Football Club Internazionale 1959-1960

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F.C. Internazionale
Inter 1959-60.jpg
Una formazione dell'Inter 1959-60
Stagione 1959-1960
Allenatore Italia Aldo Campatelli (1ª-23ª)
Italia Camillo Achilli (24ª-34ª)[1]
Consulente Italia Giulio Cappelli (27ª-34ª)[2]
Presidente Italia Angelo Moratti
Serie A 4º posto (in Coppa delle Fiere)
Coppa Italia Quarti di finale
Coppa delle Fiere Quarti di finale
Maggiori presenze Campionato: Angelillo, Corso (31)
Miglior marcatore Campionato: Firmani (12)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 1959-1960.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

In Serie A l'Inter chiude quarta in classifica a 40 punti, in Coppa Italia l'Inter esce nei quarti di finale con la Fiorentina, in Coppa delle Fiere l'Inter esce nei quarti di finale con gli spagnoli del Barcellona.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª divisa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica

Area sanitaria

  • Massaggiatore: Bartolomeo Della Casa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Enzo Matteucci
Italia P Walter Pontel
Italia P Antonio Annibale
Italia D Aristide Guarneri
Italia D Bruno Bolchi
Italia D Livio Fongaro
Italia D Mauro Gatti
Italia D Amos Cardarelli
Italia D Vasco Tagliavini
Italia C Mario Corso
Italia C Enea Masiero
Italia C Giovanni Invernizzi
N. Ruolo Giocatore
Italia C Claudio Guglielmoni
Svezia C Bengt Lindskog
Italia C Luigi Mascalaito
Italia C Orazio Rancati
Italia C Mario Mereghetti
Italia C Arcadio Venturi
Italia C Italo Galbiati
Argentina A Antonio Valentín Angelillo
Italia A Mauro Bicicli
Italia A Edwing Firmani
Italia A Egidio Morbello
Allenatore
Italia Aldo Campatelli (1ª-23ª)
Italia Camillo Achilli (23ª-34ª)

(*) Acquistato nel mercato invernale (°) Ceduto nel mercato invernale

Giovani aggregati dai Cadetti
 ??
Giovani aggregati dalla De Martino
 ??

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1959-1960.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
20 settembre 1959
1ª giornata
Inter 6 – 3 Padova Stadio San Siro
Arbitro De Robbio (Torre Annunziata)

Bergamo
27 settembre 1959
2ª giornata
Atalanta 1 – 1 Inter Stadio Atleti Azzurri d'Italia
Arbitro Bonetto (Torino)

Milano
4 ottobre 1959
3ª giornata
Inter 1 – 1 Lazio Stadio San Siro
Arbitro Liverani (Torino)

Genova
11 ottobre 1959
4ª giornata
Sampdoria 0 – 0 Inter Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Orlandini (Roma)

Milano
18 ottobre 1959
5ª giornata
Inter 2 – 0 Fiorentina Stadio San Siro
Arbitro Jonni (Macerata)

Bari
25 ottobre 1959
6ª giornata
Bari 1 – 3 Inter Stadio della Vittoria
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Milano
8 novembre 1959
7ª giornata
Inter 0 – 0 Milan Stadio San Siro
Arbitro Jonni (Macerata)

Milano
15 novembre 1959
8ª giornata
Inter 2 – 1 SPAL Stadio San Siro
Arbitro Leita (Udine)

Roma
22 novembre 1959
9ª giornata
Roma 3 – 1 Inter Stadio Olimpico
Arbitro Jonni (Macerata)

Milano
6 dicembre 1959
10ª giornata
Inter 2 – 1 Bologna Stadio San Siro
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Torino
13 dicembre 1959
11ª giornata
Juventus 1 – 0 Inter Stadio delle Alpi
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Vicenza
20 dicembre 1959
12ª giornata
Lanerossi Vicenza 0 – 2 Inter Stadio Romeo Menti
Arbitro Adami (Roma)

Milano
27 dicembre 1959
13ª giornata
Inter 2 – 0 Genoa Stadio San Siro
Arbitro Annoscia (Bari)

Palermo
10 gennaio 1960
14ª giornata
Palermo 1 – 1 Inter Stadio La Favorita
Arbitro Babini (Ravenna)

Milano
17 gennaio 1960
15ª giornata
Inter 3 – 3 Udinese Stadio San Siro
Arbitro Famulari (Messina)

Milano
24 gennaio 1960
16ª giornata
Inter 3 – 1 Alessandria Stadio San Siro
Arbitro Gambarotta (Genova)

Napoli
31 gennaio 1960
17ª giornata
Napoli 1 – 1 Inter Stadio San Paolo
Arbitro Jonni (Macerata)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Padova
7 febbraio 1960
18ª giornata
Padova 3 – 0 Inter Stadio Euganeo
Arbitro Orlandini (Roma)

Milano
14 febbraio 1960
19ª giornata
Inter 2 – 0 Atalanta Stadio San Siro
Arbitro Babini (Ravenna)

Roma
21 febbraio 1960
20ª giornata
Lazio 0 – 2 Inter Stadio Olimpico
Arbitro Bonetto (Torino)

Milano
28 febbraio 1960
21ª giornata
Inter 0 – 0 Sampdoria Stadio San Siro
Arbitro Samani (Trieste)

Firenze
6 marzo 1960
22ª giornata
Fiorentina 2 – 0 Inter Stadio Artemio Franchi
Arbitro Adami (Roma)

Milano
20 marzo 1960
23ª giornata
Inter 0 – 0 Bari Stadio San Siro
Arbitro De Marchi (Pordenone)

Milano
27 marzo 1960
24ª giornata
Milan 5 – 3 Inter Stadio San Siro
Arbitro Jonni (Macerata)

Ferrara
3 aprile 1960
25ª giornata
SPAL 0 – 0 Inter Stadio Paolo Mazza
Arbitro Sbardella (Roma)

Milano
10 aprile 1960
26ª giornata
Inter 1 – 3 Roma Stadio San Siro
Arbitro Francescon (Padova)

Bologna
17 aprile 1960
27ª giornata
Bologna 1 – 0 Inter Stadio Comunale
Arbitro Cariani (Roma)

Milano
24 aprile 1960
28ª giornata
Inter 0 – 3 Juventus Stadio San Siro
Arbitro Orlandini (Roma)

Milano
1º maggio 1960
29ª giornata
Inter 4 – 0 Lanerossi Vicenza Stadio San Siro
Arbitro Roversi (Bologna)

Genova
8 maggio 1960
30ª giornata
Genoa 1 – 3 Inter Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Bonetto (Torino)

Milano
15 maggio 1960
31ª giornata
Inter 3 – 3 Palermo Stadio San Siro
Arbitro Angelini (Firenze)

Udine
22 maggio 1960
32ª giornata
Udinese 1 – 1 Inter Stadio Friuli
Arbitro Bonetto (Torino)

Alessandria
29 maggio 1960
33ª giornata
Alessandria 2 – 3 Inter Stadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro Jonni (Macerata)

Milano
5 giugno 1960
34ª giornata
Inter 3 – 1 Napoli Stadio San Siro
Arbitro Sbardella (Roma)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Campatelli in... aspettativa, Achilli allenatore dell'Inter, Il Corriere dello Sport, n. 71, 23 marzo 1960, p. 4.
  2. ^ Giulio Cappelli torna alla guida dell'Inter, Il Corriere dello Sport, n. 91, 15 aprile 1960, p. 1.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]