Ascoli Picchio F.C. 1898 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Ascoli Picchio F.C. 1898.

Ascoli
Stagione 2015-2016
AllenatoreItalia Mario Petrone (1ª-11ª)
Italia Devis Mangia (12ª-40ª)
Italia autogestione (41ª-42ª)
All. in secondaItalia Paolo Cozzi
PresidenteItalia Canada Francesco Bellini
Serie B15º posto
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: 3 giocatori (7)
Totale: 3 giocatori (7)
Miglior marcatoreCampionato: Giorgi, Perez, Petagna (2)
Totale: Giorgi, Perez, Petagna (2)
StadioDel Duca
Abbonati3.810
Maggior numero di spettatori9 216[1] vs. Pescara
(11 ottobre 2015)
Minor numero di spettatori2 454 vs. Cosenza
(2 agosto 2015)
Media spettatori6 249[1]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Ascoli nelle competizioni ufficiali della stagione 2015-2016.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2015/2016 l'Ascoli disputa il suo diciannovesimo campionato di Serie B della sua storia. Nella stagione 2014-2015 ha militato nel girone B della Lega Pro classificandosi seconda alla conclusione del campionato e venendo successivamente eliminata al primo turno dei playoff dalla Reggiana. Alla vigilia della stagione calcistica 2015-2016 l'Ascoli ottiene diritto di richiedere l'ammissione al Campionato di Serie B nella Stagione Sportiva 2015/2016[2], poiché il Teramo, vincitore del campionato è condannato dalla giustizia sportiva per illecito sportivo con retrocessione in Lega Pro, in seguito alla combine della penultima partita di campionato della squadra abruzzese a Savona, terminata con la vittoria fuori casa per 0-2 che ha permesso la promozione in serie B con una giornata di anticipo rendendo inutile lo scontro diretto proprio con l'Ascoli allo stadio Bonolis all'ultima giornata della stagione regolare.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Le maglie ufficiali sono state presentate il 13 agosto 2015[3]: la prima maglia è a strisce bianconere, pantaloncini e calzettoni bianchi; La seconda divisa è rappresentata da una maglia rossa attraversata verticalmente da una banda verticale bianconera; la terza divisa dell'Ascoli Picchio è rappresentata da una maglia nera attraversata verticalmente da una banda verticale bianconera.[4]. Lo sponsor tecnico è Max Sport, gli sponsor ufficiali principali sono le aziende ascolane Fainplast e Ciam.[5]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Francesco Bellini
  • Consiglio di amministrazione: Marisa Bellini, M. Cristina Celani, Luca Ciccoianni, Alfredo Fabiani, Battista Faraotti, Giuliano Tosti
  • Direttore generale: Gianni Lovato

Area tecnica

  • Direttore sportivo: Francesco Marroccu
  • Allenatore: Mario Petrone[6] (dimesso il 2 novembre 2015), poi Devis Mangia (dimessosi il 10 maggio 2016), poi Cesare Beggi
  • Allenatore in seconda: Andrea Bergamo
  • Allenatore dei portieri: Gilberto Vallesi
  • Preparatore atletico: Paolo Amadio, Andrea Arpili

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa tratta dal sito ufficiale dell'Ascoli, aggiornata al 30 gennaio 2016.

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Ivan Lanni
2 Italia D Simone Pecorini
3 Italia D Luca Antonini
4 Slovenia C Žan Benedičič
5 Italia D Andrea Mengoni
6 Italia D Bogdan Mitrea
8 Italia C Gianluca Carpani
9 Italia A Leonardo Perez
11 Italia D Federico Dimarco
12 Italia P Andrea D'Egidio
13 Italia D Davide Cinaglia
14 Rep. Ceca C Jakub Jankto
17 Italia C Luigi Giorgi
N. Ruolo Giocatore
19 Ghana C Bright Christopher Addae
21 Italia A Daniele Cacia
22 Lituania P Tomas Švedkauskas
23 Italia D Michele Canini
24 Italia A Lorenzo De Grazia
25 Italia C Daniele Altobelli
27 Italia D Alberto Almici
28 Serbia D Milan Milanović
29 Italia A Andrea Petagna [7]
30 Italia C Tommaso Bianchi
31 Italia D Dario Del Fabro
32 Italia P Riccardo Ragni
Italia A Salvatore Caturano [7]

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

  • Italia Devis Mangia - Allenatore
  • Italia Paolo Cozzi - Allenatore in seconda
  • Italia Andrea Arpili - Preparatore atletico
  • Italia Paolo Amadio - Preparatore atletico
  • Italia Gilberto Vallesi - Preparatore dei portieri
  • Italia Lorenzo Vagnini[8] - Videoanalista tattico
  • Italia Pasquale Allevi - Coordinatore area medica
  • Italia Serafino Salvi - Responsabile sanitario
  • Italia Giustino Zu - Terapista della riabilitazione e osteopata
  • Italia Emiliano Di Luigi - Fisioterapista
  • Italia Mirko Evangelista - Team Manager

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 2015-2016.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Ascoli Piceno
15 settembre 2015, ore 18:00 CEST
1ª giornata
Ascoli1 – 0Virtus EntellaStadio Cino e Lillo Del Duca (6 350[1] spett.)
Arbitro:  Abbattista (Molfetta)

Lanciano
12 settembre 2015, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Virtus Lanciano2 – 0AscoliStadio Guido Biondi (3 610[1] spett.)
Arbitro:  Ghersini (Genova)

Ascoli Piceno
19 settembre 2015, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Ascoli1 – 3CesenaStadio Cino e Lillo Del Duca (7 102[1] spett.)
Arbitro:  Di Paolo (Avezzano)

Latina
22 settembre 2015, ore 20:30 CEST
4ª giornata
Latina1 – 0AscoliStadio Domenico Francioni (3 117[1] spett.)
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Ascoli Piceno
26 settembre 2015, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Ascoli0 – 0BresciaStadio Cino e Lillo Del Duca (5 462[1] spett.)
Arbitro:  Ripa (Nocera Inferiore)

Como
3 ottobre 2015, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Como0 – 4AscoliStadio Giuseppe Sinigaglia (1 544[1] spett.)
Arbitro:  Rapuano (Rimini)

Ascoli Piceno
10 ottobre 2015, ore 20:30 CEST
7ª giornata
Ascoli3 – 1PescaraStadio Cino e Lillo Del Duca (9 216[1] spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma)

Modena
17 ottobre 2015, ore 15:00CEST
8ª giornata
Modena2 – 1AscoliStadio Alberto Braglia (4 628[1] spett.)
Arbitro:  Candussio (Cervignano)

Ascoli Piceno
24 ottobre 2015, ore 15:00CEST
9ª giornata
Ascoli0 – 1CrotoneStadio Cino e Lillo Del Duca (6 020[1] spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Avellino
27 ottobre 2015, ore 15:00CEST
10ª giornata
Avellino3 – 0AscoliStadio Partenio (7 000[1] spett.)
Arbitro:  Marini (Roma)

Ascoli Piceno
3 novembre 2015, ore 15:00CEST
11ª giornata
Ascoli0 – 1Pro VercelliStadio Cino e Lillo Del Duca (5 082[1] spett.)
Arbitro:  Aureliano (Bologna)

Vicenza
7 novembre 2015, ore 15:00CEST
12ª giornata
Vicenza3 – 0AscoliStadio Romeo Menti (7 276[1] spett.)
Arbitro:  Martinelli (Roma)

Ascoli Piceno
15 novembre 2015, ore 15.00CEST
13ª giornata
Ascoli1 – 0PerugiaStadio Cino e Lillo Del Duca (7 184[1] spett.)
Arbitro:  Baracani (Firenze)

Cagliari
23 novembre 2015, ore 20:30CEST
14ª giornata
Cagliari3 – 0AscoliStadio Sant'Elia (12 810[1] spett.)
Arbitro:  Minelli (Varese)

Ascoli Piceno
29 novembre 2015, ore 17:30CEST
15ª giornata
Ascoli0 – 0TrapaniStadio Cino e Lillo Del Duca (5 697[1] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Bari
5 dicembre 2015, ore 15:00CEST
16ª giornata
Bari3 – 0AscoliStadio San Nicola (17 522[1] spett.)
Arbitro:  Serra (Torino)

Ascoli Piceno
8 dicembre 2015, ore 15:00CEST
17ª giornata
Ascoli1 – 0TernanaStadio Cino e Lillo Del Duca (5 960[1] spett.)
Arbitro:  Ripa (Nocera Inferiore)

Salerno
12 dicembre 2015, ore 15:00CEST
18ª giornata
Salernitana2 – 0AscoliStadio Arechi (9 266[1] spett.)
Arbitro:  Nasca (Bari)

Ascoli Piceno
19 dicembre 2015, ore 15:00CEST
19ª giornata
Ascoli1 – 3NovaraStadio Cino e Lillo Del Duca (5 220[1] spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Livorno
24 dicembre 2015, ore CEST
20ª giornata
Livorno1 – 3AscoliStadio Armando Picchi (5 281[1] spett.)
Arbitro:  Marini (Roma)

Ascoli Piceno
27 dicembre 2015, ore 15:00CEST
21ª giornata
Ascoli3 – 0SpeziaStadio Cino e Lillo Del Duca (6 866[1] spett.)
Arbitro:  Saia (Palermo)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Chiavari
18 gennaio 2016, ore 20:30 CEST
22ª giornata
Entella4 – 0AscoliStadio comunale (1 632[1] spett.)
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Ascoli Piceno
23 gennaio 2016, ore 15:00 CEST
23ª giornata
Ascoli1 – 0Virtus LancianoStadio Cino e Lillo Del Duca (5 452[1] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Cesena
30 gennaio 2016, ore 15,00 CET
24ª giornata
Cesena3 – 0AscoliStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Leonardo Baracani (Firenze)

Ascoli Piceno
6 febbraio 2016, ore 15:00 CET
25ª giornata
Ascoli0 – 0
referto
LatinaStadio Cino e Lillo Del Duca (5 702[1] spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Brescia
15 febbraio 2016, ore 20,30 CET
26ª giornata
Brescia2 – 2
referto
AscoliStadio Mario Rigamonti (7 334 spett.)
Arbitro:  Valerio Marini (Roma)

Ascoli Piceno
20 febbraio 2016, ore 15:00 CET
27ª giornata
Ascoli1 – 0
referto
ComoStadio Cino e Lillo Del Duca (5 616 spett.)
Arbitro:  Ripa (Nocera Inferiore)

Pescara
27 febbraio 2016, ore 15:00 CET
28ª giornata
Pescara2 – 2
referto
AscoliStadio Adriatico-Giovanni Cornacchia
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Ascoli Piceno
1º marzo 2016, ore 20:30 CET
29ª giornata
Ascoli2 – 1
referto
ModenaStadio Cino e Lillo Del Duca (5.977 spett.)
Arbitro:  Serra (Torino)

Crotone
5 marzo 2016, ore 15:00 CET
30ª giornata
Crotone2 – 0
referto
AscoliStadio Ezio Scida (6 184[9] spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma 1)

Ascoli Piceno
12 marzo 2016, ore 15:00 CET
31ª giornata
Ascoli3 – 4AvellinoStadio Cino e Lillo Del Duca
Arbitro:  Saia (Palermo)

Vercelli
19 marzo 2016, ore 15:00 CET
32ª giornata
Pro Vercelli1 – 1
referto
AscoliStadio Silvio Piola
Arbitro:  Pezzuto (Lecce)

Ascoli Piceno
26 marzo 2016, ore 15:00 CET
33ª giornata
Ascoli1 – 2
referto
VicenzaStadio Cino e Lillo Del Duca (7.219 spett.)
Arbitro:  Nasca (Bari)

Perugia
2 aprile 2016, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Perugia0 – 2
referto
AscoliStadio Renato Curi
Arbitro:  Ros (Pordenone)

Ascoli Piceno
9 aprile 2016, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Ascoli2 – 1
referto
CagliariStadio Cino e Lillo Del Duca (6.186 spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Erice
16 aprile 2016, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Trapani4 – 3
referto
AscoliStadio Polisportivo Provinciale (5.799 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Ascoli Piceno
19 aprile 2016, ore 20:30 CEST
37ª giornata
Ascoli0 – 1
referto
BariStadio Cino e Lillo Del Duca (7.896 spett.)
Arbitro:  Ghersini (Genova)

Terni
23 aprile 2016, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Ternana1 – 3AscoliStadio Libero Liberati (3.789 spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma1)

Ascoli Piceno
30 aprile 2016, ore 15:00 CEST
39ª giornata
Ascoli2 – 2
referto
SalernitanaStadio Cino e Lillo Del Duca (8.835[1] spett.)
Arbitro:  Abbattista (Molfetta)

Novara
7 maggio 2016, ore 15:00 CEST
40ª giornata
Novara2 – 0
referto
AscoliStadio Silvio Piola
Arbitro:  Rapuano (Rimini)

Ascoli Piceno
14 maggio 2016, ore 15:00 CEST
41ª giornata
Ascoli1 – 3LivornoStadio Cino e Lillo Del Duca
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

La Spezia
20 maggio 2016, ore 20:30 CEST
42ª giornata
Spezia0 – 0
referto
AscoliStadio Alberto Picco (7 818 spett.)
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate all'11 ottobre 2015.

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B 47 21 9 4 8 24 23 21 4 4 13 21 41 42 13 8 21 45 64 -19
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Primo Turno 1 0 0 1 1 2 0 0 0 0 0 0 1 0 0 1 1 2 -1
Totale 47 22 9 4 9 25 25 21 4 4 13 21 41 43 13 8 22 46 66 -20

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa Statistiche Spettatori Serie B 2015-2016, in Stadiapostcards.com.
  2. ^ CORTE FEDERALE D’APPELLO - F.I.G.C., COMUNICATO UFFICIALE N. 016/CFA (2015/2016) (PDF), su figc.it, 30 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  3. ^ http://www.ascolilive.it/ascoli-presentazione-maglie-e-progetto-stadio/
  4. ^ http://www.maxsport.it/news/2_Presentazione%20Maglie%20Ascoli%20Picchio%202015-2016
  5. ^ Calcio: Ascoli. Applicati gli sponsor sulle maglia bianconere, 30 agosto 2014.
  6. ^ Ascoli, inizia l'avventura per mister Petrone, su tuttolegapro.com. URL consultato il 3 giugno.
  7. ^ a b Ceduto a gennaio
  8. ^ Ascoli Calcio, mister Mario Petrone si presenta a stampa e tifosi, in Piceno Time, 2 luglio 2014. URL consultato il 3 luglio 2014.
  9. ^ Serie B Conte.it, 30ª giornata: Crotone-Ascoli 2-0, fccrotone.it, 5 marzo 2016. URL consultato il 6 marzo 2016.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio