Juventus Football Club 2016-2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus Football Club
Juventus FC - Serie A champions 2016-17 (edited).jpg
I bianconeri campioni d'Italia 2016-2017
Stagione 2016-2017
Allenatore Italia Massimiliano Allegri
All. in seconda Italia Marco Landucci
Presidente Italia Andrea Agnelli
Serie A 1º posto (in Champions League)
Coppa Italia Vincitrice
Champions League Finale
Supercoppa italiana Finale
Maggiori presenze Campionato: Higuaín (38)
Totale: Higuaín (55)
Miglior marcatore Campionato: Higuaín (24)
Totale: Higuaín (32)
Stadio Juventus Stadium (41 507)
Abbonati 29 300[1]
Maggior numero di spettatori 41 470 vs Roma
(17 dicembre 2016)[2]
Minor numero di spettatori 33 261 vs Siviglia
(14 settembre 2016)[3]
Media spettatori 39 936[2]¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 3 giugno 2017

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Juventus Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2016-2017.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

« Bisogna essere realisti [...] e capire che abbiamo di fronte una squadra di mostri che sta facendo la storia del calcio. »

(Daniele De Rossi, 14 maggio 2017[4])
Il portiere e capitano bianconero Gianluigi Buffon: alla 16ª stagione a Torino diventa lo juventino col più alto minutaggio di sempre,[5] mentre con la conquista dell'8º scudetto personale appaia Ferrari, Furino e Rosetta tra i più vittoriosi in Serie A,[6] divenendo inoltre con 16 trofei il giocatore bianconero più titolato della storia.[7]

L'estate 2016 vede la Juventus artefice di una delle più movimentate e onerose sessioni di mercato della sua storia:[8] a fronte delle cessioni di Morata verso il quale il Real Madrid fa valere il suo diritto di recompra, e soprattutto di Pogba venduto al Manchester Utd per la cifra-record di 105 milioni di euro[8] — al tempo il più costoso trasferimento nella storia del calcio[9] —, nonché alle partenze di vari rincalzi degli anni passati,[8] la società si rinforza prelevando dalle più dirette rivali in campionato di metà anni 2010, Roma e Napoli, rispettivamente il centrocampista Pjanić e l'attaccante Higuaín[8] — questo ultimo per un esborso di 90 milioni, record nel calciomercato italiano[9] —, cui fanno seguito gli arrivi a Torino del terzino Dani Alves svincolatosi dal Barcellona, del centrale di difesa Benatia dal Bayern Monaco, e della giovane ala offensiva Pjaca dalla Dinamo Zagabria;[8] in avvio di stagione, per sopperire a vari infortuni occorsi all'attacco bianconero, è inoltre aggregato in prima squadra dalla formazione Primavera il sedicenne Kean, il quale ha così modo di battere vari primati di precocità in Serie A[10] e in Champions League.[11]

In campionato, come da pronostici estivi la Juventus prende sin dalle prime giornate la vetta della classifica; sul versante statistico, con il 4-0 al Cagliari del 21 settembre 2016 allo Stadium, la Juventus è la prima a cogliere la vittoria n. 1500 nella storia della Serie A.[12] La squadra chiude il 2016 laureandosi simbolicamente campione d'inverno con due turni di anticipo, stabilendo inoltre i nuovi primati nazionali di 100 punti nell'arco solare (superando il precedente record di 95 che già le apparteneva dal 2014) e del 100% di vittorie interne (25).[13]

Il neoacquisto Gonzalo Higuaín, recordman stagionale di presenze (55) e reti (32) con i bianconeri; pagato 90 milioni di euro, l'argentino diventa l'acquisto più oneroso nella storia del calcio italiano.[9]

Frattanto in Champions League i bianconeri, inseriti nel girone H insieme agli spagnoli del Siviglia detentori dell'Europa League, ai francesi dell'O. Lione e ai campioni di Croazia della Dinamo Zagabria,[14] raggiungono il 22 novembre la qualificazione alla fase a eliminazione diretta con una giornata di anticipo, battendo in rimonta (3-1) gli andalusi al Ramón Sánchez-Pizjuán,[15] e ottenendo il successivo 7 dicembre anche il primato del girone con la vittoria interna 2-0 contro i croati.[16] Il 2016 si chiude tuttavia il 23 dicembre con la sconfitta nella Supercoppa di Lega, persa a Doha ai tiri di rigore contro il Milan.[17] Questa inattesa caduta contro una formazione più debole sulla carta, amplifica il maggiore problema della Juventus in questa fase della stagione: se infatti il percorso bianconero nei mesi precedenti è da considerarsi soddisfacente per i risultati, meno lo è per le prestazioni offerte dalla squadra, che nonostante l'alta qualità della rosa dà l'impressione di non riuscire ancora a esprimere appieno il suo potenziale.[18]

Dopo un mercato invernale limitato al piccolo cabotaggio,[19] l'inizio del 2017 si rivela un importante snodo stagionale. La sconfitta in campionato a Firenze del 15 gennaio,[20] al culmine di vari e inconcludenti esperimenti tattici,[21] segna l'apice delle critiche allo scialbo gioco juventino in questa fase nonché un punto di svolta nell'arco dell'intero ciclo aperto nell'estate 2011: dopo questa gara, Allegri archivia definitivamente il modulo 3-5-2 alla base del precedente lustro di successi, per virare verso un più spregiudicato 4-2-3-1 volto a mettere in campo, contemporaneamente, tutti i maggiori talenti offensivi della squadra — Pjanić, Cuadrado, Dybala, Mandžukić e Higuaín. Il debutto di questo nuovo assetto, il 22 gennaio a Torino contro la Lazio, sfocia immediatamente in una facile vittoria[22] e, cosa più importante, in un gioco spettacolare ed efficace[23] che non sarà più abbandonato per il resto dell'annata.

La Juventus riceve dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella il trofeo della Coppa Italia 2016-2017, la 12ª della storia bianconera.

