Football Club Internazionale Milano 2017-2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Football Club Internazionale Milano
Stagione 2017-2018
AllenatoreItalia Luciano Spalletti
All. in secondaItalia Marco Domenichini
PresidenteIndonesia Erick Thohir
Serie A4º posto (in Champions League)
Coppa ItaliaQuarti di finale
Maggiori presenzeCampionato: Handanovič, Škriniar (38)
Totale: Škriniar (40)
Miglior marcatoreCampionato: Icardi (29)
Totale: Icardi (29)
StadioGiuseppe Meazza (San Siro) (80 018)
Maggior numero di spettatori78 328 vs. Milan (15 ottobre 2017) e vs. Juventus (28 aprile 2018)[1]
Minor numero di spettatori25 976 vs. Pordenone (12 dicembre 2017)[2]
Media spettatori55 951[1]¹
¹
considera le partite giocate in casa in tutte le competizioni.
Dati aggiornati al 20 maggio 2018

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 2017-2018.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Luciano Spalletti, alla prima stagione sulla panchina dell'Inter, riporta i nerazzurri in Champions League dopo 6 stagioni.

Nell'estate 2017 la società ingaggia in panchina Luciano Spalletti[3], reduce da due qualificazioni consecutive alla Champions League con la Roma.[4] Proprio la massima competizione europea è l'obiettivo a cui la squadra — sensibilmente rinnovata dal mercato e promettente nei primi risultati[5][6][7] — aspira dopo una lunga assenza.[8]

In campionato i nerazzurri ben figurano, conquistando 40 punti in 16 giornate[9][10]: al primato in classifica[11][12][13][14], conquistato ad inizio dicembre[15], corrisponde l'imbattibilità (fatto che non trova eguali nel resto del campionato).[16] Il periodo invernale si segnala invece per una crisi di risultati, con la squadra che manca la vittoria per ben 10 partite compresa la Coppa Italia (in cui è eliminata dal Milan).[17][18][19] Tornata al successo solamente a metà febbraio[20][21], la formazione contende ad entrambe le romane un posto in Champions League.[22][23] I passi falsi contro Juventus e Sassuolo, nelle battute conclusive del torneo[24][25], assicurano in anticipo la terza piazza alla Roma[26]: i nerazzurri sono pertanto chiamati ad uno «spareggio» con la Lazio, avendo l'obbligo di battere i biancocelesti per agganciarli in classifica e superarli grazie allo scontro diretto.[27]

Nella capitale, dove 16 anni prima fu perso uno scudetto parso ormai acquisito[28], l'Inter passa in svantaggio all'inizio della gara per un autogol di Perišić[29]: a siglare il pareggio, dopo un palo colpito dai romani, è D'Ambrosio sugli sviluppi di un calcio d'angolo.[29] Un gol di Anderson manda però le squadre al riposo sul parziale di 2-1, circostanza che comporterebbe un vantaggio in classifica a favore dei biancocelesti di ben 6 lunghezze.[29] Nella ripresa, l'arbitro Rocchi concede dapprima un rigore ai nerazzurri tornando poi sulla sua decisione dopo aver consultato il VAR.[29] Successivamente i nerazzurri si ritrovano in con un uomo in più, poiché viene espulso il capitano biancoceleste Senad Lulic. Ad un quarto d'ora dal termine, la Beneamata trova il pari con un altro tiro dagli 11 metri realizzato da Icardi[29]: il definitivo 2-3 viene marcato da Vecino, dando all'Inter la vittoria e la qualificazione in Champions League dopo 6 anni.[29] I milanesi chiudono il campionato al quarto posto, superando i romani in virtù della classifica avulsa: Icardi vince inoltre il titolo di capocannoniere con 29 gol, a pari merito con Immobile.[29]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2017-2018 è Nike, mentre gli sponsor ufficiali sono Pirelli e Driver (marchio collegato alla stessa Pirelli), quest'ultimo sul fondoschiena.[30] La prima maglia presenta un design moderno, ispirato allo skyline di Milano e caratterizzato da strisce asimmetriche; il colletto è a girocollo mentre le spalle e le maniche sono nere. Gli sponsor Pirelli e Driver tornano ad essere bianchi, così come nomi e numero[30]. La seconda maglia è come di consueto bianca e si caratterizza per le maniche bicolore: quella destra è grigia davanti e nera dietro mentre quella sinistra è azzurra davanti e blu dietro; i pantaloncini bianchi presentano una riga azzurra sui lati.[30] La terza divisa è blu scuro, con una particolare trama geometrica sul busto; gli inserti invece, compresi gli sponsor, sono di colore giallo fluo.[30] Inoltre in occasione dei festeggiamenti per il 110º anniversario di fondazione del club, la società ha presentato una maglia celebrativa realizzata in una tiratura limitata di 1908 esemplari (dall'anno di nascita del club): identica alla home, presenta in più la stampa degli autografi della squadra 2017-2018 nella parte frontale, la personalizzazione Inter 110 sul retro e una patch sulla manica sinistra con il logo ideato per celebrare il particolare anniversario.[31][32] La patch speciale per i 110 anni è stata sfoggiata per la prima volta in concomitanza del derby di Milano del 4 aprile 2018.[33]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Divisa con patch 110 anni
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
3ª portiere

