Carpi Football Club 1909 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Carpi Football Club 1909.

Carpi Football Club 1909
Stagione 2015-2016
AllenatoreItalia Fabrizio Castori
Italia Giuseppe Sannino[1]
All. in secondaItalia Giandomenico Costi
PresidenteItalia Claudio Caliumi
Serie A18º posto (retrocesso in B)
Coppa ItaliaQuarti di finale
Maggiori presenzeCampionato: Lasagna (36)
Totale: Lasagna, Letizia (39)
Miglior marcatoreCampionato: Lasagna (5)
Totale: Borriello, Lasagna, Matos (5)
Abbonati6 552[2]
Maggior numero di spettatori17 755[3] vs Juventus (20 dicembre 2015)
Minor numero di spettatori5 268[3] vs Udinese (9 gennaio 2016)
Media spettatori8 968[3]¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 15 maggio 2016

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Carpi Football Club 1909 nelle competizioni ufficiali della stagione 2015-2016.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il neopromosso Carpi è costretto a giocare gli incontri casalinghi al Braglia di Modena, impianto condiviso con i canarini (ancora nel campionato cadetto), dopo che la FIGC giudica non idoneo alla massima categoria il Cabassi.[4] Nel preliminare di Coppa Italia supera il Livorno[5] poi esordisce in campionato, perdendo 5-2 con la Sampdoria.[6] Dopo aver ceduto anche all'Inter,[7] ottiene a Palermo il primo punto.[8] Il 5-1 subìto dalla Roma a fine settembre costa la panchina a Castori,[9] sostituito da Sannino[10] che al debutto batte il Torino:[11] è la prima vittoria in A.[12] In seguito al pareggio con l'Hellas Verona, che lascia entrambe le squadre in coda alla classifica,[13] l'artefice della promozione viene richiamato.[14] I biancorossi accedono agli ottavi di coppa, sconfiggendo il Vicenza.[15] Confinati per gran parte della stagione al penultimo posto[16] eliminano anche la Fiorentina[17][18] per poi abbandonare il torneo a causa della sconfitta incassata dal Milan.[19]

Il girone di ritorno comincia con una vittoria per 2-1 contro la Sampdoria[20] e con un pareggio prestigioso a San Siro contro l'Inter: l'1-1, in dieci contro undici, è segnato Lasagna al 92'.[21] La compagine emiliana mira alla salvezza grazie alle vittorie (entrambe per 2-1) contro Frosinone e Hellas, a loro volta in lotta per non retrocedere.[22] In particolare, il successo sugli scaligeri permette di agganciare il Palermo in 17ª posizione.[23] La permanenza appare ipotecata dopo i 6 punti conquistati contro Genoa ed Empoli,[24][25] ma il 2-0 patito in casa della Juventus - che ha appena vinto il 5º Scudetto consecutivo - riapre la corsa, complice anche l'aggancio dei rosanero.[26] I siciliani, una settimana più tardi, compiono il sorpasso grazie al pari con la Fiorentina e al crollo carpigiano contro la Lazio: sul risultato di 1-3 grava il doppio errore dal dischetto di Mbakogu, che nel finale segna il gol della bandiera.[27] L'ultima giornata risulta decisiva per stabilire la terza retrocessa, che si aggiunge a ciociari e veneti[28]: questi ultimi ospitano proprio il Palermo, che a parità di punti in classifica scenderebbe in B per la peggior differenza-reti rispetto al Carpi.[29][30] La formazione di Castori gioca invece a Udine, dove i bianconeri - già salvi - preparano l'addio di Antonio Di Natale.[30]

Intorno al 30' in casa emiliana suona già il campanello d'allarme, quando i rosanero passano in vantaggio al Barbera.[31] Sul finire del primo tempo il Carpi ha una reazione d'orgoglio, segnando due volte con il giovane Verdi: il primo gol, su rigore, porta anche all'espulsione di Théréau.[31] I cartellini rossi sono protagonisti anche nell'altra sfida, con una sanzione per parte.[31] Al 3' della ripresa i veronesi trovano il pari, che garantirebbe la salvezza:[31] la gioia tuttavia dura soltanto altri 3', finché il Palermo non raddoppia.[31] A seppellire definitivamente le speranze è Gilardino, che al 64' trova la rete del 3-1.[31] Nei minuti conclusivi l'Udinese accorcia proprio con Di Natale, che dal dischetto segna l'ultimo gol della sua carriera,[31] mentre l'Hellas marca l'ininfluente 3-2.[31] La combinazione di risultati costa al Carpi un'immeritata, nelle parole del tecnico e dei giocatori, retrocessione.[32][33][34]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2015-2016 è Givova mentre lo sponsor ufficiale è Azimut Investimenti; inoltre compare lo sponsor Gaudì Jeans sul retro della maglia sotto il numero.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa (2)
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Claudio Caliumi
  • Amministratore delegato e socio di maggioranza: Stefano Bonacini
  • Socio di maggioranza con delega al settore giovanile: Roberto Marani
  • Socio di minoranza: Gianguido Tarabini

Area organizzativa

  • Segretario generale e team manager: Matteo Scala
  • Dirigente accompagnatore 1ª squadra: Giuseppe Valentino
  • Segreteria: Mauro Bellentani
  • Responsabile amministrazione: Ileana Raviola
  • Responsabile biglietteria: Rosy Russo

Area comunicazione

  • Responsabile comunicazione: Stefano Gozzi
  • Ufficio stampa: Enrico Ronchetti

Area marketing

  • Responsabile marketing: Simone Palmieri
  • Ufficio marketing: Paolo Ferrari
  • Responsabile web e social network: Davide Corradini

Area tecnica

  • Direttore sportivo: Sean Sogliano
  • Allenatore: Fabrizio Castori, poi Giuseppe Sannino (Dalla 7ª alla 11ª giornata), poi Castori
  • Allenatore in seconda: Giandomenico Costi
  • Responsabile area tecnica: Aldo Preite
  • Responsabile area tecnica settore giovanile: Roberto Canepa
  • Responsabile area scouting: Giuseppe Pompilio

Area Sicurezza e tifosi

  • Delegato alla sicurezza: Luca Diana
  • Delegato rapporti tifoseria: Enrico Ronchetti

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 2 febbraio 2016.[35]

N. Ruolo Giocatore
1 Serbia P Željko Brkić
2 Brasile D Wallace [36]
2 Italia D Stefano Sabelli [37]
3 Italia D Gaetano Letizia
4 Ghana C Isaac Cofie
5 Italia D Cristian Zaccardo (capitano)
6 Italia D Riccardo Gagliolo
7 Brasile A Ryder Matos [36]
7 Italia C Filippo Porcari [37]
8 Italia C Raffaele Bianco (vice capitano)
9 Polonia A Kamil Wilczek [36]
10 Italia C Andrea Lazzari [36]
10 Italia C Simone Verdi [37]
11 Italia C Antonio Di Gaudio
12 Italia A Marco Borriello [36]
13 Italia D Fabrizio Poli [37]
14 Uruguay D Federico Gino [36]
14 Francia C Eddy Gnahoré [37]
15 Italia A Kevin Lasagna
16 Paesi Bassi C Jonathan de Guzmán [37]
N. Ruolo Giocatore
17 Italia C Marco Crimi [37]
18 Croazia D Igor Bubnjić
19 Italia C Lorenzo Pasciuti
20 Italia C Lorenzo Lollo
21 Italia D Simone Romagnoli
22 Italia P Francesco Benussi [36]
23 Italia D Emanuele Suagher [37]
25 Italia A Matteo Mancosu [37]
27 Slovenia P Vid Belec
29 Brasile C Raphael Martinho
33 Argentina D Nicolás Spolli [36]
34 Brasile D Gabriel Silva [36]
36 Svizzera D Fabio Daprelà [37]
39 Italia C Luca Marrone [36]
58 Svizzera C Matteo Fedele
91 Italia P Simone Colombi [37]
94 Argentina C Gaspar Emanuel Íñiguez [36]
97 Italia P Andrea Liotti
99 Nigeria A Jerry Uche Mbakogu

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7/2015 al 31/8/2015)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Željko Brkić Udinese prestito
P Francesco Benussi svincolato
P Maicol Murano Albano Calcio definitivo
P Vid Belec Inter definitivo
D Lorenzo Granatiero Juventus prestito
D Gabriel Silva Udinese prestito
D Cristian Zaccardo Milan definitivo
D Nicolás Spolli svincolato
D Igor Bubnjić Udinese prestito
D Wallace Chelsea prestito con diritto di riscatto
C Luca Marrone Juventus prestito
C Matteo Fedele Sion prestito con diritto di riscatto
C Raphael Martinho svincolato
C Andrea Lazzari svincolato
C Federico Franchini Chievo definitivo
C Gaspar Iñíguez Granada prestito
A Kamil Wilczek svincolato
A Ryder Matos Fiorentina prestito con diritto di riscatto e controriscatto
A Marco Borriello svincolato
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Gabriel Milan fine prestito
P Roberto Maurantonio svincolato
P Renato Dossena svincolato
P Francesco Forte Maceratese definitivo
P Matteo Brunelli Chievo definitivo
D Emanuele Suagher Atalanta fine prestito
D Aljaž Struna Palermo fine prestito
D Fabrizio Poli Novara prestito
D Daniele Sarzi Puttini Südtirol prestito
D Nicolò Sperotto Arezzo prestito
D Andrea Boron Siena prestito
C Simon Laner Verona fine prestito
C Salvatore Molina Atalanta fine prestito
C Filippo Porcari Bari definitivo
C Alberto Torelli Siena prestito
A Roberto Inglese Chievo fine prestito
A Federico Palmieri Santarcangelo prestito

Sessione invernale (dal 4/1/2016 all'1/2/2016)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Simone Colombi Palermo prestito
D Fabio Daprelà Palermo svincolato[38]
D Stefano Sabelli Bari prestito con diritto di riscatto obbligatorio in caso di salvezza[39]
D Emanuele Suagher Atalanta prestito[40]
C Eddy Gnahoré Napoli prestito[41]
C Marco Crimi Bologna prestito con diritto di riscatto[42]
C Jonathan de Guzmán Napoli prestito
C Fabrizio Poli Novara fine prestito
C Filippo Porcari Bari prestito
C Yaw Asante svincolato gratuito
C Simone Verdi Milan prestito
A Matteo Mancosu Bologna prestito con diritto di riscatto obbligatorio in caso di salvezza[43]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Francesco Benussi Vicenza gratuito
D Nicolò Sperotto Alessandria prestito
D Nicolás Spolli Chievo svincolato
D Wallace Chelsea fine prestito
D Gabriel Silva Udinese fine prestito
C Andrea Lazzari Bari prestito
C Federico Gino Defensor fine prestito
C Gaspar Iñíguez Granada fine prestito
C Luca Marrone Juventus fine prestito
A Kamil Wilczek Brøndby definitivo (225.000 €)
A Ryder Matos Fiorentina fine prestito
A Marco Borriello Atalanta gratuito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2015-2016.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Genova
23 agosto 2015, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Sampdoria5 – 2
referto
CarpiStadio Luigi Ferraris (21 835[3] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Modena
30 agosto 2015, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Carpi1 – 2
referto
InterStadio Alberto Braglia (13 641 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Palermo
13 settembre 2015, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Palermo2 – 2
referto
CarpiStadio Renzo Barbera (20 250 spett.)
Arbitro:  Gavillucci (Latina)

Modena
20 settembre 2015, ore 18:00 CEST
4ª giornata
Carpi0 – 1
referto
FiorentinaStadio Alberto Braglia (7 981 spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Modena
23 settembre 2015, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Carpi0 – 0
referto
NapoliStadio Alberto Braglia (9 951 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Roma
27 settembre 2015, ore 18:00 CEST
6ª giornata
Roma5 – 1
referto
CarpiStadio Olimpico di Roma (33 471 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Modena
4 ottobre 2015, ore 18:00 CEST
7ª giornata
Carpi2 – 1
referto
TorinoStadio Alberto Braglia (8 011 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Bergamo
18 ottobre 2015, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Atalanta3 – 0
referto
CarpiStadio Atleti Azzurri d'Italia (14 479 spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Modena
24 ottobre 2015, ore 18:00 CEST
9ª giornata
Carpi1 – 2
referto
BolognaStadio Alberto Braglia (6 747 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Frosinone
28 ottobre 2015, ore 20:45 CET
10ª giornata
Frosinone2 – 1
referto
CarpiStadio comunale Matusa (7 444 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Modena
1º novembre 2015, ore 15:00 CET
11ª giornata
Carpi0 – 0
referto
VeronaStadio Alberto Braglia (7 093 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Reggio Emilia
8 novembre 2015, ore 15:00 CET
12ª giornata
Sassuolo1 – 0
referto
CarpiMapei Stadium-Città del Tricolore (10 264 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Modena
22 novembre 2015, ore 15:00 CET
13ª giornata
Carpi1 – 2
referto
ChievoStadio Alberto Braglia (7 033 spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Genova
29 novembre 2015, ore 15:00 CET
14ª giornata
Genoa1 – 2
referto
CarpiStadio Luigi Ferraris (19 633 spett.)
Arbitro:  Gavillucci (Latina)

Modena
6 dicembre 2015, ore 20:45 CET
15ª giornata
Carpi0 – 0
referto
MilanStadio Alberto Braglia (12 150 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Empoli
13 dicembre 2015, ore 15:00 CET
16ª giornata
Empoli3 – 0
referto
CarpiStadio Carlo Castellani (8 863 spett.)
Arbitro:  Cervellera (Taranto)

Modena
20 dicembre 2015, ore 12:30 CET
17ª giornata
Carpi2 – 3
referto
JuventusStadio Alberto Braglia (17 775 spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Roma
6 gennaio 2016, ore 15:00 CET
18ª giornata
Lazio0 – 0
referto
CarpiStadio Olimpico di Roma (20 090 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Modena
10 gennaio 2016, ore 15:00 CET
19ª giornata
Carpi2 – 1
referto
UdineseStadio Alberto Braglia (5 268 spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Modena
17 gennaio 2016, ore 15:00 CET
20ª giornata
Carpi2 – 1
referto
SampdoriaStadio Alberto Braglia (8 701 spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Milano
24 gennaio 2016, ore 15:00 CET
21ª giornata
Inter1 – 1
referto
CarpiStadio Giuseppe Meazza (35 826 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Modena
31 gennaio 2016, ore 15:00 CET
22ª giornata
Carpi1 – 1
referto
PalermoStadio Alberto Braglia (6 835 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Firenze
3 febbraio 2016, ore 20:45 CET
23ª giornata
Fiorentina2 – 1
referto
CarpiStadio Artemio Franchi (22 791 spett.)
Arbitro:  Cervellera (Taranto)

Napoli
7 febbraio 2016, ore 15:00 CET
24ª giornata
Napoli1 – 0
referto
CarpiStadio San Paolo (37 274 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Modena
12 febbraio 2016, ore 20:45 CET
25ª giornata
Carpi1 – 3
referto
RomaStadio Alberto Braglia (9 166 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Torino
21 febbraio 2016, ore 15:00 CET
26ª giornata
Torino0 – 0
referto
CarpiStadio Olimpico (22 891 spett.)
Arbitro:  Gavillucci (Latina)

Modena
28 febbraio 2016, ore 15:00 CET
27ª giornata
Carpi1 – 1
referto
AtalantaStadio Alberto Braglia (6 699 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Bologna
6 marzo 2016, ore 15:00 CET
28ª giornata
Bologna0 – 0
referto
CarpiStadio Renato Dall'Ara (16 820 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Modena
13 marzo 2016, ore 15:00
29ª giornata
Carpi2 – 1
referto
FrosinoneStadio Alberto Braglia (8 147 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Verona
20 marzo 2016, ore 15:00
30ª giornata
Verona1 – 2
referto
CarpiStadio Marcantonio Bentegodi (17 707 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Modena
2 aprile 2016, ore 18:00
31ª giornata
Carpi1 – 3
referto
SassuoloStadio Alberto Braglia (7 457 spett.)
Arbitro:  Cervellera (Taranto)

Verona
9 aprile 2016, ore 18:00
32ª giornata
Chievo1 – 0
referto
CarpiStadio Marcantonio Bentegodi (8 000 spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Modena
16 aprile 2016, ore 18:00
33ª giornata
Carpi4 – 1
referto
GenoaStadio Alberto Braglia (9 243 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Mirandola)

Milano
21 aprile 2016, ore 20:45
34ª giornata
Milan0 – 0
referto
CarpiStadio Giuseppe Meazza (28 801 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Modena
25 aprile 2016, ore 19:00
35ª giornata
Carpi1 – 0
referto
EmpoliStadio Alberto Braglia (7 667 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Torino
1º maggio 2016, ore 12:30
36ª giornata
Juventus2 – 0
referto
CarpiJuventus Stadium (40 316 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Modena
8 maggio 2016, ore 15:00
37ª giornata
Carpi1 – 3
referto
LazioStadio Alberto Braglia (9 881 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Udine
15 maggio 2016, ore 20:45
38ª giornata
Udinese1 – 2
referto
CarpiStadio Friuli (20 456 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2015-2016.

Turni eliminatori[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2015-2016 (turni eliminatori).
Modena
16 agosto 2015, ore 20:30 CEST
Terzo turno
Carpi2 – 0
(d.t.s.)
referto
LivornoStadio Alberto Braglia (1 365 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Modena
2 dicembre 2015, ore 18:00 CET
Quarto turno
Carpi2 – 1
referto
VicenzaStadio Alberto Braglia (600 spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2015-2016 (fase finale).
Firenze
16 dicembre 2015, ore 16:30 CET
Ottavi di finale
Fiorentina0 – 1
referto
CarpiStadio Artemio Franchi (8 257 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Milano
13 gennaio 2016, ore 21:00 CET
Quarti di finale
Milan2 – 1CarpiStadio Giuseppe Meazza (12 319 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 maggio 2016.[44]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 38 19 6 5 8 23 26 19 3 6 10 14 31 38 9 11 18 37 57 −20
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 2 2 0 0 4 1 2 1 0 1 2 2 4 3 0 1 6 3 3
Totale 38 21 8 4 8 27 27 21 4 5 11 16 33 42 12 10 19 43 60 −17

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti in Campionato.[45]

Lasagna (36/5); Letizia (35/1); Gagliolo (31/1); Belec (30/−41); S.Romagnoli (30); Cofie (29); Di Gaudio (29/3); Zaccardo (27/1); Lollo (27/3); Bianco (26/1); Mbakogu (24/2); Pasciuti (21/2); Crimi (19); Gabriel Silva (16); Matos (15/2); Borriello (12/4); Mancosu (12/1); Martinho (11); F.Poli (10); Suagher (9); Marrone (9/1); Fedele (8); Lazzari (8/1); Verdi (8/3); Sabelli (7/1); Wallace (6); De Guzman (5/1); Benussi (4/−3); Spolli (4); Brkic (4/−12); Porcari (4); Wilczek (3); Daprelà (2); Colombi (1/−1).

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C C T C T C T C T C T C T C T C C T C T T C T C T C T C T C T C T C T
Risultato P P N P N P V P P P N P P V N P P N V V N N P P P N N N V V P P V N V P P V
Posizione 20 20 18 19 19 20 17 18 19 19 19 19 19 19 19 19 19 19 19 18 18 18 18 18 19 18 19 19 19 17 17 17 17 17 17 17 18 18

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dalla 7ª alla 11ª giornata.
  2. ^ Panini, p. 415
  3. ^ a b c d Statistiche Spettatori Serie A 2015-2016, in Stadiapostcards.com.
  4. ^ Andrea Tundo, Serie A al via, ma stadi al palo: il 2015 è l’anno zero dell’impiantistica sportiva, su ilfattoquotidiano.it, 22 agosto 2015.
  5. ^ RISULTATI, in la Repubblica, 17 agosto 2015, p. 42.
  6. ^ Marco Lignana, La Samp cala il pokerissimo Eder e Muriel super-show Ovazione per Cassano, in la Repubblica, 24 agosto 2015, p. 4.
  7. ^ Stefano Scacchi, Doppio Jovetic Inter batte il Carpi con tanti brividi, in la Repubblica, 31 agosto 2015, p. 36.
  8. ^ Giacomo Luchini, Palermo-Carpi 2-2, Djurdjevic salva i rosanero: punto storico per gli emiliani, su repubblica.it, 13 settembre 2015.
  9. ^ Andrea Pugliese, Roma-Carpi 5-1: Salah, Gervinho e Pjanic creano, ora Garcia respira, su gazzetta.it, 26 settembre 2015.
  10. ^ Carpi, Sannino si presenta: "Castori ha fatto la storia, io penso solo alla classifica", su repubblica.it, 30 settembre 2015.
  11. ^ Antonio Farinola, Carpi-Torino 2-1: Sannino vince subito, i granata mancano il primato, su repubblica.it, 3 ottobre 2015.
  12. ^ Panini, p. 343
  13. ^ Francesco Carci, Carpi-Verona 0-0: Rafael salva Mandorlini, ma il pareggio non serve a nessuno, su repubblica.it, 1º novembre 2015.
  14. ^ Carpi, nuovo ribaltone: via Sannino, torna Castori, su repubblica.it, 3 novembre 2015.
  15. ^ Coppa Italia, Carpi-Vicenza 2-1 nella nebbia: Matos e Borriello su rigore, su gazzetta.it, 3 dicembre 2015.
  16. ^ Empoli da favola travolto il Carpi con Maccarone, in la Repubblica, 14 dicembre 2015, p. 38.
  17. ^ Giacomo Luchini, Fiorentina-Carpi 0-1, Di Gaudio fa fuori i viola, su repubblica.it, 16 dicembre 2015.
  18. ^ Emanuele Gamba, La Juve fa arrabbiare Allegri ma la rincorsa è quasi finita, in la Repubblica, 21 dicembre 2015, p. 36.
  19. ^ Antonio Farinola, Coppa Italia, Milan-Carpi 2-1: i rossoneri volano in semifinale, su repubblica.it, 13 gennaio 2016.
  20. ^ Armando Ossorio, Carpi-Sampdoria 2-1, il rigore di Mbakogu fa sorridere Castori, su repubblica.it, 17 gennaio 2016.
  21. ^ Rileggi Live/ Inter-Carpi 1-1: pareggio squarciagola di Lasagna al 92′ in inferiorità numerica ‹ IL MOSTARDINO.IT, su ilmostardino.it. URL consultato il 6 giugno 2017.
  22. ^ Marco Gaetani, Carpi-Frosinone 2-1: De Guzman riapre la corsa salvezza, su repubblica.it, 13 marzo 2016.
  23. ^ Francesco Carci, Verona-Carpi 1-2: magia di Lasagna, gli emiliani completano il rilancio salvezza, su repubblica.it, 20 marzo 2016.
  24. ^ Nicola Cecere, Carpi-Genoa 4-1: Pavoletti illude, poi Di Gaudio, Lollo, Pasciuti e Sabelli, su gazzetta.it, 16 aprile 2016.
  25. ^ Francesco Carci, Carpi-Empoli 1-0: Lasagna gol, passo avanti verso la salvezza, su repubblica.it, 25 aprile 2016.
  26. ^ Federico Sala, Juventus-Carpi 2-0: i bianconeri non fanno sconti, su repubblica.it, 1º maggio 2016.
  27. ^ Giulio Cardone, Carpi, addio speranza tradito da Mbakogu, in la Repubblica, 9 maggio 2016, p. 50.
  28. ^ Salvezza, esposto del Carpi alla procura. "Massima attenzione su Palermo-Verona", su repubblica.it, 12 maggio 2016.
  29. ^ Calcio, in la Repubblica, 15 maggio 2016, p. 60.
  30. ^ a b Palermo e Carpi, ultimo duello salvezza. A Empoli la partita d'addio di Giampaolo, in la Repubblica, 15 maggio 2016, p. 60.
  31. ^ a b c d e f g h Massimo Norrito, A Palermo l'ultima festa battuto il Verona in B va il piccolo Carpi, in la Repubblica, 16 maggio 2016, p. 48.
  32. ^ Francesco Velluzzi, Castori, l'amaro in bocca «Non meritavamo la B», in La Gazzetta dello Sport, 15 maggio 2016.
  33. ^ Udinese-Carpi 1-2: il cuore come bandiera. Orgogliosi di voi!!! ‹ IL MOSTARDINO.IT, su ilmostardino.it. URL consultato il 6 giugno 2017.
  34. ^ Carpi: statistiche finali della Serie A 2015-2016 ‹ IL MOSTARDINO.IT, su ilmostardino.it. URL consultato il 6 giugno 2017.
  35. ^ Carpi FC 1909, carpifc1909.it.
  36. ^ a b c d e f g h i j k ceduto nella sessione invernale.
  37. ^ a b c d e f g h i j k Acquistato nella sessione invernale.
  38. ^ Mercato: Daprelà è del Carpi, su carpifc.com.
  39. ^ Mercato: ufficiale Sabelli, su carpifc.com.
  40. ^ Mercato: torna Suagher, su carpifc.com.
  41. ^ Mercato: Gnahorè in prestito biennale, carpifc.com, 26 gennaio 2016.
  42. ^ Mercato: Crimi è biancorosso, su carpifc.com.
  43. ^ Mercato: ufficiale Mancosu!, su carpifc.com.
  44. ^ Panini, p. 327
  45. ^ Panini, p. 412

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio