Football Club Internazionale Milano 2021-2022

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
FC Internazionale Milano
Stagione 2021-2022
AllenatoreItalia Simone Inzaghi
All. in secondaItalia Massimiliano Farris
PresidenteCina Steven Zhang
Serie A2º (in corso)
Coppa ItaliaOttavi di finale (da disputare)
Champions LeagueFase a gironi (in corso)
Supercoppa italianada disputare
Maggiori presenzeCampionato: Brozović, Džeko, Handanovič (16)
Totale: Brozović, Džeko, Handanovič (21)
Miglior marcatoreCampionato: Džeko, Lautaro Martínez (8)
Totale: Džeko (11)
StadioGiuseppe Meazza (75 923)
Maggior numero di spettatori56 649 vs Napoli
(21 novembre 2021)[1]
Minor numero di spettatori27 402 vs Genoa
(21 agosto 2021)[1]
Media spettatori41 504[1]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 4 dicembre 2021

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 2021-2022.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il bosniaco Edin Džeko, reduce da sei stagioni con la maglia della Roma, è il nuovo centravanti dei nerazzurri.

Dopo lo scudetto conquistato nella stagione precedente, l'Inter si separa da Antonio Conte, per divergenze d'intenti sul futuro della squadra,[2] e sceglie in panchina Simone Inzaghi, reduce dal quinquennio alla Lazio.[3] Per quanto riguarda la rosa dei giocatori, i nerazzurri devono fronteggiare la partenza di due giocatori fondamentali per la vittoria dello scudetto: l'esterno Hakimi si trasferisce al Paris Saint-Germain, dopo una sola stagione, per 60 milioni di euro più bonus,[4] mentre il centravanti Lukaku viene ceduto al Chelsea per 115 milioni di euro, diventando la cessione più remunerativa di sempre per l'Inter e in assoluto per un club della Serie A.[5][6] Per sostituire i due partenti, i meneghini acquistano l'esterno olandese Dumfries dal PSV,[7] il centravanti bosniaco Džeko, che dopo sei stagioni lascia la Roma.[8] Inoltre, per rinforzare l'organico, i nerazzurri mettono sotto contratto il trequartista turco Çalhanoğlu, svincolato dopo quattro anni al Milan,[9] il portiere Cordaz, preso dal Crotone,[10] e l'attaccante argentino Correa, acquistato dalla Lazio in prestito con obbligo di riscatto.[11] Di ritorno dai rispettivi prestiti, arrivano Dimarco dal Verona, Agoumé dallo Spezia e Lazaro dal Borussia M'gladbach (con gli ultimi due che fanno nuovamente partenza in prestito, rispettivamente a Brest e Benfica). A partire, oltre ai sopracitati Hakimi e Lukaku, sono pure Padelli e Young, a cui non viene rinnovato il contratto. A fine mercato, l'Inter totalizza un saldo in attivo di 124,5 milioni di euro, il più alto nella storia del campionato italiano di calcio.[12]

In avvio di campionato l'Inter non sembra risentire dell'avvicendamento tra Conte e Inzaghi:[13] nelle prime cinque giornate, i nerazzurri ottengono quattro vittorie e un pareggio esterno contro la Sampdoria, mettendo in mostra un attacco molto prolifico.[14] Alla 6ª giornata, nel primo scontro diretto con una pretendente ai piazzamenti europei, arriva un pareggio interno contro l'Atalanta,[15] seguito dalla vittoria esterna contro il Sassuolo, che conferma l'ottimo impatto a livello realizzativo del neoacquisto Džeko.[16] All'8ª giornata, perdendo per 1-3 all'Olimpico contro la Lazio, l'Inter vede interrotta la serie positiva di risultati in campionato: per i meneghini si tratta della prima sconfitta in Serie A con due gol di scarto da Juventus-Inter dell'8 marzo 2020.[17] Proprio contro i bianconeri, nel turno successivo, arriva il secondo pareggio casalingo stagionale, che permette ai nerazzurri di conservare la terza posizione solitaria della classifica ma li allontana dalla vetta, occupata a pari merito dal Napoli e dai rivali cittadini del Milan.[18] Dopo due vittorie in altrettante gare, alla 12ª giornata l'Inter costringe i rossoneri ad un pareggio per 1-1 nella stracittadina (risultato che non si verificava dal derby del 4 aprile 2018)[19] e nella giornata successiva, in programma al ritorno dalla sosta di novembre, s'impone per 3-2 contro i partenopei, riducendo a quattro le lunghezze dalla coppia in testa della classifica.[20]

Per quanto riguarda la Champions League, il sorteggio vede i meneghini inseriti in un girone con Real Madrid, Šachtar (entrambe già incontrate anche nella precedente edizione del torneo) e Sheriff Tiraspol.[21] All'esordio, in casa contro gli spagnoli, l'Inter esce sconfitta per 1-0,[22] pareggiando poi in trasferta con gli ucraini per 0-0.[23] La prima vittoria stagionale nel raggruppamento europeo arriva contro i moldavi, battuti per 3-1 al Meazza: i nerazzurri non si imponevano nel loro stadio nella competizione da Inter-Borussia Dortmund del 23 ottobre 2019.[24] Nelle successive due gare contro Sheriff Tiraspol e Šachtar arrivano altrettanti successi, rispettivamente per 3-1[25] e per 2-0,[26] che valgono l'accesso alla fase a eliminazione diretta a dieci anni di distanza dalla volta precedente.[27]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2021-2022 è Nike, mentre gli sponsor ufficiali sono il main sponsor Socios.com[28], il back sponsor Lenovo, che nelle due stagioni precedenti era stato training kit sponsor assieme al confermato Suning.com,[29] e lo sleeve sponsor DigitalBits.[30] Dopo 26 anni ininterrotti di sponsorizzazione, a partire dalla stagione 1995-1996, Pirelli non è più il main sponsor del club nerazzurro.[31]

La maglia home presenta una trama a pelle di serpente che richiama il Biscione, simbolo del club e della città di Milano.[32] La maglia segna anche il debutto sulla home del nuovo logo, svelato già nel corso della stagione precedente.[33] Lo swoosh e lo stemma sono in oro, così come il back sponsor.[32] I pantaloncini e i calzettoni sono neri con dettagli in oro.[32] La maglia away è bianca ed è attraversata dalla parte anteriore a quella posteriore da un serpente nerazzurro disegnato a mano.[34] Lo swoosh e lo stemma sono neri, così come i due sponsor, mentre il girocollo e i bordi delle maniche sono nerazzurri.[34] I pantaloncini e i calzettoni sono bianchi con dettagli neri.[34] La maglia third è nera e presenta al centro un motivo con quattro colori fluorescenti (azzurro, arancione, verde e giallo) a strisce diagonali accostati, a rappresentare i valori di inclusione e uguaglianza che caratterizzano il club.[35] Lo swoosh è arancione mentre lo stemma è azzurro e verde.[35] I pantaloncini e i calzettoni sono neri con dettagli fluorescenti.[35]

Nella gara di Champions League contro lo Šachtar del 28 settembre 2021, i giocatori hanno indossato una versione alternativa della maglia away, con il serpente riprodotto tono su tono, per non contravvenire al regolamento UEFA sulle divise da gioco.[36][37]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
(Champions League)
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva[38]

  • Presidente: Steven Zhang
  • Vice president: Javier Zanetti
  • Consiglio di Amministrazione: Steven Zhang, Alessandro Antonello, Giuseppe Marotta, Ren Jun, Yang Yang, Zhu Qing, Zhou Bin, Daniel Kar Keung Tseung, Carlo Marchetti, Amedeo Carassai
  • Collegio sindacale. Sindaci Effettivi: Luca Nicodemi, Giacomo Perrone, Alessandro Padula
  • Amministratore Delegato Corporate: Alessandro Antonello
  • Amministratore Delegato Sport: Giuseppe Marotta
  • Chief Marketing Officer: Luca Danovaro
  • Chief Commercial Officer: Jaime Colás Rubio

Area comunicazione

  • Chief Communications Officer: Matteo Pedinotti
  • Brand & Media Content Director: Luigi Filippo Ecuba
  • Head of Information Systems: Riccardo Tinnirello
  • Head of Press Office and Editorial Content: Leo Picchi
  • Responsabile Rapporti con i Media ed Eventi di Comunicazione: Luigi Crippa
  • Ufficio Stampa: Daria Nicoli, Andrea Dal Canton, Federica Sala
  • Presidente Onorario Inter Club: Bedy Moratti
  • Direttore Responsabile Inter TV: Roberto Scarpini

Area sportiva

Area tecnica[40]

  • Allenatore: Simone Inzaghi
  • Vice allenatore: Massimiliano Farris
  • Collaboratori tecnici: Mario Cecchi, Ferruccio Cerasaro, Riccardo Rocchini
  • Preparatori atletici: Fabio Ripert, Claudio Spicciarello
  • Preparatore dei portieri: Gianluca Zappalà, Adriano Bonaiuti
  • Riatletizzatore: Andrea Belli

Football analysis area

  • Responsabile area match analysis: Filippo Lorenzon
  • Match analysts: Roberto Merella, Marcello Muratore, Stefano Castellani, Giacomo Toninato

