Alex Calderoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alex Calderoni
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Flag of None.svg svincolato
Carriera
Squadre di club1
1993-1996 Cesena 0 (0)
1996-1997 Forlì 31 (-38)
1997-1998 Cesena 1 (-1)
1998-2000 Alzano Virescit 72 (-74)
2000 Atalanta 0 (0)
2000-2001 Ravenna 11 (-23)
2001 Monza 15 (-28)
2001-2007 Atalanta 96 (-104)
2007-2008 Treviso 40 (-50)
2008-2010 Torino 10 (-11)
2010 Triestina 19 (-18)[1]
2010-2011 Atletico Roma 5 (-7)
2011 Cesena 1 (-3)
2011-2012 Cesena 0 (0)
2013 Padova 0 (0)
2013-2014 Juve Stabia 14 (-23)
2014-2015 Carrarese 39 (-38)
2015-2016 Ribelle 30 (-40)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2016

Alex Calderoni (Ravenna, 31 maggio 1976) è un calciatore italiano, portiere svincolato.

In carriera ha collezionato 63 presenze in Serie A e 181 in Serie B.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1993-1994 al 1995-1996 milita nel Cesena in Serie B, dove in tre stagioni non gioca nemmeno una partita. Passa così in prestito al Forlì in Serie C2 nel 1996-1997 in cui gioca da titolare, collezionando 31 presenze con 38 reti subite.

Nel 1997-1998 ritorna al Cesena (nel frattempo retrocesso in Serie C1), dove assunse il ruolo di portiere di riserva giocando una sola partita. Nella stagione successiva, viene ceduto all'Alzano Virescit nel quale colleziona 34 presenze.

Nella stagione 1999-2000 arriva il salto di categoria, grazie alla storica promozione della piccola società bergamasca. Il giocatore fa quindi il suo esordio in Serie B il 29 agosto 1999 in Alzano Virescit-Monza (2-1), collezionando nel corso della stagione 38 presenze.

L'anno successivo passa alla squadra della sua città natale, il Ravenna, ma ci resterà solamente durante il girone d'andata (11 partite disputate e 23 reti subite), per poi passare in prestito al Monza nel gennaio 2001, qui colleziona 15 presenze con 28 reti subite.

Nella stagione 2001-2002 viene chiamato dall'Atalanta a giocare in Serie A. Tuttavia al primo anno con i nerazzurri non gioca alcuna partita. Per tre stagioni resta uno dei due portieri di riserva della società orobica. Esordisce nella massima serie nella sua unica presenza durante la stagione 2002-2003 in Atalanta-Inter (1-1), al posto dello squalificato Massimo Taibi, salvando il risultato in diverse occasioni. Tuttavia a fine anno l'Atalanta retrocede in Serie B e nella stagione 2003-2004 gioca due partite.

Nella seconda parte della stagione di Serie A 2004-2005 l'allenatore Delio Rossi decide di schierare Calderoni come primo portiere della squadra al posto di Massimo Taibi, contribuendo alla serie di vittorie che permettono all'Atalanta di chiudere il campionato in fase di rimonta ma con la retrocessione in Serie B.

Gioca da titolare le due stagioni successive: nel 2005-2006 vince il campionato di Serie B giocando 39 partite e subendo 36 reti, mentre nel 2006-2007 difende la porta atalantina in Serie A, disputando 37 partite, subendo 50 reti.

Nell'estate del 2007 viene acquistato a titolo definitivo dal Treviso in Serie B. L'11 luglio 2008 diventa ufficialmente un giocatore del Torino.

Il 1º febbraio 2010 viene acquistato a titolo definitivo dalla Triestina. In campionato disputa 19 partite e a fine stagione si svincola.[2]

Il 29 settembre 2010 firma un contratto della durata di due anni con l'Atletico Roma.[3] Ha esordito il 3 ottobre nella sfida di campionato contro la Lucchese, vinta dall'Atletico Roma (2-0).[4]

Il 7 gennaio 2011 viene acquistato in prestito dal Cesena, squadra in cui ha iniziato la sua carriera.[5] Nell'estate del 2011, a seguito del fallimento dell'Atletico Roma rimane svincolato, per poi tornare a vestire la maglia del Cesena il 2 settembre 2011, con la quale si legherà fino a giugno 2012.

Dopo essere rimasto svincolato, il 5 febbraio 2013 firma un contratto fino al 30 giugno con il Padova.[6] Viene convocato per la prima volta il 16 febbraio per la sfida contro la Reggina persa dai biancoscudati (2-1); tuttavia nel corso della stagione non scende mai in campo.

