credo | Andrea Belotti x Cronache, su Cronache di spogliatoio, 29 marzo 2023. URL consultato il 29 marzo 2023.
  4. ^ Matrimonio Belotti - Andrea ha sposato Giorgia Duro, ecco chi è la Miss e (neo) moglie del Gallo, su sportfair.it, 16 giugno 2017.
  5. ^ Il Gallo dimentica il derby: è nata Benedetta, la figlia di Andrea Belotti e di Giorgia Duro, su Palermotoday, 20 marzo 2023.
  6. ^ Crespo: “Belotti mi fa venire la pelle d’oca”, su mediagol.it, 28 marzo 2017.
  7. ^ Belotti: "Prima facevo il centrocampista. Se sono un attaccante lo devo a...", su mediagol.it, 18 febbraio 2015. URL consultato il 18 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2015).
  8. ^ Bergomi: "Belotti, ricordo quando ti affrontai...", su mediagol.it, 15 settembre 2014. URL consultato il 16 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2015).
  9. ^ a b Sergio Stanco, Belotti, un 9 per l'Italia... Sulle orme di Vialli, su goal.com, 6 ottobre 2016.
  10. ^ Paolo Tomaselli, Belotti, il talento nato dalla gavetta «Fame e gol, è lui l’erede di Vialli», su corriere.it, 10 ottobre 2016.
  11. ^ Torino, Manchester United su Belotti. Pronto a sborsare 100 milioni, su gazzetta.it, 6 dicembre 2016.
  12. ^ Giuseppe Calvi, Crotone-Torino 0-2, doppio Belotti fa volare Mihajlovic, su gazzetta.it, 29 novembre 2016.
  13. ^ Fabio Licari, Con Belotti l'Italia ha un vero centravanti. Deludono Chiesa e Barella, su gazzetta.it, 5 settembre 2019.
  14. ^ Belotti e Immobile gemelli del gol: doppietta del "Gallo" nel 4-0 al Liechtenstein, su figc.it, 12 novembre 2016. URL consultato l'11 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 21 dicembre 2016).
  15. ^ Francesco Saverio Intorcia, La promessa di Belotti: "Con i miei gol fino al Mondiale", su repubblica.it, 14 novembre 2016.
  16. ^ Testa, destro e sinistro: Belotti è il bomber più completo d'Europa, su goal.com, 20 novembre 2016.
  17. ^ Belotti, ma che giocatore sei diventato?, su tuttosport.com, 16 novembre 2016.
  18. ^ Davide Stoppini, Torino-Roma 3-1. Sblocca Belotti, doppietta di Iago, gol di Totti su rigore, su gazzetta.it, 25 settembre 2016.
  19. ^ Torino-Juventus, diretta; 1-1, Belotti al 16', Higuain al 28', su quotidiano.net, 11 dicembre 2016.
  20. ^ Milan-Torino 2-1 Belotti, testa-gol, su sportmediaset.mediaset.it.
  21. ^ Roberto Condio, Ritmo, velocità e Belotti. Il nuovo Toro va forte, su lastampa.it, 29 agosto 2016. URL consultato il 2 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2017).
  22. ^ Alberto Trovamala, Determinazione e "fame", Belotti raccontato dal suo ex capitano: "Ha qualità che ho visto solo nei grandi", su gianlucadimarzio.com, 1º settembre 2016.
  23. ^ Francesco Saverio Intorcia, Pagelle Italia-Germania: bene Belotti e De Rossi, su repubblica.it, 15 novembre 2016.
  24. ^ Elvira Erbì, Torino, Belotti è il bomber e assist-man più giovane dell'Europa che conta, su repubblica.it, 9 novembre 2016.
  25. ^ Derby tra bomber a Torino: Belotti meglio di Higuain, più goal e assist, su goal.com, 10 dicembre 2016.
  26. ^ Belotti, l’attaccante che alza la cresta anche in Europa: in gol ogni 58' meglio anche di Messi, su it.eurosport.com, 27 settembre 2016.
  27. ^ Alessandro Baretti, Torino, Bonomi: «Belotti può superare il record di gol di Riva», su tuttosport.com, 19 novembre 2016.
  28. ^ Alberto Giulini, Toro, Belotti entra nella storia: quarta stagione consecutiva in doppia cifra, su toronews.net, 11 marzo 2019.
  29. ^ Torino-Sassuolo, Belotti fa un'altra rovesciata: gol uguale alla scorsa stagione, su sport.sky.it, 12 maggio 2019.
  30. ^ Enrico Currò, Belotti ribalta il Milan, in la Repubblica, 27 settembre 2019, p. 57.
