Juventus Football Club 2009-2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus Football Club
Fulham FC vs Juventus FC, Europa League, 18 March 2010 (1).jpg
Fulham-Juventus di Europa League del 18 marzo 2010
Stagione 2009-2010
Allenatore Italia Ciro Ferrara, poi
Italia Alberto Zaccheroni[1]
All. in seconda Italia Massimiliano Maddaloni, poi
Italia Stefano Agresti
Presidente Italia Giovanni Cobolli Gigli, poi
Francia Jean-Claude Blanc
Serie A 7º posto (in Europa League)
Coppa Italia Quarti di finale
Champions League Fase a gironi
Europa League Ottavi di finale
Maggiori presenze Campionato: Diego (33)
Totale: Diego (44)
Miglior marcatore Campionato: Del Piero (9)
Totale: Del Piero (11)
Stadio Olimpico (27 994)
Abbonati 19 048
Maggior numero di spettatori 27 801 vs Bayern Monaco (8 dicembre 2009)
Minor numero di spettatori 10 112 vs Napoli (13 gennaio 2010)
Media spettatori 22 924
Dati aggiornati al 15 maggio 2010

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Juventus Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2009-2010.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Confermato in panchina Ciro Ferrara, la Juventus procedette a vari acquisti: prese i brasiliani Felipe Melo e Diego,[2] oltre a riportare in Italia i campioni del mondo Cannavaro e Grosso.[3] In campionato vinse le prime 2 gare, ritrovandosi in testa il 30 agosto.[4][5] Ancora al comando dopo 4 giornate, nella 5ª compì il primo passo a vuoto pareggiando col Genoa.[6][7] La domenica successiva, un nuovo pari (stavolta con il Bologna) le costò il sorpasso sulla Sampdoria.[8] Dopo aver strappato uno 0-0 al Bayern Monaco in Champions League,[9] subì a Palermo la prima sconfitta stagionale.[10][11]

Il fantasista brasiliano Diego, neoacquisto e primatista di presenze nella sua unica stagione a Torino.

Le prestazioni altalenanti in campionato relegarono i bianconeri ai margini della lotta per lo scudetto,[12][13] ma anche l'avventura europea risultò fallimentare:[14] perdendo 4-1 nel ritorno con i tedeschi, chiuse il girone al terzo posto venendo ripescata in Europa League.[15] Terminò il girone di andata con 3 sconfitte consecutive, 2 delle quali a Torino contro Catania e Milan: etnei e rossoneri non vincevano in casa bianconera, rispettivamente, dal 1963[16] e dal 2004.[17] L'eliminazione in Coppa Italia, a opera dell'Inter, comportò l'esonero del tecnico partenopeo:[18] a fine gennaio, la carica venne assunta da Alberto Zaccheroni.[19] L'allenatore cesenate riportò la squadra a vincere in campionato dopo 5 giornate,[20] superando anche i sedicesimi di Europa League contro l'Ajax.[21][22]

Nel successivo turno europeo, tuttavia, la formazione venne eliminata dall'outsider Fulham:[23] quest'ultimo obiettivo fallito in stagione portò alle pesanti proteste della tifoseria (tra gli altri, Zebina ricevette una sberla da un tifoso[24]) e al silenzio stampa, durato una settimana.[25] La posizione finale in campionato, determinata da un'altra sconfitta con il Milan (che non batteva i bianconeri in entrambe le sfide dal campionato 1990-91), fu il settimo posto che consentì la qualificazione ai preliminari dell'Europa League 2010-11.[26]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Per questa stagione, la Juventus ha deciso di presentare la classica prima maglia a strisce bianconere, ma più strette rispetto agli anni precedenti, unita a una seconda maglia color acciaio, con una fascia bianconera trasversale. Come terza maglia, invece, è stata utilizzata la divisa color oro, seconda maglia nella stagione precedente, con la variante dei calzoncini bianchi. La terza divisa è stata indossata nella trasferte di Parma e di Londra contro il Fulham.

Lo sponsor tecnico per la stagione 2009-2010 è Nike, mentre lo sponsor ufficiale è New Holland.[27]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa

Società[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva[28][29][30]

  • Presidente: Giovanni Cobolli Gigli, poi Jean-Claude Blanc (dal 27 ottobre)
  • Presidenti onorari: Giampiero Boniperti e Franzo Grande Stevens
  • Amministratore delegato e direttore generale: Jean-Claude Blanc
  • Vicedirettore generale: Roberto Bettega[31] (dal 23 dicembre)
  • Amministratori: Carlo Barel Di Sant'Albano, Aldo Mazzia, Gian Paolo Montali (fino al 27 ottobre), Riccardo Montanaro, Marzio Saà, Camillo Venesio, Khaled Fared Zentuti (dal 27 ottobre)
  • Direttore pianificazione, controllo e progetti speciali: Stefano Bertola
  • Direttore amministrazione e finanza: Michele Bergero
  • Direttore risorse umane: Alessandro Sorbone
  • Responsabile gestione e controllo investimenti immobiliari: Riccardo Abrate

Area organizzativa[32]

  • Segretario sportivo: Francesco Gianello
  • Team manager: Daniele Boaglio

Area comunicazione[30]

  • Direttore comunicazione: Giuseppe Gattino
  • Responsabile information technology: Claudio Leonardi
  • Addetti stampa senior: Marco Girotto
  • Addetti stampa e editoria: Fabio Ellena e Gabriella Ravizzotti
  • Responsabile contenuti editoriali: Enrica Tarchi
  • Comunicazione corporate: Stefano Coscia

Area marketing[30]

  • Direttore commerciale: Marco Fassone
  • Responsabile marketing: Alessandro Sandiano
  • Responsabile Juventus Merchandising: Laurent Boquillet

Area tecnica[30][32]

Area sanitaria

  • Responsabile settore medico: dott. Bartolomeo Goitre
  • Medico sociale: dott. Luca Stefanini
  • Fisioterapisti: Aldo Esposito e Luigi Pochettino
  • Massofisioterapisti: Mauro Caudana, Dario Garbiero e Franco Giacometto
  • Osteopata: Francois Teissedre Dalou

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Gianluigi Buffon (vice capitano)
2 Uruguay D Martín Cáceres
3 Italia D Giorgio Chiellini
4 Brasile C Felipe Melo
5 Italia D Fabio Cannavaro
6 Italia D Fabio Grosso
7 Bosnia ed Erzegovina C Hasan Salihamidžić
8 Italia C Claudio Marchisio
9 Italia A Vincenzo Iaquinta
10 Italia A Alessandro Del Piero (capitano)
11 Brasile A Amauri
12 Italia P Antonio Chimenti
13 Austria P Alexander Manninger
15 Francia D Jonathan Zebina
16 Italia C Mauro Camoranesi
17 Francia A David Trezeguet
18 Danimarca C Christian Poulsen
N. Ruolo Giocatore
19 Italia D Cristian Molinaro[33]
20 Italia A Sebastian Giovinco
21 Rep. Ceca D Zdeněk Grygera
22 Mali C Mohamed Sissoko
23 Italia D Lorenzo Ariaudo[33]
26 Italia C Antonio Candreva[34]
27 Italia A Michele Paolucci[34]
28 Brasile C Diego
29 Italia D Paolo De Ceglie
30 Portogallo C Tiago[33]
31 Bulgaria P Mario Kirev[33]
32 Spagna C Iago Falqué[34]
33 Italia D Nicola Legrottaglie
36 Italia C Manuel Giandonato[35]
39 Italia C Luca Marrone[35]
40 Italia A Ciro Immobile[35]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

I dati relativi agli aspetti finanziari delle operazioni di mercato sono indicati in Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2009 (PDF), 7 agosto 2009, pp. 8-9. (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2009).

Per la stagione 2009-2010 la Juventus acquista il difensore Fabio Cannavaro, che torna in bianconero dopo tre anni, i centrocampisti brasiliani Diego e Felipe Melo, rispettivamente dal Werder Brema e dalla Fiorentina, il difensore uruguaiano Martín Cáceres – in prestito dal Barcellona – e il terzino sinistro Fabio Grosso dal Lione nell'ultimo giorno di calciomercato. Come allenatore è confermato Ciro Ferrara. Tra le partenze sono da segnalare quella di Olof Mellberg, ceduto all'Olympiakos Pireo, quelle di Cristiano Zanetti e Marco Marchionni alla Fiorentina e di Pavel Nedvěd, che decide di terminare la carriera calcistica.

Sessione estiva (dal 1º/7 al 1º/9)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Mario Kirev Grasshoppers fine prestito
D Fabio Cannavaro Real Madrid svincolato[36]
D Martín Cáceres Barcellona prestito con diritto di riscatto[37]
D Fabio Grosso O. Lione definitivo
C Sergio Bernardo Almirón Fiorentina fine prestito
C Diego Werder Brema definitivo (24,5 milioni €)[38]
C Felipe Melo Fiorentina definitivo (25 milioni €)
A Michele Paolucci Udinese riscatto comp.
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Andrea Pozzato Canavese rinnovo comp.
D Domenico Criscito Genoa compartecipazione (5,5 milioni €)
D Lorenzo Del Prete Siena risoluzione comp.
D Dario Knežević Livorno fine prestito
D Olof Mellberg Olympiakos definitivo (2,5 milioni €)[39]
D Andrea Pisani Cittadella prestito
C Sergio Bernardo Almirón Bari prestito
C Raffaele Bianco Modena prestito
C Luca Castiglia Cesena prestito
C Matteo Cavagna Ravenna risoluzione comp.
C Albin Ekdal Siena prestito
C Iago Falqué Bari prestito
C Marco Marchionni Fiorentina definitivo (4,5 milioni €)
C Pavel Nedvěd fine carriera
C Cristiano Zanetti Fiorentina definitivo (2 milioni €)[40]
A Ayub Daud Crotone prestito
A Tomás Guzmán Piacenza risoluzione comp.
A Michele Paolucci Siena compartecipazione (3,3 milioni €)
A Cristian Pasquato Empoli prestito
A Rey Volpato Bari risoluzione comp.

Sessione invernale (dal 7/1 al 1º/2)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Antonio Candreva Udinese prestito con diritto di riscatto[41]
C Luca Castiglia Cesena fine prestito
C Iago Falqué Bari fine prestito[42]
A Ayub Daud Crotone fine prestito
A Manuel Fischnaller Südtirol prestito con diritto di riscatto
A Michele Paolucci Siena prestito[43]
A Cristian Pasquato Empoli fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Mario Kirev Thun prestito[44]
D Lorenzo Ariaudo Cagliari prestito con diritto di riscatto
D Cristian Molinaro Stoccarda prestito con diritto di riscatto
C Luca Castiglia Reggiana prestito con diritto di riscatto[45]
C Tiago Atlético Madrid prestito con diritto di riscatto[46]
A Ayub Daud Lumezzane prestito con diritto di riscatto
A Cristian Pasquato Triestina prestito con diritto di riscatto

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Torino
23 agosto 2009, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Juventus 1 – 0
(1 – 0)
referto
Chievo Stadio Olimpico (23 523 spett.)
Arbitro Gava (Conegliano)

Roma
30 agosto 2009, ore 18:00 CEST
2ª giornata
Roma 1 – 3
(1 – 1)
referto
Juventus Stadio Olimpico (57 500 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Roma
12 settembre 2009, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Lazio 0 – 2
(0 – 0)
referto
Juventus Stadio Olimpico (55 000 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Torino
19 settembre 2009, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Juventus 2 – 0
(2 – 0)
referto
Livorno Stadio Olimpico (22 788 spett.)
Arbitro Pierpaoli (Firenze)

Genova
24 settembre 2009, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Genoa 2 – 2
(1 – 1)
referto
Juventus Stadio Luigi Ferraris (31 882 spett.)
Arbitro Saccani (Mantova)

Torino
27 settembre 2009, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Juventus 1 – 1
(1 – 0)
referto
Bologna Stadio Olimpico (24 456 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Palermo
4 ottobre 2009, ore 20:45 CEST
7ª giornata
Palermo 2 – 0
(2 – 0)
referto
Juventus Stadio Renzo Barbera (31 606 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Torino
17 ottobre 2009, ore 18:00 CEST
8ª giornata
Juventus 1 – 1
(1 – 1)
referto
Fiorentina Stadio Olimpico (25 779 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Siena
25 ottobre 2009, ore 15:00 CET
9ª giornata
Siena 0 – 1
(0 – 0)
referto
Juventus Stadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (15 367 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Torino
28 ottobre 2009, ore 20:45 CET
10ª giornata
Juventus 5 – 1
(2 – 0)
referto
Sampdoria Stadio Olimpico (25 273 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Torino
31 ottobre 2009, ore 18:00 CET
11ª giornata
Juventus 2 – 3
(1 – 0)
referto
Napoli Stadio Olimpico (22 899 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Bergamo
7 novembre 2009, ore 20:45 CET
12ª giornata
Atalanta 2 – 5
(0 – 2)
referto
Juventus Stadio Atleti Azzurri d'Italia (20 764 spett.)
Arbitro Morganti (Ascoli Piceno)

Torino
22 novembre 2009, ore 20:45 CET
13ª giornata
Juventus 1 – 0
(0 – 0)
referto
Udinese Stadio Olimpico (23 609 spett.)
Arbitro Brighi (Cesena)

Cagliari
29 novembre 2009, ore 15:00 CET
14ª giornata
Cagliari 2 – 0
(1 – 0)
referto
Juventus Stadio Sant'Elia (23 000 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Torino
5 dicembre 2009, ore 20:45 CET
15ª giornata
Juventus 2 – 1
(1 – 1)
referto
Inter Stadio Olimpico (25 530 spett.)
Arbitro Saccani (Mantova)

Bari
12 dicembre 2009, ore 20:45 CET
16ª giornata
Bari 3 – 1
(2 – 1)
referto
Juventus Stadio San Nicola (51 849 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Torino
20 dicembre 2009, ore 15:00 CET
17ª giornata
Juventus 1 – 2
(0 – 1)
referto
Catania Stadio Olimpico (21 327 spett.)
Arbitro Pierpaoli (Firenze)

Parma
6 gennaio 2010, ore 15:00 CET
18ª giornata
Parma 1 – 2
(1 – 2)
referto
Juventus Stadio Ennio Tardini (20 530 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Torino
10 gennaio 2010, ore 20:45 CET
19ª giornata
Juventus 0 – 3
(0 – 1)
referto
Milan Stadio Olimpico (24 165 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Verona
17 gennaio 2010, ore 15:00 CET
20ª giornata
Chievo 1 – 0
(1 – 0)
referto
Juventus Stadio Marcantonio Bentegodi (21 132 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Torino
23 gennaio 2010, ore 20:45 CET
21ª giornata
Juventus 1 – 2
(0 – 0)
referto
Roma Stadio Olimpico (18 750 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Torino
31 gennaio 2010, ore 20:45 CET
22ª giornata
Juventus 1 – 1
(0 – 0)
referto
Lazio Stadio Olimpico (20 899 spett.)
Arbitro Saccani (Mantova)

Livorno
6 febbraio 2010, ore 20:45 CET
23ª giornata
Livorno 1 – 1
(1 – 1)
referto
Juventus Stadio Armando Picchi (14 867 spett.)
Arbitro Brighi (Cesena)

Torino
14 febbraio 2010, ore 15:00 CET
24ª giornata
Juventus 3 – 2
(1 – 1)
referto
Genoa Stadio Olimpico (22 252 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Bologna
21 febbraio 2010, ore 15:00 CET
25ª giornata
Bologna 1 – 2
(0 – 1)
referto
Juventus Stadio Renato Dall'Ara (25 759 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Torino
28 febbraio 2010, ore 20:45 CET
26ª giornata
Juventus 0 – 2
(0 – 0)
referto
Palermo Stadio Olimpico (20 749 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Firenze
6 marzo 2010, ore 18:00 CET
27ª giornata
Fiorentina 1 – 2
(1 – 1)
referto
Juventus Stadio Artemio Franchi (34 805 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Torino
14 marzo 2010, ore 15:00 CET
28ª giornata
Juventus 3 – 3
(3 – 1)
referto
Siena Stadio Olimpico (22 804 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Genova
21 marzo 2010, ore 20:45 CET
29ª giornata
Sampdoria 1 – 0
(0 – 0)
referto
Juventus Stadio Luigi Ferraris (27 398 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Napoli
25 marzo 2010, ore 20:45 CET
30ª giornata
Napoli 3 – 1
(0 – 1)
referto
Juventus Stadio San Paolo (52 249 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Torino
28 marzo 2010, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Juventus 2 – 1
(1 – 1)
referto
Atalanta Stadio Olimpico (20 310 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Udine
3 aprile 2010, ore 21:00 CEST
32ª giornata
Udinese 3 – 0
(1 – 0)
referto
Juventus Stadio Friuli (22 390 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Torino
11 aprile 2010, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Juventus 1 – 0
(1 – 0)
referto
Cagliari Stadio Olimpico (22 634 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Milano
16 aprile 2010, ore 20:45 CEST
34ª giornata
Inter 2 – 0
(0 – 0)
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza (46 164 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Torino
25 aprile 2010, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Juventus 3 – 0
(0 – 0)
referto
Bari Stadio Olimpico (24 147 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Catania
2 maggio 2010, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Catania 1 – 1
(1 – 0)
referto
Juventus Stadio Angelo Massimino (18 582 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Torino
9 maggio 2010, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Juventus 2 – 3
(1 – 2)
referto
Parma Stadio Olimpico (23 666 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Milano
15 maggio 2010, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Milan 3 – 0
(2 – 0)
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza (66 108 spett.)
Arbitro Trefoloni (Siena)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Torino
13 gennaio 2010, ore 20:45 CET
Ottavi di finale
Juventus 3 – 0
(1 – 0)
referto
Napoli Stadio Olimpico (10 112 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Milano
28 gennaio 2010, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Inter 2 – 1
(0 – 1)
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza (40 000 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Torino
15 settembre 2009, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Juventus 1 – 1
(0 – 0)
referto
Bordeaux Stadio Olimpico (17 513 spett.)
Arbitro Norvegia Øvrebø

Monaco di Baviera
30 settembre 2009, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Bayern Monaco 0 – 0
referto
Juventus Allianz Arena (66 000 spett.)
Arbitro Inghilterra Webb

Torino
21 ottobre 2009, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Juventus 1 – 0
(0 – 0)
referto
Maccabi Haifa Stadio Olimpico (21 303 spett.)
Arbitro Portogallo Benquerença

Tel Aviv
3 novembre 2009, ore 20:45 CET
4ª giornata
Maccabi Haifa 0 – 1
(0 – 1)
referto
Juventus Stadio Ramat Gan (39 120 spett.)
Arbitro Norvegia Hauge

Bordeaux
25 novembre 2009, ore 20:45 CET
5ª giornata
Bordeaux 2 – 0
(0 – 0)
referto
Juventus Stadio Jacques Chaban-Delmas (32 195 spett.)
Arbitro Spagna Gonzalez

Torino
8 dicembre 2009, ore 20:45 CET
6ª giornata
Juventus 1 – 4
(1 – 1)
referto
Bayern Monaco Stadio Olimpico (27 801 spett.)
Arbitro Svizzera Busacca

UEFA Europa League[modifica | modifica wikitesto]

Amsterdam
18 febbraio 2010, ore 19:00 CET
Sedicesimi di finale - Andata
Ajax 1 – 2
(1 – 1)
referto
Juventus Amsterdam ArenA (51 676 spett.)
Arbitro Croazia Bebek

Torino
25 febbraio 2010, ore 21:05 CET
Sedicesimi di finale - Ritorno
Juventus 0 – 0
referto
Ajax Stadio Olimpico (16 441 spett.)
Arbitro Francia Duhamel

Torino
11 marzo 2010, ore 21:05 CET
Ottavi di finale - Andata
Juventus 3 – 1
(3 – 1)
referto
Fulham Stadio Olimpico (11 406 spett.)
Arbitro Germania Meyer

Londra
18 marzo 2010, ore 19:00 CET
Ottavi di finale - Ritorno
Fulham 4 – 1
(2 – 1)
referto
Juventus Craven Cottage (23 458 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Kuipers

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 55 19 9 4 6 32 26 19 7 3 9 23 30 38 16 7 15 55 56 -1
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 1 0 0 3 0 1 0 0 1 1 2 2 1 0 1 4 2 +2
Coppacampioni.png UEFA Champions League - 3 1 1 1 3 5 3 1 1 1 1 2 6 2 2 2 4 7 -3
Coppauefa.png UEFA Europa League - 2 1 1 0 3 1 2 1 0 1 3 5 4 2 1 1 6 6 0
Totale - 25 12 6 7 41 32 25 9 4 12 28 39 50 21 10 19 69 71 -2

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T T C T C T C T C C T C T C T C T C T C C T C T C T C T T C T C T C T C T
Risultato V V V V N N P N V V P V V P V P P V P P P N N V V P V N P P V P V P V N P P
Posizione 5 2 2 2 2 2 3 3 3 2 2 2 2 3 3 3 3 3 3 5 6 5 7 6 4 5 5 5 6 7 6 7 6 7 6 7 7 7

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Champions League Europa League Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Amauri, Amauri 30 5 5 1 2 0 0 0 6 0 0 0 2 2 0 0 40 7 5 1
Ariaudo, L. L. Ariaudo 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Buffon, G. G. Buffon 27 -33 0 1 1 -2 0 0 6 -7 0 0 1 -1 0 0 35 -43 0 1
Caceres, M. M. Cáceres 15 1 2 1 1 0 0 0 5 0 1 0 0 0 0 0 21 1 3 1
Camoranesi, M. M. Camoranesi 24 3 5 0 0 0 0 0 6 1 2 0 3 0 1 0 33 4 8 0
Candreva, A. A. Candreva 16 2 2 0 1 0 0 0 0 0 0 0 3 0 0 0 20 2 2 0
Cannavaro, F. F. Cannavaro 27 0 6 0 1 0 1 0 3 0 0 0 2 0 0 1 33 0 7 1
Chiellini, G. G. Chiellini 32 4 3 0 2 0 1 0 4 1 0 0 2 0 0 0 40 5 4 0
Chimenti, A. A. Chimenti 2 -4 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 -4 0 0 3 -8 0 0
De Ceglie, P. P. De Ceglie 25 0 2 0 2 0 1 0 1 0 0 0 3 0 0 0 31 0 3 0
Del Piero, A. A. Del Piero 24 9 3 0 1 2 0 0 2 0 0 0 3 0 0 0 30 11 3 0
Diego, Diego 33 5 3 0 2 2 0 0 5 0 0 0 4 0 2 0 44 7 5 0
Felipe Melo, Felipe Melo 29 3 8 2 2 0 1 0 6 0 2 0 3 0 2 0 40 3 13 2
Giandonato, M. M. Giandonato 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0
Giovinco, S. S. Giovinco 15 1 1 0 0 0 0 0 4 0 1 0 0 0 0 0 19 1 2 0
Grosso, F. F. Grosso 26 2 6 0 2 0 0 0 6 0 0 0 2 0 0 0 36 2 6 0
Grygera, Z. Z. Grygera 18 0 4 0 2 0 0 0 1 0 0 0 3 0 0 0 24 0 4 0
Iago, Iago 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Iaquinta, V. V. Iaquinta 15 6 2 0 0 0 0 0 2 1 0 0 1 0 0 0 18 7 2 0
Immobile, C. C. Immobile 2 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 4 0 0 0
Kirev, M. M. Kirev 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Legrottaglie, N. N. Legrottaglie 19 1 4 0 1 0 0 0 5 0 1 0 3 1 2 0 28 2 7 0
Manninger, A. A. Manninger 11 -19 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 2 -1 0 0 14 -20 0 0
Marchisio, C. C. Marchisio 28 3 7 0 0 0 0 0 4 0 1 0 3 0 1 0 35 3 9 0
Marrone, L. L. Marrone 2 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 2 0 1 0
Molinaro, C. C. Molinaro 5 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 5 0 0 0
Paolucci, M. M. Paolucci 4 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 5 0 0 0
Poulsen, C. C. Poulsen 25 0 5 0 0 0 0 0 5 0 0 0 1 0 0 0 31 0 5 0
Salihamidžić, H. H. Salihamidžić 14 2 3 0 1 0 1 0 0 0 0 0 3 0 0 1 18 2 4 1
Sissoko, M. M. Sissoko 17 0 7 1 1 0 0 0 2 0 0 0 4 0 0 0 24 0 7 1
Tiago, Tiago 7 0 3 0 0 0 0 0 3 0 0 0 0 0 0 0 10 0 3 0
Trezeguet, D. D. Trezeguet 19 7 1 0 0 0 0 0 4 1 1 0 4 2 0 0 27 10 2 0
Zebina, J. J. Zebina 16 0 7 0 1 0 0 0 2 0 0 0 3 1 0 1 22 1 7 1

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva[32]

Juventus Soccer Schools

  • Responsabile: Marco Marchi

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Primavera[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Subentrato alla 22ª giornata.
  2. ^ Felipe Melo, la svolta. Oggi firma con la Juve, gazzetta.it, 7 luglio 2009.
  3. ^ Grosso, alla fine è Juve, gazzetta.it, 31 agosto 2009.
  4. ^ Maurizio Crosetti, Diego la risposta, in la Repubblica, 31 agosto 2009, p. 46.
  5. ^ Fabrizio Bocca, Super Juve alla brasiliana, per la Roma già aria di crisi, in la Repubblica, 31 agosto 2009, p. 48.
  6. ^ Posticipo, Genoa-Juve 2-2. Spettacolo e polemiche, gazzetta.it, 24 settembre 2009.
  7. ^ Armando Ossorio, Tra Genoa e Juve pari spettacolo, repubblica.it, 24 settembre 2009.
  8. ^ Luigi Garlando, Juve stop, sorpasso mancato, rimonta Bologna, in La Gazzetta dello Sport, 28 settembre 2009.
  9. ^ Luigi Panella, Più Bayern, ma la Juve tiene, repubblica.it, 30 settembre 2009.
  10. ^ Riccardo Pratesi, La Juve affonda a Palermo. Decidono Cavani e Simplicio, gazzetta.it, 4 ottobre 2009.
  11. ^ Fabrizio Bocca, L'autunno della Juventus, repubblica.it, 4 ottobre 2009.
  12. ^ Riccardo Pratesi, Pari 1-1 con la Fiorentina. Amauri si sblocca, la Juve no, gazzetta.it, 17 ottobre 2009.
  13. ^ Jacopo Gerna, Juve, che imbarcata. Napoli, rimonta storica, gazzetta.it, 31 ottobre 2009.
  14. ^ Riccardo Pratesi, Juve, occasione sprecata. Perde 2-0, decide il Bayern, gazzetta.it, 25 novembre 2009.
  15. ^ Riccardo Pratesi, Crollo Juve: ciao Champions. Il Bayern dilaga a Torino: 4-1, gazzetta.it, 8 dicembre 2009.
  16. ^ Diego Costa, Catania, la favola di Natale. Juve, il grande freddo, repubblica.it, 20 dicembre 2009.
  17. ^ Enrico Currò, Crolla la Juve in crisi, due gol di Ronaldinho, in la Repubblica, 11 gennaio 2010, p. 38.
  18. ^ Timothy Ormezzano, "Non mi sento esonerato", repubblica.it, 27 gennaio 2010.
  19. ^ Alberto Mauro, Juve, inizia l'era Zaccheroni: "È giusto voltare pagina", gazzetta.it, 29 gennaio 2010.
  20. ^ Emanuele Gamba, Gasperini contro Alex: "Ha fatto una furbata", in la Repubblica, 15 febbraio 2010, p. 47.
  21. ^ Emanuele Gamba, Del Piero inventa, Amauri esegue. Due gol all'Ajax e la Juve sorride, in la Repubblica, 19 febbraio 2010, p. 63.
  22. ^ Riccardo Pratesi, Juventus, basta lo 0-0. Avanti in Europa League, gazzetta.it, 25 febbraio 2010.
  23. ^ Riccardo Pratesi, La Juventus tocca il fondo, 1-4 col Fulham: addio Europa, gazzetta.it, 18 marzo 2010.
  24. ^ Juve, i tifosi contestano Zebina: "Aggressione razzista", gazzetta.it, 28 marzo 2010.
  25. ^ Riccardo Pratesi, Juve senza difesa, i numeri della crisi, gazzetta.it, 5 aprile 2010.
  26. ^ Enrico Currò, Il Milan si commuove per Leo e travolge la Juve delle vergogne, in la Repubblica, 16 maggio 2010, p. 52.
  27. ^ Il 22 novembre 2009, nell'ambito del progetto di beneficenza All Blacks & White promosso da Fiat Group tra la Juventus e la Nazionale di rugby a 15 della Nuova Zelanda, nella partita casalinga di campionato contro l'Udinese la squadra bianconera è scesa in campo con lo sponsor Iveco sulle maglie, cfr. Matteo Perri, Progetto “All Blacks & White” – Lo sponsor Iveco sulle maglie della Juventus, soccerstyle24.it, 13 novembre 2009.
  28. ^ Organi sociali, juventus.it. (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2008).
  29. ^ Presidenti onorari, juventus.it. (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2007).
  30. ^ a b c d Management, juventus.it. (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2007).
  31. ^ Roberto Bettega vicedirettore generale della Juventus, juventus.com, 23 dicembre 2009. (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2010).
  32. ^ a b c Area sportiva, juventus.it. (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2007).
  33. ^ a b c d Ceduto nella sessione invernale del calciomercato.
  34. ^ a b c Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  35. ^ a b c Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  36. ^ Fabio Cannavaro nuovamente bianconero dal prossimo luglio, juventus.it, 19 maggio 2009. (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2009).
  37. ^ (EN) Cáceres goes to Juventus loan, fcbarcelona.com, 6 agosto 2009. (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2013).
  38. ^ Il prezzo di acquisto potrebbe incrementarsi di ulteriori massimi € 2,5 milioni al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi individuali o di squadra nel corso della durata contrattuale, cfr. Diego in bianconero, juventus.it, 26 maggio 2009. (archiviato dall'url originale il 15 luglio 2009).
  39. ^ Il prezzo di vendita potrebbe incrementarsi di ulteriori € 0,5 milioni al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi di squadra nel corso della durata contrattuale, cfr. Accordo con la società greca Olympiacos cfp per la cessione definitiva del calciatore Olof Mellberg, juventus.it, 23 giugno 2009. (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2009).
  40. ^ Cristiano Zanetti è della Fiorentina, corriere.it, 10 agosto 2009. (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2012).
  41. ^ Candreva è bianconero, juventus.it, 20 gennaio 2010. (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2012).
  42. ^ Yago torna in bianconero, juventus.it, 15 gennaio 2010. (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2012).
  43. ^ Paolucci di nuovo in bianconero, tuttomercatoweb.com, 16 gennaio 2010. (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2013).
  44. ^ Mario Kirev in prestito al Thun, juventus.com, 16 febbraio 2010. (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2012).
  45. ^ Perfezionato l'acquisto di Luca Castiglia, reggianacalcio.it, 29 gennaio 2010. (archiviato dall'url originale il 28 settembre 2011).
  46. ^ Tiago in prestito, tuttosport.com, 8 gennaio 2010. (archiviato dall'url originale il 17 settembre 2012).