Petah Tiqwa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Petah Tiqvà
città
פֶּתַח תִּקְוָה
Petah Tiqvà – Stemma
Petah Tiqvà – Veduta
Localizzazione
StatoIsraele Israele
DistrettoCentrale
SottodistrettoPetah Tiqwa
Amministrazione
SindacoItzik Braverman
Territorio
Coordinate32°05′N 34°53′E / 32.083333°N 34.883333°E32.083333; 34.883333 (Petah Tiqvà)Coordinate: 32°05′N 34°53′E / 32.083333°N 34.883333°E32.083333; 34.883333 (Petah Tiqvà)
Altitudine16 m s.l.m.
Superficie35,87 km²
Abitanti236 169 (2016)
Densità6 584,39 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale49001–49197
Prefisso03
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Israele
Petah Tiqvà
Petah Tiqvà
Sito istituzionale

Pètah Tiqvà o Pètah Tìqva [ˌpɛtaħ tiqˈva], (in ebraico: פֶּתַח תִּקְוָה?, letteralmente "soglia verso la speranza"), nota anche come Em HaMoshavot ("madre delle colonie"), è una città nel Distretto Centrale di Israele, situata 10,6 km (6,59 miglia) ad est di Tel Aviv. Fu fondata nel 1878, principalmente da ebrei religiosi ortodossi, noto anche come il vecchio Yishuv, e divenne un insediamento permanente nel 1883 con l'aiuto finanziario del barone Edmond de Rothschild.

Nel 2016 la città aveva una popolazione di 236.169 abitanti. La sua densità di popolazione è di circa 6.277 abitanti per chilometro quadrato (16,260/sq mi). La sua giurisdizione copre 35,868 dunum (~ 35,9 km² o 15 sq mi). Petah Tiqwa fa parte dell'area metropolitana di Tel Aviv.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome di Petah Tiqwa fu scelto dai suoi fondatori nel 1878 dalla profezia di Osea (2:15, 2:17 Ebrei), "E darò da lei le sue vigne e la valle di Acor per una soglia verso la speranza: ed essa canterà lì, come nei giorni della sua giovinezza e come nel giorno in cui salì dal paese d'Egitto".

L'emblema di Petah Tiqwa appare su un francobollo disegnato da Yitzhak Goldenhirsch, membro fondatore di Petah Tiqwa. L'aratro simboleggia le origini di Petah Tiqwa come insediamento agricolo, il campo simboleggia l'essiccazione delle paludi del fiume Yarkon e la coltivazione della terra, e l'arancio simboleggia l'industria degli agrumi di Petah Tiqwa, a cominciare dal primo albero piantato dal rabbino Aryeh Leib Frumkin. L'emblema è inscritto da un versetto della Bibbia: "chi lavora la sua terra avrà pane abbondante". (Proverbi 12:11)

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Il principale stadio di Petah Tiqwa è lo stadio HaMoshava, che ha una capienza di 11 500 spettatori. Petah Tiqwa ha due squadre di calcio: l'Hapoel Petah Tiqwa e il Maccabi Petah Tiqwa. La squadra di baseball locale, i Petah Tikva Pioneers, hanno giocato nella stagione inaugurale della Ligat ha-Beisbol ha-Israelit. Il campionato si è sciolto l'anno successivo. Nel 2014, la squadra di calcio femminile dell'Hapoel Petah Tiqwa ha reclutato cinque donne arabo israeliane per giocare nella squadra. Una di loro è ora il capitano della squadra.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NO) Trondheims offisielle nettsted – Vennskapsbyer, Trondheim.com. URL consultato il 7 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2011).
  2. ^ The Associated Press, Israeli Soccer Team Breaks New Ground: Recruits Arab Women, su haaretz.com, 24 aprile 2014. Ospitato su Haaretz.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN137276560 · LCCN (ENn85230016 · GND (DE4679566-2 · WorldCat Identities (ENn85-230016
Israele Portale Israele: accedi alle voci di Wikipedia che parlano d'Israele