Bruno Martella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bruno Martella
2016-17 Serie A - AC Milan v FC Crotone - Bruno Martella.jpg
Martella al Crotone nel 2016
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra Brescia
Carriera
Giovanili
2005-2011Pescara
2011Sampdoria
Squadre di club1
2011-2012Pescara0 (0)
2012Viareggio8 (0)[1]
2012-2013Perugia9 (0)
2013Viareggio12 (1)
2013-2014Pisa19 (3)[2]
2014-2019Crotone135 (4)
2019-Brescia22 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 gennaio 2020

Bruno Martella (Atri, 14 agosto 1992) è un calciatore italiano, difensore o centrocampista del Brescia.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Terzino sinistro, dotato di buona corsa, tecnica e resistenza fisica, può giocare anche nel ruolo di esterno di centrocampo, molto abile nell'effettuare tiri dalla lunga distanza ed assist per i compagni, oltre a essere un buon crossatore.[3][4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera nelle giovanili del Pescara. Nel gennaio 2011 la Sampdoria decide di acquisirlo in comproprietà, dandogli la possibilità di maturare in diverse piazze e acquisendone interamente il cartellino nel giugno 2012.

Seguono due esperienze in prestito, prima al Viareggio e poi al Perugia, prima dell'ottima annata 2013-2014 in Prima Divisione al Pisa.

Il 7 luglio 2014 viene acquistato dal Crotone, club con il quale al termine della stagione 2015-2016 ottiene la promozione in Serie A. Ha esordito in massima categoria il 21 agosto 2016, nella partita Bologna-Crotone (1-0).

Segna la sua prima rete nella massima serie il 15 ottobre 2017 nel pareggio contro il Torino (2-2). Il 31 gennaio 2019 nell'ultimo giorno del calcio-mercato invernale, passa in prestito con obbligo di riscatto al Brescia lasciando il club calabresi dopo 143 presenze e 4 gol complessivi. Segna la sua prima rete con la maglia delle rondinelle il 30 marzo successivo nella vittoria per 2-1 in casa contro il Foggia.[5] Si ripete tre giorni dopo nel 2-2 in trasferta con il Verona segnando su calcio piazzato.[6] Il 1º maggio 2019, con la vittoria per 1-0 in casa contro l'Ascoli, conquista matematicamente la promozione in Serie A.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 12 gennaio 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-gen. 2012 Italia Pescara B 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
gen.-giu. 2012 Italia Viareggio 1D 8+2[7] 0 CI-LP 0 0 - - - - - - 10 0
2012-gen. 2013 Italia Perugia 1D 9 0 CI+CI-LP 0 0 - - - - - - 9 0
gen.-giu. 2013 Italia Viareggio 1D 12 1 CI-LP 0 0 - - - - - - 12 1
Totale Esperia Viareggio 20+2 1 0 0 - - - - 22 1
2013-2014 Italia Pisa 1D 19+1[8] 3 CI+CI-LP 2+0 1+0 - - - - - - 22 4
2014-2015 Italia Crotone B 28 0 CI 1 0 - - - - - - 29 0
2015-2016 B 33 3 CI 3 0 - - - - - - 36 3
2016-2017 A 29 0 CI 0 0 - - - - - - 29 0
2017-2018 A 30 1 CI 2 0 - - - - - - 32 1
2018-gen. 2019 B 15 0 CI 2 0 - - - - - - 17 0
Totale Crotone 135 4 8 0 - - - - 143 4
gen.-giu. 2019 Italia Brescia B 10 2 CI 0 0 - - - - - - 10 2
2019-2020 A 12 0 CI 0 0 - - - - - - 12 0
Totale Brescia 22 2 0 0 - - - - 22 2
Totale carriera 205+3 10 10 0 - - - - 218 10

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Brescia: 2018-2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 10 (0) se si comprendono le presenze nei play-out.
  2. ^ 20 (3) se si comprendono le presenze nei play-off.
  3. ^ PianetaGenoa1893.net, ESCLUSIVA PG, Ermanno Cordua (ag. Martella): "Il Genoa segue Bruno da gennaio assieme ad altri cinque club", su PianetaGenoa1893, 19 maggio 2016. URL consultato il 28 luglio 2019.
  4. ^ Crotone, Bruno Martella a 360°: dalla barba al matrimonio, il sogno Juve e Nazionale e una serie A da festeggiare, su Stretto Web, 14 aprile 2016. URL consultato il 28 luglio 2019.
  5. ^ Sky Sport, Brescia, 2-1 al Foggia e fuga: è a +3 sul Palermo, su sport.sky.it. URL consultato il 28 luglio 2019.
  6. ^ Serie B, Verona-Brescia 2-2. Lo Spezia vede i playoff. Vince anche il Benevento, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 28 luglio 2019.
  7. ^ Play-out.
  8. ^ Play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]