Manuel Coppola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Manuel Coppola
Manuel Coppola.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Lecce (Vice)
Ritirato 27 agosto 2017 - giocatore
Carriera
Giovanili
1990-1996 Pro Tevere Roma
1996-1999 N. Tor Tre Teste
Squadre di club1
1999-2004Tivoli74 (2)
2004Brindisi11 (0)
2004-2005Salernitana34 (0)
2005-2008Genoa76 (1)
2008-2009Siena27 (0)
2009-2010Torino17 (0)
2010Parma1 (0)
2010-2011Lecce14 (1)
2011-2012Empoli31 (0)
2012-2013Siena2 (0)
2013-2015Cesena66 (1)
2015Catania13 (0)
2015-2017Ternana40 (0)
Carriera da allenatore
2017-LecceVice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 settembre 2017

Manuel Coppola (Roma, 11 maggio 1982) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, vice-allenatore del Lecce.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera nelle giovanili della Pro Tevere Roma, poi nella Nuova Tor Tre Teste, per poi trasferirsi, nella stagione 2000-2001, al Tivoli (Dilettanti). Inizialmente ala destra, grazie all'intuizione dell'allenatore Bruno Giordano diventa un centrocampista centrale ed in questo ruolo si afferma come uno dei giovani più interessanti del panorama calcistico italiano. Con il Tivoli centra prima la promozione in Serie C2, alla fine del campionato 2001-2002, e poi la salvezza, nella stagione 2002-2003.

Ad agosto 2004 è al Messina, che lo cede in prestito al Brindisi (sempre in Serie C2). Con i pugliesi sfiora la promozione in Serie C1 all'ultima giornata. Nella stagione 2004-2005 passa alla Salernitana (in Serie B). Durante l'estate del 2005, ritornato al Messina, si trasferisce in prestito al Genoa, con cui vince il campionato e ritorna in Serie B. Nella stagione 2006-2007 è uno dei centrocampisti titolari della formazione rossoblu che guadagna la promozione in Serie A.

A gennaio 2008 passa in prestito al Siena, che già a giugno ne riscatta la metà del cartellino.

In una serie di scambi di giocatori tra la società senese e il Parma, Coppola il 26 giugno 2009 si trasferisce in gialloblu[1], ma già il 28 agosto successivo è girato in prestito in Serie B[2] dove esordisce con la maglia granata del Torino il 31 agosto 2009 (Torino-Empoli 3-0) subentrando a Belingheri al 76'.

Il 17 ottobre 2009, durante la partita Ascoli-Torino (1-2) si infortuna in uno scontro aereo con Amoroso riscontrando la rottura del malleolo peronale, l'incidente capita quando era diventato uno dei punti di forza del centrocampo del Torino.

Il 1º luglio 2010 per fine prestito torna al Parma dove però viene ceduto nuovamente in prestito, questa volta al neopromosso Lecce. A fine stagione torna al Parma per fine prestito.

Il 28 agosto 2011 passa in prestito all'Empoli che rientra nell'affare che porta Gianluca Musacci al Parma[3]

Dopo 41 presenze di campionato, nell'estate del 2012 torna al Parma dove resta sei mesi.

Il 24 gennaio 2013 si trasferisce in prestito al Cesena fino al 30 giugno; il 4 luglio seguente le due società si accordano per il rinnovo del prestito[4]. Il 22 luglio 2014, dopo la mancata iscrizione del Siena al campionato di Serie B, rimane svincolato[5] e trascorre l'inizio della stagione 2014-2015 sempre al Cesena giocando 11 partite di Serie A. In tutto con la maglia del Cesena in 2 anni mette insieme 66 presenze e 1 gol.

Il 13 gennaio 2015 si trasferisce a titolo definitivo al Catania con cui firma un contratto fino al 30 giugno 2016.[6] Debutta da titolare quattro giorni dopo in Lanciano-Catania 3-0.

Il 16 agosto 2015 rescinde con il Catania, nel frattempo retrocesso in Lega Pro per calcioscommesse e firma un contratto annuale con opzione per il secondo con la Ternana. Si ritira due anni dopo.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2017 a Coverciano si allena con altri giocatori svincolati e inizia il corso da allenatore UEFA B che consente di allenare in Serie D.[7]

Nel settembre 2017 diviene il vice di Fabio Liverani al Lecce, sua ex squadra[8].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 3 agosto 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Italia Salernitana B 34 0 CI 4 0 - - - - - - 38 0
2005-2006 Italia Genoa C1 27 0 CI 0 0 - - - - - - 27 0
2006-2007 B 38 1 CI 3 0 - - - - - - 41 1
2007-gen. 2008 A 8 0 CI 1 0 - - - - - - 9 0
gen.-giu. 2008 Italia Siena A 12 0 CI - - - - - - - - 12 0
2008-2009 A 15 0 CI 1 0 - - - - - - 16 0
2009-2010 Italia Torino B 17 0 CI - - - - - - - - 17 0
gen.-giu. 2010 Italia Parma A 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
2010-2011 Italia Lecce A 14 1 CI 2 0 - - - - - - 16 1
2011-2012 Italia Empoli B 31 0 CI 1 0 - - - - - - 32 0
2012-gen. 2013 Italia Siena A 2 0 CI 1 0 - - - - - - 3 0
gen.-giu. 2013 Italia Cesena B 4 0 CI - - - - - - - - 4 0
2013-2014 B 40 1 CI 2 0 - - - - - - 42 1
2014-gen. 2015 A 11 0 CI 2 0 - - - - - - 13 0
gen.-giu. 2015 Italia Catania B 13 0 CI - - - - - - - - 13 0
2015-2016 Italia Ternana B 24 0 CI - - - - - - - - 24 0
2016-2017 B 3 0 CI 1 0 - - - - - - 4 0
Totale Ternana 27 0 1 0 - - - - 28 0
Totale carriera 294 3 19 0 - - - - 312 3

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Tivoli: 2001-2002

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]