  31. ^ Padre Belotti: "Atalanta, ricordi quel provino?" (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2015). Mediagol.it
  32. ^ Da Gorlago alla Nazionale. La storia di Andrea Belotti, nuova stella del Palermo (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015). Bergamonews.it
  33. ^ Belotti: "Io scartato dall'Atalanta, poi..." (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2015). Mediagol.it
  34. ^ Palermo-Belotti: le cifre del riscatto. Tutti i dettagli. URL consultato il 14 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015). Palermo24.net
  35. ^ Presi Belotti e Verre. Viviano in prestito all'Arsenal (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2013). Palermocalcio.it
  36. ^ Kappao al San Nicola. Il Palermo perde 2-1 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2013). Palermocalcio.it
  37. ^ Acquistata la metà di Belotti (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2014). Palermocalcio.it
  38. ^ Il Palermo Calcio riscatta la compartecipazione di Andrea Belotti. Albinoleffe.com
  39. ^ Palermo-Samodoria 1-1, su palermocalcio.it (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2014).
  40. ^ Riscattata la seconda metà di Belotti. "Ringrazio la società per la fiducia" (archiviato dall'url originale il 12 settembre 2014). Palermocalcio.it
  41. ^ Fabrizio Turco, Belotti ha firmato con il Torino: il Gallo si allena con Ventura, su gazzetta.it, 18 agosto 2015.
  42. ^ Torino, preso Belotti dal Palermo: ha firmato, costerà 7,5 milioni, su gazzetta.it, 17 agosto 2015.
  43. ^ Il primo gol granata di Belotti dà la vittoria al Toro contro il Bologna, su la Repubblica, 28 novembre 2015. URL consultato il 31 agosto 2022.
  44. ^ Guglielmo Longhi, A Immobile bastano 9 minuti. Il Toro va: che coppia con Belotti, in La Gazzetta dello Sport, 17 gennaio 2016.
  45. ^ Vieri Capretta, Torino, canta Belotti: capocannoniere! Mihajlovic: "Ma mi ha fatto arrabbiare", su gazzetta.it, 20 novembre 2016.
  46. ^ Emanuele Gamba, Il Toro liquida il Bologna: 5-1 E per Belotti prima tripletta, in la Repubblica, 29 agosto 2016, p. 7.
  47. ^ Torino-Palermo 3-1, Belotti fa tripletta in 7 minuti, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 31 agosto 2022.
  48. ^ Calciomercato Torino, Belotti capitano: indizio sul futuro?, su goal.com, 7 agosto 2017.
  49. ^ Torino, lesione al collaterale per Belotti: un mese di stop, su tuttosport.com. URL consultato il 26 settembre 2020.
  50. ^ Torino, sollievo per Belotti: nessuna lesione al legamento crociato, su repubblica.it, 28 dicembre 2017. URL consultato il 26 settembre 2020.
  51. ^ Alfredo Giacobbe, Cosa dobbiamo pensare della stagione di Belotti?, su ultimouomo.com, 27 aprile 2018.
  52. ^ L’Europa del Toro ricomincia da tre: Belotti, Ansaldi e Zaza stendono il Debrecen, su gazzetta.it, 25 luglio 2019.
  53. ^ Giampiero Timossi, Torino-Wolverhampton 2-3: il gol di Belotti nel finale rilancia i granata in vista del ritorno, su corriere.it, 22 agosto 2019.
  54. ^ Europa League, Wolverhampton-Torino 2-1: Belotti non basta, granata eliminati, su amp.mediaset.net, 29 agosto 2019.
  55. ^ Belotti come Baloncieri: 5ª stagione consecutiva in doppia cifra con il Toro, su toronews.net.
  56. ^ Sky Sport, Belotti eguaglia un doppio record in maglia granata, su sport.sky.it. URL consultato il 31 agosto 2022.
  57. ^ Belotti, 100 gol con il Torino. La classifica all time dei bomber granata, su sport.sky.it. URL consultato il 13 dicembre 2020.
  58. ^ Belotti sfanda quota 100 gol in granata, su lastampa.it, 12 dicembre 2020.
  59. ^ Roma-Torino 3-1: gol e highlights. I giallorossi agganciano il 3º posto, su sport.sky.it. URL consultato l'8 febbraio 2021.
  60. ^ Belotti, 6ª stagione in A con almeno 10 gol segnati: è record, su toronews.net. URL consultato il 18 maggio 2021.
  61. ^ Torino, Belotti: "I 100 gol? L'importante è che valgano punti", su tuttosport.com. URL consultato il 31 agosto 2022.
  62. ^ Toro, Belotti ha nel mirino Graziani e Pulici, su torino.corriere.it.
  63. ^ Segnare una tripletta in Serie A partendo dalla panchina è roba per pochi, su Cronache di spogliatoio, 3 maggio 2022. URL consultato il 13 settembre 2022.
  64. ^ Grazie Andrea, buona fortuna, su torinofc.it. URL consultato il 28 agosto 2022.
  65. ^ Andrea Belotti è un nuovo calciatore giallorosso, su asroma.com. URL consultato il 28 agosto 2022.
  66. ^ Luca Valdiserri, Roma-Monza 3-0, è la notte di Dybala all’Olimpico, su Corriere della Sera, 30 agosto 2022. URL consultato il 31 agosto 2022.
  67. ^ Roma-HJK Helsinki 3-0, risultato finale: gol di Dybala, Pellegrini e Belotti in Europa League, su Sport Fanpage. URL consultato il 15 settembre 2022.
  68. ^ Gabriele Conflitti, Roma-Salisburgo 2-0: Belotti e Dybala portano i giallorossi agli ottavi, su Goal.com, 23 febbraio 2023. URL consultato il 24 febbraio 2023.
  69. ^ Belotti prolunga fino al 2025 con la Roma: "Emozione grandissima. Ambientamento facile" - TUTTOmercatoWEB.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato il 25 giugno 2023.
  70. ^ Roma, orgoglio Belotti: "Tifosi e Mourinho speciali, felice di restare", su corrieredellosport.it, 25 giugno 2023. URL consultato il 25 giugno 2023.
  71. ^ ROMA, BELOTTI E IL RINNOVO: "GRAZIE A TUTTI, FACILE INTEGRARMI", su Sportmediaset.it. URL consultato il 25 giugno 2023.
  72. ^ Eterno Candreva, risorge Belotti. Ma la Salernitana blocca la Roma: 2-2, su La Gazzetta dello Sport, 20 agosto 2023. URL consultato il 20 agosto 2023.
  73. ^ Belotti: "Al 100% posso essere utile". E se fosse lui il nuovo acquisto di Mou?, su La Gazzetta dello Sport, 20 agosto 2023. URL consultato il 20 agosto 2023.
  74. ^ Roma-Salernitana, Belotti: 'Il gol mi mancava, lo scorso anno mai stato al 100%', su sport.sky.it, 20 agosto 2023. URL consultato il 21 agosto 2023.
  75. ^ Belotti alla Fiorentina, è ufficiale: arriva in prestito secco dalla Roma, su goal.com.
  76. ^ Estasi Lecce, ribaltata la Fiorentina in 2′ nel recupero: Piccoli e Dorgu gelano Italiano, su Sport Fanpage, 2 febbraio 2024. URL consultato l'11 febbraio 2024.
  77. ^ Redazione di Rainews, Fiorentina-Frosinone 5-1, zona Champions vicina per i viola, su RaiNews, 6 febbraio 2024. URL consultato l'11 febbraio 2024.
  78. ^ Sky Sport, Belotti, esordio da titolare e primo gol viola, su sport.sky.it, 11 febbraio 2024. URL consultato l'11 febbraio 2024.
  79. ^ Under 21, esordio ok: 4-1 con la Slovacchia, su gazzetta.it, 14 agosto 2013. URL consultato il 17 novembre 2020.
  80. ^ Mattia Fontana, Under 21 - Italia, rimonta-show con Belotti e Berardi, su it.eurosport.yahoo.com, 5 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2015).
  81. ^ Luca Bianchin, Europeo Under 21, Inghilterra-Italia 1-3, ma il biscotto condanna gli Azzurrini, su gazzetta.it, 24 giugno 2015.
  82. ^ Prime convocazioni Ventura: 4 esordienti, su ansa.it, 27 agosto 2016. URL consultato il 17 novembre 2020.
  83. ^ Marco Fallisi, Italia-Francia 1-3: Ventura stecca il debutto, non serve il gol di Pellè, su gazzetta.it, 1º settembre 2016.
  84. ^ Mondiali 2018, Macedonia-Italia 2-3: Immobile salva gli azzurri, su corrieredellosport.it. URL consultato il 26 settembre 2020.
  85. ^ Massimo Cecchini, Italia, Belotti-Immobile, ok la coppia è giusta: "Ma noi potevamo fare di più", su gazzetta.it, 12 novembre 2016.
  86. ^ Torino, Belotti nella storia: suo il 100º gol di un granata in Nazionale, su calciomercato.com, 12 giugno 2017.
  87. ^ Andrea Elefante, Italia, Mancini: "Belotti e Balotelli fuori forma. Allan? Mai parlato di lui...", su gazzetta.it, 8 ottobre 2018.
  88. ^ Belotti trascina l'Italia: 3-1 in Armenia. È la quinta vittoria in cinque gare, su gazzetta.it, 5 settembre 2019.
  89. ^ Lorenzo Franculli, Questa Italia è sempre uno spettacolo: 2-0 in Bosnia e siamo alle Final four!, su gazzetta.it, 18 novembre 2020. URL consultato il 19 novembre 2020.
  90. ^ Ufficializzata la lista dei 26 convocati per l’Europeo. Giacomo Raspadori la novità, su figc.it, 2 giugno 2021. URL consultato il 6 giugno 2021.
  91. ^ Il sogno azzurro continua! Battuta la Spagna ai rigori, domenica la finalissima a Wembley, su figc.it, 6 luglio 2021. URL consultato il 9 luglio 2021.
  92. ^ Wembley incorona gli Azzurri: l’Italia supera l’Inghilterra ai rigori, siamo Campioni d’Europa!, su figc.it, 12 luglio 2021. URL consultato il 13 luglio 2021.
  93. ^ a b Nei turni preliminari.
  94. ^ Pallone d'argento a Belotti, premiazione prima del match Torino-Sassuolo, su tuttosport.com, 24 aprile 2017.
  95. ^ Belotti batte Dybala: al Gallo il premio Prisco per la lealtà sportiva.
  96. ^ quirinale.it, https://www.quirinale.it/elementi/59113.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]