Salvatore Gualtieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Salvatore Gualtieri
Salvatore gualtieri frosinone calcio.jpg

Consigliere della Lega Serie B
In carica
Inizio mandato 20 luglio 2010
Presidente Andrea Abodi

Presidente ad interim della Lega Serie B
Durata mandato 14 dicembre 2012
17 gennaio 2013
Predecessore Andrea Abodi
Successore Andrea Abodi

Vicepresidente della Lega Serie B
Durata mandato 25 luglio 2012
30 giugno 2016
Vice di Andrea Abodi
Predecessore Daniele Sebastiani
Successore Andrea Corradino

Dati generali
Professione Dirigente sportivo

Salvatore Gualtieri, noto come Sasà (Crotone, 2 marzo 1960), è un dirigente sportivo italiano, responsabile dei rapporti con la FIGC e la Lega Serie B, dell'area marketing e della comunicazione del Frosinone Calcio. In precedenza è stato presidente del Football Club Crotone dal 2008 al 2011.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Crotonese di origini savellesi, fa il suo ingresso nella dirigenza come vicepresidente della società calcistica Nuova Crotone nel 1992, anno di acquisizione della società da parte dei fratelli Raffaele e Gianni Vrenna che cambierà dapprima la sua denominazione in Football Club Crotone Calcio e in seguito assumerà la denominazione attuale.

Nel 2008 ne assume la presidenza in seguito alle dimissioni dell'ex presidente Raffaele Vrenna[1], all'epoca implicato in alcuni procedimenti giudiziari. Nei suoi tre anni alla guida della squadra da presidente, Gualtieri assisterà alla risalita del Crotone Calcio dalla Lega Pro alla Serie B nella stagione 2008-2009. Nel 2011 presenta le sue dimissioni, lasciando la poltrona di presidente a Gianni Vrenna.

Nel luglio 2010, in seguito alla scissione della Lega Calcio in due differenti organi, Gualtieri entra nel Consiglio della Lega Serie B come consigliere. Il 25 luglio 2012, durante una seduta dell'assemblea ordinaria di Lega svoltasi a Milano, viene eletto vicepresidente[2] al posto del suo predecessore, il presidente del Pescara Daniele Sebastiani. Otterrà anche un secondo mandato nel settembre del 2014[3].

Nel dicembre del 2012 Gualtieri assume ad interim la presidenza della Lega Serie B in attesa dell'elezione, avvenuta a gennaio del 2013, di Andrea Abodi come presidente[4][5].

Il 24 ottobre 2016 si dimette dalla carica di vicepresidente del F.C. Crotone per motivi personali[6], nonostante altre fonti lascino presumere che tale decisione sia in realtà stata presa a causa di alcune divergenze avute con l'allora presidente Raffaele Vrenna in merito all'ampliamento dello stadio[7]. Insieme a lui si dimette anche il fratello Pierpaolo, all'epoca membro del CdA.

Dal 15 giugno 2017 è un nuovo dirigente del Frosinone Calcio, responsabile dei rapporti con la FIGC e la Lega Serie B, oltre all'area marketing e alla comunicazione (incarico che aveva già ricoperto durante la gestione dell'allora presidente Abodi)[8][9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]