Suning Holdings Group

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Suning Holdings Group Co., Ltd.
Logo
StatoCina Cina
Forma societariaSocietà di capitali
Fondazione2011
Fondata daZhang Jindong
Sede principaleNanchino
Persone chiaveZhang Jindong (chairman)
SettoreHolding company
Fatturato557.88 miliardi di RMB cinesi (82,49 miliardi di dollari) (2018)
Sito web

Suning Holdings Group Co., Ltd. (苏宁控股集团有限公司S) è una holding cinese di proprietà dell'imprenditore Zhang Jindong, che ne detiene il 100% delle quote.

Suning Holdings rappresenta la società principale della galassia Suning, contenendo anche le holding operative nei settori immobiliare, media ed entertainment, investimenti, sport e servizi finanziari.[1] È partecipe in Suning.com, una delle più importanti società cinesi che opera nel settore della vendita al dettaglio. Nel giugno 2016 ha acquistato il 68,55% dell'Inter, diventando così l'azionista di maggioranza del club calcistico milanese.[2]

Nel 2018, secondo la classifica riportata dal quotidiano cinese China Daily e redatta dalla "All China Federation of Industry and Commerce", risulta essere la seconda società privata più ricca della Cina con un fatturato di 557.88 miliardi di RMB cinesi (pari a circa 70 miliardi di euro).[3]

Controllate[modifica | modifica wikitesto]

La holding di Zhang Jindong controlla alcune società, che operano in settori diversi:

  • Suning Rundong (cinese: 苏宁润东股权投资管理有限公司): possiede il 28,43% delle quote di Nubia, una controllata di ZTE; Suning Holdings detiene il 70% delle quote di Suning Rundong mentre Suning Commerce e Chen Yan ne detengono rispettivamente il 10% e il 20%;
  • Suning Culture Investment Management (cinese: 苏宁文化投资管理有限公司): è un investitore informale di Champdas (cinese: 上海创冰信息科技有限公司), una società di statistica sportiva. Chen Yan (cinese: 陈艳) possiede il 10% delle quote di Suning Culture Investment Management mentre il resto delle quote appartiene a Suning Holdings. Suning Culture Investment Management ha investito 19,6 milioni di RMB per il 10% delle quote di China International Broadcasting Network (cinese: 国广东方网络(北京)有限公司), oltre ad aver acquistato SynaCast e PPTV;
  • Suning Jinkong (cinese: 苏宁金控投资有限公司, Suning Financial Holding): è una joint venture tra Suning Holdings Group e Chen Yan. Suning Jinkong possiede il 35% di quote di una controllata di Suning Commerce Group, la Suning Jinfu (cinese: 苏宁金融服务(上海)有限公司, Suning Financial Services (Shanghai) Co., Ltd.);[4]
  • Suning Sports (cinese: 江苏苏宁体育产业有限公司): è una joint venture tra Suning Holdings Group e Suning Appliance Group;

Consociate[modifica | modifica wikitesto]

Zhang Jindong, proprietario di Suning Holdings, detiene partecipazioni anche in altre società:

  • Suning Real Estate (cinese: 苏宁置业集团有限公司): società che opera nel settore del real estate; Zhang Jindong ne possiede il 65% di quote;
  • Suning Appliance Group (cinese: 苏宁电器集团有限公司): società che investe in diversi settori, da quello dei beni immobili a quello sportivo; Zhang Jindong ne è il secondo maggior azionista, con una partecipazione pari al 48.1%;
  • Suning.com, già Suning Commerce Group, Suning Appliance (cinese: 苏宁云商集团股份有限公司): società che opera nel settore della vendita al dettaglio. Fondata da Zhang Jindong, attualmente l'imprenditore ne possiede direttamente il 20.96%.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Suning.com, nel 2017 fatturato a 31 miliardi e utile record, su calcioefinanza.it, 16 marzo 2018.
  2. ^ Assemblea degli azionisti di F.C. Internazionale Milano, su inter.it, 28 giugno 2016.
  3. ^ Zhu Lingqing, Suning Holdings Group, su chinadaily.com.cn, 30 agosto 2018.
  4. ^ (EN) China’s leading retailer Suning’s new finance site lands USD 1 B, su allchinatech.com, 25 aprile 2016. URL consultato il 8giugno 2016 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2016).