Saphir Taïder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saphir Taïder
Dati biografici
Nome Saphir Sliti Taïder
Nazionalità Francia Francia
Algeria Algeria (dal 2013)
Altezza 180[1] cm
Peso 73[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Inter Inter
Carriera
Giovanili
1998-2006
2006-2008
2008-2010
Castres
Albi
Grenoble Grenoble
Squadre di club1
2009-2011 Grenoble Grenoble 26 (1)
2011-2013 Bologna Bologna 48 (3)
2013- Inter Inter 23 (1)
Nazionale
2010
2010-2011
2011-2013
2013-
Francia Francia U-18
Francia Francia U-19
Francia Francia U-20
Algeria Algeria
2 (1)
10 (2)
3 (0)
9 (3)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 aprile 2014

Saphir Sliti Taïder (Castres, 29 febbraio 1992) è un calciatore francese naturalizzato algerino, centrocampista dell'Inter e della Nazionale algerina.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Taïder è nato in Francia da padre tunisino e da madre algerina.[2]

È il fratello minore del Nazionale tunisino Nabil Taïder.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Jolly di centrocampo che Salvatore Bagni, suo scopritore, ha paragonato a Claudio Marchisio, è dotato di personalità e agonismo.[3]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi al Grenoble[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nel Castres FC e nell'US Albi, ha debuttato da professionista in Ligue 1 tra le file del Grenoble il 15 maggio 2010 nella partita contro il Marsiglia.[4][5] La stagione seguente, in Ligue 2, ha collezionato 25 presenze ed una rete in campionato.

Bologna[modifica | modifica sorgente]

Il 4 luglio 2011, svincolatosi dalla società francese fallita dopo un anno di Ligue 2, firma un contratto quadriennale con la società italiana del Bologna, squadra militante nella Serie A. Il debutto in maglia rossoblù avviene a novembre, nella partita di Coppa Italia contro il Crotone. Fa il suo esordio in Serie A l'11 dicembre 2011, nella partita pareggiata 2-2 contro il Milan, subentrando a Gastón Ramírez nel corso del secondo tempo. Nella 18ª giornata gioca da titolare nella partita poi finita 1-1 contro il Napoli.

Il 17 gennaio 2012 il Bologna cede metà del cartellino alla Juventus, col giocatore che chiude la stagione in Emilia in prestito dalla stessa Juventus.[6][7][8] Chiude la stagione con 14 presenze in Serie A. Il 13 giugno 2012 la compartecipazione viene risolta in favore del Bologna.[9] Il 18 agosto 2012 nella partita Bologna-Varese valida per il terzo turno di Coppa Italia segna una doppietta decisiva per la vittoria rossoblu (2-1) e il conseguente accesso al turno successivo. Il 31 ottobre 2012 segna il suo primo gol in Serie A, nella 10ª giornata di campionato persa per 2-1 in casa della Juventus: il suo è stato il gol del momentaneo 1-1. Chiude la stagione con 34 presenze e 3 reti in campionato, segnando anche contro Cagliari e Parma.

Inter[modifica | modifica sorgente]

Il 20 agosto 2013 passa in compartecipazione all'Inter[10]. Il 25 agosto esordisce con la nuova maglia alla prima giornata di campionato contro il Genoa, subentrando nei minuti finali a Ricky Álvarez. Il 29 agosto viene presentato alla stampa insieme ai compagni Rolando e Wallace. Il 22 settembre segna il suo primo gol con la maglia dell'Inter e provoca l'autogol di Raffaele Pucino, nella partita Sassuolo-Inter finita 7-0 per i nerazzurri.Segna il primo gol in coppa con l'Inter su rigore il 4 dicembre nel quarto turno della Tim Cup contro il Trapani.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Nel 2010 riceve la sua prima convocazione nell'Under-18 francese e dopo appena 2 presenze, nello stesso anno, arriva la chiamata per l'Under-19, nella quale viene convocato con regolarità e ha all'attivo 10 presenze e 2 reti.

Nel marzo 2013 riceve la sua prima convocazione dalla Nazionale algerina[11]. Proprio all'esordio, il 26 marzo 2013, segna la rete del momentaneo 2-1 nella gara vinta per 3-1 sul Benin, valida per le qualificazioni ai Mondiali 2014.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 13 aprile 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2009-2010 Francia Grenoble L1 1 0 CF+CLF 0+0 0+0 - - - - - - 1 0
2010-2011 L2 25 1 CF+CLF 0+1 0+0 - - - - - - 26 1
Totale Grenoble 26 1 1 0 27 1
2011-2012 Italia Bologna A 14 0 CI 2 0 - - - - - - 16 0
2012-2013 A 34 3 CI 1 2 - - - - - - 35 5
Totale Bologna 48 3 3 2 51 5
2013-2014 Italia Inter A 23 1 CI 1 1 - - - - - - 24 2
Totale carriera 97 5 5 3 102 8

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Saphir Taïder, bolognafc.it. URL consultato il 18 febbraio 2012.
  2. ^ [1]
  3. ^ Dopo averlo scoperto, Bagni presenta Taider ai tifosi bianconeri: "Juve, sarà il tuo nuovo Marchisio. Un jolly di centrocampo cattivo e affamato", goal.com. URL consultato il 13 marzo 2012.
  4. ^ Marseille v. Grenoble Match Report in Ligue de Football Professionnel, 15 maggio 2010. URL consultato il 23 luglio 2011.
  5. ^ Saphir Taider titulaire contre l'OM in Espoirs du Football, 15 maggio 2010. URL consultato il 23 luglio 2011.
  6. ^ Sørensen al Bologna Bolognafc.it
  7. ^ Sorensen al Bologna Juventus.com
  8. ^ Tutti i trasferimenti - Bologna Legaseriea.it
  9. ^ Partecipazioni (PDF), Legaseria.it. URL consultato il 17 giugno 2012.
  10. ^ L'Inter dà il benvenuto a Saphir Taïder Inter.it
  11. ^ Taider convocato dall'Algeria, Bolognafc.it. URL consultato il 23 marzo 201.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]