Associazione Calcio Cesena 2010-2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Cesena.

A.C. Cesena
Stagione 2010-2011
AllenatoreItalia Massimo Ficcadenti
All. in secondaItalia Bruno Conca
PresidenteItalia Igor Campedelli
Serie A15º posto
Coppa ItaliaTerzo turno
Maggiori presenzeCampionato: Antonioli (37)
Totale: Parolo (38)
Miglior marcatoreCampionato: Jiménez (9)
Totale: Jiménez (9)
Maggior numero di spettatori21 058 vs. Milan (11 settembre 2010)
Minor numero di spettatori12 851 vs. Cagliari (19 settembre 2010)
Media spettatori17 667 (Serie A)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Cesena nelle competizioni ufficiali della stagione 2010-2011.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 agosto 2010, il Cesena torna a giocare in A dopo 19 anni pareggiando 0-0 sul campo della Roma:[1] nella giornata successiva, i bianconeri sconfiggono in casa il Milan per 2-0.[2] Alla terza giornata, sconfiggendo il Lecce per 1-0, il Cesena è in testa alla classifica a pari punti con l'Inter. La giornata seguente, i romagnoli sono sconfitti per la prima volta a Catania (2-0). Nelle successive 6 partite, il Cesena ottiene un solo punto e scende al penultimo posto. La vittoria contro la Lazio alla 11ª giornata non cambia il rendimento che rimane al penultimo posto a dicembre. Le successive affermazioni contro Cagliari e Brescia e il pareggio contro il Genoa, fa uscire i romagnoli dalla zona retrocessione, chiudendo il girone d'andata a 19 punti. Nelle prime sette partite del girone di ritorno, soli 3 punti sono fatti e il Cesena si ritrova al penultimo posto a -4 dalla salvezza. La squadra si risolleva, vince contro il Chievo e la Sampdoria e pareggia contro la Juventus (2-2). Malgrado i buoni pareggi contro la Fiorentina e il Palermo, il Cesena è terzultimo dopo 31 giornate ma le buoni prestazioni si fanno sentire nelle successive partite infatti la squadra totalizza 12 punti nelle ultime 6 partite e raggiungerà la salvezza con un turno di anticipo rispetto alla conclusione del campionato, classificandosi quindicesima a 43 punti.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Il neoacquisto estivo Yūto Nagatomo, scoperto dal Cesena, totalizza 16 presenze nel suo unico semestre in Romagna.
N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Francesco Antonioli
3 Argentina D Maximiliano Pellegrino
4 Ghana C Stephen Appiah
5 Brasile D Felipe Dalbelo
6 Italia D Maurizio Lauro
7 Italia A Ezequiel Schelotto
8 Italia C Fabio Caserta
9 Italia C Gabriele Paonessa
10 Cile C Luis Antonio Jiménez
11 Croazia A Igor Budan
13 Montenegro D Ivan Fatić
14 Italia C Giuseppe Colucci (capitano)
15 Tunisia D Yohan Benalouane
17 Francia A Dominique Malonga
18 Italia C Marco Parolo
19 Argentina C Nicolás Gorobsov
N. Ruolo Giocatore
20 Paraguay C David Meza Colli
22 Finlandia C Jusu Karvonen
23 Italia A Emanuele Giaccherini
24 Italia C Paolo Sammarco
25 Svizzera D Steve von Bergen
29 Italia D Hernan Dellafiore
30 Spagna A Alejandro Rodríguez
31 Italia D Emanuele Fonte
33 Italia P Alex Calderoni
44 Italia C Luigi Piangerelli
46 Italia D Davide Santon
70 Albania A Erjon Bogdani
77 Italia D Luca Ceccarelli
84 Italia A Alessandro Rosina
86 San Marino P Aldo Simoncini
92 Italia P Matteo Grandi

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore: Italia Massimo Ficcadenti
Allenatore in seconda: Italia Bruno Conca
Preparatore dei portieri: Italia Ermes Fulgoni

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Diego Cavalieri Liverpool definitivo (0 milioni €)
D Steve von Bergen Hertha Berlino svincolato
D Ivan Fatić Genoa prestito
D Yohan Benalouane Saint-Étienne definitivo (1,75 milioni €)
D Maximiliano Pellegrino Atalanta prestito
D Yūto Nagatomo FC Tokyo prestito con diritto riscatto
C Stephen Appiah svincolato
C David Meza Colli Atromītos definitivo (85.000 €)
C Fabio Caserta Atalanta prestito
C Panagiōtīs Tachtsidīs Genoa prestito
C Nicolás Martín Gorobsov Torino prestito
C Luis Antonio Jiménez Ternana prestito con diritto di riscatto
C Ezequiel Schelotto Atalanta prestito
A Erjon Bogdani svincolato
A Odion Ighalo Udinese prestito
A Gabriele Paonessa Parma prestito
A Igor Budan Palermo prestito
A Dominique Malonga Torino comproprietà (750.000 €)
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Michele Tardioli svincolato
D Dario Biasi Cagliari definitivo
D Ivan Franceschini svincolato
D Fabio Cusaro Bellaria Igea Marina definitivo
D Massimo Volta Parma fine prestito
C Marco Bonura svincolato
C Gianluca Segarelli Alessandria definitivo
C Guilherme Raymundo do Prado Southampton prestito
C Giuseppe De Feudis Torino prestito
A José Espinal Eupen definitivo
A Milan Đurić Parma comproprietà (300.000 €)
A Cristian Bucchi Napoli fine prestito
A Giuseppe Greco Genoa fine prestito

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Alex Calderoni Atletico Roma prestito
P Aldo Simoncini Bellaria Igea Marina definitivo
D Paolo Hernán Dellafiore Palermo prestito
D Felipe Fiorentina prestito
D Davide Santon Inter prestito
D Yūto Nagatomo FC Tokyo riscatto comproprietà (1,4 milioni €)
C Paolo Sammarco Sampdoria prestito
C Jusu Karvonen Taranto definitivo
C Guilherme Raymundo do Prado Southampton fine prestito
A Roope Riski TPS definitivo
A Alessandro Rosina Zenit S. Pietroburgo prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Diego Cavalieri Fluminense svincolato
P Alex Teodorani Bellaria Igea Marina prestito
D Martin Petráš Grosseto definitivo
D Yūto Nagatomo Inter prestito
C Guilherme Raymundo do Prado Southampton definitivo
C Ezequiel Schelotto Atalanta fine prestito
A Franco Chiavarini Zagabria prestito
A Odion Ighalo Udinese fine prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2010-2011.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
28 agosto 2010, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Roma0 – 0
referto
CesenaStadio Olimpico (36.000 circa spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Cesena
11 settembre 2010, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Cesena2 – 0
referto
MilanStadio Dino Manuzzi (21.058 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Cesena
19 settembre 2010, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Cesena1 – 0
referto
LecceStadio Dino Manuzzi (14.277 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Catania
22 settembre 2010, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Catania2 – 0
referto
CesenaStadio Angelo Massimino (11.418 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Cesena
26 settembre 2010, ore 12:30 CEST
5ª giornata
Cesena1 – 4
referto
NapoliStadio Dino Manuzzi (16.250 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Udine
2 ottobre 2010, ore 18:00 CEST
6ª giornata
Udinese1 – 0
referto
CesenaStadio Friuli (13.968 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Cesena
17 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Cesena1 – 1
referto
ParmaStadio Dino Manuzzi (14.292 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli)

Verona
24 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Chievo2 – 1
referto
CesenaStadio Marcantonio Bentegodi (9800 spett.)
Arbitro:  Doveri (Volterra)

Cesena
31 ottobre 2010, ore 15:00 CET
9ª giornata
Cesena0 – 1
referto
SampdoriaStadio Dino Manuzzi (14.844 spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Torino
7 novembre 2010, ore 15:00 CET
10ª giornata
Juventus3 – 1
referto
CesenaStadio Olimpico di Torino (35.290 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Cesena
10 novembre 2010, ore 15:00 CET
11ª giornata
Cesena1 – 0
referto
LazioStadio Dino Manuzzi (15.279 spett.)
Arbitro:  Orsato (Vicenza)

Firenze
13 novembre 2010, ore 18:00 CET
12ª giornata
Fiorentina1 – 0
referto
CesenaStadio Artemio Franchi (20.340 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Veglie)

Cesena
13 novembre 2010, ore 15:00 CET
13ª giornata
Cesena1 – 2
referto
PalermoStadio Dino Manuzzi (14.068 spett.)
Arbitro:  De Marco (Genova)

Bari
28 novembre 2010, ore 15:00 CET
14ª giornata
Bari1 – 1
referto
CesenaStadio San Nicola (15.182 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Cesena
5 dicembre 2010, ore 15:00 CET
15ª giornata
Cesena0 – 2
referto
BolognaStadio Dino Manuzzi (15.680 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Milano
19 gennaio 2011, ore 20:45 CET
16ª giornata[3]
Inter3 – 2
referto
CesenaStadio Giuseppe Meazza (52.507 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Cesena
18 dicembre 2010, ore 18:00 CET
17ª giornata
Cesena1 – 0
referto
CagliariStadio Dino Manuzzi (12.851 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Brescia
6 gennaio 2011, ore 15:00 CET
18ª giornata
Brescia1 – 2
referto
CesenaStadio Mario Rigamonti (5000 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Cesena
9 gennaio 2011, ore 15:00 CET
19ª giornata
Cesena0 – 0
referto
GenoaStadio Dino Manuzzi (13.857 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Cesena
16 gennaio 2011, ore 15:00 CET
20ª giornata
Cesena0 – 1
referto
RomaStadio Dino Manuzzi (15.000 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Milano
23 gennaio 2011, ore 20:45 CET
21ª giornata
Milan2 – 0
referto
CesenaStadio Giuseppe Meazza (37.952 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Lecce
30 gennaio 2011, ore 15:00 CET
22ª giornata
Lecce1 – 1
referto
CesenaStadio Via del Mare
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Cesena
2 febbraio 2011, ore 20:45 CET
23ª giornata
Cesena1 – 1
referto
CataniaStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Napoli
6 febbraio 2011, ore 15:00 CET
24ª giornata
Napoli2 – 0
referto
CesenaStadio San Paolo
Arbitro:  Celi (Bari)

Cesena
13 febbraio 2011, ore 15:00 CET
25ª giornata
Cesena0 – 3
referto
UdineseStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Orsato (Schio)

Parma
20 febbraio 2011, ore 15:00 CET
26ª giornata
Parma2 – 2
referto
CesenaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Cesena
27 febbraio 2011, ore 15:00 CET
27ª giornata
Cesena1 – 0
referto
ChievoStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Valeri (Roma)

Genova
6 marzo 2011, ore 12:30 CET
28ª giornata
Sampdoria2 – 3
referto
CesenaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Pierpaoli (Firenze)

Cesena
12 marzo 2011, ore 15:00 CET
29ª giornata
Cesena2 – 2
referto
JuventusStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Roma
19 marzo 2011, ore 18:00 CET
30ª giornata
Lazio1 – 0
referto
CesenaStadio Olimpico (Roma)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Cesena
3 aprile 2011, ore 15:00 CET
31ª giornata
Cesena2 – 2
referto
FiorentinaStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Palermo
10 aprile 2011, ore 15:00 CET
32ª giornata
Palermo2 – 2
referto
CesenaStadio Renzo Barbera
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Cesena
17 aprile 2011, ore 15:00 CET
33ª giornata
Cesena1 – 0
referto
BariStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Stefanini (Firenze)

Bologna
23 aprile 2011, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Bologna0 – 2
referto
CesenaStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Cesena
30 aprile 2011, ore 18:00 CEST
35ª giornata
Cesena1 – 2
referto
InterStadio Dino Manuzzi (23.000 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Cagliari
8 maggio 2011, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Cagliari0 – 2
referto
CesenaStadio Sant'Elia
Arbitro:  Romeo (Verona)

Cesena
15 maggio 2011, ore 15:00 CET
37ª giornata
Cesena1 – 0
referto
BresciaStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Celi (Bari)

Genova
22 maggio 2011, ore 15:00 CET
38ª giornata
Genoa3 – 2
referto
CesenaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Nasca (Bari)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Cesena
27 ottobre 2010, ore 20:00 CEST
Terzo turno
Cesena1 – 3
(d.t.s.)
referto
NovaraStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 22 maggio 2011.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale Gf Gs DR
G V P S G V P S G V P S
Scudetto.svg Serie A 43 19 7 5 7 19 4 5 10 38 11 10 17 38 50 −12
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 0 0 1 0 0 0 0 1 0 0 1 1 3 −2
Totale - 20 7 5 8 19 4 5 10 39 11 10 18 39 53 −14

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C C T C T C T C T C T C T C T C T C C T T C T C T C T C T C T C T C T C T
Risultato N V V P P P N P P P V P P N P P V V N P P N N P P N V V N P N N V V P V V P
Posizione 11 4 1 6 10 16 12 17 18 19 19 19 19 18 18 19 18 17 17 17 18 18 18 19 19 19 18 17 17 17 18 18 17 15 16 16 16 16

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roma-Cesena 0-0: Tabellino, in Calciomercato.com, 28 agosto 2010. URL consultato il 25 aprile 2015.
  2. ^ Gaetano De Stefano, Che Cesena! 2-0 al Milan E Ibra sbaglia un rigore, in La Gazzetta dello Sport, 11 settembre 2010. URL consultato il 25 aprile 2015.
  3. ^ Rinviata a tale data per la partecipazione dell'Inter al Mondiale per club.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su cesenacalcio.it. URL consultato il 2 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale il 15 aprile 2018).