Il 30 agosto 2013 passa a titolo definitivo alla Juve Stabia in Serie B dopo essere rimasto ancora una volta svincolato.[7] Poi il 21 settembre, fa il suo esordio stagionale contro il Cittadella (partita terminata 2-0 per le vespe stabiesi). Il 15 gennaio 2014 rescinde anticipatamente il contratto con gli stabiesi, rimanendo svincolato. Il giorno successivo firma per la Carrarese, scendendo così di categoria per giocare. Il 10 marzo 2015 risolve in anticipo il contratto che lo lega alla società toscana fino a giugno[8], dopo aver perso per 1-5 il match del 7 marzo 2015 contro il Teramo Calcio (la Carrarese era in vantaggio 1-0 al termine del primo tempo).

Il 16 luglio 2015 si trasferisce alla Ribelle, formazione militante in Serie D.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 26 dicembre 2013.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1993-1994 Italia Cesena B 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
1994-1995 B 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
1995-1996 B 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
1996-1997 Italia Forlì C2 31 -38 CI-C 0 0 - - - - - - 31 -38
1997-1998 Italia Cesena C1 1 -1 CI-C 0 0 - - - - - - 1 -1
1998-1999 Italia Alzano Virescit C1 34 -24 CI+CI-C 2+0 -3 - - - - - - 36 -27
1999-2000 B 38 -51 CI 5 -5 - - - - - - 43 -56
Totale Alzano Virescit 72 -75 7 -8 - - - - 79 -83
2000-gen. 2001 Italia Ravenna B 11 -23 CI 3 -5 - - - - - - 14 -28
gen.-giu. 2001 Italia Monza B 15 -28 CI - - - - - - - - 15 -28
2001-2002 Italia Atalanta A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2002-2003 A 1 -1 CI 0 0 - - - - - - 1 -1
2003-2004 B 2 -0 CI 1 0 - - - - - - 3 0
2004-2005 A 17 -17 CI 7 -12 - - - - - - 24 -29
2005-2006 B 39 -36 CI 3 0 - - - - - - 42 -36
2006-2007 A 37 -50 CI 3 -3 - - - - - - 40 -53
Totale Atalanta 96 -104 14 -15 - - - - 110 -119
2007-2008 Italia Treviso B 40 -50 CI 2 -5 - - - - - - 42 -55
2008-2009 Italia Torino A 7 -7 CI 3 -5 - - - - - - 10 -12
2009-feb. 2010 B 3 -4 CI 0 0 - - - - - - 3 -4
Totale Torino 10 -11 3 -5 - - - - 13 -16
feb.-giu. 2010 Italia Triestina B 19 -18 CI - - - - - - - - 19 -18
2010-gen. 2011 Italia Atletico Roma 1D 5 -7 CI+CI-LP 0 0 - - - - - - 5 -7
gen.-giu. 2011 Italia Cesena A 1 -3 CI - - - - - - - - 1 -3
2011-2012 A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Cesena 2 -4 0 0 - - - - 2 -4
feb.-giu. 2013 Italia Padova B 0 0 CI - - - - - - - - 0 0
2013-gen. 2014 Italia Juve Stabia B 14 -23 CI - - - - - - - - 14 -23
gen.-giu. 2014 Italia Carrarese 1D 13 -11 CI-LP - - - - - - - - 13 -11
2014-2015 C 26 -27 CI-LP 0 0 - - - - - - 26 -27
Totale Carrarese 39 -38 0 0 - - - - 39 -38
Totale carriera 357 -424 29 -38 - - - - 383 -469

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta: 2005-2006
Cesena: 1997-1998
Alzano Virescit: 1998-1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 21 (-21) se si considerano i play-out.
  2. ^ Svincolati 2010: sono oltre 200 Sportmediaset.mediaset.it
  3. ^ Alex Calderoni è dell'Atletico Roma, atleticoromacalcio.it. URL consultato il 4 ottobre 2010.
  4. ^ Lucchese, terzo KO consecutivo: al Porta Elisa passa l'Atletico Roma, calciotoscano.it. URL consultato il 4 ottobre 2010.
  5. ^ Alex Calderoni: "Felice di tornare in questa società e in questo ambiente" cesenacalcio.it
  6. ^ Il portiere Alex Calderoni in biancoscudato, padovacalcio.it. URL consultato il 5 febbraio 2013.
  7. ^ Quattro arrivi in casa gialloblù : Matteo Contini, Matteo Scozzarella, Alex Calderoni ed Yves Baraye., ssjuvestabia.it. URL consultato il 30 agosto 2013.
  8. ^ Risolto consensualmente il contratto di Alex Calderoni, in carraresecalcio.it, 10 marzo 2013. URL consultato il 23 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]