Area medica

  • Responsabile settore medico: Piero Volpi
  • Medici prima squadra: Claudio Sprenger, Alessandro Quaglia, Lorenzo Brambilla
  • Coordinatore fisioterapisti: Marco Dellacasa
  • Fisioterapisti: Leonardo Arici, Ramon Cavallin, Miro Carli, Davide Lama, Dario Fort
  • Fisioterapista/osteopata: Andrea Veschi
  • Nutrizionista: Matteo Pincella

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numerazione aggiornate al 31 agosto 2021.[41]

N. Ruolo Giocatore
1 Slovenia P Samir Handanovič (capitano)
2 Paesi Bassi C Denzel Dumfries
5 Italia C Roberto Gagliardini
6 Paesi Bassi D Stefan de Vrij
7 Cile A Alexis Sánchez
8 Uruguay C Matías Vecino
9 Bosnia ed Erzegovina A Edin Džeko
10 Argentina A Lautaro Martínez
11 Serbia D Aleksandar Kolarov
12 Italia C Stefano Sensi
13 Italia D Andrea Ranocchia (vice capitano)
14 Croazia C Ivan Perišić
16 Italia A Eddie Salcedo[42]
18 Francia C Lucien Agoumé[42]
19 Argentina A Joaquín Correa
20 Turchia C Hakan Çalhanoğlu
21 Italia P Alex Cordaz
22 Cile C Arturo Vidal
N. Ruolo Giocatore
23 Italia C Nicolò Barella
24 Danimarca C Christian Eriksen
32 Italia D Federico Dimarco
33 Italia D Danilo D'Ambrosio
36 Italia D Matteo Darmian
37 Slovacchia D Milan Škriniar
38 Italia C Mattia Sangalli[43]
43 Italia D Fabio Cortinovis[43]
46 Italia C Mattia Zanotti[43]
47 Argentina A Franco Carboni[43]
48 Uruguay A Martín Satriano
77 Croazia C Marcelo Brozović
95 Italia D Alessandro Bastoni
97 Romania P Ionuț Radu
99 Italia A Andrea Pinamonti[42]
Brasile P Gabriel Brazão
Argentina A Facundo Colidio
Austria C Valentino Lazaro[42]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1º luglio al 31 agosto)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti[44]
R. Nome da Modalità
P Alex Cordaz Crotone definitivo (gratuito)[45]
D Matteo Darmian Parma riscatto cartellino (2,5 milioni €)[46]
D Federico Dimarco Verona fine prestito[47]
D Lorenzo Pirola Monza fine prestito[48]
D Zinho Vanheusden Standard Liegi definitivo (15 milioni €)[49]
C Lucien Agoumé Spezia fine prestito[50]
C Hakan Çalhanoğlu svincolato[51]
C Dalbert Rennes fine prestito[52]
C Denzel Dumfries PSV definitivo (12,5 milioni €)[53]
C Valentino Lazaro Borussia M'gladbach fine prestito[54]
C João Mário Sporting Lisbona fine prestito[55]
C Radja Nainggolan Cagliari fine prestito[56]
A Joaquín Correa Lazio prestito (5 milioni € più 1 milione € di bonus) con obbligo di riscatto (25 milioni €)[57]
A Edin Džeko Roma definitivo (gratuito)[58]
A Sebastiano Esposito Venezia fine prestito[59]
A Eddie Salcedo Verona fine prestito[60]
Altre operazioni[44]
R. Nome da Modalità
P Gabriel Brazão Real Oviedo fine prestito[61]
P Michele Di Gregorio Monza fine prestito[62]
P Giacomo Pozzer Lucchese fine prestito
D Christos Alexiou Atromītos prestito
D Nicolò Biral Atalanta definitivo
D Niccolò Corrado Palermo fine prestito
D Andreaw Gravillon Lorient fine prestito[63]
D Michael Ntube Pro Sesto fine prestito
D Georgios Vagiannidis Sint-Truiden fine prestito
D Davide Zugaro Giana Erminio fine prestito
C Mateus Cecchini Muller Virtus Entella prestito
C Xian Emmers Almere City fine prestito
C Lorenzo Gavioli Feralpisalò fine prestito
C Jacopo Giannelli Pro Sesto fine prestito
C Darian Males Basilea fine prestito[64]
C Marco Pompetti Cavese fine prestito
C Thomas Schirò Carrarese fine prestito
A Facundo Colidio Sint-Truiden fine prestito
A Samuele Mulattieri Volendam fine prestito
A Edoardo Vergani Bologna fine prestito
A Kevin Zefi Shamrock Rovers definitivo
Cessioni[44]
R. Nome a Modalità
P Daniele Padelli fine contratto[65]
P Filip Stankovic Volendam prestito[66]
D Achraf Hakimi Paris Saint-Germain definitivo (60 milioni € più 11 milioni € di bonus)[67]
D Lorenzo Pirola Monza prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto[48]
D Zinho Vanheusden Genoa prestito[49]
C Lucien Agoumé Brest prestito[50]
C Antonio Candreva Sampdoria riscatto cartellino (2,50 milioni €)[68]
C Dalbert Cagliari prestito con diritto di riscatto[52]
C Valentino Lazaro Benfica prestito[54]
C João Mário risoluzione contratto[55]
C Radja Nainggolan risoluzione contratto[56]
C Ashley Young fine contratto[69]
A Sebastiano Esposito Basilea prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto[59]
A Romelu Lukaku Chelsea definitivo (115 milioni €)[70]
A Andrea Pinamonti Empoli prestito[71]
A Matteo Politano Napoli riscatto cartellino (19 milioni € più 2 milioni € di bonus)[72]
A Eddie Salcedo Genoa prestito[60]
Altre operazioni[44]
R. Nome a Modalità
P Fabrizio Bagheria Pro Sesto prestito
P Michele Di Gregorio Monza prestito[62]
P Giacomo Pozzer Juve Stabia definitivo
D Christian Dimarco Fiorenzuola prestito
D Andreaw Gravillon Stade Reims prestito con diritto di riscatto[63]
D Étienne Kinkoue Olympiakos definitivo
D Lorenzo Moretti Pistoiese prestito
D Michael Ntube AlbinoLeffe definitivo
D Edoardo Sottini Pistoiese prestito
D Davide Zugaro Virtus Verona prestito
C Stefano Cester L.R. Vicenza definitivo
C Riccardo Boscolo Chio Imolese prestito
C Xian Emmers risoluzione contratto
C Lorenzo Gavioli Reggina prestito con obbligo di riscatto
C Jacopo Giannelli Pro Sesto prestito
C Elvis Lindkvist Torino prestito con diritto di riscatto[64]
C Darian Males Basilea prestito con diritto di riscatto[64]
C Tibo Persyn Club Bruges prestito con diritto di riscatto
C Marco Pompetti Pescara prestito
C Thomas Schirò Crotone definitivo
C Franco Vezzoni Pro Patria prestito
C David Wieser Bologna prestito con diritto di riscatto
A Nicholas Bonfanti Modena definitivo
A Luca Magazzu Empoli definitivo
A Samuele Mulattieri Crotone prestito
A Gaetano Oristanio Volendam prestito
A Rigoberto Rivas Reggina definitivo
A Edoardo Vergani Salernitana definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2021-2022.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
21 agosto 2021, ore 18:30 CEST
1ª giornata
Inter4 – 0
referto
GenoaStadio Giuseppe Meazza (27 402[1] spett.)
Arbitro:  Marini (Roma 1)

Verona
27 agosto 2021, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Verona1 – 3
referto
InterStadio Marcantonio Bentegodi (11 214[1] spett.)
Arbitro:  Manganiello (Pinerolo)

Genova
12 settembre 2021, ore 12:30 CEST
3ª giornata
Sampdoria2 – 2
referto
InterStadio Luigi Ferraris (7 441[1] spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Milano
18 settembre 2021, ore 18:00 CEST
4ª giornata
Inter6 – 1
referto
BolognaStadio Giuseppe Meazza (35 278[1] spett.)
Arbitro:  Ayroldi (Molfetta)

Firenze
21 settembre 2021, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Fiorentina1 – 3
referto
InterStadio Artemio Franchi (15 927[1] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Milano
25 settembre 2021, ore 18:00 CEST
6ª giornata
Inter2 – 2
referto
AtalantaStadio Giuseppe Meazza (36 517[1] spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Reggio Emilia
2 ottobre 2021, ore 20:45 CEST
7ª giornata
Sassuolo1 – 2
referto
InterMapei Stadium - Città del Tricolore (10 400[1] spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Roma
16 ottobre 2021, ore 18:00 CEST
8ª giornata
Lazio3 – 1
referto
InterStadio Olimpico (42 000[1] spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Milano
24 ottobre 2021, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Inter1 – 1
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (56 532[1] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Empoli
27 ottobre 2021, ore 20:45 CEST
10ª giornata
Empoli0 – 2
referto
InterStadio Carlo Castellani (9 335[1] spett.)
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Milano
31 ottobre 2021, ore 12:30 CET
11ª giornata
Inter2 – 0
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza (48 076[1] spett.)
Arbitro:  Sacchi (Macerata)

Milano
7 novembre 2021, ore 20:45 CET
12ª giornata
Milan1 – 1
referto
InterStadio Giuseppe Meazza (56 608[1] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Milano
21 novembre 2021, ore 18:00 CET
13ª giornata
Inter3 – 2
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (56 649[1] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Venezia
27 novembre 2021, ore 20:45 CET
14ª giornata
Venezia0 – 2
referto
InterStadio Pier Luigi Penzo (8 303[1] spett.)
Arbitro:  Marinelli (Tivoli)

Milano
1º dicembre 2021, ore 18:30 CET
15ª giornata
Inter2 – 0
referto
SpeziaStadio Giuseppe Meazza (30 076[1] spett.)
Arbitro:  Ghersini (Genova)

Roma
4 dicembre 2021, ore 18:00 CET
16ª giornata
Roma0 – 3
referto
InterStadio Olimpico (51 185[1] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Milano
12 dicembre 2021, ore 20:45 CET
17ª giornata
Inter – CagliariStadio Giuseppe Meazza

Salerno
17 dicembre 2021, ore 20:45 CET
18ª giornata
Salernitana – InterStadio Arechi

Milano
22 dicembre 2021, ore 18.30 CET
19ª giornata
Inter – TorinoStadio Giuseppe Meazza

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Bologna
6 gennaio 2022, ore CET
20ª giornata
Bologna – InterStadio Renato Dall'Ara

Milano
9 gennaio 2022, ore CET
21ª giornata
Inter – LazioStadio Giuseppe Meazza

Bergamo
16 gennaio 2022, ore CET
22ª giornata
Atalanta – InterGewiss Stadium

Milano
23 gennaio 2022, ore CET
23ª giornata
Inter – VeneziaStadio Giuseppe Meazza

Milano
6 febbraio 2022, ore CET
24ª giornata
Inter – MilanStadio Giuseppe Meazza

Napoli
13 febbraio 2022, ore CET
25ª giornata
Napoli – InterStadio Diego Armando Maradona

Milano
20 febbraio 2022, ore CET
26ª giornata
Inter – SassuoloStadio Giuseppe Meazza

Genova
27 febbraio 2022, ore CET
27ª giornata
Genoa – InterStadio Luigi Ferraris

Milano
6 marzo 2022, ore CET
28ª giornata
Inter – SalernitanaStadio Giuseppe Meazza

Torino
13 marzo 2022, ore CET
29ª giornata
Torino – InterStadio Olimpico Grande Torino

Milano
20 marzo 2022, ore CET
30ª giornata
Inter – FiorentinaStadio Giuseppe Meazza

Torino
3 aprile 2022, ore CEST
31ª giornata
Juventus – InterAllianz Stadium

Milano
10 aprile 2022, ore CEST
32ª giornata
Inter – VeronaStadio Giuseppe Meazza

La Spezia
16 aprile 2022, ore CEST
33ª giornata
Spezia – InterStadio Alberto Picco

Milano
24 aprile 2022, ore CEST
34ª giornata
Inter – RomaStadio Giuseppe Meazza

Udine
1º maggio 2022, ore CEST
35ª giornata
Udinese – InterStadio Friuli

Milano
8 maggio 2022, ore CEST
36ª giornata
Inter – EmpoliStadio Giuseppe Meazza

Cagliari
15 maggio 2022, ore CEST
37ª giornata
Cagliari – InterSardegna Arena

Milano
22 maggio 2022, ore CEST
38ª giornata
Inter – SampdoriaStadio Giuseppe Meazza

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2021-2022.

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2021-2022 (fase finale).

Ottavi di finale
 – 

UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2021-2022.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2021-2022 (fase a gironi).
Milano
15 settembre 2021, ore 21:00 CEST
1ª giornata
Inter0 – 1
referto
Real MadridStadio Giuseppe Meazza (37 082[73] spett.)
Arbitro: Germania Siebert

Kiev
28 settembre 2021, ore 18:45 CEST
2ª giornata
Šachtar0 – 0
referto
InterStadio Olimpico (26 170[74] spett.)
Arbitro: Romania Kovács

Milano
19 ottobre 2021, ore 21:00 CEST
3ª giornata
Inter3 – 1
referto
Sheriff TiraspolStadio Giuseppe Meazza (43 305[75] spett.)
Arbitro: Paesi Bassi Makkelie

Tiraspol
3 novembre 2021, ore 21:00 CET
4ª giornata
Sheriff Tiraspol1 – 3
referto
InterStadio Sheriff (5 930[76] spett.)
Arbitro: Germania Zwayer

Milano
24 novembre 2021, ore 18:45 CET
5ª giornata
Inter2 – 0
referto
ŠachtarStadio Giuseppe Meazza (46 225[77] spett.)
Arbitro: Romania Hațegan

Madrid
7 dicembre 2021, ore 21:00 CET
6ª giornata
Real Madrid – InterStadio Santiago Bernabéu
Arbitro: Germania Brych

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2021.
Milano
12 gennaio 2022, ore CET
Finale
Inter – 
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 4 dicembre 2021.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 37 7 5 2 0 20 6 9 6 2 1 19 9 16 11 4 1 39 15 +24
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Coppacampioni.png Champions League 10[78] 3 2 0 1 5 2 2 1 1 0 3 1 5 3 1 1 8 3 +5
Supercoppaitaliana.png Supercoppa italiana - 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Totale - 10 7 2 1 25 8 11 7 3 1 22 10 21 14 5 2 47 18 +29

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T T C T C T T C T C T C T C T C T C T C T C C T C T C T C T C T C T C T C
Risultato V V N V V N V P N V V N V V V V
Posizione 1 1 4 2 2 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 2

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società a stagione in corso.

Giocatore Serie A Coppa Italia Champions League Supercoppa italiana Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Agoumé, L. L. Agoumé 00000000000000000000
Barella, N. N. Barella 1514000005000000020140
Bastoni, A. A. Bastoni 1402000005000000019020
Brazão, G. G. Brazão 00000000000000000000
Brozović, M. M. Brozović 1603000005100000021130
Çalhanoğlu, H. H. Çalhanoğlu 1453000003000000017530
Colidio, F. F. Colidio 00000000000000000000
Cordaz, A. A. Cordaz 00000000000000000000
Correa, J. J. Correa 1242000004000000016420
D'Ambrosio, D. D. D'Ambrosio 61000000100000007100
Darmian, M. M. Darmian 1212000003010000015130
Dimarco, F. F. Dimarco 1520000005010000020210
de Vrij, S. S. de Vrij 1101000004100000015110
Dumfries, D. D. Dumfries 1311000004010000017120
Džeko, E. E. Džeko 16820000053000000211120
Eriksen, C. C. Eriksen 00000000000000000000
Gagliardini, R. R. Gagliardini 812000002000000010120
Handanovič, S. S. Handanovič 16-151000005-300000021-1810
Kolarov, A. A. Kolarov 20000000100000003000
Lazaro, V. V. Lazaro 00000000000000000000
Martínez, L. L. Martínez 1483000005010000019840
Perišić, I. I. Perišić 1432000005000000019320
Pinamonti, A. A. Pinamonti 00000000000000000000
Radu, I. I. Radu 00000000000000000000
Ranocchia, A. A. Ranocchia 30000000200000005000
Salcedo, E. E. Salcedo 00000000000000000000
Sánchez, A. A. Sánchez 900000003100000012100
Satriano, M. M. Satriano 30000000000000003000
Sensi, S. S. Sensi 70000000200000009000
Škriniar, M. M. Škriniar 1521000005110000020320
Vecino, M. M. Vecino 1111000002000000013110
Vidal, A. A. Vidal 912000004100000013220

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Direttore: Roberto Samaden
  • Responsabile Tecnico: Daniele Bernazzani
  • Responsabile Scouting Italia: Giuseppe Giavardi
  • Responsabile Medico: Marco Galli
  • Responsabile Preparatori Atletici: Roberto Niccolai
  • Responsabile Tecnico Attività di Base: Giuliano Rusca
  • Responsabile Organizzativo Attività di Base: Rachele Stucchi
  • Coordinatore Tecnico Attività di Base: Paolo Migliavacca

Area tecnica[79]

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Primavera[modifica | modifica wikitesto]

Under-18[modifica | modifica wikitesto]

Under-17[modifica | modifica wikitesto]

Under-16[modifica | modifica wikitesto]

Under-15[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s (EN) Statistiche Spettatori Serie A 2021-2022, su stadiapostcards.com. URL consultato il 2 dicembre 2021.
  2. ^ Guido De Carolis, Conte non è più l’allenatore dell'Inter: risolto il contratto, 7 milioni di buonuscita. Allegri e Simone Inzaghi possibili sostituti, su corriere.it, 26 maggio 2021.
  3. ^ Salvatore Riggio, Simone Inzaghi-Inter: il rapporto con il fratello Pippo, la moglie imprenditrice, il gol del 5 maggio, chi è il nuovo allenatore, su corriere.it, 3 giugno 2021.
  4. ^ Psg, ecco Hakimi: all'Inter 60 milioni più 11 di bonus, su gazzetta.it, 6 luglio 2021.
  5. ^ Il Chelsea: Lukaku fino al 2026. "Il club giusto per le mie ambizioni". L'Inter: grazie e auguri, su gazzetta.it, 12 agosto 2021. URL consultato il 12 agosto 2021.
  6. ^ Inter, Lukaku cessione e plusvalenza record del club, su calcioefinanza.it, 13 agosto 2021. URL consultato il 13 agosto 2021.
  7. ^ Dumfries all’Inter, ufficiale: contratto fino al 2025, su corrieredellosport.it, 14 agosto 2021.
  8. ^ Dzeko all'Inter, c'è anche l'ufficialità. La Roma: "Ha deciso di proseguire altrove", su corrieredellosport.it, 14 agosto 2021.
  9. ^ L'Inter annuncia Calhanoglu: è ufficiale, su corrieredellosport.it, 22 giugno 2021.
  10. ^ Cordaz all'Inter, è ufficiale: il comunicato, su corrieredellosport.it, 25 giugno 2021.
  11. ^ Inter, Correa ha firmato fino al 2025. Corsa per averlo a Verona. Il grazie alla Lazio, su gazzetta.it, 26 agosto 2021.
  12. ^ Luca Bargellini, Inter, incassi da record: mai nessun club ha avuto un saldo positivo così alto in Italia, su tuttomercatoweb.com, 2 settembre 2021. URL consultato il 2 settembre 2021.
  13. ^ All'Inter basta un tempo da campioni. Un segnale forte e chiaro al campionato, su gazzetta.it, 22 settembre 2021.
  14. ^ Undici marcatori per 18 reti: Dzeko guida la cooperativa del gol nerazzurra, su gazzetta.it, 22 settembre 2021.
  15. ^ Gol, pali, rigori sbagliati, Var e polemiche: che 2-2 tra Inter e Atalanta! E gode... il Milan, su gazzetta.it, 25 settembre 2021.
  16. ^ Dzeko è tra i debuttanti più prolifici nella storia dell'Inter. CLASSIFICA, su sport.sky.it, 4 ottobre 2021.
  17. ^ Perisic illude l'Inter poi rimonta Lazio, nel finale rissa e scene da far west, su gazzetta.it, 16 ottobre 2021.
  18. ^ La Juve agguanta l'Inter con un rigore nel finale: pari e vetta lontana per entrambe, su gazzetta.it, 24 ottobre 2021.
  19. ^ L'Inter spreca troppo, il Milan sfiora il colpo al 90'. E in vetta resta tutto come prima..., su gazzetta.it, 7 novembre 2021.
  20. ^ Inter col cuore in gola. Batte il Napoli 3-2 e arriva a -4 dalla vetta, su gazzetta.it, 21 novembre 2021.
  21. ^ L'Inter ritrova Real Madrid e Shakhtar (e in più la sorpresa Sheriff), su gazzetta.it, 26 agosto 2021.
  22. ^ Inter, che beffa! Courtois para tutto, poi Rodrygo all’89’ fa godere il Real, su gazzetta.it, 15 settembre 2021.
  23. ^ Inter sprecona in Ucraina, ma il pareggio non è da buttare, su gazzetta.it, 28 settembre 2021.
  24. ^ Inter, missione compiuta: Sheriff arrestato e prima gioia in Champions, su gazzetta.it, 19 ottobre 2021.
  25. ^ Inter, missione compiuta: Sheriff arrestato e ottavi più vicini, su gazzetta.it, 3 novembre 2021.
  26. ^ L'Inter gode con Dzeko e Perisic: 2-0 allo Shakhtar e ottavi di Champions!, su gazzetta.it, 24 novembre 2021.
  27. ^ Inter, ottavi di Champions 10 anni dopo: cosa fanno oggi i giocatori del 2011/12?, su sport.sky.it, 25 novembre 2021.
  28. ^ Inizia una nuova era: Inter annuncia Socios.com come nuovo partner di maglia per la stagione 2021/2022, su inter.it, 21 luglio 2021.
  29. ^ Nuovo capitolo della partnership tra Inter e Lenovo, su inter.it, 13 luglio 2021.
  30. ^ DigitalBits nuova "Official Global Cryptocurrency" e Zytara "Official Global Digital Banking Partner" di Inter per una partnership da €85 milioni, su inter.it, 2 settembre 2021.
  31. ^ Pirelli, nuovo ruolo al fianco dell'Inter: diventa Global Tyre Partner fino al 2024, su inter.it, 22 maggio 2021.
  32. ^ a b c The new skin of Milano: l'Inter presenta la divisa Home per la stagione 2021-22, su inter.it, 13 luglio 2021.
  33. ^ L'Inter presenta il nuovo logo, su inter.it, 30 marzo 2021.
  34. ^ a b c The new skin of an icon: la divisa Away per la stagione 2021-22, su inter.it, 26 luglio 2021.
  35. ^ a b c Inter e Nike presentano il terzo kit ispirato ai valori fondanti del club nerazzurro, su inter.it, 14 settembre 2021.
  36. ^ Inter, scompare il biscione dalla maglia Champions, su calcioefinanza.it, 28 settembre 2021.
  37. ^ Inter senza Biscione sulla maglia? Ecco perché, su calcioefinanza.it, 29 settembre 2021.
  38. ^ Organigramma, su inter.it. URL consultato il 1º luglio 2021.
  39. ^ Comunicato ufficiale di FC Internazionale Milano, su inter.it, 20 agosto 2021. URL consultato il 21 agosto 2021.
  40. ^ Staff tecnico, su inter.it. URL consultato il 21 agosto 2021.
  41. ^ Prima Squadra, su inter.it. URL consultato il 1º settembre 2021.
  42. ^ a b c d Ceduto durante la sessione estiva del calciomercato a stagione in corso.
  43. ^ a b c d Aggregato dalla Primavera.
  44. ^ a b c d Trasferimenti 21/22, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º settembre 2021.
  45. ^ Alex Cordaz, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º luglio 2021.
  46. ^ Matteo Darmian, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º luglio 2021.
  47. ^ Federico Dimarco, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º luglio 2021.
  48. ^ a b Lorenzo Pirola, su transfermarkt.it. URL consultato il 14 luglio 2021.
  49. ^ a b Zinho Vanheusden, su transfermarkt.it. URL consultato il 22 luglio 2021.
  50. ^ a b Lucien Agoume, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º settembre 2021.
  51. ^ Hakan Calhanoglu, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º luglio 2021.
  52. ^ a b Dalbert, su transfermarkt.it. URL consultato il 22 luglio 2021.
  53. ^ Denzel Dumfries, su transfermarkt.it. URL consultato il 14 agosto 2021.
  54. ^ a b Valentino Lazaro, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º settembre 2021.
  55. ^ a b João Mário, su transfermarkt.it. URL consultato il 12 luglio 2021.
  56. ^ a b Radja Nainggolan, su transfermarkt.it. URL consultato l'11 agosto 2021.
  57. ^ Joaquín Correa, su transfermarkt.it. URL consultato il 26 agosto 2021.
  58. ^ Edin Dzeko, su transfermarkt.it. URL consultato il 14 agosto 2021.
  59. ^ a b Sebastiano Esposito, su transfermarkt.it. URL consultato il 14 luglio 2021.
  60. ^ a b Eddie Salcedo, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º settembre 2021.
  61. ^ Gabriel Brazão, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º luglio 2021.
  62. ^ a b Michele Di Gregorio, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º luglio 2021.
  63. ^ a b Andreaw Gravillon, su transfermarkt.it. URL consultato il 14 luglio 2021.
  64. ^ a b c Darian Males, su transfermarkt.it. URL consultato il 9 luglio 2021.
  65. ^ Daniele Padelli, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º luglio 2021.
  66. ^ Filip Stankovic, su transfermarkt.it. URL consultato il 4 agosto 2021.
  67. ^ Achraf Hakimi, su transfermarkt.it. URL consultato il 6 luglio 2021.
  68. ^ Antonio Candreva, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º luglio 2021.
  69. ^ Ashley Young, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º luglio 2021.
  70. ^ Romelu Lukaku, su transfermarkt.it. URL consultato il 12 agosto 2021.
  71. ^ Andrea Pinamonti, su transfermarkt.it. URL consultato il 25 agosto 2021.
  72. ^ Matteo Politano, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º luglio 2021.
  73. ^ (EN) Full Time Summary - Matchday 1 - Wednesday 15 September 2021 (PDF), su uefa.com, 15 settembre 2021.
  74. ^ (EN) Full Time Summary - Matchday 2 - Tuesday 28 September 2021 (PDF), su uefa.com, 28 settembre 2021.
  75. ^ (EN) Full Time Summary - Matchday 3 - Tuesday 19 October 2021 (PDF), su uefa.com, 19 ottobre 2021.
  76. ^ (EN) Full Time Summary - Matchday 4 - Wednesday 3 November 2021 (PDF), su uefa.com, 3 novembre 2021.
  77. ^ (EN) Full Time Summary - Matchday 5 - Wednesday 24 November 2021 (PDF), su uefa.com, 24 novembre 2021.
  78. ^ Si considerano solo i punti ottenuti nella fase a gironi.
  79. ^ Settore Giovanile, i tecnici per la stagione 21/22, su inter.it, 14 luglio 2021.
  80. ^ Inter Primavera, Cristian Chivu è il nuovo allenatore, su inter.it, 1º luglio 2021.
  81. ^ Percorso "UEFA Champions League".

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio