Manolo Gabbiadini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Manolo Gabbiadini
Manolo Gabbiadini.jpg
Gabbiadini con la maglia del Napoli nel 2015
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186[1] cm
Peso 81 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Napoli
Carriera
Giovanili
2003-2006 Atalanta
2006-2007 Palazzolo
2007-2008 Montichiari
2008-2010 Atalanta
Squadre di club1
2009-2010 Atalanta 2 (0)
2010-2011 Cittadella 27 (5)
2011-2012 Atalanta 23 (1)
2012-2013 Bologna 30 (6)
2013-2015 Sampdoria 47 (15)
2015- Napoli 43 (13)
Nazionale
2009-2010 Italia Italia U-20 3 (2)
2010-2013 Italia Italia U-21 24 (12)
2012- Italia Italia 6 (1)
Palmarès
Transparent.png Torneo di Tolone
Bronzo Tolone 2011
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Israele 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 maggio 2016

Manolo Gabbiadini (Calcinate, 26 novembre 1991) è un calciatore italiano, attaccante del Napoli e della Nazionale italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È il fratello minore di Melania Gabbiadini[2], calciatrice della nazionale femminile italiana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei maggiori talenti del calcio italiano della sua generazione,[3] nasce come prima punta, ma può ricoprire anche il ruolo di seconda punta o di esterno offensivo.[4] È un attaccante che fa della velocità una delle sue peculiarità, con un ottimo controllo della palla in corsa e una grande rapidità d'esecuzione. Dotato di un sinistro potente e preciso, è inoltre abile nei calci da fermo nonché nel fornire assist ai compagni.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Esordio in Serie A con l'Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Bergamasco, cresciuto nelle giovanili del Bolgare e successivamente in quelle dell'Atalanta, viene dato in prestito prima al Palazzolo (nella stagione 2006-2007)[6] e poi al Montichiari (2007-2008) prima di tornare a Bergamo[7][8], dove esordirà in Serie A con la maglia neroazzurra il 14 marzo 2010, all'età di 18 anni e quattro mesi, subentrando nella ripresa a Simone Tiribocchi nel match perso per 1-0 contro il Parma[9]. Successivamente gioca una seconda partita, chiudendo la sua stagione di esordio tra i professionisti con 2 presenze senza reti.

La stagione al Cittadella[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 luglio 2010 viene ufficializzato il suo passaggio con la formula della compartecipazione al Cittadella in Serie B, insieme al compagno Daniele Gasparetto nello scambio che ha portato a Bergamo l'attaccante Matteo Ardemagni[10]. Esordisce con la nuova maglia il 14 agosto, nell'incontro di Coppa Italia contro il Verona valido per il Secondo Turno (vittoria per 2 a 0 per i granata). In campionato l'esordio avviene alla prima giornata contro il Portogruaro (sconfitta per 2 a 0). Il 29 novembre 2010 realizza la sua prima rete tra i professionisti nell'incontro pareggiato con il Modena allo Stadio Alberto Braglia.

Durante la stagione con il club veneto colleziona 27 presenze in campionato, condite da 5 gol. Viene anche scelto, insieme ad altri 32 calciatori, da Sky per un torneo a votazione per decretare il miglior giovane della Serie B 2010-2011[11].

Ritorno all'Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la stagione in Serie B al Cittadella, viene riscattato interamente dall'Atalanta in cambio dell'altra metà del cartellino di Daniele Gasparetto più conguaglio economico[12]. Nonostante le sue buone prestazioni destino l'attenzione di numerosi club italiani e soprattutto europei (su tutti l'Amburgo), è il suo stesso agente, Silvio Pagliari, ad affermare che l'Atalanta intende puntare forte su di lui. Viene quindi aggregato alla rosa orobica per la stagione 2011-2012[13]

Il 21 agosto, alla prima gara stagionale, segna la sua prima rete in maglia nerazzurra siglando il gol del momentaneo pareggio nel match valido per il terzo turno di Coppa Italia contro il Gubbio (la partita finirà 4-3 per gli umbri).[14] Il 25 marzo 2012, a 20 anni, realizza il suo primo gol in Serie A nella partita contro il Bologna (2-0) disputata a Bergamo.

Juventus e Bologna[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 agosto 2012 viene acquistato in compartecipazione dalla Juventus per 5,5 milioni di euro; il giocatore è stato girato in prestito gratuito al Bologna fino a giugno 2013.[15] Il 18 novembre 2012 segna il suo primo gol con la maglia del Bologna nella partita Bologna-Palermo. Al termine della stagione viene rinnovata la comproprietà tra Atalanta e Juventus. Il prestito del giocatore giunge poi alla scadenza.[16]

Sampdoria[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 luglio 2013 la Juventus comunica di aver risolto a proprio favore l'accordo di partecipazione con l'Atalanta, per la cifra di 5,5 milioni di euro pagabili in 3 anni, cedendolo alla Sampdoria in comproprietà per la somma di 5,5 milioni di euro pagabili in 3 anni.[17] Fa il suo esordio il 17 agosto contro il Benevento, gara valevole per il 3º turno di Coppa Italia, realizzando una doppietta che permette ai blucerchiati di battere i campani per 2 a 0.[18] Il 1º settembre realizza la sua prima rete in campionato contro il Bologna, fissando il risultato finale sul 2-2.[19] Si rende protagonista di una buona stagione che gli permette di segnare 10 reti complessive tra campionato e Coppa Italia nelle 35 presenze totali.

Il 19 giugno 2014 la Sampdoria comunica di aver rinnovato con la Juventus l'accordo di partecipazione relativo al calciatore.[20]

Nella stagione successiva fa il suo esordio il 24 agosto 2014 contro il Como, gara valevole per il terzo turno di Coppa Italia segnando nuovamente al debutto; il match termina con un successo dei blucerchiati per 4 a 1.[21] Il 14 settembre seguente apre le marcature dell'incontro Sampdoria-Torino, vinto dai padroni di casa per 2-0.[22] Il 28 settembre, una sua rete su calcio di punizione decide il Derby della Lanterna, visto il risultato finale di 1 a 0 a favore della Sampdoria.[23] Il 14 dicembre realizza la rete del definitivo 1-1 in Juventus-Sampdoria, risultato che conclude la striscia di vittorie consecutive in casa in Serie A dei bianconeri.[24] Il 21 dicembre seguente realizza il suo ultimo gol in maglia blucerchiata, il definitivo 2-2 in Sampdoria-Udinese.[25][26]

Napoli[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 gennaio 2015, a 23 anni, viene acquistato a titolo definitivo dal Napoli per 12,5 milioni di euro[27][28] dove esordisce nella prima partita successiva, l'11 gennaio 2015 al 73' in Napoli-Juventus, terminata col punteggio di 1-3.[29]

Il 1º febbraio 2015 realizza la sua prima rete in campionato con la nuova maglia, fissando il risultato finale nella vittoria 1-2 in trasferta contro il Chievo.[30] Va a segno anche nelle due giornate successive nella vittoria in casa contro l'Udinese (3-1)[31] e nella sconfitta in trasferta contro il Palermo (3-1).[32] Il 19 febbraio esordisce nelle coppe europee, nella partita di andata dei sedicesimi di Europa League vinta 4-0 dai partenopei in casa del Trabzonspor, bagnando il suo debutto con una rete.[33] Il 4 marzo segna il definitivo 1-1 contro la Lazio nella semifinale di andata di Coppa Italia.[34] Il 26 aprile va a segno contro la sua ex-squadra, la Sampdoria, fissando il temporaneo 1-1 della gara (4-2 nel finale per i partenopei).[35] Il 3 maggio sigla il definitivo 3-0 contro il Milan in campionato. Seguiranno altre due marcature, contro il Parma e il Cesena.[36]

Nella stagione seguente, con il nuovo allenatore Sarri, realizza il suo primo gol stagionale il 20 settembre 2015 nella partita contro la Lazio. Il 22 ottobre sigla i suoi primi gol in Europa League grazie ad una doppietta nella larga vittoria esterna del Napoli contro i danesi del Midtjylland (1-4). Sempre contro i danesi, due settimane dopo, il 5 novembre, in occasione della gara di ritorno, il giocatore mette a segno un'altra doppietta che contribuisce alla vittoria finale per 5-0 del Napoli. Il 10 gennaio 2016 torna al gol con un tiro a giro sotto all'incrocio dei pali nella vittoria per 5-1 contro il Frosinone.[37] Il 10 aprile 2016 segna il primo gol del vantaggio nella partita contro il Verona dopo una lunga astinenza e assenza dal campo.[38] Il 19 aprile 2016 segna la sua prima doppietta in Serie A nella vittoria per 6-0 contro il Bologna.[39]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile del 2009 è stato convocato per la prima volta a vestire la maglia Azzurra, per la precisione quella della Nazionale Under-18, senza tuttavia mai scendere in campo con questa categoria (viene convocato anche la volta successiva).

Ha giocato tre partite con la Nazionale Under-20 segnando 2 gol.

Il 17 novembre 2010 ha esordito con la Nazionale Under-21 nella partita amichevole Italia-Turchia (2-1) disputata a Fermo. Il 29 marzo 2011 realizza il suo primo gol con l'Under-21 nella partita amichevole contro la Germania (2-2). Ha preso parte al Torneo di Tolone 2011, dove ha realizzato 2 reti. Il 6 settembre 2011, in occasione della prima partita di qualificazione agli Europei Under-21 del 2013, realizza una doppietta contro l'Ungheria. La partita finirà poi 3-0 per gli Azzurrini.[40] Il 6 ottobre 2011 realizza 3 gol nella partita vinta 7 a 2 contro il Liechtenstein.[41]

Partecipa all'Europeo Under-21 nel 2013. L'8 giugno 2013 firma una doppietta nella vittoria per 4-0 dell'Italia Under-21 contro Israele, risultando decisivo per la qualificazione degli azzurrini alle semifinali.[42]

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 agosto 2012 viene convocato per la prima volta in Nazionale maggiore dal CT Cesare Prandelli.[43] Esordisce in Nazionale il 15 agosto 2012, a 20 anni, entrando nel secondo tempo della partita amichevole Italia-Inghilterra (1-2) disputata allo Stade de Suisse di Berna[44]. Dal 10 al 12 marzo 2014 è stato convocato dalla Nazionale maggiore per uno stage organizzato allo scopo di visionare i migliori giovani del campionato,[45] venendo riconfermato per il raduno successivo del 14 e 15 aprile in vista del Mondiale 2014.[46]

Il 14 novembre 2014 viene convocato dal ct Antonio Conte, per prendere parte alla partita amichevole Italia-Albania del 18 novembre seguente[47]; nella quale ottiene la sua seconda presenza in Nazionale, due anni dopo l'esordio, subentrando al 77' minuto ad Alessio Cerci. Il 3 settembre 2015 esordisce dal primo minuto nel match contro Malta. Il 17 novembre seguente realizza la prima rete in Nazionale nell'amichevole contro la Romania.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2 maggio 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppa nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2009-2010 Italia Atalanta A 2 0 CI 0 0 - - - - - - 2 0
2010-2011 Italia Cittadella B 27 5 CI 2 0 - - - - - - 29 5
2011-2012 Italia Atalanta A 23 1 CI 1 1 - - - - - - 24 2
Totale Atalanta 25 1 1 1 - - - - 26 2
2012-2013 Italia Bologna A 30 6 CI 1 1 - - - - - - 31 7
2013-2014 Italia Sampdoria A 34 8 CI 1 2 - - - - - - 35 10
2014-gen. 2015 A 13 7 CI 2 2 - - - - - - 15 9
Totale Sampdoria 47 15 3 4 - - - - 50 19
gen.-giu. 2015 Italia Napoli A 20 8 CI 4 1 UEL 6 2 - - - 30 11
2015-2016 A 23 5 CI 1 0 UEL 6 4 - - - 30 9
Totale Napoli 43 13 5 1 12 6 - - 60 20
Totale carriera 172 40 12 7 12 6 - - 196 53

Cronologia reti e presenze in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
15-8-2012 Berna Italia Italia 1 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Ingresso al 59’ 59’
18-11-2014 Genova Italia Italia 1 – 0 Albania Albania Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
28-3-2015 Sofia Bulgaria Bulgaria 2 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 77’ 77’
16-6-2015 Ginevra Italia Italia 0 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 65’ 65’
3-9-2015 Firenze Italia Italia 1 – 0 Malta Malta Qual. Euro 2016 - Uscita al 64’ 64’
17-11-2015 Bologna Italia Italia 2 – 2 Romania Romania Amichevole 1 Ingresso al 60’ 60’
Totale Presenze 6 Reti 1
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-11-2010 Fermo Italia Under-21 Italia 2 – 1 Turchia Turchia Under-21 Amichevole -
24-3-2011 Reggio Emilia Italia Under-21 Italia 3 – 1 Svezia Svezia Under-21 Amichevole -
29-3-2011 Kassel Germania Under-21 Germania 2 – 2 Italia Italia Under-21 Amichevole 1
13-4-2011 Padova Italia Under-21 Italia 2 – 0 Russia Russia Under-21 Amichevole 1
1-6-2011 Tolone Costa d'Avorio Under-23 Costa d'Avorio 0 – 2 Italia Italia Under-21 Torneo di Tolone 2011 - 1º turno 1
3-6-2011 Saint-Raphaël Italia Under-21 Italia 1 – 1 Portogallo Portogallo Under-20 Torneo di Tolone 2011 - 1º turno 1
8-6-2011 Tolone Francia Under-20 Francia 1 – 0 Italia Italia Under-21 Torneo di Tolone 2011 - Semifinale -
10-6-2011 Tolone Messico Under-20 Messico 1 – 1
(4-5 dcr)
Italia Italia Under-21 Torneo di Tolone 2011 - Finale 3º poto - 3º posto
10-8-2011 Varese Italia Under-21 Italia 1 – 1 Svizzera Svizzera Under-21 Amichevole -
6-9-2011 Székesfehérvár Ungheria Under-21 Ungheria 0 – 3 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 2
6-10-2011 Vaduz Liechtenstein Under-21 Liechtenstein 2 – 7 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 3
11-10-2011 Rieti Italia Under-21 Italia 2 – 0 Turchia Turchia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 -
15-11-2011 Casarano Italia Under-21 Italia 2 – 0 Ungheria Ungheria Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 1
28-02-2012 Cannes Francia Under-21 Francia 1 – 1 Italia Italia Under-21 Amichevole -
10-9-2012 Casarano Italia Under-21 Italia 2 – 4 Irlanda Irlanda Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 -
12-10-2012 Pescara Italia Under-21 Italia 1 – 0 Svezia Svezia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 -
16-10-2011 Kalmar Svezia Under-21 Svezia 2 – 3 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 -
13-11-2012 Siena Italia Under-21 Italia 1 – 3 Spagna Spagna Under-21 Amichevole -
22-3-2013 Cittadella Italia Under-21 Italia 2 – 0 Russia Russia Under-21 Amichevole -
5-6-2013 Tel Aviv Inghilterra Under-21 Inghilterra 0 – 1 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2013 - 1º turno -
8-6-2013 Tel Aviv Italia Under-21 Italia 4 – 0 Israele Israele Under-21 Europeo Under-21 2013 - 1º turno 2
11-6-2013 Tel Aviv Norvegia Under-21 Norvegia 1 – 1 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2013 - 1º turno -
15-6-2013 Petah Tiqwa Italia Under-21 Italia 1 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Under-21 Europeo Under-21 2013 - Senifinale -
18-6-2013 Gerusalemme Italia Under-21 Italia 2 – 4 Spagna Spagna Under-21 Europeo Under-21 2013 - Finale - 2º posto
Totale Presenze 24 Reti 12
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia Under-20
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
3-3-2010 Bassano del Grappa Italia Under-20 Italia 1 – 3 Austria Austria Under-20 Torneo Quattro Nazioni -
7-4-2010 Amburgo Germania Under-20 Germania 4 – 0 Italia Italia Under-20 Torneo Quattro Nazioni -
12-10-2010 Cervia Italia Under-20 Italia 3 – 0 Svizzera Svizzera Under-20 Torneo Quattro Nazioni 2
Totale Presenze 3 Reti 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Manolo Gabbiadini, sscnapoli.it. URL consultato il 3 aprile 2015.
  2. ^ Il senso dei Gabbiadini per il gol - Manolo e Melania si raccontano a Sportweek, tuttoatalanta.com, 26 maggio 2012. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  3. ^ Napoli, Gabbiadini ha conquistato squadra e tifosi. Ora manca solo Conte, gazzetta.it, 21 febbraio 2015. URL consultato il 21 aprile 2015.
  4. ^ Savoldi a CM: 'Ecco perché Gabbiadini è perfetto per il Napoli', calciomercato.com, 10 dicembre 2014. URL consultato il 21 aprile 2015.
  5. ^ Delio Rossi: "Napoli, Gabbiadini è tra i migliori d'Europa nel calciare", calciomercato.com, 20 aprile 2015. URL consultato il 21 aprile 2015.
  6. ^ Vivai: lo straordinario esempio di Favini, il mago dell’Atalanta, bergamoesport.it, 28 febbraio 2013. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  7. ^ Gabbiadini chiama, Zaza risponde: lunedì al "San Paolo" una sfida ricca di talento made in Italy, spazionapoli.it. URL consultato il 18 aprile 2016.
  8. ^ Sampdoria, ag. Gabbiadini: "Non mi sorprende la sua crescita" - TUTTOmercatoWEB.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato il 18 aprile 2016.
  9. ^ Parma 1-0 Atalanta, calcio.com, 14 marzo 2010. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  10. ^ Ardemagni all'Atalanta, Gabbiadini e Gasparetto al Cittadella, padovasport.it, 8 luglio 2010. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  11. ^ Il miglior giovane della Serie B? Sceglilo tu!, sport.sky.it, 1º febbraio 2011. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  12. ^ Atalanta, Gabbiadini torna neroazzurro, ecodibergamo.it, 21 giugno 2011. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  13. ^ Richieste europee per Gabbiadini, molti giocatori hanno rispedito l'offerta al mittente. Percassi resterà qualcunque al timone della società, bergamonerazzurra.it, 5 giugno 2011. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  14. ^ Coppa Italia 2011-2012, Atalanta-Gubbio 3-4, perugiatoday.it, 22 agosto 2011. URL consultato il 9 marzo 2014.
  15. ^ Accordi con l'Atalanta Bergamasca Calcio, juventus.com, 24 agosto 2012. URL consultato il 24 agosto 2012.
  16. ^ Allarme attacco: al Bologna manca il 50% dei gol, tuttobolognaweb.it, 1º luglio 2013. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  17. ^ Operazioni di mercato, gazzetta.it, 9 luglio 2013. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  18. ^ Sampdoria-Benevento 2-0, ilsecoloxix.it, 17 agosto 2013. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  19. ^ Bologna-Sampdoria 2-2, tra papere, acrobazie e gol dell'ex, repubblica.it, 1º settembre 2013. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  20. ^ Triplice accordo con la Juventus: rinnovate le partecipazioni di Gabbiadini, Fiorillo e Beltrame, sampdoria.it, 19 giugno 2014. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  21. ^ Sampdoria Como 4 - 1, ilsecoloxix.it, 24 agosto 2014. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  22. ^ Sampdoria-Torino 2-0: Gabbiadini e Okaka, show a Marassi, gazzetta.it, 14 settembre 2014. URL consultato il 6 marzo 2015.
  23. ^ Genoa-Sampdoria 0-1: Gabbiadini abbatte il Grifone, blucerchiati al terzo posto, repubblica.it, 28 settembre 2014. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  24. ^ Juventus-Sampdoria 1-1, Mihajlovic fa il colpo allo Stadium, gazzetta.it, 14 dicembre 2014. URL consultato il 6 marzo 2015.
  25. ^ Sampdoria-Udinese 2-2: gol di Obiang, Geijo, Danilo e Gabbiadini, gazzetta.it, 21 dicembre 2014. URL consultato il 6 marzo 2015.
  26. ^ Sampdoria, Gabbiadini: “Ultimo gol qui? Forse sì”. Mihajlovic: “Manolo è nostro”, gazzetta.it, 21 dicembre 2014. URL consultato il 6 marzo 2015.
  27. ^ Napoli, ufficializzati gli acquisti di Strinic e Gabbiadini, sscnapoli.it, 5 gennaio 2015. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  28. ^ Appunti di Luca Marotta: Bilancio Napoli 2014/15: perdita di 13 milioni., luckmar.blogspot.it. URL consultato il 5 gennaio 2016.
  29. ^ Fabiana Della Valle, Napoli-Juventus 1-3, gol di Pogba, pari di Britos, rete di Caceres e Vidal, gazzetta.it, 13 febbraio 2015. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  30. ^ Chievo-Napoli 1-2, decide Gabbiadini dopo 2 autogol: Benitez a -4 dalla Roma, gazzetta.it, 1º febbraio 2015. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  31. ^ Napoli-Udinese 3-1: Mertens-Gabbiadini lanciano Benitez, quarta vittoria di fila, gazzetta.it, 8 febbraio 2015. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  32. ^ Palermo-Napoli 3-1: Dybala ispira, Vazquez segna. Gabbiadini non basta, gazzetta.it, 14 febbraio 2015. URL consultato il 20 aprile 2015.
  33. ^ Europa League, Trabzonspor-Napoli 0-4: brillano Gabbiadini e Higuain, gazzetta.it, 19 febbraio 2015. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  34. ^ Lazio-Napoli 1-1: Gabbiadini risponde a Klose. Il pari sorride a Benitez, gazzetta.it, 4 marzo 2015. URL consultato il 5 marzo 2015.
  35. ^ Napoli-Sampdoria, 4-2 in rimonta: super Higuain, Benitez a -2 dal terzo posto, gazzetta.it, 26 aprile 2015. URL consultato il 30 aprile 2015.
  36. ^ Il Napoli travolge il Milan e ora è a -4 dalla Lazio - Corriere dello Sport.it, corrieredellosport.it. URL consultato il 4 maggio 2015.
  37. ^ Napoli campione d'inverno, 5-1 a Frosinone. Higuain doppietta: è a 18 gol, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 18 aprile 2016.
  38. ^ Napoli-Verona 3-0, Higuain non c'è, i gol li fanno Gabbiadini, Insigne e Callejon, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 18 aprile 2016.
  39. ^ Serie A Napoli-Bologna 6-0: Doppietta Gabbiadini, tripletta Mertens, su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 19 aprile 2016.
  40. ^ Under, spettacolo in Ungheria Si vola con Gabbiadini: 3-0, gazzetta.it, 6 settembre 2011. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  41. ^ Gabbiadini-Insigne, Italia a valanga: 7-2, gazzetta.it, 6 ottobre 2011. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  42. ^ Europei Under 21, Italia-Israele 4-0: azzurrini in semi, ma Insigne si fa male, gazzetta.it, 8 giugno 2013. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  43. ^ Sono 8 le novità di Prandelli per l'amichevole con l'Inghilterra, figc.it. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  44. ^ Gabbiadini convocato in Nazionale, Favini: «Non sarà solo di passaggio», ecodibergamo.it, 2 settembre 2013. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  45. ^ Stage a Roma dal 10 al 12 marzo: sono 31 i convocati di Prandelli, figc.it, 6 marzo 2014. URL consultato il 13 maggio 2014.
  46. ^ Test a Coverciano: prima chiamata per Romulo e Berardi, torna Cassano, figc.it, 11 aprile 2014. URL consultato il 15 maggio 2014.
  47. ^ Conte chiama altri 14 Azzurri per l’Albania: le novità sono Okaka, Rossettini e Sturaro, vivoazzurro.it, 14 novembre 2014. URL consultato il 1º febbraio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]