Club Calcio Catania 1959-1960

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Calcio Catania.

Club Calcio Catania
Stagione 1959-1960
AllenatoreItalia Carmelo Di Bella
PresidenteItalia Ignazio Marcoccio
Serie B3º posto. Promossa in Serie A.
Maggiori presenzeCampionato: Gaspari, Michelotti (37)
Miglior marcatoreCampionato: Prenna (11)

Questa pagina raccoglie le informazioni riguardanti ilClub Calcio Catania nelle competizioni ufficiali della stagione 1959-1960.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1959-1960, dopo aver salvato squadra e società, il commissario Ignazio Marcoccio continua il suo progetto mantenendo alla guida della squadra Carmelo Di Bella, la cui conferma viene caldeggiata dal dott. Umberto Marcoccio, medico sociale, fratello e consigliere del commissario, per aver condiviso con lui da calciatore le avventure rossazzurre pre-belliche. Se l'esito felice della campagna acquisti è di buon auspicio per la nuova stagione cadetta, il prologo della Coppa Italia è un fallimento. Al primo turno c'è il Palermo da affrontare alla "Favorita", la partita si chiude sullo (0-0), la rete rosanero di Perli allo scadere del primo extra-time rompe l'equilibrio, la gara si innervosisce e a due minuti dal termine scoppia una rissa in campo, si torna a casa con il (2-0) a tavolino ed una bella multa. Nel campionato vi è una favorita d'obbligo il Torino, i catanesi partono bene e recitano un ruolo di rilievo per tutto il torneo, ottenendo il terzo posto con 47 punti, varcando per la seconda volta la dorata soglia della Serie A. Il 7 giugno 1960, al rientro dall'ultima trasferta a Brescia, catania torna a festeggiare nelle piazze il ritorno nella massima serie. Il Catania con il terzo posto in classifica a 47 punti ottiene la promozione in Serie A, primo il Torino con 51 punti, secondo il Lecco con 50 punti.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia A Alvaro Biagini
Italia D Benito Boldi
Italia D Luciano Boldi (III)
Italia C Emilio Bonci
Italia A Sebastiano Buzzin
Italia C Ferruccio Caceffo
Italia A Manlio Compagno
Italia D Mario Corti
Italia C Amilcare Ferretti
Italia A Oreste Francia
N. Ruolo Giocatore
Italia P Giuseppe Gaspari
Italia C Elio Grani
Italia A Guido Macor
Italia D Giorgio Michelotti
Italia A Remo Morelli
Italia D Bruno Pizzul
Italia C Adelmo Prenna
Italia D Tommaso Salmeri
Italia P Antonio Seveso
Italia A Giovanni Veglianetti

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1959-1960.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Venezia
15 ottobre 1959
1ª giornata
Venezia0 – 0CataniaStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Trieste
1º novembre
2ª giornata
Triestina2 – 2CataniaStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Gay (Asti)

Catania
4 ottobre 1959
3ª giornata
Catania2 – 2LeccoStadio Cibali
Arbitro:  Ascari (Carpi)

Catania
11 ottobre 1959
4ª giornata
Catania3 – 0Ozo MantovaStadio Cibali
Arbitro:  Stanzione (Salerno)

Cagliari
8 novembre 1953
5ª giornata
Cagliari0 – 1CataniaStadio Amsicora
Arbitro:  Politano (Cuneo)

Catanzaro
25 ottobre 1959
6ª giornata
Catanzaro1 – 0CataniaStadio Militare
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Catania
1º novembre 1959
7ª giornata
Catania2 – 0MessinaStadio Cibali
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Catania
15 novembre 1959
8ª giornata
Catania3 – 2ReggianaStadio Cibali
Arbitro:  Adami (Roma)

Monza
8 ottobre 1967
9ª giornata[1]
Simmenthal-Monza1 – 1CataniaStadio Gino Alfonso Sada
Arbitro:  Francescon (Padova)