Così messa in campo la Juventus, sempre regolare in campionato,[24] frappone via via un rassicurante solco tra sé e le più dirette inseguitrici, Roma e Napoli, che a fine aprile arriva a un massimo stagionale di +9.[25] Tale vantaggio viene gestito in dirittura d'arrivo, quando i contemporanei impegni della squadra torinese nelle coppe inficiano sulla resa in Serie A, con una serie di battute d'arresto tuttavia innocue ai fini della classifica; neanche la sconfitta nello scontro diretto dell'Olimpico di Roma, che riporta i giallorossi a –4,[26] mette a repentaglio la conquista del 33º scudetto che arriva matematicamente una settimana dopo, il 21 maggio, con la facile vittoria 3-0 allo Stadium sul Crotone: raggiungendo il sesto titolo italiano di fila, la società supera dopo 82 anni il record della Juve del Quinquennio, stabilendo un nuovo primato nazionale.[27]

Si rivelano esaltanti anche i cammini nelle coppe. Dopo aver eliminato nei turni precedenti Atalanta,[28] Milan[29] e Napoli,[30] il 17 maggio gli uomini di Allegri superano nella finale di Roma la Lazio e vincono la loro dodicesima Coppa Italia nonché terza consecutiva — filotto mai riuscito prima nella storia della competizione.[31] La fase a eliminazione diretta di Champions League vede invece i piemontesi estromettere in sequenza i lusitani del Porto agli ottavi,[32] gli spagnoli del Barcellona ai quarti[33] e i monegaschi del Monaco in semifinale,[34] raggiungendo la seconda finale europea nell'arco di un triennio — con un'imbattibilità di 690', record per una squadra italiana nonché seconda assoluta dopo i 995' stabiliti dall'Arsenal nell'edizione 2005-06[35] —; tuttavia il 3 giugno al Millennium Stadium di Cardiff la Juventus manca per la settima volta nella sua storia la conquista della coppa, venendo sconfitta 1-4 dai detentori del Real Madrid.[36] La squadra chiude quindi la stagione con un double nazionale, il terzo consecutivo, un record nella storia del calcio italiano.[37]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il fornitore tecnico per la stagione 2016-2017 è adidas, al secondo anno di partnership con i bianconeri, mentre lo sponsor principale è Jeep,[38] al quinto anno con i torinesi. La prima divisa si discosta molto dalla tradizione del club: pur mantenendo la canonica palatura, presenta cinque strisce di grande spessore, tre nere e due bianche; inoltre quelle nere inglobano al centro delle ulteriori pinstripes bianche. Il retro dell'uniforme presenta un pannello bianco che ingloba nomi e numeri neri, mentre il resto della divisa prevede, anche qui in contrasto con la tradizione, pantaloncini e calzettoni neri; non è tuttavia precluso all'occorrenza il classico abbinamento con pantaloncini e calzettoni bianchi.[39]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa

La seconda divisa si rifà alle casacche di cortesia juventine degli anni 1970: è infatti blu con bordini bianconeri, presentando come novità una fantasia tono su tono che ricorda la palatura della maglia casalinga; nomi e numeri sono bianchi. L'abbinamento di base per quest'uniforme prevede pantaloncini bianchi e calzettoni blu, tuttavia anche in questo caso non è precluso l'uso di un completo all blue.[40] La terza divisa è interamente bianca, con una fantasia zebrata sulle maniche che omaggia la mascotte societaria.[41] Le divise riservate ai portieri, infine, sono arancioni, verdi, nere e gialle con una fantasia romboidale sulle maniche (quest'ultimo un template comune a tutti i club vestiti da adidas).

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
3ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
4ª portiere

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

ORGANI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO

Consiglio di Amministrazione

Collegio Sindacale

  • Presidente: Paolo Piccatti – Presidente
  • Sindaci effettivi: Roberto Longo, Silvia Lirici
  • Sindaci supplenti: Roberto Petrignani, Nicoletta Parracchini

AREE E MANAGEMENT

Area gestione aziendale

  • Responsabile gestione e controllo investimenti immobiliari: Riccardo Abrate
  • Direttore comunicazione e relazioni esterne: Claudio Albanese
  • Direttore pianificazione, controllo e progetti speciali: Stefano Bertola
  • Responsabile internal audit: Alessandra Borelli
  • Responsabile segreteria sportiva: Francesco Gianello
  • Responsabile information technology: Claudio Leonardi
  • Responsabile amministrativo: Alberto Mignone
  • Responsabile marketing e risorse digitali: Federico Palomba
  • Responsabile finanziario: Marco Re
  • Responsabile global partnerships e ricavi aziendali: Giorgio Ricci
  • Direttore risorse umane: Sergio Spinelli
  • Responsabile legale: Fabio Tucci
  • Responsabile Brand, Licensing e Retail: Silvio Vigato
  • Direttore commerciale: Francesco Calvo
  • Dirigente internal audit: Luigi Bocchio

Area comunicazione

  • Direttore JTV: Claudio Zuliani
  • Direttore Juventus Center: Vittorio Ferrino
  • Addetto stampa ed editoria: Gabriella Ravizzotti, Fabio Ellena
  • Responsabile contenuti editoriali: Enrica Tarchi
  • Comunicazione corporate: Stefano Coscia
  • Responsabile marketing: Alessandro Sandiano

Area sportiva

  • Direttore sportivo: Fabio Paratici
  • Segretario generale: Maurizio Lombardo
  • Team manager: Matteo Fabris

Area tecnica

  • Allenatore: Massimiliano Allegri
  • Allenatore in seconda: Marco Landucci
  • Collaboratori tecnici: Maurizio Trombetta, Aldo Dolcetti, Emilio Doveri, Roberto Bosco
  • Preparatore dei portieri: Claudio Filippi
  • Responsabile preparazione atletica: Simone Folletti
  • Preparatori atletici: Andrea Pertusio, Duccio Ferrari Bravo, Antonio Gualtieri
  • Responsabile Training Check: Roberto Sassi

Area sanitaria

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numerazione sono aggiornate al 17 maggio 2017.[43]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Gianluigi Buffon (capitano)
3 Italia D Giorgio Chiellini (vice capitano)
4 Marocco D Medhi Benatia
5 Bosnia ed Erzegovina C Miralem Pjanić
6 Germania C Sami Khedira
7 Colombia A Juan Cuadrado
8 Italia C Claudio Marchisio
9 Argentina A Gonzalo Higuaín
11 Brasile C Hernanes [44]
12 Brasile D Alex Sandro
14 Italia C Federico Mattiello
15 Italia D Andrea Barzagli
17 Croazia A Mario Mandžukić
18 Gabon C Mario Lemina
19 Italia D Leonardo Bonucci
20 Croazia A Marko Pjaca
21 Argentina A Paulo Dybala
22 Ghana C Kwadwo Asamoah
23 Brasile D Dani Alves
N. Ruolo Giocatore
24 Italia D Daniele Rugani
25 Brasile P Norberto Neto
26 Svizzera D Stephan Lichtsteiner
27 Italia C Stefano Sturaro
28 Venezuela C Tomás Rincón [45]
29 Italia D Paolo De Ceglie
32 Italia P Emil Audero
33 Francia D Patrice Evra [46]
34 Italia A Moise Kean [47]
35 Francia D Yoan Severin [48]
36 Italia P Leonardo Loria [49]
37 Italia C Leonardo Merio [50]
38 Italia C Rolando Mandragora
40 Italia D Luca Coccolo [51]
41 Svezia D Mattias Andersson [51]
42 Italia P Mattia Del Favero [52]
43 Italia D Alessandro Semprini [52]
45 Italia C Simone Muratore [53]
46 Francia A Mehdi Léris [54]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1º luglio al 31 agosto)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Medhi Benatia Bayern Monaco prestito (3 milioni €) con diritto di riscatto (17 milioni €)[55]
D Dani Alves svincolato[56]
C Miralem Pjanić Roma definitivo (32 milioni €)[57]
A Juan Cuadrado Chelsea prestito (3 anni) (5 milioni € l'anno) con diritto di riscatto od obbligo al verificarsi di obiettivi sportivi (25 milioni €[58] + 4 milioni € bonus)[59]
A Gonzalo Higuaín Napoli definitivo (90 milioni €)[60]
A Marko Pjaca Dinamo Zagabria definitivo (23 milioni €)[61]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Francesco Anacoura Rimini fine prestito
P Laurențiu Brănescu Omonia fine prestito
P Alberto Brignoli Sampdoria fine prestito
P Vincenzo Fiorillo Pescara fine prestito
P Alberto Gallinetta Naxxar Lions fine prestito
P Nicola Leali Frosinone fine prestito
P Timothy Nocchi Carrarese fine prestito
P Carlo Pinsoglio Livorno fine prestito
P Giacomo Volpe Gubbio fine prestito
D Paolo De Ceglie O. Marsiglia fine prestito
D Federico Mattiello Chievo fine prestito
D Christian Tavanti Carrarese fine prestito
C Ouasim Bouy Zwolle fine prestito
C Marcel Büchel Empoli fine prestito
C Matteo Gerbaudo Carrarese fine prestito
C Mauricio Isla O. Marsiglia fine prestito
C Rolando Mandragora Pescara fine prestito
C Luca Marrone Verona fine prestito
C Fausto Rossi Pro Vercelli fine prestito
C Vajebah Sakor Vålerenga fine prestito
C Andrés Tello Cagliari fine prestito
C Mattia Vitale Lanciano fine prestito
A Alberto Cerri Cagliari fine prestito
A Simone Ganz svincolato
A Jorge Martínez Juventud fine prestito
A Younes Bnou Marzouk Angers fine prestito
A Cristian Pasquato Pescara fine prestito
A Lorenzo Rosseti Cesena fine prestito
A Mame Thiam Zulte Waregem fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Rubinho svincolato[62]
D Martín Cáceres svincolato[63]
C Simone Padoin Cagliari definitivo (0,6 milioni €)[64]
C Roberto Pereyra Watford definitivo (13 milioni € + bonus 2 milioni €)[65]
C Paul Pogba Manchester Utd definitivo (105 milioni € + bonus 5 milioni €)[66]
A Juan Cuadrado Chelsea fine prestito
A Álvaro Morata Real Madrid esercizio del diritto di riacquisto (30 milioni €)[67]
A Simone Zaza West Ham Utd prestito (5 milioni €) con obbligo di riscatto (20 milioni € + 3 milioni € bonus)[68]
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Francesco Anacoura Casertana prestito
P Laurențiu Brănescu Dinamo Bucarest prestito
P Alberto Brignoli Leganés prestito
P Vincenzo Fiorillo Pescara definitivo (2 milioni €)[69]
P Alberto Gallinetta Santarcangelo prestito
P Nicola Leali Olympiakos prestito
P Timothy Nocchi Tuttocuoio prestito
P Carlo Pinsoglio Latina prestito
P Giacomo Volpe Gubbio definitivo
D Pol Lirola Sassuolo prestito[70]
D Christian Tavanti Sambenedettese svincolato
C Ouasim Bouy Palermo prestito
C Marcel Büchel Empoli definitivo (1,5 milione €)[71]
C Matteo Gerbaudo Pordenone definitivo
C Mauricio Isla Cagliari definitivo (4 milioni €)[72]
C Luca Marrone Zulte Waregem prestito
C Fausto Rossi svincolato
C Vajebah Sakor Vålerenga prestito
C Andrés Tello Empoli prestito[73]
C Mattia Vitale Cesena prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto[74]
A Alberto Cerri SPAL prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto[75]
A Simone Ganz Verona prestito
A Jorge Martínez svincolato
A Cristian Pasquato Kryl'ja Sovetov prestito
A Lorenzo Rosseti Lugano prestito
A Mame Thiam PAOK prestito

Sessione invernale (dal 3 al 31 gennaio)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Tomás Rincón Genoa definitivo (8 milioni € + 1 milione € bonus)[76]
A Simone Zaza West Ham Utd fine prestito
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Alberto Brignoli Leganés fine prestito
D Mattia Caldara Atalanta definitivo (15 milioni € + 6 milioni € bonus)
A Alberto Cerri SPAL fine prestito
A Riccardo Orsolini Ascoli definitivo (6 milioni € + 4 milioni € bonus)[77]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Patrice Evra O. Marsiglia definitivo[78]
A Simone Zaza Valencia prestito (2 milioni €) con obbligo di riscatto (16 milioni € + 2 milioni € bonus)
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Alberto Brignoli Perugia prestito con obbligo di riscatto condizionato[79]
D Mattia Caldara Atalanta prestito biennale
A Alberto Cerri Pescara prestito[80]
A Riccardo Orsolini Ascoli prestito[77]

Operazioni esterne alle sessioni[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Medhi Benatia Bayern Monaco riscatto prestito (17 milioni €)[81]
A Juan Cuadrado Chelsea riscatto prestito (20 milioni €)[82]
Cessioni
R. Nome a Modalità
C Hernanes Hebei CFFC definitivo (8 milioni € + 2 milioni € bonus)[83]
A Kingsley Coman Bayern Monaco riscatto prestito (21 milioni €)[84]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2016-2017.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Torino
20 agosto 2016, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Juventus 2 – 1
referto
Fiorentina Juventus Stadium (40 184[2] spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Roma
27 agosto 2016, ore 18:00 CEST
2ª giornata
Lazio 0 – 1
referto
Juventus Stadio Olimpico (36 000[2] spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Torino
10 settembre 2016, ore 18:00 CEST
3ª giornata
Juventus 3 – 1
referto
Sassuolo Juventus Stadium (39 519[2] spett.)
Arbitro Di Bello (Brindisi)

Milano
18 settembre 2016, ore 18:00 CEST
4ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza (76 484[2] spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Torino
21 settembre 2016, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Juventus 4 – 0
referto
Cagliari Juventus Stadium (38 949[2] spett.)
Arbitro Mariani (Aprilia)

Palermo
24 settembre 2016, ore 18:00 CEST
6ª giornata
Palermo 0 – 1
referto
Juventus Stadio Renzo Barbera (27 039[2] spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Empoli
2 ottobre 2016, ore 12:30 CEST
7ª giornata
Empoli 0 – 3
referto
Juventus Stadio Carlo Castellani (15 424[2] spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Torino
15 ottobre 2016, ore 20:45 CEST
8ª giornata
Juventus 2 – 1
referto
Udinese Juventus Stadium (39 590[2] spett.)
Arbitro Gavillucci (Latina)

Milano
22 ottobre 2016, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Milan 1 – 0
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza (75 829[2] spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Torino
26 ottobre 2016, ore 20:45 CEST
10ª giornata
Juventus 4 – 1
referto
Sampdoria Juventus Stadium (38 417[2] spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Torino
29 ottobre 2016, ore 20:45 CEST
11ª giornata
Juventus 2 – 1
referto
Napoli Juventus Stadium (41 409[2] spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Verona
6 novembre 2016, ore 15:00 CET
12ª giornata
Chievo 1 – 2
referto
Juventus Stadio Marcantonio Bentegodi (27 000[2] spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Torino
19 novembre 2016, ore 20:45 CET
13ª giornata
Juventus 3 – 0
referto
Pescara Juventus Stadium (40 347[2] spett.)
Arbitro Fabbri (Ravenna)

Genova
27 novembre 2016, ore 15:00 CET
14ª giornata
Genoa 3 – 1
referto
Juventus Stadio Luigi Ferraris (27 153[2] spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Torino
3 dicembre 2016, ore 20:45 CET
15ª giornata
Juventus 3 – 1
referto
Atalanta Juventus Stadium (41 209[2] spett.)
Arbitro Irrati (Pistoia)

Torino
11 dicembre 2016, ore 15:00 CET
16ª giornata
Torino 1 – 3
referto
Juventus Stadio Olimpico Grande Torino (26 436[2] spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Torino
17 dicembre 2016, ore 20:45 CET
17ª giornata
Juventus 1 – 0
referto
Roma Juventus Stadium (41 470[2] spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Crotone
8 febbraio 2017[85], ore 18:00 CET
18ª giornata
Crotone 0 – 2
referto
Juventus Stadio Ezio Scida (15 354[2] spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Torino
8 gennaio 2017, ore 20:45 CET
19ª giornata
Juventus 3 – 0
referto
Bologna Juventus Stadium (38 144[2] spett.)
Arbitro Mariani (Aprilia)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Firenze
15 gennaio 2017, ore 20:45 CET
20ª giornata
Fiorentina 2 – 1
referto
Juventus Stadio Artemio Franchi (34 085[2] spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Torino
22 gennaio 2017, ore 12:30 CET
21ª giornata
Juventus 2 – 0
referto
Lazio Juventus Stadium (39 917[2] spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Reggio nell'Emilia
29 gennaio 2017, ore 15:00 CET
22ª giornata
Sassuolo 0 – 2
referto
Juventus Mapei Stadium-Città del Tricolore (21 584[2] spett.)
Arbitro Doveri (Roma 1)

Torino
5 febbraio 2017, ore 20:45 CET
23ª giornata
Juventus 1 – 0
referto
Inter Juventus Stadium (41 408[2] spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Cagliari
12 febbraio 2017, ore 20:45 CET
24ª giornata
Cagliari 0 – 2
referto
Juventus Stadio Sant'Elia (15 874[2] spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Torino
17 febbraio 2017, ore 20:45 CET
25ª giornata
Juventus 4 – 1
referto
Palermo Juventus Stadium (39 247[2] spett.)
Arbitro Di Bello (Brindisi)

Torino
25 febbraio 2017, ore 20:45 CET
26ª giornata
Juventus 2 – 0
referto
Empoli Juventus Stadium (39 276[2] spett.)
Arbitro Mariani (Aprilia)

Udine
5 marzo 2017, ore 15:00 CET
27ª giornata
Udinese 1 – 1
referto
Juventus Stadio Friuli (26 278[2] spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Torino
10 marzo 2017, ore 20:45 CET
28ª giornata
Juventus 2 – 1
referto
Milan Juventus Stadium (40 573[2] spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Genova
19 marzo 2017, ore 15:00 CET
29ª giornata
Sampdoria 0 – 1
referto
Juventus Stadio Luigi Ferraris (26 127[2] spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Napoli
2 aprile 2017, ore 20:45 CEST
30ª giornata
Napoli 1 – 1
referto
Juventus Stadio San Paolo (53 085[2] spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Torino
8 aprile 2017, ore 20:45 CEST
31ª giornata
Juventus 2 – 0
referto
Chievo Juventus Stadium (39 477[2] spett.)
Arbitro Fabbri (Ravenna)

Pescara
15 aprile 2017, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Pescara 0 – 2
referto
Juventus Stadio Adriatico-Giovanni Cornacchia (19 938[2] spett.)
Arbitro Di Bello (Brindisi)

Torino
23 aprile 2017, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Juventus 4 – 0
referto
Genoa Juventus Stadium (39 594[2] spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Bergamo
28 aprile 2017, ore 20:45 CEST
34ª giornata
Atalanta 2 – 2
referto
Juventus Stadio Atleti Azzurri d'Italia (19 650[2] spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Torino
6 maggio 2017, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Juventus 1 – 1
referto
Torino Juventus Stadium (40 462[2] spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Roma
14 maggio 2017, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Roma 3 – 1
referto
Juventus Stadio Olimpico (53 023[2] spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Torino
21 maggio 2017, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Juventus 3 – 0
referto
Crotone Juventus Stadium (39 596[2] spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Bologna
27 maggio 2017, ore 18:00 CEST
38ª giornata
Bologna 1 – 2
referto
Juventus Stadio Renato Dall'Ara (29 233[2] spett.)
Arbitro Mariani (Aprilia)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2016-2017.

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2016-2017 (fase finale).
Torino
11 gennaio 2017, ore 20:45 CET
Ottavi di finale
Juventus 3 – 2
referto
Atalanta Juventus Stadium (38 023[86] spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Torino
25 gennaio 2017, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Juventus 2 – 1
referto
Milan Juventus Stadium (40 142[87] spett.)
Arbitro Irrati (Pistoia)

Torino
28 febbraio 2017, ore 20:45 CET
Semifinale - Andata
Juventus 3 – 1
referto
Napoli Juventus Stadium (38 398[88] spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Napoli
5 aprile 2017, ore 20:45 CEST
Semifinale - Ritorno
Napoli 3 – 2
referto
Juventus Stadio San Paolo (48 421[89] spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Roma
17 maggio 2017[90], ore 21:00 CEST
Finale
Juventus 2 – 0
referto
Lazio Stadio Olimpico (66 341[91] spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2016-2017.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2016-2017 (fase a gironi).
Torino
14 settembre 2016, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Juventus 0 – 0
referto
Siviglia Juventus Stadium (33 261[3] spett.)
Arbitro Germania Aytekin

Zagabria
27 settembre 2016, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Dinamo Zagabria 0 – 4
referto
Juventus Stadio Maksimir (23 875[92] spett.)
Arbitro Portogallo de Sousa

Décines-Charpieu
18 ottobre 2016, ore 20:45 CEST
3ª giornata
O. Lione 0 – 1
referto
Juventus Parc Olympique Lyonnais (53 907[93] spett.)
Arbitro Polonia Marciniak

Torino
2 novembre 2016, ore 20:45 CET
4ª giornata
Juventus 1 – 1
referto
O. Lione Juventus Stadium (40 356[94] spett.)
Arbitro Paesi Bassi Kuipers

Siviglia
22 novembre 2016, ore 20:45 CET
5ª giornata
Siviglia 1 – 3
referto
Juventus Stadio Ramón Sánchez-Pizjuán (38 942[95] spett.)
Arbitro Inghilterra Clattenburg

Torino
7 dicembre 2016, ore 20:45 CET
6ª giornata
Juventus 2 – 0
referto
Dinamo Zagabria Juventus Stadium (39 380[96] spett.)
Arbitro Inghilterra Taylor

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2016-2017 (fase a eliminazione diretta).
Porto
22 febbraio 2017, ore 20:45 CET
Ottavi di finale - Andata
Porto 0 – 2
referto
Juventus Estádio do Dragão (49 229[97] spett.)
Arbitro Germania Brych

Torino
14 marzo 2017, ore 20:45 CET
Ottavi di finale - Ritorno
Juventus 1 – 0
referto
Porto Juventus Stadium (41 161[98] spett.)
Arbitro Romania Hațegan

Torino
11 aprile 2017, ore 20:45 CEST
Quarti di finale - Andata
Juventus 3 – 0
referto
Barcellona Juventus Stadium (41 092[99] spett.)
Arbitro Polonia Marciniak

Barcellona
19 aprile 2017, ore 20:45 CEST
Quarti di finale - Ritorno
Barcellona 0 – 0
referto
Juventus Camp Nou (96 290[100] spett.)
Arbitro Paesi Bassi Kuipers

Monaco
3 maggio 2017, ore 20:45 CEST
Semifinale - Andata
Monaco 0 – 2
referto
Juventus Stade Louis II (16 762[101] spett.)
Arbitro Spagna Mateu Lahoz

Torino
9 maggio 2017, ore 20:45 CEST
Semifinale - Ritorno
Juventus 2 – 1
referto
Monaco Juventus Stadium (40 244[102] spett.)
Arbitro Paesi Bassi Kuipers

Cardiff
3 giugno 2017, ore 20:45 CEST
Finale
Juventus 1 – 4
referto
Real Madrid Millennium Stadium (65 842[103] spett.)
Arbitro Germania Brych

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2016.
Doha
23 dicembre 2016, ore 19:30 UTC+3
Finale
Juventus 1 – 1
(d.t.s.)
referto
Milan Jassim Bin Hamad Stadium (11 356[104] spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 3 giugno 2017.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 91 19 18 1 0 48 9 19 11 3 5 29 18 38 29 4 5 77 27 +50
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 4 4 0 0 10 4 1 0 0 1 2 3 5 4 0 1 12 7 +5
Coppacampioni.png UEFA Champions League 14 7 4 2 1 10 6 6 5 1 0 12 1 13 9 3 1 22 7 +15
Supercoppaitaliana.png Supercoppa italiana - 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1 0 1 1 0
Totale 105 30 26 3 1 68 19 26 16 4 6 43 22 57 42 8 7 112 42 +70

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T T C T C C T C T C T C T C T C T C T C C T C T T C T C T C T C T
Risultato V V V P V V V V P V V V V P V V V V V P V V V V V V N V V N V V V N N P V V
Posizione 1 1 1 2 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Fonte: Serie A – Classifiche, legaseriea.it.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società a stagione in corso.

Giocatore Serie A Coppa Italia UEFA Champions League Supercoppa italiana Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Asamoah, K. K. Asamoah 18 0 2 0 3 0 1 0 3 0 0 0 0 0 0 0 24 0 3 0
Audero, E. E. Audero 1 -1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 -1 0 0
Barzagli, A. A. Barzagli 23 0 2 0 5 0 0 0 11 0 1 0 0 0 0 0 39 0 3 0
Benatia, M. M. Benatia 15 1 3 0 1 0 0 0 5 0 0 0 0 0 0 0 21 1 3 0
Bonucci, L. L. Bonucci 30 3 5 0 5 1 1 0 11 1 3 0 0 0 0 0 46 5 9 0
Buffon, G. G. Buffon 30 -24 0 0 0 0 0 0 12 -7 0 0 1 -1 0 0 43 -32 0 0
Chiellini, G. G. Chiellini 21 2 4 0 2 0 0 0 9 1 2 0 1 1 0 0 33 4 6 0
Cuadrado, J. J. Cuadrado 30 2 8 0 3 0 1 0 12 1 4 1 0 0 0 0 45 3 13 1
Dani Alves, Dani Alves 19 2 5 0 2 1 2 0 12 3 1 0 0 0 0 0 33 6 8 0
De Ceglie, P. P. De Ceglie 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Dybala, P. P. Dybala 31 11 2 0 5 4 0 0 11 4 1 0 1 0 0 0 48 19 3 0
Evra, P. P. Evra 6 0 0 0 0 0 0 0 6 0 2 0 1 0 0 0 13 0 2 0
Hernanes, Hernanes 10 1 3 0 1 0 0 0 2 0 0 0 0 0 0 0 13 1 3 0
Higuaín, G. G. Higuaín 38 24 1 0 4 3 0 0 12 5 1 0 1 0 1 0 55 32 3 0
Kean, M. M. Kean 3 1 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 4 1 0 0
Khedira, S. S. Khedira 31 5 2 0 3 0 0 0 11 0 3 0 1 0 0 0 46 5 5 0
Lemina, M. M. Lemina 19 1 1 0 2 0 0 0 7 0 3 1 1 0 0 0 29 1 4 1
Lichtsteiner, S. S. Lichtsteiner 26 1 5 0 2 0 1 0 1 0 1 0 1 0 1 0 30 1 8 0
Mandragora, R. R. Mandragora 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0
Mandžukić, M. M. Mandžukić 34 7 5 0 4 1 1 0 11 3 3 0 1 0 0 0 50 11 9 0
Marchisio, C. C. Marchisio 18 1 2 0 2 0 0 0 8 1 2 0 1 0 0 0 29 2 4 0
Mattiello, F. F. Mattiello 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Neto, N. N. Neto 8 -2 0 0 5 -7 0 0 1 -0 0 0 0 0 0 0 14 -9 0 0
Pjaca, M. M. Pjaca 14 0 1 0 2 0 0 0 4 1 0 0 0 0 0 0 20 1 1 0
Pjanić, M. M. Pjanić 30 5 5 0 4 2 2 0 12 1 2 0 1 0 0 0 47 8 9 0
Rincón, T. T. Rincón 13 0 0 0 3 0 1 0 3 0 0 0 0 0 0 0 19 0 1 0
Rugani, D. D. Rugani 15 2 4 0 2 0 0 0 2 1 0 0 1 0 0 0 20 3 4 0
Alex Sandro, Alex Sandro 27 3 5 0 4 0 1 0 11 0 1 0 1 0 0 0 43 3 7 0
Sturaro, S. S. Sturaro 21 0 5 0 2 0 0 0 4 0 1 0 1 0 0 0 28 0 6 0

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Direttore settore giovanile: Stefano Braghin

Area organizzativa

  • Segretario settore giovanile: Massimiliano Mazzetta
  • Team manager Primavera: Gianluca Pessotto

Area sportiva

  • Direttore sportivo settore giovanile: Moreno Zocchi
  • Direttore sportivo Primavera: Federico Cherubini
  • Piemonte Chief Scout: Claudio Sclosa
  • Italy Chief Scout: Roberto Marta
  • Foreign Countries Chief Scout: Javier Ribalta
  • Responsabile Juventus Soccer Schools: Marco Marchi
  • Responsabile attività di base e progetto Under-8: Luigi Milani

Area tecnica

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Abbonamenti, nuovo record per lo Stadium, juventus.com, 2 agosto 2016.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an Statistiche Spettatori Serie A 2016-2017, stadiapostcards.com.
  3. ^ a b Juventus-Siviglia (PDF), Union of European Football Associations, 14 settembre 2016.
  4. ^ I tifosi della Juventus esaltano De Rossi: «Grande rivale», tuttosport.com, 15 maggio 2017.
  5. ^ I minuti del Capitano, juventus.com, 19 marzo 2017.
  6. ^ Michele Mastrogiacomo, Buffon e le mani sull'ottavo scudetto: Gigi è nella storia, sport.sky.it, 14 maggio 2017.
  7. ^ Antonio Parrotto, Buffon il più vincente di sempre con la maglia della Juventus, calcionews24.com, 21 maggio 2017.
  8. ^ a b c d e Guido Vaciago, Juventus, il miglior mercato: il 2016 sfida 2001 e 1957, tuttosport.com, 3 settembre 2016.
  9. ^ a b c Marco Bellinazzo, Juve, Napoli e Inter sul podio del calciomercato, ilsole24ore.com, 1º settembre 2016.
  10. ^ Chi è Moise Kean, che ieri ha esordito con la Juventus, ilpost.it, 20 novembre 2016.
  11. ^ Mattia Fontana, Moise Kean da record: è il quinto più giovane di sempre a debuttare in Champions League, it.eurosport.com, 23 novembre 2016.
  12. ^ (EN) #Juventus have won their 1500th game in Serie A. History, Opta Sports, 21 settembre 2016.
  13. ^ Juventus da record: 100 punti nel 2016, ilsole24ore.com, 18 dicembre 2016.
  14. ^ Sorteggio Champions: Juve con Siviglia, Lione e Dinamo Zagabria; Napoli con Benfica, Dinamo Kiev e Besiktas, gazzetta.it, 25 agosto 2016.
  15. ^ Marco Gaetani, Siviglia-Juventus 1-3, bianconeri agli ottavi di Champions, repubblica.it, 22 novembre 2016.
  16. ^ Jacopo Manfredi, Juventus-Dinamo Zagabria 2-0, obiettivo primo posto centrato, repubblica.it, 7 dicembre 2016.
  17. ^ Marco Pasotto, Supercoppa, Juventus-Milan 4-5 dopo i rigori: decide l'errore di Dybala, gazzetta.it, 23 dicembre 2016.
  18. ^ Simone Eterno, Il Milan certifica: la Juventus ha più di un problema, it.eurosport.com, 23 ottobre 2016.
  19. ^ Mercato, le operazioni della sessione invernale, juventus.com, 1º febbraio 2017.
  20. ^ Antonio Farinola, Fiorentina-Juventus 2-1: Kalinic e Badelj riaprono il campionato, repubblica.it, 15 febbraio 2017.
  21. ^ Vanni Spinella, Tattica da scudetto: le mosse vincenti di Allegri, sport.sky.it, 5 maggio 2017.
  22. ^ Emanuele Gamba, Juventus-Lazio 2-0, Dybala e Higuain fanno ripartire i bianconeri, repubblica.it, 22 gennaio 2017.
  23. ^ Davide Pisoni, Rivoluzione Allegri, rinascita Juve, ilgiornale.it, 23 gennaio 2017.
  24. ^ Massimo Mauro, La Roma ormai non regala più niente, ma per la Juve è troppo facile, repubblica.it, 12 febbraio 2017.
  25. ^ Roberto Condio, Roma ko nel derby, la Juve adesso è a +9, lastampa.it, 30 aprile 2017.
  26. ^ Andrea Centogambe, Serie A, la Juventus rimanda la festa: la Roma vince 3-1, foxsports.it, 14 maggio 2017.
  27. ^ Fabio Balaudo, Dal 2012 al 2017: la Juve e la legge(nda) del 6, it.uefa.com, 22 maggio 2017.
  28. ^ La Juve vola ai quarti di Coppa Italia, raisport.rai.it, 11 gennaio 2017.
  29. ^ Jacopo Gerna, Coppa Italia, Juventus-Milan 2-1: Dybala e Pjanic decidono, non basta Bacca, gazzetta.it, 25 gennaio 2017.
  30. ^ Max Cristina, Coppa Italia, Napoli-Juventus 3-2: bianconeri in finale, sportmediaset.mediaset.it, 5 aprile 2017.
  31. ^ Marco Fallisi, Coppa Italia, Juve-Lazio 2-0: gol di Dani Alves e Bonucci, storico tris bianconero, gazzetta.it, 17 maggio 2017.
  32. ^ Valerio Clari, Juventus-Porto 1-0: decide Dybala su rigore, gazzetta.it, 14 marzo 2017.
  33. ^ Maurizio Crosetti, Champions, Barcellona-Juventus 0-0: un pareggio che vale la semifinale, repubblica.it, 19 aprile 2017.
  34. ^ Maurizio Crosetti, Juventus-Monaco 2-1, bianconeri in finale: a Cardiff contro Real o Atletico, repubblica.it, 9 maggio 2017.
  35. ^ Champions League: Buffon e Juventus a un passo dai record, it.uefa.com, 9 maggio 2017.
  36. ^ Champions: Juve, svanisce il sogno. Il Real di Ronaldo campione d'Europa: 4-1, gazzetta.it, 3 giugno 2017.
  37. ^ Juve nella leggenda: tutti i numeri della squadra dei record, agi.it, 22 maggio 2017.
  38. ^ Per il solo incontro della 37ª giornata di campionato contro il Crotone, la Juventus è scesa in campo con il logo Jeep Compass sulle maglie, cfr. Luigi Fontana, Juve, sorpresa sulla maglia: cambia lo sponsor, spazioj.it, 21 maggio 2017.
  39. ^ Saverio Biliotti, Presentata la nuova maglia della Juventus 2016-2017, soccerstyle24.it, 14 maggio 2016.
  40. ^ Matteo Perri, Due toni di blu per la seconda maglia della Juventus 2016-2017, soccerstyle24.it, 6 luglio 2016.
  41. ^ Matteo Perri, Design zebrato per la terza maglia della Juventus 2016-2017, soccerstyle24.it, 29 luglio 2016.
  42. ^ Marco Bellinazzo, Juventus, inaugurato il centro sanitario “J Medical": investimento da dieci milioni di euro, marcobellinazzo.blog.ilsole24ore.com, 26 marzo 2016.
  43. ^ La prima squadra, juventus.com.
  44. ^ Ceduto al di fuori delle sessioni di calciomercato.
  45. ^ Acquistato nella sessione invernale di calciomercato.
  46. ^ Ceduto nella sessione invernale di calciomercato.
  47. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. Juve-Udinese, i convocati, juventus.com, 14 ottobre 2016.
  48. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. OL-Juve, i convocati bianconeri, juventus.com, 17 ottobre 2016.
  49. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. I convocati per Juve-Sampdoria, juventus.com, 25 ottobre 2016.
  50. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. Siviglia-Juve, i convocati, juventus.com, 21 novembre 2016.
  51. ^ a b Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. I convocati per la Supercoppa, juventus.com, 20 dicembre 2016.
  52. ^ a b Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. I convocati per Juve-Bologna, juventus.com, 7 gennaio 2017.
  53. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. Juve-Milan, i convocati, juventus.com, 24 gennaio 2017.
  54. ^ Aggregato dalla formazione Primavera, cfr. Al lavoro per la Finale, juventus.com, 15 maggio 2017.
  55. ^ Benatia è bianconero!, juventus.com, 15 luglio 2016.
  56. ^ Dani Alves è bianconero, juventus.com, 28 giugno 2016.
  57. ^ Pjanic è bianconero!, juventus.com, 13 giugno 2016.
  58. ^ Da cui vanno scalati quanto eventualmente pagato per il prestito.
  59. ^ Bentornato Juan!, juventus.com, 31 agosto 2016.
  60. ^ Gonzalo Higuain è bianconero!, juventus.com, 26 luglio 2016.
  61. ^ Marko Pjaca è bianconero!, juventus.com, 21 luglio 2016.
  62. ^ Valeu Rubinho, juventus.com, 1º luglio 2016.
  63. ^ Suerte Martin!, juventus.com, 30 giugno 2016.
  64. ^ Grazie Pado, pentacampione, juventus.com, 4 luglio 2016.
  65. ^ Grazie di tutto, Tucu!, juventus.com, 20 agosto 2016.
  66. ^ Merci Paul, juventus.com, 9 agosto 2016.
  67. ^ ¡Suerte, Alvaro!, juventus.com, 6 luglio 2016.
  68. ^ Grazie di tutto, Simo!, juventus.com, 28 agosto 2016.
  69. ^ Relazione finanziaria annuale al 30 giugno 2016 (PDF), juventus.com, 3 ottobre 2016.
  70. ^ Presentato alla stampa Pol Lirola, sassuolocalcio.it, 1º agosto 2016.
  71. ^ Relazione finanziaria annuale al 30 giugno 2016 (PDF), juventus.com, 3 ottobre 2016.
  72. ^ Isla al Cagliari, juventus.com, 10 agosto 2016.
  73. ^ Preso Andrés Felipe Tello Muñoz, empolicalcio.net, 4 luglio 2016.
  74. ^ Dalla Juventus arriva Mattia Vitale, cesenacalcio.it, 6 luglio 2016.
  75. ^ Cerri c’è! Ufficiale l’arrivo del giovane talento dalla Juventus, spalferrara.it, 1º agosto 2016.
  76. ^ Rincon è bianconero!, juventus.com, 3 gennaio 2017.
  77. ^ a b Riccardo Orsolini è bianconero!, juventus.com, 30 gennaio 2016.
  78. ^ Evra all'Olympique Marsiglia, juventus.com, 26 gennaio 2017.
  79. ^ Brignoli: "Qui a Perugia per dare il massimo", acperugiacalcio.it, 9 gennaio 2017.
  80. ^ Firma biancazzurra per Alberto Cerri, pescaracalcio.com, 4 gennaio 2017.
  81. ^ Benatia fino al 2020!, juventus.com, 12 maggio 2017.
  82. ^ Cuadrado, riscatto!, juventus.com, 22 maggio 2017.
  83. ^ Hernanes ceduto all'Hebei China Fortune, juventus.com, 9 febbraio 2017.
  84. ^ Coman al Bayern a titolo definitivo, juventus.com, 27 aprile 2017.
  85. ^ Rinviata a tale data in seguito alla concomitanza con la finale della Supercoppa italiana 2016.
  86. ^ Juventus-Atalanta 3-2, bianconeri ai quarti di Coppa Italia con sofferenza, quotidiano.net, 11 gennaio 2017.
  87. ^ Juventus-Milan 2-1, Dybala e Pjanic firmano la rivincita bianconera, repubblica.it, 25 gennaio 2017.
  88. ^ Coppa Italia: Juventus-Napoli 3-1, le pagelle, ansa.it, 28 febbraio 2017.
  89. ^ L'INCASSO - Napoli-Juventus, 48.421 spettatori, napolimagazine.com, 5 aprile 2017.
  90. ^ Anticipata a tale data in seguito alla concomitanza con la finale della UEFA Champions League 2016-2017.
  91. ^ Juventus-Lazio, it.soccerway.com, 17 maggio 2017.
  92. ^ Dinamo Zagabria-Juventus (PDF), Union of European Football Associations, 27 settembre 2016.
  93. ^ Olympique Lione-Juventus (PDF), Union of European Football Associations, 18 ottobre 2016.
  94. ^ Juventus-Olympique Lione (PDF), Union of European Football Associations, 2 novembre 2016.
  95. ^ Siviglia-Juventus (PDF), Union of European Football Associations, 22 novembre 2016.
  96. ^ Juventus-Dinamo Zagabria (PDF), Union of European Football Associations, 7 dicembre 2016.
  97. ^ Porto-Juventus (PDF), Union of European Football Associations, 22 febbraio 2017.
  98. ^ Juventus-Porto (PDF), Union of European Football Associations, 14 marzo 2017.
  99. ^ Juventus-Barcellona (PDF), Union of European Football Associations, 11 aprile 2017.
  100. ^ Barcellona-Juventus (PDF), Union of European Football Associations, 19 aprile 2017.
  101. ^ Monaco-Juventus (PDF), Union of European Football Associations, 3 maggio 2017.
  102. ^ Juventus-Monaco (PDF), Union of European Football Associations, 9 maggio 2017.
  103. ^ Juventus-Real Madrid (PDF), Union of European Football Associations, 3 giugno 2017.
  104. ^ Juventus-Milan 4-5 dopo i rigori: il tabellino, gazzetta.it, 23 dicembre 2016.
  105. ^ Termina il cammino in campionato della Primavera, juventus.com, 7 giugno 2017.
  106. ^ Coppa Italia Primavera: a Vinovo passa la Fiorentina, juventus.com, 30 novembre 2016.
  107. ^ Percorso "UEFA Champions League".
  108. ^ Una bella Juve non basta: in Youth League avanza l'Ajax, juventus.com, 7 febbraio 2017.
  109. ^ Termina l'avventura in Viareggio Cup, juventus.com, 22 marzo 2017.
  110. ^ Giovanili, sabato di Playoff, juventus.com, 20 maggio 2017.
  111. ^ Under 16: ai play-off passa il Milan, juventus.com, 14 maggio 2017.
  112. ^ Juventus Campione d'Italia Under 15!, juventus.com, 16 giugno 2017.
  113. ^ Giovanili, una domenica sensazionale!, juventus.com, 18 giugno 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio