Franco Vázquez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Franco Vázquez
20150616 - Portugal - Italie - Genève - Franco Vazquez.jpg
Vázquez con la nazionale italiana nel 2015
Nome Franco Damián Vázquez
Nazionalità Argentina Argentina
Italia Italia (2015-2016)
Altezza 187[1] cm
Peso 80[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Siviglia
Carriera
Giovanili
2005-2007 Belgrano
Squadre di club1
2007-2012 Belgrano 98 (15)[2]
2012 Palermo 14 (0)
2012-2013 Rayo Vallecano 18 (3)
2013-2016 Palermo 91 (22)
2016- Siviglia 30 (7)
Nazionale
2015 Italia Italia 2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 maggio 2017

Franco Damián Vázquez (Tanti, 22 febbraio 1989) è un calciatore argentino con cittadinanza italiana, centrocampista del Siviglia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Tanti, il giocatore è cresciuto e ha vissuto a Villa Carlos Paz, in provincia di Córdoba. Nel 2012 ha ricevuto il premio "Sportivo dell'anno" e l'onorificenza di ambasciatore della città di Villa Carlos Paz.[3]

È soprannominato El Mudo (in lingua italiana il muto)[4] perché è un giocatore che parla poco[5] ed in Italia è inoltre soprannominato "Il fantasista" Possiede il passaporto italiano e la cittadinanza italiana perché la madre è di Padova e perché la nonna paterna è di Casorate Sempione in provincia di Varese [6][7].

Proprio in virtù delle sue origini ha scelto di giocare per la nazionale italiana, decisione che è stata poi rettificata nell'agosto del 2016, quando ha dichiarato di sentirsi argentino e di sperare nella convocazione della Selección, speranza concreta visto che non ha mai indossato la maglia della Nazionale italiana in gare ufficiali, ma soltanto in amichevoli.[8]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Paragonato a Javier Pastore,[9] è un trequartista[10] dotato di estro ed eleganza, grande tecnica, visione di gioco ed un ottimo piede sinistro, che gli permettono di essere decisivo come uomo assist.[11] Non è velocissimo, ma riesce ugualmente a mettere a segno una grande quantità di dribbling, grazie alla sua tecnica cristallina. Temibile nei contropiedi, possiede un ottimo tiro dalla distanza ed è bravo a lanciare a rete i compagni, nonché nella protezione della palla per far salire la squadra. Tatticamente è in grado di giocare anche da seconda punta nel 4-4-2, nel ruolo di esterno sinistro di centrocampo[12] e in quello di regista. Il tecnico Giuseppe Iachini, nella seconda parte della stagione 2013-2014 al Palermo, lo ha schierato da mezzala.[13]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi e Belgrano[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un biennio (2003-2005) giocato in età giovanile al Barrio Parque, nel 2005 passa al Belgrano.Nella Stagione 2007/08 disputa 4 partite senza segnare alcuna rete, in prima Squadra[14] nella Primera B Nacional.Nella Stagione successiva,viene aggregato stabilmente in prima Squadra nella Primera B Nacional,dove gioca il primo incontro il 28 febbraio 2009 nella partita pareggiata per 2-2 in trasferta contro il Los Andes, entrando in campo al 74' al posto di Martín Pautasso.[15] Alla seconda apparizione, nell'incontro casalingo perso per 3-0 contro l'Independiente Rivadavia, gioca per la prima volta da titolare venendo sostituito al 75'.[16] Segna il primo gol in carriera il 29 maggio 2009 contro l'Atlético de Rafaela, realizzando al 91' la rete che permette alla sua squadra di vincere per 2-1.[17]

Nella stagione regolare ottiene 15 presenze in campionato, di cui 8 come titolare (solo 2 portate a termine) e le altre 7 da subentrato, chiudendo in seguito l'annata con le due partite di spareggio promozione che la sua squadra non riesce a sfruttare per salire di categoria contro il Rosario Central (0-1) (1-1).[18] Nella stagione 2009-2010 le presenze in campionato salgono a 31, con 4 reti all'attivo, mentre nella stagione successiva le presenze nella stagione regolare del campionato sono 30 (con 7 gol realizzati), più le 2 partite di play-off che stavolta, a differenza di due anni prima, la sua squadra vince venendo promossa in massima serie a discapito del River Plate che invece retrocede.

Esordisce in massima serie il 6 agosto 2011, nella partita pareggiata per 1-1 sul campo dell'All Boys valida per la prima giornata di campionato.[19] Alla seconda giornata, disputata il 18 agosto, arriva la sua prima realizzazione in Primera División, segnando al 56' la rete che permette alla sua squadra di pareggiare per 1-1 contro il Club Olimpo.[20] Si congeda dal pubblico argentino con un gol contro l'Arsenal di Sarandí, decisivo per la vittoria per 1-0; in questa partita ha giocato con la fascia di capitano. Chiude l'anno solare con 18 presenze e 3 reti in massima serie; ha collezionato in tutto 102 presenze e 15 reti con la maglia del Belgrano.

Palermo e prestito al Rayo Vallecano[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º settembre 2011 la società italiana del Palermo, che lo aveva osservato proprio nella partita contro l'Olimpo, annuncia il suo acquisto – a partire da gennaio 2012 – per 4,53 milioni di euro.[21] Il 29 dicembre 2011, nonostante la società lo volesse già in estate, arriva a Palermo per sostenere le visite mediche.[22] Il 3 gennaio 2012, all'apertura della sessione invernale del calciomercato, è stato ufficialmente ingaggiato, firmando un contratto fino al 30 giugno 2016.[23][24] Debutta sia in Serie A che con la maglia rosanero alla prima partita utile, ovvero nella 17ª contro il Napoli (vittorioso per 1-3), giocando titolare e lasciando il campo a Edgar Álvarez all'inizio del secondo tempo.[25] Titolare anche nella partita successiva, gioca poi cominciando dalla panchina per un totale di 14 presenze quasi tutte da subentrato.

Il 27 agosto passa in prestito alla società spagnola del Rayo Vallecano[26][27] per giocare con più continuità.[28] Esordisce sia con il Rayo Vallecano che nel campionato spagnolo alla nona giornata entrando al 74' della partita persa per 5-0 in casa contro il Barcellona.[29] Mette a segno il suo primo gol con la maglia del Rayo Vallecano nella gara interna contro il Levante della 17ª giornata di campionato vinta per 3-0.[30] Nella seconda parte di stagione è utilizzato soprattutto come rincalzo, restando spesso in panchina e chiudendo l'annata con 18 presenze in campionato (con 3 gol) e una in Coppa del Re.

Torna a vestire la maglia del Palermo il 17 agosto 2013 in occasione della partita del terzo turno di Coppa Italia persa 1-0 contro l'Hellas Verona.[31] Non viene inserito nella lista, come da nuovo regolamento, per il campionato di Serie B,[32] tornando a disposizione alla riapertura della suddetta lista; esordisce dunque in campionato in Palermo-Modena (0-0) della prima giornata di ritorno, entrando in campo al 76' al posto di Valerio Verre.[33] Il 10 marzo 2014 segna il suo primo gol con la maglia del Palermo nella partita Juve Stabia-Palermo (0-3) della 28ª giornata. Il 3 maggio 2014, dopo la vittoria contro il Novara per 1-0 in trasferta grazie a un suo gol, ottiene la promozione in Serie A – con annessa vittoria del campionato – con cinque giornate d'anticipo. Salta le ultime due partite del campionato per squalifica chiudendo la stagione con 18 presenze in campionato (con 4 reti) e la già citata partita di Coppa Italia.

Il 15 settembre 2014 segna il suo primo gol in Serie A con la maglia del Palermo, in occasione della sconfitta 2-1 in casa dell'Hellas Verona. Nella gara contro la Lazio, dopo l'uscita dal campo di Édgar Barreto, prende per la prima volta al braccio la fascia di capitano del Palermo. Il 21 dicembre, nella gara della 16ª giornata, segna la prima doppietta in carriera nel 3-3 esterno contro l'Atalanta. Il 16 gennaio 2015 rinnova il contratto fino al 30 giugno 2019.[34] Il 14 febbraio 2015 segna la sua settima rete in campionato nel 3-1 contro il Napoli, eguagliando il proprio record di marcature in un'unica edizione di un campionato fatto registrare la prima volta nella stagione 2010-2011 al Belgrano nella seconda serie argentina. Conclude la stagione totalizzando 10 reti in campionato (tre in meno del compagno di reparto Paulo Dybala).

Nella stagione seguente Vàzquez si dimostra nuovamente un leader importante della squadra (orfana del partente Dybala andato alla Juventus) formando la coppia d'attacco titolare con Alberto Gilardino, con cui stringe un rapporto di amicizia. Segna 8 reti in 36 presenze in Serie A 2015-2016 contribuendo alla salvezza della squadra rosanero ottenuta all'ultima giornata dopo una stagione segnata da molteplici cambi di allenatore. Disputa anche 2 partite in Coppa Italia 2015-2016. Ha segnato il primo gol stagionale nel lunch match contro il Bologna il 18 ottobre 2015.[35] In questa stagione segna 8 gol in 36 partite, mentre complessivamente con il Palermo ha messo insieme 109 presenze e 22 gol.

Il trasferimento al Siviglia[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 luglio 2016 per 15 milioni di euro viene ceduto al Siviglia con cui firma un contratto quinquennale. L'esordio stagionale con la società spagnola avviene in occasione della Supercoppa UEFA: Vázquez parte titolare e segna anche il primo gol per il Siviglia, ma la competizione verrà vinta dal Real Madrid per 3-2.[36][37] Dopo aver giocato sia l'andata che il ritorno della finale di Supercoppa di Spagna persa contro il Barcellona, esordisce in campionato con la società andalusa il 20 agosto. Segnando e offrendo un'ottima prestazione nella spettacolare vittoria per 6-4 contro l'Espanyol. Il 14 settembre esordisce in Champions League allo Juventus Stadium nel match pareggiato per 0-0 contro la Juventus. Gode della fiducia di Jorge Sampaoli e gioca con continuità. Totalizzerà 38 presenze complessive. Trenta in campionato, condite da 7 goal. Da segnalare le doppiette nel derby perso contro il Malaga (4-2) e contro l'Osasuna (5-0) nell'ultima giornata di campionato.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 marzo 2015 è stato convocato dall'allora CT della nazionale italiana Antonio Conte in vista delle partite del 28 marzo seguente contro la Bulgaria (valida per le qualificazioni agli Europei 2016) e del 31 marzo contro con l'Inghilterra (amichevole).[38][39] Debutta in azzurro nella seconda partita sostituendo Éder al 60'.[40]

Successivamente ha concesso un'intervista alla rivista sportiva argentina El Gráfico, dichiarandosi argentino e non italiano, pronunciando testuali parole: "Mi sento argentino. Quando ho avuto la possibilità di giocare con l'Italia, l'ex CT dell'Argentina mi ha chiuso la porta e quindi ho accettato la chiamata del selezionatore italiano".[41]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 maggio 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008 Argentina Belgrano BN 4 0 - - - - - - - - - 4 0
2008-2009 BN 15+2[42] 1+0 - - - - - - - - - 17 1
2009-2010 BN 31 4 - - - - - - - - - 31 4
2010-2011 BN 30+2[43] 7+0 - - - - - - - - - 32 7
2011-gen.2012 PD 18 3 - - - - - - - - - 18 3
Totale Belgrano 98+4 15 - - - - - - 102 15
gen.-giu. 2012 Italia Palermo A 14 0 CI - - - - - - - - 14 0
2012-2013 Spagna Rayo Vallecano PD 18 3 CS 1 0 - - - - - - 19 3
2013-2014 Italia Palermo B 18 4 CI 1 0 - - - - - 19 4
2014-2015 A 37 10 CI 1 0 - - - - - - 38 10
2015-2016 A 36 8 CI 2 0 - - - - - - 38 8
Totale Palermo 105 22 4 0 - - - - 109 22
2016-2017 Spagna Siviglia PD 30 7 CR 2 0 UCL 5 0 SU+SS 1+2 1+0 40 8
Totale carriera 255 47 7 0 5 0 3 1 270 48

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
31-3-2015 Torino Italia Italia 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
16-6-2015 Ginevra Italia Italia 0 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 55’ 55’
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Palermo: 2013-2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Profilo e statistiche su Palermocalcio.it
  2. ^ 102 (15) se si comprendono i play-off promozione/retrocessione.Relegation Primera. spareggio promozione 2008-2009, 2 gare contro il Rosario Central e spareggio promozione 2010-2011, 2 gare contro il River Plate.
  3. ^ Palermo: premio e onorificenza per "Mudo" Vazquez Mediagol.it
  4. ^ (ES) "El Mudo" Franco Vázquez hizo su primer gol en el Rayo Vallecano mundod.lavoz.com.ar
  5. ^ Calciomercato: il Napoli punta Vazquez Napolinrete.net
  6. ^ Di Marzio: "Il Napoli è su Franco Vázquez, la trattativa è in fase avanzata", calcionapoli24.it. URL consultato il 21 dicembre 2014.
  7. ^ Palermo, Vazquez apre alla Nazionale: "Mia mamma è di Padova..." Gazzetta.it
  8. ^ Vazquez, dietrofront alla maglia dell'Italia: "Mi sento argentino". E Bauza: "Lo seguiamo e può essere convocato" Fantagazzetta.com
  9. ^ Genoa e Napoli: Lotta per Franco Vazquez Calciomercato.com
  10. ^ Sampdoria, occhi su Vazquez Tuttomercatoweb.com
  11. ^ La Gazzetta dello Sport, 30 agosto 2011.
  12. ^ Vazquez, dove inserirlo? Palermo24.net
  13. ^ Vazquez, il jolly del Palermo: "Il nuovo ruolo mi piace" Palermo24.net
  14. ^ Schede analitica di Franco Damian Vazquez - a cura di Football.it
  15. ^ Los Andes-Belgrano 2-2 Soccerway.com
  16. ^ Belgrano-Independiente Rivadavia 0-3 Soccerway.com
  17. ^ Belgrano-Atlético de Rafaela 2-1 Soccerway.com
  18. ^ Franco Vázquez » Relegation Primera 2008/2009
  19. ^ All Boys-Belgrano 1-1 Soccerway.com
  20. ^ Belgrano-Club Olimpo 1-1 Soccerway.com
  21. ^ Un Palermo che investe Palermocalcio.it
  22. ^ Vazquez a Palermo: "Felice di essere qui" Palermocalcio.it
  23. ^ Primi due colpi. Ingaggiati Mehmeti e Vazquez Palermocalcio.it
  24. ^ Tutti i trasferimenti - Palermo Archiviato il 6 luglio 2010 in Internet Archive. Legaseriea.it
  25. ^ Palermo-Napoli 1-3 Palermocalcio.it
  26. ^ (ES) Franco Vázquez nuevo jugador del Rayo Rayovallecano.es
  27. ^ Vazquez al Rayo Vallecano Palermocalcio.it
  28. ^ HOTEL HILTON - Palermo, Vazquez al Rayo: c'è la firma Tuttomercatoweb.com
  29. ^ Rayo Vallecano-Barcellona 0-5 Transfermarkt.it
  30. ^ (ES) El "Mudo" Vázquez marcó un gol para el Rayo, en la goleada frente al Levante playfutbol.infobae.com
  31. ^ Palermo-Hellas Verona 0-1 Palermocalcio.it
  32. ^ Esclusiva TMW - Palermo, il reintegro di Aronica una formalità: la situazione Tuttomercatoweb.com
  33. ^ Palermo-Modena 0-0 Palermocalcio.it
  34. ^ "MUDO", LA STORIA CONTINUA. VAZQUEZ ROSANERO FINO AL 2019 Palermocalcio.it
  35. ^ IL PRANZO ROSANERO È SERVITO BOLOGNA-PALERMO 0-1, su U.S. Città di Palermo. URL consultato il 16 maggio 2016.
  36. ^ (ES) Franco Vázquez, en su primer entrenamiento con el Sevilla FC, su sevillafc.es, 16 luglio 2016.
  37. ^ Siviglia-Vazquez, adesso è ufficiale, su gazzetta.it, 16 luglio 2016.
  38. ^ Nazionale, Conte chiama Eder, Vazquez e Valdifiori per Bulgaria e Inghilterra, gazzetta.it, 21 marzo 2015. URL consultato il 29 marzo 2015.
  39. ^ Prima convocazione per Valdifiori, Eder e Vazquez. Dopo il Mondiale torna Barzagli Figc.it
  40. ^ Italia-Inghilterra 1-1: il tabellino Gazzetta.it
  41. ^ (ES) Franco Vázquez: "Me siento argentino", elgrafico.com.ar, 24 agosto 2016. URL consultato il 31 agosto 2016.
  42. ^ Play-off.Relegation Primera.
  43. ^ Play-Off.Relegation Primera.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]