Como
22 settembre 1946
10ª giornata
Como1 – 1CataniaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Catania
29 novembre 1959
11ª giornata
Catania4 – 0VeronaStadio Cibali
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Catania
13 dicembre 1959
12ª giornata
Catania1 – 0SambenedetteseStadio Cibali
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Modena
15 settembre 1996
13ª giornata
Modena0 – 0CataniaStadio Alberto Braglia
Arbitro:  Cariani (Roma)

Parma
8 dicembre 1949
14ª giornata
Parma1 – 1CataniaStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Grignani (Milano)

Catania
9 febbraio 1975
15ª giornata
Catania2 – 0TarantoStadio Cibali
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Novara
10 gennaio 1960
16ª giornata[2]
Novara3 – 1CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Catania
16 novembre 1986
17ª giornata
Catania0 – 0TorinoStadio Cibali
Arbitro:  Campanati (Milano)

Valdagno
24 gennaio 1960
18ª giornata
Marzotto Valdagno3 – 1CataniaStadio dei Fiori
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Catania
31 gennaio 1960
19ª giornata
Catania2 – 0BresciaStadio Cibali
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Catania
8 febbraio 1960
20ª giornata
Catania4 – 1VeneziaStadio Cibali
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Catania
15 febbraio 1960
21ª giornata
Catania1 – 1TriestinaStadio Cibali
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Lecco
21 febbraio 1960
22ª giornata
Lecco2 – 2CataniaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Mantova
28 febbraio 1960
23ª giornata
Ozo Mantova0 – 0CataniaStadio Danilo Martelli
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Catania
6 marzo 1960
24ª giornata
Catania0 – 0CagliariStadio Cibali
Arbitro:  Sebastio (Taranto)

Catania
13 marzo 1960
25ª giornata
Catania1 – 0CatanzaroStadio Cibali
Arbitro:  Borasio (Alessandria)

Messina
20 marzo 1960
26ª giornata
Messina0 – 0CataniaStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Rebuffo (Milano)

Reggio Emilia
27 marzo 1960
27ª giornata
Reggiana1 – 1CataniaStadio Mirabello
Arbitro:  Leita (Udine)

Catania
3 aprile 1960
28ª giornata
Catania1 – 1Simmenthal-MonzaStadio Cibali
Arbitro:  Rastrelli (Firenze)

Catania
10 aprile 1960
29ª giornata
Catania2 – 1ComoStadio Cibali
Arbitro:  Gazzano (Genova)

Verona
17 aprile 1960
30ª giornata
Verona3 – 1CataniaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Rebuffo (Milano)

San Benedetto del Tronto
24 aprile 1960
31ª giornata
Sambenedettese1 – 1CataniaStadio Fratelli Ballarin
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Catania
1º maggio 1960
32ª giornata
Catania1 – 1ModenaStadio Cibali
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Catania
8 maggio 1960
33ª giornata
Catania2 – 2ParmaStadio Cibali
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Taranto
15 maggio 1960
34ª giornata
Taranto2 – 3CataniaStadio Valentino Mazzola
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Catania
22 maggio 1960
35ª giornata
Catania3 – 1NovaraStadio Cibali
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Torino
26 maggio 1960
36ª giornata
Torino1 – 1CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Campanati (Milano)

Catania
29 maggio 1960
37ª giornata
Catania2 – 0Marzotto ValdagnoStadio Cibali
Arbitro:  Butti (Como)

Brescia
5 giugno 1960
38ª giornata
Brescia4 – 2CataniaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Palermo
6 settembre 1959
1º Turno Eliminatorio
Palermo2 – 0
(d.t.s.)
A tav.[3]
CataniaStadio La Favorita
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita rinviata per impraticabilità del campo e recuperata il 25 novembre 1959.
  2. ^ Partita rinviata per maltempo e recuperata il 2 marzo 1960.
  3. ^ Partita assegnata (2-0) a tavolino. La partita è stata sospesa al minuto 118' per rissa in campo ed ostruzionismo di alcuni calciatori del Catania sul punteggio di (1-0).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Calcio, Rizzoli Edizioni, 1961, p. 163.
  • autori vari, Tutto il Catania minuto per minuto, GEO Edizioni, 2011, p. 181-189.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio