NIO (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
NIO
Logo
StatoCina Cina
Borse valoriNYSE: NIO
ISINUS62914V1061
Fondazione2014 a Shanghai
Fondata daWilliam Li (Li Bin)
Sede principaleHefei
SettoreAutomobilistico
Prodottiautomobili
Sito webwww.nio.com

La NIO (蔚来S, WèiláiP) è una casa automobilistica cinese attiva dal 2014 con sede a Shanghai, specializzata nella progettazione e sviluppo di veicoli elettrici. La società partecipa tramite la sua scuderia al campionato FIA di Formula E. L'azienda è quotata alla borsa di New York.[1]

Strutture e storia[modifica | modifica wikitesto]

NIO ES8

Fondata nel novembre 2014 da William Li, già presidente di Bitauto e NextEV. Dopo la fondazione, diverse società hanno investito in NIO, tra cui Tencent, Temasek, Baidu, Sequoia, Lenovo e TPG.

Nel 2016 ha lanciato il suo primo modello, la NIO EP9, una vettura sportiva non omologati per uso stradale per il solo uso in pista dotata di circa 1 300 CV e di un sistema per sganciare e sostituire le batterie scariche con quelle cariche, senza doverle caricare direttamente.

A dicembre 2017 presenta il suo primo veicolo stradale, la NIO ES8, un SUV a 7 posti di grandi dimensioni completamente elettrico.[2]

Nel maggio 2018 NIO ha aperto la sua prima stazione di sostituzione della batteria per veicoli elettrici nel distretto di Nanshan in Cina, soprannominata la "Power Swap Station".[3]

Nel settembre 2018, la società è stata quotata in borsa di New York con un capitale iniziale di 1,8 miliardi di dollari.[4]

NIO ES6

Nel dicembre 2018 presenta il suo terzo modello stradale, la NIO ES6, un SUV a 5 posti compatto anch'esso elettrico.[5]

Modelli[modifica | modifica wikitesto]

Formula E[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: NIO Formula E Team.

Dal 2014 NIO partecipa al campionato di Formula E. Nella stagione inaugurale 2014-2015 il suo team chiamato China Racing Formula E Team, ha ottenuto la vittoria del campionato piloti, vincendo due gare con alla guida il pilota Nelson Piquet Jr.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ NIO INC NIO, su nyse.com. URL consultato il 26 febbraio 2020.
  2. ^ Nio ES8 - La Suv elettrica debutta sul mercato cinese, su Quattroruote.it, 19 dicembre 2017. URL consultato il 25 agosto 2019.
  3. ^ (EN) NIO, NIO Opens First Battery Swap Station In Shenzhen, su InsideEVs. URL consultato il 26 febbraio 2020.
  4. ^ (EN) Chinese electric carmaker filed for a $1.8B IPO in the US after selling just 481 cars, su The Hustle, 15 agosto 2018. URL consultato il 26 febbraio 2020.
  5. ^ Nio ES6, la suv con l’intelligenza artificiale, su www.alvolante.it. URL consultato il 25 agosto 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]