Liassine Cadamuro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Liassine Cadamuro
Cadamuro.png
Nome Liassine Cadamuro-Bentaïba
Nazionalità Francia Francia
Algeria Algeria (dal 2012)
Altezza 186 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Servette
Carriera
Squadre di club1
2005-2008 Sochaux 2 18 (0)
2008-2011 Real Sociedad B 80 (3)
2011-2014 Real Sociedad 27 (0)
2014 Maiorca 8 (0)
2014-2015 Osasuna 15 (0)
2016- Servette 16 (6)
Nazionale
2012- Algeria Algeria 9 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 settembre 2016

Liassine Cadamuro Bentaïba (Tolosa, 5 marzo 1988) è un calciatore francese naturalizzato algerino, difensore del Servette.

Nel giugno 2016 ha sposato Louisa Nécib, per anni calciatrice di ruolo centrocampista, pluricampionessa di Francia, tre volte campionessa d'Europa e nazionale della Francia femminile e che dopo il matrimonio ha deciso di abbandonare il calcio giocato.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 febbraio 2016 firma un contratto con il Servette valido fino al termine della stagione con opzione per due anni supplementari in caso di promozione in Challenge League.[1] Il 2 aprile, in occasione della partita in casa dello Zurigo U-21, firma con una doppietta i suoi primi gol con la maglia ginevrina.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Francia da padre italiano e madre algerina[2], calcisticamente ha scelto di rappresentare la Nazionale magrebina[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Servette: 2015-2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Liassine Camauro en grenat, servettefc.ch, 9 febbraio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  2. ^ Exclusif : Liassine Cadamuro-Bentaïba : «L'Algérie, je dis oui, bien sûr !» djazairess.com
  3. ^ Exclusif: Liassine Cadamuro-Bentaïba: «L'Algérie, je dis oui, bien sûr!» Le Buteur, 1 September 2011 (FR)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]