Federico Dionisi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'arbitro di calcio, vedi Federico Dionisi (arbitro).
Federico Dionisi
Dionisi frosinone.jpg
Dionisi al Frosinone nel 2017
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Ascoli
Carriera
Giovanili
2001-2003Monterotondo
Squadre di club1
2003-2004Monterotondo9 (0)
2004-2005Messina0 (0)
2005-2006Monterotondo33 (17)
2006-2007Cisco Roma10 (0)
2007-2009Celano74 (27)[1]
2009-2010Livorno3 (0)
2010Salernitana18 (10)
2010-2013Livorno109 (35)[2]
2013-2014Olhanense24 (8)
2014-2021Frosinone192 (62)[3]
2021-Ascoli4 (3)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 febbraio 2021

Federico Dionisi (Rieti, 16 giugno 1987) è un calciatore italiano, attaccante dell'Ascoli.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È il fratello del calciatore Matteo Dionisi.[4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Seconda punta[5] forte fisicamente, abile nel calciare in porta con entrambi i piedi è dotato di una buona tecnica individuale, possiede inoltre una buona velocità[5] in progressione. All'occorrenza può giocare anche come ala. Si dimostra inoltre un ottimo rigorista, ha messo a segno in carriera 25 penalty su 29 calciati.[6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera nella Polisportiva di Cantalice. Successivamente si trasferisce nella Monterotondo nella stagione 2003-2004, nell'estate dello stesso anno viene acquistato dal Messina, che lo lascia un'altra stagione a Monterotondo.[7]

L'anno successivo approda al Messina in Serie A, senza però trovare spazio in prima squadra, coperto da attaccanti di livello come Nicola Amoruso, Arturo Di Napoli e Riccardo Zampagna; termina così la stagione senza presenze ufficiali, ma con un eccellente torneo con la Primavera.

Nella stagione 2005-2006 torna in Serie D al Monterotondo dove colleziona 33 presenze con 17 gol realizzati.

Nella stagione successiva passa alla Cisco Roma in Serie C2 (10 presenze e nessun gol),[8] cosicché a gennaio 2007 passa al Celano a titolo definitivo in Serie C2, dove colleziona 74 presenze con 27 reti realizzate. Il 2 gennaio 2009 viene acquistato dal Livorno[9] concludendo comunque la stagione nella squadra abruzzese in prestito.

Livorno[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2009-2010 debutta in Serie A con la maglia amaranto del Livorno alla prima giornata di campionato (il 23 agosto 2009 contro il Cagliari all'88' sostituendo Francesco Tavano); collezionerà in tutto 3 presenze in Serie A (le altre due contro Bologna e Inter) e 2 presenze in Coppa Italia con un gol segnato al Torino.

Salernitana[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 gennaio 2010 viene ceduto in prestito alla Salernitana.[10] Il 23 gennaio al suo esordio in Serie B con la squadra campana, subentrato a Francesco Caputo al 31' del secondo tempo, mette a segno subito una doppietta nella partita contro l'Ancona. A fine campionato totalizzerà 18 presenze e 10 reti.

Ritorno al Livorno[modifica | modifica wikitesto]

Dionisi in azione con la maglia del Livorno nel 2013.

Nella stagione 2010-2011 torna a Livorno dove fa il suo esordio stagionale in Coppa Italia contro la Cremonese subentrando nel secondo tempo. Il 28 agosto fa il suo esordio in campionato e segna subito contro l'AlbinoLeffe. Conclude la stagione con 10 gol in 38 partite.

Il 27 agosto 2011 segna una doppietta alla prima di campionato nella vittoria esterna per 1-2 contro il Crotone. A causa di un infortunio non gioca per un lungo periodo di tempo.[senza fonte] Conclude la stagione con 12 reti in 35 presenze.

Nella stagione 2012-2013 comincia con due gol in Coppa Italia contro il Perugia e uno in campionato alla prima giornata contro la Juve Stabia. Il 2 giugno 2013 conquista la Serie A ai play-off con il Livorno.

Il 25 agosto 2013 colleziona la prima e unica presenza nel campionato 2013-2014 contro la Roma.

Olhanense[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 settembre 2013 viene ceduto in prestito all'Olhanense dove milita nella Primeira Liga. La stagione in Portogallo, terminata con la retrocessione della società portoghese, si chiuderà con 8 reti in 24 presenze.

Frosinone[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 luglio 2014 il Frosinone ufficializza l'acquisizione del cartellino del giocatore dal Livorno. Durante la stagione di Serie B 2014-2015 segna 14 gol con i giallazzurri in 36 presenze diventando capocannoniere della squadra e uno dei maggiori protagonisti della prima storica promozione in Serie A del club ciociaro; il 31 maggio 2015 diventa cittadino onorario di Frosinone insieme al resto della squadra.[11] Segna i primi due gol in Serie A il 28 settembre 2015 contro l'Empoli. A fine anno risulta insieme a Daniel Ciofani il miglior marcatore della squadra ciociara con nove gol.

Il 18 marzo 2017 realizza la sua prima tripletta in carriera nella partita interna valevole per il campionato di Serie B 2016-2017 vinta 3-1 contro il Vicenza.[12] Il 12 agosto 2018 durante la partita di Coppa Italia giocata in casa contro il Südtirol, subisce la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, costringendolo ad uno stop forzato di almeno sei mesi.[13] Rientrato verso metà marzo, sui campi di gioco, dopo il grave infortunio, segna il suo primo gol stagionale, il 12 maggio 2019, nella sconfitta in casa per 3-1 contro l'Udinese.[14] Nell'estate del 2019 con la partenza di Danilo Soddimo, abbandona dopo tanti anni la divisa numero 18, per indossare la maglia numero 10.[15] Lascia la società ciociara dopo ben sei anni e mezzo, totalizzando complessivamente 209 incontri e 63 reti.[16][17]

Ascoli[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 gennaio 2021 viene acquistato dall'Ascoli con cui firma un contratto fino al giugno 2023.[18][19] Il successivo 5 febbraio all'esordio, segna una doppietta con il club marchigiano, nella partita vinta in rimonta per 2-1 in trasferta contro il Lecce.[20] Si ripete pochi giorni dopo, segnando su calcio di rigore la rete del definitivo pareggio nei minuti di recupero, proprio contro la sua ex squadra il Frosinone, tuttavia grazie a questa marcatura, sigla anche la centesima rete personale in carriera nel campionato cadetto.[21]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 febbraio 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Italia Monterotondo D 9 0 CI-D 1 1 - - - - - - 10 1
2004-2005 Italia Messina A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2005-2006 Italia Monterotondo D 33 17 CI-D 2 0 - - - - - - 35 17
Totale Monterotondo 42 17 3 1 - - - - 45 18
2006-gen. 2007 Italia Cisco Roma C2 10 0 CI-C 5 3 - - - - - - 15 3
gen.-giu. 2007 Italia Celano C2 14+1[22] 1+0 CI-C 0 0 - - - - - - 15 1
2007-2008 C2 28+3[22] 11+2 CI-C 3 0 - - - - - - 34 13
2008-2009 SD 32 15 CI+CI-LP 0+2 0 - - - - - - 35 16
Totale Celano 74+4 27+2 5 0 - - - - 83 29
2009-gen. 2010 Italia Livorno A 3 0 CI 2 1 - - - - - - 5 1
gen.-giu. 2010 Italia Salernitana B 18 10 CI 0 0 - - - - - - 18 10
2010-2011 Italia Livorno B 38 10 CI 2 1 - - - - - - 40 11
2011-2012 B 35 12 CI 2 1 - - - - - - 37 13
2012-2013 B 35+3[22] 13 CI 2 3 - - - - - - 40 16
ago.-set. 2013 A 1 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
Totale Livorno 112+3 35 9 6 - - - - 124 41
set. 2013-2014 Portogallo Olhanense PL 24 8 CP+CdL 1+2 0 - - - - - - 27 8
2014-2015 Italia Frosinone B 36 14 CI 1 0 - - - - - - 37 14
2015-2016 A 32 9 CI 1 0 - - - - - - 33 9
2016-2017 B 40+2[22] 17 CI 2 0 - - - - - - 44 17
2017-2018 B 35+4[22] 10 CI 1 0 - - - - - - 40 10
2018-2019 A 9 1 CI 1 0 - - - - - - 10 1
2019-2020 B 31+4[22] 11+1 CI 0 0 - - - - - - 35 12
2020-gen. 2021 B 9 0 CI 1 0 - - - - - - 10 0
Totale Frosinone 192+10 62+1 7 0 - - - - 209 63
gen.-giu. 2021 Italia Ascoli B 4 3 CI 0 0 - - - - - - 4 3
Totale carriera 475+17 165 32 10 - - - - 524 175

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 78 (29) se si comprendono le presenze nei play-out di Serie C2 2006-2007 e nei play-off di Serie C2 2007-2008.
  2. ^ 112 (35) se si comprendono le presenze nei play-off di Serie B 2012-2013.
  3. ^ 202 (63) Se si comprendono le presenze nei play-off di Serie B 2016-2017, Serie B 2017-2018 e Serie B 2019-2020.
  4. ^ Matteo Dionisi Tuttocalciatori.net
  5. ^ a b Playoff Serie B, tutto quello che c'è da sapere su Palermo-Frosinone, su sport.sky.it. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  6. ^ [1], Transfermarkt.it.
  7. ^ http://www.transfermarkt.it/federico-dionisi/profil/spieler/119369
  8. ^ Schede analitiche giocatori AIC - a cura di Football.it
  9. ^ Ufficiale: il Livorno acquista Dionisi Tuttomercatoweb.com
  10. ^ Salernitana: avanti il mercato granata, preso Dionisi Archiviato il 25 maggio 2012 in Archive.is. Calcionapoletano.it
  11. ^ Il Comune conferisce la cittadinanza onoraria al Frosinone Calcio, comune.frosinone.it, 30 maggio 2015. URL consultato il 1º giugno 2015.
  12. ^ http://www.tuttomercatoweb.com/altre-notizie/frosinone-dionisi-bella-soddisfazione-per-la-mia-prima-tripletta-in-b-950235
  13. ^ Calcio, Frosinone: Dionisi operato a ginocchio, stop 6 mesi, su it.eurosport.com.
  14. ^ Serie A – Frosinone vs Udinese 1-3, Dionisi: "Retrocessione difficile da digerire", su tg24.info, 12 maggio 2019. URL consultato il 1º dicembre 2019.
  15. ^ gentecomuneweb.it, http://www.gentecomuneweb.it/calcio-frosinone-dionisi-cambia-numero-maglia-dal-18-passera-al-mitico-numero-10/.
  16. ^ ciociariaoggi.it, https://www.ciociariaoggi.it/sport/frosinone-calcio/137177/federico-dionisi-ha-lasciato-il-frosinone-un-pezzo-di-storia-che-se-ne-va.
  17. ^ alessioporcu.it, https://www.alessioporcu.it/sport/dionisi-allascoli-calciomercato-frosinone/.
  18. ^ FEDERICO DIONISI ALL’ASCOLI CALCIO, su frosinonecalcio.com, 24 gennaio 2021. URL consultato il 25 gennaio 2021.
  19. ^ Calciomercato - colpo Ascoli: triennale per Federico Dionisi, su ascolicalcio1898.it. URL consultato il 25 gennaio 2021.
  20. ^ Colpaccio dell'Ascoli: Dionisi ribalta il Lecce, su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  21. ^ rietilife.com, https://www.rietilife.com/2021/02/09/federico-dionisi-cento-e-lode-tre-rimonte-e-tre-reti-dal-suo-arrivo-ascoli-e-pazza-di-lui-la-foto/.
  22. ^ a b c d e f Play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]