Paolo De Ceglie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paolo De Ceglie
Portrait Paolo De Ceglie.jpg
De Ceglie nel 2009
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184[1] cm
Peso 75[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex Difensore)
Squadra Juventus
Termine carriera 1º settembre 2021 - giocatore
Carriera
Giovanili
1996-2006Juventus
Squadre di club1
2006-2007Juventus8 (1)
2007-2008Siena29 (2)
2008-2014Juventus90 (1)
2014Genoa12 (1)
2014-2015Parma11 (3)
2015Juventus2 (0)
2015-2016Olympique Marsiglia7 (0)
2016-2017Juventus0 (0)
2018Servette11 (2)
2020-2021Miami Beach1 (0)
Nazionale
2004-2005Italia Italia U-192 (0)
2005-2007Italia Italia U-204 (2)
2006-2009Italia Italia U-2115 (0)
2008Italia Italia olimpica3 (0)
Carriera da allenatore
2021-JuventusCollaboratore (Giovanili)
Palmarès
Transparent.png Torneo di Tolone
Oro Tolone 2008
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Svezia 2009
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 settembre 2021

Paolo De Ceglie (Aosta, 17 settembre 1986) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, collaboratore del settore giovanile della Juventus.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha origini pugliesi. Oltre alla professione di calciatore, De Ceglie si diletta come disc jockey e compositore di musica dance. Nel maggio 2013 è uscito il suo singolo Moving On,[2] che ha permesso di raccogliere fondi da destinare a L'associazione di Idee, una ONLUS che si occupa di bambini autistici.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Il suo ruolo predefinito è quello di terzino sinistro, tuttavia all'occorrenza poteva essere impiegato anche come centrocampista di fascia.[4] Nel 2010 era ritenuto uno dei giocatori più veloci della Serie A.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Juventus e Siena[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto calcisticamente in una formazione locale valdostana, all'età di 10 anni passa alla Juventus.[6] L'8 dicembre 2004 viene convocato in prima squadra per la trasferta di Tel Aviv di Champions League. Dopo l'esperienza con la formazione Primavera (con cui conquista una Supercoppa),[7][8] nel 2006 il tecnico Didier Deschamps lo aggrega alla prima squadra. L'esordio assoluto con la Juventus arriva il 6 novembre 2006, a 20 anni, in Serie B nella partita Napoli-Juventus (1-1). Nell'esordio all'Olimpico di Torino il 25 novembre 2006 realizza la prima rete in carriera tra i professionisti nel vittorioso 4-1 al Lecce.

Nel giugno del 2007 viene ceduto in compartecipazione al Siena[9] ed esordisce in Serie A il 26 agosto in Siena-Sampdoria (1-2), realizzando il 31 ottobre il primo gol in Serie A contro il Catania, partita poi finita con il risultato di 1-1. A fine stagione colleziona 29 presenze mettendo a segno due reti.

Paolo De Ceglie nella stagione 2008-2009

Dopo la stagione con la squadra toscana, la Juventus riscatta l'altra metà del cartellino; il giocatore torna dunque a disposizione dei bianconeri a partire dal luglio del 2008.[10]

Il 30 ottobre 2010 De Ceglie si frattura la rotula in uno scontro di gioco nella vittoria esterna al Meazza contro il Milan (1-2), dove peraltro aveva anche servito un assist a Fabio Quagliarella per il primo gol della gara: la prognosi è di circa sei mesi.[11][12] Ritorna in campo contro il Napoli nell'ultima partita della stagione 2010-2011.

Nella stagione 2011-2012, in occasione del match contro il Chievo (1-1) del 2 marzo 2012, realizza di testa il suo primo gol in Serie A con la maglia bianconera. Nella partita giocata il 25 aprile contro il Cesena tocca quota 100 presenze con la Juventus. La stagione si conclude con la conquista dello scudetto.[13]

Tra il 2012 e il 2013 conquista due Supercoppe italiane[14][15] (pur senza scendere in campo), oltre al suo secondo scudetto consecutivo.[16]

Genoa, Parma e ritorno alla Juventus[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2014 viene ceduto in prestito al Genoa fino al termine della stagione.[17][18] Tornato alla Juventus, viene ceduto al Parma, nuovamente in prestito;[19] con i ducali realizza la sua prima doppietta in Serie A nel 2-0 contro l'Inter.[20][21]

Il 30 gennaio 2015 la Juventus decide di richiamare il giocatore dal prestito.[22][23] Pur scendendo in campo soltanto in due occasioni, De Ceglie conquista il terzo scudetto personale. Nell'estate 2015, nell'ambito dell'operazione che ha portato Mario Lemina a vestire la maglia bianconera, si trasferisce in prestito gratuito al club francese dell'Olympique de Marseille fino al 30 giugno 2016 insieme al compagno di squadra Mauricio Isla.[24] Con il Marsiglia ottiene solo sette presenze, senza brillare.[25]

Nel luglio 2016 torna alla Juventus, dove tuttavia viene messo fuori rosa dopo aver rifiutato di essere ceduto;[26] analoga situazione si ripete nella successiva finestra di mercato, nel gennaio 2017.[27]

Servette e Miami Beach[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere rimasto svincolato, si allena per qualche tempo con il Benevento, ma non viene tesserato.[28][29] L'11 gennaio 2018 firma fino al termine della stagione con il Servette.[30] Il 12 febbraio fa il suo esordio con la squadra ginevrina giocando da titolare, in occasione della partita di campionato al LIPO Park contro lo Sciaffusa.[31] Una settimana dopo segna di testa la sua prima rete alla Maladière contro il Neuchâtel Xamax, firmando il momentaneo vantaggio di una partita che si concluderà con un pari (1-1).[32]

Nel gennaio 2020 si accorda con il Miami Beach per il doppio ruolo di giocatore-scout,[33] diventando nell'effettivo il primo tesserato della storia del club.[33][34]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre del 2006 esordisce con la nazionale Under-21 guidata dal commissario tecnico Pierluigi Casiraghi, giocando come terzino sinistro titolare nel biennio 2007-2009.

Viene convocato nella nazionale olimpica per il torneo di Pechino 2008, competizione in cui gioca tre delle quattro gare affrontate dagli azzurrini: esordisce nell'ultima gara della fase a gironi contro il Camerun, il 13 agosto (0-0), e gioca poi da titolare anche l'ultima partita, persa 3-2 dall'Italia nei quarti contro il Belgio, il 16 dello stesso mese.

Ha preso parte all'europeo Under-21 2009 in Svezia, dove si è infortunato alla caviglia nella terza partita della fase a gironi, dovendo lasciare anticipatamente la competizione.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver conseguito la qualifica da direttore sportivo il 19 luglio 2021,[35] il 2 settembre seguente entra nello staff del settore giovanile della Juventus in qualità di collaboratore dell'attività di base e del progetto Academy.[36]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato, tra club e nazionale, 230 partite.

Statistiche aggiornate al 2 dicembre 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Italia Juventus B 8 1 CI 0 0 - - - - - - 8 1
2007-2008 Italia Siena A 29 2 CI 0 0 - - - - - - 29 2
2008-2009 Italia Juventus A 19 0 CI 3 0 UCL 4 0 - - - 26 0
2009-2010 A 25 0 CI 2 0 UCL+UEL 1+3 0 - - - 31 0
2010-2011 A 7 0 CI 0 0 UEL 7[37] 0 - - - 14 0
2011-2012 A 21 1 CI 2 0 - - - - - - 23 1
2012-2013 A 14 0 CI 3 0 UCL 1 0 SI 0 0 18 0
2013-gen. 2014 A 4 0 CI 1 0 UCL 1 0 SI 0 0 6 0
gen.-giu. 2014 Italia Genoa A 12 1 CI 0 0 - - - - - - 12 1
2014-gen. 2015 Italia Parma A 11 3 CI 1 0 - - - - - - 12 3
gen.-giu. 2015 Italia Juventus A 2 0 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 2 0
2015-2016 Francia O. Marsiglia L1 7 0 CF+CdL 3+1 0 UEL 1 0 - - - 12 0
2016-2017 Italia Juventus A 0 0 CI 0 0 UCL 0 0 SI 0 0 0 0
Totale Juventus 100 2 11 0 17 0 0 0 128 2
gen.-giu. 2018 Svizzera Servette A 11 2 CI 2 0 - - - - - - 13 2
2020 Stati Uniti Miami Beach CF USL 1 0 - - - - - - - 1 0
Totale carriera 171 10 18 0 18 0 0 0 207 10

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
7-8-2008 Qínhuángdǎo Honduras Honduras 0 – 3 Italia Italia Olimpiadi 2008 - 1º turno -
13-8-2008 Tientsin Italia Italia 0 – 0 Camerun Camerun Olimpiadi 2008 - 1º turno -
16-8-2008 Pechino Italia Italia 2 – 3 Belgio Belgio Olimpiadi 2008 - Quarti di finale -
Totale Presenze 3 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12-12-2006 Vibo Valentia Italia Under-21 Italia 2 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Under-21 Amichevole - Ingresso al 26’ 26’
21-8-2007 La Spezia Italia Under-21 Italia 2 – 1 Francia Francia Under-21 Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
11-9-2007 Durazzo Albania Under-21 Albania 0 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
16-11-2007 Fermo Italia Under-21 Italia 5 – 0 Azerbaigian Azerbaigian Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
21-11-2007 Tórshavn Fær Øer Under-21 Fær Øer 0 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
5-2-2008 Ferrara Italia Under-21 Italia 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Under-21 Amichevole -
25-3-2008 Baku Azerbaigian Under-21 Azerbaigian 0 – 2 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
5-9-2008 Castel di Sangro Italia Under-21 Italia 1 – 1 Grecia Grecia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 - Ingresso al 90+2’ 90+2’
9-9-2008 Varaždin Croazia Under-21 Croazia 1 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
15-10-2008 Tel Aviv Israele Under-21 Israele 1 – 3 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2009 -
18-11-2008 Osnabrück Germania Under-21 Germania 1 – 0 Italia Italia Under-21 Amichevole -
9-6-2009 Farum Danimarca Under-21 Danimarca 4 – 0 Italia Italia Under-21 Amichevole - Uscita al 45’ 45’
16-6-2009 Helsingborg Italia Under-21 Italia 0 – 0 Serbia Serbia Under-21 Europeo Under-21 2009 - 1º turno -
19-6-2009 Helsingborg Svezia Under-21 Svezia 1 – 2 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2009 - 1º turno -
23-6-2009 Helsingborg Bielorussia Under-21 Bielorussia 1 – 2 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2009 - 1º turno - Uscita al 14’ 14’
Totale Presenze 15 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-20
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
26-10-2005 Ascona Svizzera Under-20 Svizzera 2 – 1 Italia Italia Under-20 Torneo Quattro Nazioni -
3-10-2006 Schwaz Austria Under-20 Austria 4 – 2 Italia Italia Under-20 Torneo Quattro Nazioni 1 Ingresso al 61’ 61’ Gol 76’
1-2-2007 Viareggio Italia Under-20 Italia 2 – 1 Austria Austria Under-20 Torneo Quattro Nazioni 1 Gol 42’
21-2-2007 Reutlingen Germania Under-20 Germania 0 – 0 Italia Italia Under-20 Torneo Quattro Nazioni - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 4 Reti 2
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-19
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
15-12-2004 Santa Marinella Italia Under-19 Italia 1 – 1 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Under-19 Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
19-4-2005 Korneuburg Austria Under-19 Austria 1 – 2 Italia Italia Under-19 Amichevole -
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Paolo De Ceglie, su juventus.com. URL consultato il 3 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 12 settembre 2012).
  2. ^ Camillo Demichelis, DE CEGLIE: "Pronti per la novità? Vi presento Moving On. Grazie a tutti per i messaggi. Ci tengo molto a questo progetto", su tuttojuve.com, 20 maggio 2013. URL consultato il 4 dicembre 2017.
  3. ^ Juventus, De Ceglie: da terzino a dj, su sportmediaset.mediaset.it, 21 maggio 2013. URL consultato il 4 dicembre 2017.
  4. ^ Transfermarkt.
  5. ^ Biabiany come Bolt. Nessuno è come lui, su repubblica.it, 11 febbraio 2010. URL consultato il 4 dicembre 2017.
  6. ^ PAOLO DE CEGLIE - Calciatore Juventus F.C. - Terzino Sinistro - Esterno di Centrocampo, su paolodeceglie.it.
  7. ^ Alberto Mauro, Primavera, Juve troppo forte, su gazzetta.it, 27 settembre 2006. URL consultato il 12 agosto 2012.
  8. ^ SUPERCOPPA PRIMAVERA 2006, su campionatoprimavera.com. URL consultato il 12 agosto 2012.
  9. ^ Christian Seu, De Ceglie dalla Juventus al Siena, su tuttomercatoweb.com, 20 giugno 2007. URL consultato il 12 dicembre 2008.
  10. ^ Paolo Bardelli, Juve, torna De Ceglie, su tuttomercatoweb.com, 9 giugno 2008. URL consultato il 25 ottobre 2008.
  11. ^ Crac Juve: De Ceglie fuori 3 mesi, Martinez almeno 2, su tuttosport.com (archiviato dall'url originale il 21 marzo 2012).
  12. ^ Vittoria Juve 2 a 1 sul Milan, su legaseriea.it.
  13. ^ Riccardo Pratesi, Vucinic e autogol, delirio Juve Per i bianconeri è il 28º scudetto, su gazzetta.it, 6 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  14. ^ A Pechino con 27 bianconeri, su juventus.com, 5 agosto 2012. URL consultato l'11 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2013).
  15. ^ Supercoppa alla Juve, Napoli battuto 4-2, su ansa.it, 11 agosto 2012. URL consultato l'11 agosto 2012.
  16. ^ Riccardo Pratesi, Juventus, scudetto bis: 1-0 sul Palermo. Conte sale ancora sul tetto della Serie A, su gazzetta.it, 5 maggio 2013. URL consultato il 6 maggio 2013.
  17. ^ De Ceglie in prestito al Genoa, su juventus.com. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  18. ^ Ufficiale arrivo di Paolo De Ceglie, su genoacfc.it. URL consultato il 18 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2014).
  19. ^ De Ceglie in prestito al Parma, su juventus.com. URL consultato il 1º settembre 2014.
  20. ^ Stefano Cantalupi, Serie A, Parma-Inter 2-0: Mazzarri torna nella bufera, su gazzetta.it, 1º novembre 2014. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  21. ^ Andrea Sorrentino, Inter da incubi, il Parma rinasce Mazzarri vede sempre più nero, in la Repubblica, 2 novembre 2014.
  22. ^ Paolo De Ceglie: fine prestito, torna alla Juventus, su fcparma.com. URL consultato il 31 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2015).
  23. ^ De Ceglie rientra a Torino, su juventus.com.
  24. ^ Lemina è un giocatore della Juventus, su juventus.com. URL consultato il 1º settembre 2015.
  25. ^ Juventus, De Ceglie eletto peggior giocatore della Ligue 1
  26. ^ Juventus news: De Ceglie resta da separato in casa, su jmania.it. URL consultato il 31 gennaio 2017.
  27. ^ De Ceglie rifiuta Pisa, Ternana, Brescia. Juve irritata, su gazzetta.it. URL consultato il 31 gennaio 2017.
  28. ^ Benevento, aggregato De Ceglie. Assenti Iemmello e Lazaar tuttomercatoweb.com
  29. ^ Benevento, De Ceglie non ha convinto: l'ex Juve non sarà tesserato tuttomercatoweb.com
  30. ^ Servette, De Ceglie firma fino a fine stagione tuttomercatoweb.com
  31. ^ FC Schaffhouse – Servette FC 0-1 (0-0), su servettefc.ch, 12 febbraio 2018. URL consultato il 13 febbraio 2018.
  32. ^ Matchcenter, su sfl.ch, 19 febbraio 2018. URL consultato il 1º marzo 2018.
  33. ^ a b (EN) Miami Beach CF [@miamibeachcf], @paolo_deceglie is literally taking his talent to South Beach! (Tweet), su Twitter, 11 gennaio 2020. URL consultato il 21 giugno 2020.
  34. ^ De Ceglie riparte dal Miami Beach: è ufficiale, su goal.com, 11 gennaio 2020. URL consultato il 21 giugno 2020.
  35. ^ Alessandro Matri, ex Sassuolo, inizia una nuova vita da direttore sportivo, su Sassuolo News. URL consultato il 25 ottobre 2021.
  36. ^ Paolo De Ceglie nuovo collaboratore di Juventus!, su juventus.com, 2 settembre 2021.
  37. ^ 4 presenze nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]