Sergio Volpi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sergio Volpi
Capitano.jpg
Volpi in allenamento con la Sampdoria nel 2008
Nazionalità Italia Italia
Altezza 174 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Giallo e Rosso.svg Franciacorta FC
Ritirato 6 luglio 2011 - giocatore
Carriera
Giovanili
1990-1993 Brescia
Squadre di club1
1993-1994 Brescia 0 (0)
1994-1995 Carrarese 23 (1)
1995-1996 Brescia 22 (2)
1996-1998 Bari 61 (8)
1998-2000 Venezia 52 (2)
2000-2002 Piacenza 65 (3)
2002-2008 Sampdoria 193 (22)
2008-2009 Bologna 25 (4)
2009-2010 Reggina 12 (0)
2010 Atalanta 5 (0)
2010-2011 Piacenza 19 (0)[1]
Nazionale
2004-2006 Italia Italia 2 (0)
Carriera da allenatore
2011-2012PiacenzaBerretti
2012-2016BresciaGiov. naz.
2016Bianco e Nero.svg AdrenseJuniores
2016-2019Adrense
2019-Giallo e Rosso.svg Franciacorta
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 novembre 2016

Sergio Tranquillo Volpi (Orzinuovi, 2 febbraio 1974[2]) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, tecnico del Franciacorta.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Cossirano è cresciuto calcisticamente nel Brescia. Fa la sua prima esperienza di rilievo nella stagione 1994-1995 in prestito alla Carrarese, in serie C1, dove fa registrare 23 presenze ed un gol. Ritornato al Brescia, passa quindi al Bari nel 1996: la squadra pugliese viene promossa in serie A, e Volpi vi fa il suo esordio in massima serie l'anno successivo, il 31 agosto 1997 in Bari-Parma 0-2. Nella stessa stagione arriva anche il primo gol in Serie A, il 9 novembre 1997 in Bari-Roma 1-3.

Durante la stagione 1997-1998, insieme al calciatore Paolo Poggi, divenne particolarmente famoso poiché le figurine dei due giocatori, vendute insieme ad una marca di gomme da masticare, erano a detta di molti collezionisti introvabili.[3] Il caso venne rilanciato dai media, quando l'azienda produttrice della chewing gum venne convocata a "Mi Manda Rai3".

Nel luglio 1998 viene acquistato dal Venezia, dove trova l'allenatore Walter Novellino. Dopo due anni di permanenza nella società veneta, segue Novellino al Piacenza. Fa il suo debutto con la maglia biancorossa il 13 agosto 2000 nella vittoria per 1-0 in casa del Monza valida per la fase a gironi di Coppa Italia. Segna il suo primo gol con la nuova maglia il successivo 26 novembre nel pareggio per 1-1 contro l'Ancona. Con il Piacenza ottiene una promozione dalla serie B, e poi un dodicesimo posto in serie A nell'annata successiva nella quale veste la fascia di capitano[4].

Nel 2002 il nuovo presidente della Sampdoria, Riccardo Garrone, già storico sponsor della società, si rivolge a Novellino con lo scopo di riportare la squadra alla serie A. L'allenatore accetta l'incarico, e porta con sé Volpi. Al primo anno la squadra ottiene la promozione in serie A, e Volpi realizza 8 gol, suo attuale record di marcature.

Con la Sampdoria riesce a fare le prime esperienze in Coppa UEFA segnando anche un gol. Nella stagione 2007-2008 gioca ancora come capitano nella Sampdoria[5]. A partire dal girone di ritorno, tuttavia, Walter Mazzarri lo esclude dalla formazione titolare a causa del rendimento negativo della squadra, e Volpi cede la fascia di capitano ad Angelo Palombo[6].

Il 10 giugno 2008, dopo sei anni a Genova, la società gli consente di rescindere consensualmente il contratto. Viene ingaggiato dal Bologna, neopromosso in serie A.[7] Il 19 ottobre 2008 firma il suo primo goal, su punizione, con la maglia rossoblù nel match casalingo contro la Lazio (3-1)[8]. Firma un gol utile ai fini della salvezza per il Bologna al 94' minuto contro il Lecce.

Il 7 luglio 2009 viene comprato dalla Reggina dove ritrova per l'ennesima volta l'allenatore di Montemarano.[9][10] Il 29 gennaio 2010 viene ceduto con la formula del prestito all'Atalanta.[11]

Il 2 luglio 2010 rescinde il contratto con la Reggina.[12]

Il 16 luglio seguente trova un accordo con il Piacenza, tornando così a giocare nella città emiliana, in una squadra composta prevalentemente da giovani.[13]

Nella prima partita ufficiale dopo il ritorno al Piacenza, il secondo turno di Coppa Italia contro la Virtus Lanciano, segna il gol del momentaneo 1-1 nella partita poi terminata 5-3[14]. Durante la stagione, però, perde il posto da titolare, dopo gli acquisti di Edoardo Catinali e Isaac Cofie. A fine stagione totalizza 19 partite in campionato, una nei play-out e due in Coppa Italia con un gol.

Il 6 luglio 2011 annuncia il ritiro dal calcio giocato[15].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

I risultati positivi ottenuti con la Sampdoria gli permisero di fare il suo esordio in Nazionale il 18 febbraio 2004, a 30 anni da poco compiuti nella partita Italia-Rep. Ceca, terminata 2-2. Conta in totale 2 presenze in azzurro.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di luglio 2011 inizialmente Volpi viene designato insieme ad Andrea Di Cintio come nuovo allenatore del Piacenza[16], ma già il 5 agosto 2011 la guida tecnica della prima squadra passa all'allenatore della Primavera Massimo Cerri[17], con Volpi che ne prende il posto alla guida della Berretti.

Il 30 giugno 2012 passa alla guida dei Giovanissimi Nazionali del Brescia[18]. Nel luglio 2016 diventa allenatore della Juniores dell'Adrense[19]; dopo le dimissioni di Marco Piovanelli, nel novembre 2016 viene promosso alla prima squadra[20]. L'8 aprile 2018, in seguito alla vittoria contro l'Orsa Intramedia, conquista la prima storica promozione in Serie D del club bresciano.[21][22] Resta sulla panchina dei bresciani nella stagione 2018-2019 in serie D, nella quale chiude il campionato al settimo posto. L'anno successivo viene confermato sulla panchina della società, il cui nome cambia da Adrense a Franciacorta[23].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 13 giugno 2011.

Stagione Squadra Campionato Coppa nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1993-1994 Italia Brescia B 0 0 CI 0 0 - - - TAI ? ? ? ?
1994-1995 Italia Carrarese C1 23 1 CI-C ? ? - - - - - - 23 1
1995-1996 Italia Brescia B 22 2 CI 0 0 - - - - - - 22 2
Totale Brescia 22 2 0 0 - - ? ? ? ?
1996-1997 Italia Bari B 29 4 CI 3 0 - - - - - - 32 4
1997-1998 A 32 4 CI 6 0 - - - - - - 38 4
Totale Bari 61 8 9 0 - - - - 70 9
1998-1999 Italia Venezia A 27 1 CI 2 0 - - - - - - 29 1
1999-2000 A 25 1 CI 3 0 - - - - - - 28 1
Totale Venezia 52 2 5 0 - - - - 57 2
2000-2001 Italia Piacenza B 35 1 CI 6 0 - - - - - - 41 1
2001-2002 A 30 2 CI 3 0 - - - - - - 33 2
2002-2003 Italia Sampdoria B 35 8 CI 6 1 - - - - - - 41 9
2003-2004 A 31 1 CI 2 0 - - - - - - 33 1
2004-2005 A 34 2 CI 3 0 - - - - - - 37 2
2005-2006 A 35 5 CI 4 0 CU 6 1 - - - 45 6
2006-2007 A 30 4 CI 5 0 - - - - - - 35 4
2007-2008 A 28 2 CI 4 0 Int+CU 2+4 0+0 - - - 38 2
Totale Sampdoria 193 22 24 1 12 1 - - 229 24
2008-2009 Italia Bologna A 25 4 CI 2 0 - - - - - - 27 4
2009-gen. 2010 Italia Reggina B 12 0 CI 3 2 - - - - - - 15 2
gen.-giu. 2010 Italia Atalanta A 5 0 CI 0 0 - - - - - - 5 0
2010-2011 Italia Piacenza B 19+1[24] 0 CI 2 1 - - - - - - 22 1
Totale Piacenza 84+1 3 11 1 - - - - 96 4
Totale carriera 477 45 ? ? - 12 1 ? ? ? ?

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
18-2-2004 Palermo Italia Italia 2 – 2 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole - Ingresso al 82’ 82’
18-8-2004 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 0 Italia Italia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Adrense: 2017-2018 (Girone C)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 20 (0) se si considerano i playout
  2. ^ Pasquale Logarzo, allenatore patentato Abruzzocalciodilettanti.it
  3. ^ La misteriosa storia del mini-album 1997/1998: “Tu ce li hai Volpi e Poggi?” Soccermagazine.it
  4. ^ La rosa 2001-2002 Archivio storico del Piacenza Calcio
  5. ^ Roma-Sampdoria 2-0[collegamento interrotto] sampdoria.it
  6. ^ Palombo, ora è un problema, Il Secolo XIX, 11 settembre 2012
  7. ^ È Volpi il primo acquisto, bolognafc.it, 10 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2008).
  8. ^ Lazio, mezz'ora di black-out. Il Bologna fa festa con Di Vaio Repubblica.it
  9. ^ Acquistato Sergio Volpi, regginacalcio.com. URL consultato il 7 luglio 2009 (archiviato dall'url originale l'11 luglio 2009).
  10. ^ Volpi alla Reggina, bolognafc.it. URL consultato il 7 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 10 luglio 2009).
  11. ^ Sergio Volpi all'Atalanta[collegamento interrotto], regginacalcio.com. URL consultato il 30 gennaio 2010.
  12. ^ Risolto il contratto con Volpi[collegamento interrotto] Regginacalcio.it
  13. ^ Comunicato stampa Piacenzacalcio.it
  14. ^ Piacenza-Lanciano termina 5-3 Ora c'è il Cagliari Archiviato l'11 settembre 2012 in Archive.is.
  15. ^ Volpi: "Dobbiamo insegnare la tecnica ai giovani. Scommesse? Uno schifo" tuttomercatoweb.com
  16. ^ Di Cintio e Sergio Volpi duo tecnico piacenzasera.it
  17. ^ Allenatore prima squadra piacenzacalcio.it
  18. ^ Ecco il nuovo organigramma del settore giovanile del Brescia, su bresciaingol.com.
  19. ^ Adrense, colpaccio per le giovanili: il nuovo allenatore della Juniores è Sergio Volpi Calciobresciano.it
  20. ^ Adrense: dimissioni Piovanelli, promosso Volpi Sprintesport.it
  21. ^ Primi verdetti: Adrense promossa in serie D giornaledibrescia.it
  22. ^ Gioia Adrense: è Serie D dopo 109 anni notiziariocalcio.com
  23. ^ Franciacorta conferma Volpi «Avanti con entusiasmo», in Bresciaoggi, 15 giugno 2019.
  24. ^ Playout

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]