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Erick Thohir.
  • Vice President: Javier Zanetti.
  • Consiglio di Amministrazione: Ren Jun, Mi Xin, Liu Jun, Yang Yang, Zhang Kangyang, Alessandro Antonello, Erick Thohir, Handy Soetedjo, Nicola Volpi.
  • Collegio sindacale. Sindaci effettivi: Luca Nicodemi, Giacomo Perrone, Alessandro Padula.
  • Advisory Board: Milly Moratti.
  • Amministratore delegato: Alessandro Antonello.
  • Chief Strategy Officer: Michael Williamson.
  • Chief Football Operations Officer: Giovanni Gardini.
  • Chief Revenue Officer: Michael Gandler.
  • Chief Financial Officer: Tim Williams.
  • Venue Commercial Director: David Garth.
  • Marketing Director: Maria Laura Albini.
  • Segretario generale: Massimo Cosentino.
  • Direttore risorse umane: Ilaria Quattrociocche.
  • Sales & Partnerships Management Director: Giorgio Brambilla.
  • Global Youth Business Director: Barbara Biggi.

Area comunicazione

  • Chief Communications Officer: Robert Faulkner.
  • Responsabile Information Technology: Riccardo Tinnirello.
  • Responsabile Ufficio Stampa e Contenuti Editoriali: Leo Picchi.
  • Responsabile Rapporti con i Media ed Eventi di Comunicazione: Luigi Crippa.
  • Ufficio Stampa: Daria Nicoli, Andrea Dal Canton, Federica Sala.
  • Presidente Onorario Inter Club: Bedy Moratti.
  • Direttore Responsabile Inter TV: Roberto Scarpini.

Area sportiva

Area tecnica

Area sanitaria

  • Responsabile Settore Medico: Piero Volpi.
  • Medico Prima Squadra: Alessandro Corsini, Alessandro Quaglia.
  • Responsabile Fisioterapia: Gian Nicola Bisciotti.
  • Coordinatore Fisioterapisti: Marco Dellacasa.
  • Fisioterapisti: Massimo Dellacasa, Andrea Galli, Ramòn Cavallin, Matteo Viganò.
  • Riatletizzatore: Andrea Belli.

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numerazione aggiornate al 17 febbraio 2018.[34][35][36]

N. Ruolo Giocatore
1 Slovenia P Samir Handanovič (vice capitano)
2 Argentina D Lisandro López[37]
5 Italia C Roberto Gagliardini
7 Portogallo D João Cancelo
8 Brasile C Rafinha[37]
9 Argentina A Mauro Icardi (capitano)
10 Portogallo C João Mário[38]
11 Uruguay C Matías Vecino
13 Italia D Andrea Ranocchia
17 Francia A Yann Karamoh
20 Spagna C Borja Valero
21 Italia D Davide Santon
23 Italia A Éder
25 Brasile D Miranda
27 Italia P Daniele Padelli
N. Ruolo Giocatore
29 Brasile D Dalbert
33 Italia D Danilo D'Ambrosio
37 Slovacchia D Milan Škriniar
44 Croazia C Ivan Perišić
46 Italia P Tommaso Berni
55 Giappone D Yūto Nagatomo[38]
61 Belgio D Zinho Vanheusden[38]
63 Belgio C Xian Emmers[39]
64 Italia C Nicolò Zaniolo[39]
77 Croazia C Marcelo Brozović
87 Italia C Antonio Candreva
89 Italia P Marco Pissardo[39]
98 Italia D Manuel Lombardoni[39]
99 Italia A Andrea Pinamonti

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 3 luglio al 31 agosto)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Daniele Padelli Torino svincolato
D João Cancelo Valencia prestito con diritto di riscatto (35 milioni €)
D Dalbert Henrique Nizza definitivo (20 milioni € più 6 milioni € di bonus[40])
D Federico Dimarco Empoli fine prestito
D Andrea Ranocchia Hull City fine prestito
D Milan Škriniar Sampdoria definitivo (34 milioni €[41][42])
D Alessandro Bastoni Atalanta definitivo (31,1 milioni €[43])
C Roberto Gagliardini Atalanta riscatto cartellino (20 milioni €[44])
C Assane Gnoukouri Udinese fine prestito
C Borja Valero Fiorentina definitivo (5,5 milioni € più 1,5 milioni € di bonus[45])
C Matías Vecino Fiorentina definitivo (24 milioni €[46])
A Stevan Jovetić Siviglia fine prestito
A Yann Karamoh Caen prestito biennale con obbligo di riscatto (5,5 milioni € più 1,5 milioni € di bonus[47])
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Francesco Bardi Frosinone fine prestito
P Davide Costa Vicenza fine prestito
P Raffaele Di Gennaro Ternana fine prestito
D Andrea Bandini Mantova fine prestito
D Fabio Della Giovanna Ternana fine prestito
D Isaac Donkor Cesena fine prestito
D Fabio Eguelfi Pro Vercelli fine prestito
D Bright Gyamfi Benevento fine prestito
C Enrico Baldini Pro Vercelli fine prestito
C Niccolò Belloni Avellino fine prestito
C Andrea Palazzi Pro Vercelli fine prestito
C Andrea Romanò Reggina fine prestito
C Lorenzo Tassi Feralpisalò fine prestito
C Nicolò Zaniolo Virtus Entella definitivo (1,8 milioni €)
A Gaston Camara Brescia fine prestito
A Facundo Colidio Boca Juniors definitivo (7 milioni €)
A José Correia Marbella fine prestito
A Felice D'Amico Palermo definitivo
A Francesco Forte Perugia fine prestito
A Samuele Longo Girona fine prestito
A Rey Manaj Pisa fine prestito
A Jens Odgaard Lyngby definitivo (1,5 milioni €)
A George Pușcaș Benevento fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Juan Pablo Carrizo Monterrey svincolato
D Marco Andreolli Cagliari svincolato
D Cristian Ansaldi Torino prestito biennale oneroso (2 milioni €) con obbligo di riscatto (2 milioni €)
D Federico Dimarco Sion definitivo (4 milioni €)
D Caner Erkin Beşiktaş riscatto cartellino (750 mila €)
D Juan Jesus Roma riscatto cartellino (8 milioni €)
D Jeison Murillo Valencia prestito biennale con obbligo di riscatto (13 milioni €[48])
D Senna Miangue Cagliari definitivo (3,5 milioni €)
D Alessandro Bastoni Atalanta prestito biennale
D Trent Sainsbury Jiangsu Suning fine prestito
C Éver Banega Siviglia definitivo (9 milioni €[49])
C Jonathan Biabiany Sparta Praga prestito con diritto di riscatto (4 milioni €)
C Geoffrey Kondogbia Valencia prestito con diritto di riscatto (25 milioni €)
C Gary Medel Beşiktaş definitivo (2,5 milioni €[50])
C Felipe Melo Palmeiras definitivo (0 €)
C Saphir Taïder Bologna riscatto cartellino (4 milioni €)
A Gabriel Barbosa Benfica prestito con diritto di riscatto (25 milioni €)
A Stevan Jovetić Monaco definitivo (11 milioni €[51])
A Gianluca Caprari Sampdoria definitivo (15 milioni €[52])
A Rodrigo Palacio Bologna svincolato
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Francesco Bardi Frosinone prestito
P Davide Costa Gubbio prestito
P Raffaele Di Gennaro Spezia prestito
P Michele Di Gregorio Renate prestito
P Ionuț Andrei Radu Avellino prestito
D Andrea Bandini Brescia prestito con diritto di riscatto
D Andrea Cagnano Santarcangelo prestito
D Fabio Della Giovanna SPAL definitivo
D Isaac Donkor Cesena definitivo
D Fabio Eguelfi Atalanta definitivo (1,5 milioni €)
D Andrew Gravillon Benevento definitivo (1,5 milioni €)
D Bright Gyamfi Benevento riscatto cartellino (280 mila €)
D Alex Mattioli Renate prestito
D Giacomo Sciacca Alessandria prestito
D Eloge Yao Lugano definitivo
C Enrico Baldini Ascoli definitivo
C Niccolò Belloni Carpi prestito con diritto di riscatto e controriscatto
C Mattia Bonetto Prato prestito
C Marco Carraro Pescara prestito
C Riccardo Gaiola Santarcangelo prestito
C Andrea Palazzi Pescara prestito
C Andrea Romanò Monza prestito
C Melkamu Taufer Arzachena prestito
A Axel Bakayoko Sochaux prestito
A Gaston Camara Gil Vicente prestito
A José Correia Catania prestito
A Francesco Forte Spezia prestito
A Samuele Longo Tenerife prestito
A Rey Manaj Granada prestito
A Roberto Ogunseye Olbia definitivo
A George Pușcaș Benevento prestito
A Rigoberto Rivas Brescia prestito
A Moussa Souarè Monopoli prestito

Sessione invernale (dal 3 gennaio al 31 gennaio)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Lisandro López Benfica prestito (450 mila €) con diritto di riscatto (9 milioni €)
C Rafinha Barcellona prestito con diritto di riscatto (35 milioni € più 3 milioni € di bonus)
A Gabriel Barbosa Benfica fine prestito
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
A George Pușcaș Benevento fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Yūto Nagatomo Galatasaray prestito (700 mila €)
D Zinho Vanheusden Standard Liegi prestito
C João Mário West Ham Utd prestito (1.2 milioni €)
A Gabriel Barbosa Santos prestito (1.5 milioni €)
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
A George Pușcaș Novara prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2017-2018.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
20 agosto 2017, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Inter3 – 0
referto
FiorentinaStadio Giuseppe Meazza (51.752 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Roma
26 agosto 2017, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Roma1 – 3
referto
InterStadio Olimpico (49.388 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Milano
10 settembre 2017, ore 12:30 CEST
3ª giornata
Inter2 – 0
referto
SPALStadio Giuseppe Meazza (57.235 spett.)
Arbitro:  Gavillucci (Latina)

Crotone
16 settembre 2017, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Crotone0 – 2
referto
InterStadio Ezio Scida (13.422 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Bologna
19 settembre 2017, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Bologna1 – 1
referto
InterStadio Renato Dall'Ara (26.067 spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Milano
24 settembre 2017, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Inter1 – 0
referto
GenoaStadio Giuseppe Meazza (50.037 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Benevento
1º ottobre 2017, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Benevento1 – 2
referto
InterStadio Ciro Vigorito (16.274 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Milano
15 ottobre 2017, ore 20:45 CEST
8ª giornata
Inter3 – 2
referto
MilanStadio Giuseppe Meazza (78.328 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Napoli
21 ottobre 2017, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Napoli0 – 0
referto
InterStadio San Paolo (49.672 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Milano
24 ottobre 2017, ore 20:45 CEST
10ª giornata
Inter3 – 2
referto
SampdoriaStadio Giuseppe Meazza (54.451 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Verona
30 ottobre 2017, ore 20:45 CET
11ª giornata
Verona1 – 2
referto
InterStadio Marcantonio Bentegodi (26.948 spett.)
Arbitro:  Gavillucci (Latina)

Milano
5 novembre 2017, ore 12:30 CET
12ª giornata
Inter1 – 1
referto
TorinoStadio Giuseppe Meazza (71.581 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Milano
19 novembre 2017, ore 20:45 CET
13ª giornata
Inter2 – 0
referto
AtalantaStadio Giuseppe Meazza (52.177 spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Cagliari
25 novembre 2017, ore 20:45 CET
14ª giornata
Cagliari1 – 3
referto
InterSardegna Arena (15.974 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Milano
3 dicembre 2017, ore 15:00 CET
15ª giornata
Inter5 – 0
referto
ChievoStadio Giuseppe Meazza (53.403 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Torino
9 dicembre 2017, ore 20:45 CET
16ª giornata
Juventus0 – 0
referto
InterAllianz Stadium (41.418 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Milano
16 dicembre 2017, ore 15:00 CET
17ª giornata
Inter1 – 3
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza (52.011 spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Reggio nell'Emilia
23 dicembre 2017, ore 15:00 CET
18ª giornata
Sassuolo1 – 0
referto
InterMapei Stadium-Città del Tricolore (18.767 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Milano
30 dicembre 2017, ore 18:00 CET
19ª giornata
Inter0 – 0
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (61.852 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Firenze
5 gennaio 2018, ore 20:45 CET
20ª giornata
Fiorentina1 – 1
referto
InterStadio Artemio Franchi (29.248 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Milano
21 gennaio 2018, ore 20:45 CET
21ª giornata
Inter1 – 1
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza (57.066 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Ferrara
28 gennaio 2018, ore 12:30 CET
22ª giornata
SPAL1 – 1
referto
InterStadio Paolo Mazza (13.098 spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Milano
3 febbraio 2018, ore 20:45 CET
23ª giornata
Inter1 – 1
referto
CrotoneStadio Giuseppe Meazza (46.807 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Milano
11 febbraio 2018, ore 15:00 CET
24ª giornata
Inter2 – 1
referto
BolognaStadio Giuseppe Meazza (46.915 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Genova
17 febbraio 2018, ore 20:45 CET
25ª giornata
Genoa2 – 0
referto
InterStadio Luigi Ferraris (22.629 spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Milano
24 febbraio 2018, ore 20:45 CET
26ª giornata
Inter2 – 0
referto
BeneventoStadio Giuseppe Meazza (47.157 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Milano
4 aprile 2018, ore 18:30 CEST
27ª giornata[53]
Milan0 – 0
referto
InterStadio Giuseppe Meazza (77.512 spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Milano
11 marzo 2018, ore 20:45 CET
28ª giornata
Inter0 – 0
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (59.380 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Genova
18 marzo 2018, ore 15:00 CET
29ª giornata
Sampdoria0 – 5
referto
InterStadio Luigi Ferraris (21.336 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Milano
31 marzo 2018, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Inter3 – 0
referto
VeronaStadio Giuseppe Meazza (60.230 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Torino
8 aprile 2018, ore 12:30 CEST
31ª giornata
Torino1 – 0
referto
InterStadio Olimpico Grande Torino (25.507 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Bergamo
14 aprile 2018, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Atalanta0 – 0
referto
InterStadio Atleti Azzurri d'Italia (20.076 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Milano
17 aprile 2018, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Inter4 – 0
referto
CagliariStadio Giuseppe Meazza (47.467 spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Verona
22 aprile 2018, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Chievo1 – 2
referto
InterStadio Marcantonio Bentegodi (12.000 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Milano
28 aprile 2018, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Inter2 – 3
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (78.328 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Udine
6 maggio 2018, ore 12:30 CEST
36ª giornata
Udinese0 – 4
referto
InterStadio Friuli (22.256 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Milano
12 maggio 2018, ore 20:45 CEST
37ª giornata
Inter1 – 2
referto
SassuoloStadio Giuseppe Meazza (66.876 spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Roma
20 maggio 2018, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Lazio2 – 3
referto
InterStadio Olimpico (68.000 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2017-2018.

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2017-2018 (fase finale).
Milano
12 dicembre 2017, ore 21:00 CET
Ottavi di finale
Inter0 – 0
(d.t.s.)
referto
PordenoneStadio Giuseppe Meazza (25.976[2] spett.)
Arbitro:  Sacchi (Macerata)

Milano
27 dicembre 2017, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Milan1 – 0
(d.t.s.)
referto
InterStadio Giuseppe Meazza (48.721 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 maggio 2018.[54]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R.
G V N P GF GS G V N P GF GS G V N P GF GS
Scudetto.svg Serie A 72 19 11 5 3 37 16 19 9 7 3 29 14 38 20 12 6 66 30 36
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 0 1 0 0 0 1 0 0 1 0 1 2 0 1 1 0 1 −1
Totale - 20 11 6 3 37 16 20 9 7 4 29 15 40 20 13 7 66 31 35

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T T C T C T C T C C T C T C T C T C T C C T C T C T C T T C T C T C T
Risultato V V V V N V V V N V V N V V V N P P N N N N N V P V N N V V P N V V P V P V
Posizione 1 1 1 1 3 3 2 2 2 2 2 3 2 2 1 1 3 3 3 3 3 4 4 3 5 4 5 5 4 4 5 5 5 5 5 5 5 4

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport. URL consultato il 21 agosto 2017 (archiviato dall'url originale l'11 settembre 2014).
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società a stagione in corso.[36]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Berni, T. T. Berni 0-0000-0000-000
Brozović, M. M. Brozović 31490200033490
Cancelo, J. J. Cancelo 26140200028140
Candreva, A. A. Candreva 35040100036040
Dalbert, Dalbert 13000100014000
D'Ambrosio, D. D. D'Ambrosio 34260000034260
Éder, Éder 29340200031340
Gagliardini, R. R. Gagliardini 30080200032080
Handanovič, S. S. Handanovič 38-28001-10039-2900
Icardi, M. M. Icardi 3429202000362920
Karamoh, Y. Y. Karamoh 16100100017100
López, L. L. López 100000001000
Mario, J. J. Mario 14000100015000
Miranda, Miranda 31080000031080
Nagatomo, Y. Y. Nagatomo 11010200013010
Perišić, I. I. Perišić 3711302000391130
Padelli, D. D. Padelli 0-0001-0001-000
Pinamonti, A. A. Pinamonti 100010002000
Rafinha, Rafinha 17210000017210
Ranocchia, A. A. Ranocchia 10240200012240
Santon, D. D. Santon 15020000015020
Škriniar, M. M. Škriniar 38420201040430
Valero, B. B. Valero 35230101036240
Vanheusden, Z. Z. Vanheusden 000000000000
Vecino, M. M. Vecino 29371201031381

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

  • Direttore: Roberto Samaden.
  • Responsabile Tecnico: Daniele Bernazzani.
  • Responsabile Organizzativo: Alberto Celario.
  • Responsabile Scouting Italia: Giuseppe Giavardi.
  • Responsabile Scouting Estero: Pierluigi Casiraghi[55].
  • Responsabile Medico: Marco Galli.
  • Responsabile Preparatori Atletici: Roberto Niccolai.
  • Responsabile Tecnico Attività di Base: Giuliano Rusca.
  • Responsabile Organizzativo Attività di Base: Rachele Stucchi.
  • Coordinatore Tecnico Attività di Base: Paolo Migliavacca.

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Primavera[modifica | modifica wikitesto]

Berretti[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionato: semifinali.

Under-17[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionato: quarti di finale.

Under-16[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionato: vincitore[60].

Under-15[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionato: vincitore[61].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Statistiche Spettatori Serie A 2017-2018, su stadiapostcards.com. URL consultato il 2 giugno 2019.
  2. ^ a b Marco Macca, Inter-Pordenone, ecco il dato sugli spettatori: quasi 26mila i presenti a San Siro, su fcinter1908.it, 12 dicembre 2017.
  3. ^ Tiziana Cairati, Inter, ufficiale: Spalletti è il nuovo allenatore, su repubblica.it, 9 giugno 2017.
  4. ^ Inter, Spalletti: "Felice se vinco... Perisic? Non devo convincere nessuno", su gazzetta.it, 9 giugno 2017.
  5. ^ Gianni Mura, Intervista al campionato: "Il Napoli? Stavolta parte davanti alla Juve", su repubblica.it, 16 agosto 2017.
  6. ^ Andrea Sorrentino, La nuova frizzante Inter dello stratega Spalletti, in la Repubblica, 21 agosto 2017, p. 36.
  7. ^ Fabrizio Bocca, La vendetta di Spalletti, in la Repubblica, 27 agosto 2017, p. 32.
  8. ^ L'Inter e il suo 7º anno zero: è la volta buona?, su ilmalpensante.com, 8 settembre 2017.
  9. ^ Andrea Sorrentino, Vietato incantare, l'Inter va al risparmio, in la Repubblica, 2 ottobre 2017, p. 36.
  10. ^ Tiziana Cairati, Inter, numeri e carattere ci sono: ma il gioco deve crescere, su repubblica.it, 2 ottobre 2017.
  11. ^ Enrico Currò, Una classifica da Inter, in la Repubblica, 16 ottobre 2017, p. 38.
  12. ^ Andrea Sorrentino, Inter implacabile e affannata, in la Repubblica, 25 ottobre 2017, p. 38.
  13. ^ Andrea Sorrentino, Inter, la precisione al secondo, in la Repubblica, 20 novembre 2017, p. 46.
  14. ^ Andrea Sorrentino, Il bello di avere Icardi, in la Repubblica, 26 novembre 2017, p. 30.
  15. ^ Andrea Sorrentino, Lo scatto dell'Inter con Perisic che preferì Spalletti a Mou, in la Repubblica, 4 dicembre 2017, p. 40.
  16. ^ Valerio Clari, Inter, tanti motivi per sorridere: solida e... San Siro: al ritorno con le big in casa, su gazzetta.it, 10 dicembre 2017.
  17. ^ Giuseppe Di Giovanni, Inter, qualcosa si è rotto: ecco i numeri della crisi, su gazzetta.it, 28 gennaio 2018.
  18. ^ Tiziana Cairati, Inter, la "crisi d'inverno" colpisce anche Spalletti, su repubblica.it, 4 febbraio 2018.
  19. ^ Panini, p. 375.
  20. ^ Matteo Brega, Inter-Bologna 2-1, Karamoh sblocca i nerazzurri. In gol Eder e Palacio, su gazzetta.it, 11 febbraio 2018.
  21. ^ Matteo Brega, Inter-Benevento 2-0, Skriniar e Ranocchia di testa sbloccano i nerazzurri, su gazzetta.it, 24 febbraio 2018.
  22. ^ Stefano Zaino, Rullo Inter, Samp si sbriciola, in la Repubblica, 19 marzo 2018, p. 10.
  23. ^ Andrea Sorrentino, Perisic e il risveglio dal letargo, in la Repubblica, 1º aprile 2018, p. 30.
  24. ^ Valerio Clari, Inter-Juventus 2-3: Higuain la ribalta nel finale, su gazzetta.it, 29 aprile 2018.
  25. ^ Matteo Brega, Inter-Sassuolo 1-2, Politano e Berardi affondano Spalletti, su gazzetta.it, 12 maggio 2018.
  26. ^ La Roma è in Champions: "Grazie Sassuolo", su gazzetta.it, 12 maggio 2018.
  27. ^ Lazio-Inter vale la Champions: ecco chi è favorito e perché, su gazzetta.it, 13 maggio 2018.
  28. ^ Lazio-Inter: nerazzurri a caccia del miracolo per regalarsi il sogno Champions League, su milano.repubblica.it, 20 maggio 2018.
  29. ^ a b c d e f g Luca Taidelli, Lazio-Inter 2-3, nerazzurri in Champions! Decide la testa di Vecino, su gazzetta.it, 20 maggio 2018.
  30. ^ a b c d Matteo Perri, Le maglie dell'Inter 2017-2018, Nike rivoluzione le righe nerazzurre, in soccerstyle24.it, 28 giugno 2017. URL consultato il 7 luglio 2017.
  31. ^ La maglia speciale per i 110 anni dell’Inter autografata dai nerazzurri, su passioneinter.com, 10 marzo 2018. URL consultato il 10 marzo 2018.
  32. ^ Inter 110, la maglia celebrativa e lo speciale logo crociato, su soccerstyle24.it, 12 marzo 2018. URL consultato il 14 marzo 2018.
  33. ^ VIDEO / Derby Milan-Inter, maglia e gagliardetto speciali “110” per i nerazzurri, su fcinter1908.it, 4 aprile 2018. URL consultato il 25 aprile 2018.
  34. ^ Prima Squadra, inter.it. URL consultato il 1º settembre 2017.
  35. ^ Comunicato Stampa n. 3 dell'11 agosto 2017 (PDF), legaseriea.it. URL consultato il 21 agosto 2017.
  36. ^ a b Panini, p. 412.
  37. ^ a b Acquistato durante la sessione invernale del calciomercato.
  38. ^ a b c Ceduto durante la sessione invernale del calciomercato.
  39. ^ a b c d Aggregato dalla Primavera.
  40. ^ Dalbert, transfermarkt.it. URL consultato il 23 agosto 2017.
  41. ^ Milan Skriniar, transfermarkt.it. URL consultato il 24 luglio 2019.
  42. ^ Inter, il mercato a bilancio: plusvalenze da 49 milioni, 34 milioni per Skriniar, su calcioefinanza.it, 26 ottobre 2018. URL consultato il 24 luglio 2019.
  43. ^ Alessandro Bastoni, transfermarkt.it. URL consultato il 2 settembre 2017.
  44. ^ Roberto Gagliardini, transfermarkt.it. URL consultato il 1º luglio 2018.
  45. ^ Borja Valero, transfermarkt.it. URL consultato l'11 luglio 2017.
  46. ^ Matías Vecino, transfermarkt.it. URL consultato il 22 agosto 2017.
  47. ^ Yann Karamoh, transfermarkt.it. URL consultato il 1º settembre 2017.
  48. ^ Jeison Murillo, transfermarkt.it. URL consultato il 22 agosto 2017.
  49. ^ Éver Banega, transfermarkt.it. URL consultato l'11 luglio 2017.
  50. ^ Gary Medel, transfermarkt.it. URL consultato il 23 agosto 2017.
  51. ^ Stevan Jovetic, transfermarkt.it. URL consultato il 29 agosto 2017.
  52. ^ Gianluca Caprari, transfermarkt.it. URL consultato il 24 luglio 2019.
  53. ^ Gara inizialmente prevista per il 4 marzo 2018 e rinviata in segno di lutto per la morte di Davide Astori, capitano della Fiorentina; cfr. Milan-Inter, il derby si giocherà il 4 aprile, alle 18.30, su gazzetta.it, 17 marzo 2018.
  54. ^ Panini, p. 325.
  55. ^ Fino al 28 marzo 2018.
  56. ^ Primavera, finale Scudetto: Fiorentina-Inter 0-2. Colidio e Rover regalano il titolo, su gazzetta.it, 9 giugno 2018.
  57. ^ Supercoppa Primavera all'Inter, decide una doppietta di Colidio: 2-1, Roma ko ai supplementari, su sport.sky.it, 7 gennaio 2018.
  58. ^ Youth League, Inter fuori negli ottavi ai rigori: avanza il Manchester City, su sport.sky.it, 20 febbraio 2018.
  59. ^ Viareggio Cup, Inter Fiorentina 2-1: un gol di Vergani regala l'ottavo successo ai nerazzurri, su sport.sky.it, 28 marzo 2018.
  60. ^ Inter, altra soddisfazione dal settore giovanile: Under 16 campione, annichilita la Juventus, su fcinter1908.it, 22 giugno 2018.
  61. ^ Scudetto Under 15, Inter-Juventus 5-0: nerazzurri campioni d'Italia, su goal.com, 14 giugno 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]