Juventus Football Club 1965-1966

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus Football Club
Juventus Football Club 1965-1966.jpg
Stagione 1965-1966
AllenatoreParaguay Heriberto Herrera
PresidenteItalia Vittore Catella
Serie A5º posto
Coppa ItaliaSemifinale
Coppa delle CoppeSedicesimi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Anzolin (34)
Miglior marcatoreCampionato: Menichelli e S. Bercellino (6)
StadioComunale

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Juventus Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 1965-1966.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1965-1966 la Juventus di Heriberto Herrera con 42 punti in classifica si piazza in quinta posizione nel campionato che assegna la stella all'Inter vincitore del suo decimo titolo nazionale. I nerazzurri vincono lo scudetto con 50 punti, davanti al Bologna con 46 punti, al Napoli terzo con 45 punti e la Fiorentina quarta con 43 punti. Scendono in Serie B la Sampdoria con 27 punti, il Catania con 22 punti ed il Varese con 15 punti. Con sei reti in campionato e due in Coppa Italia Giampaolo Menichelli è risultato il miglior marcatore stagionale. In Coppa Italia la Juventus entra in gioco nei Quarti di Finale superando la Spal, poi in semifinale viene estromessa dal torneo dal sorprendente Catanzaro. Nella Coppa delle Coppe i bianconeri escono di scena al primo turno cedendo il passo agli inglesi del Liverpool.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª portiere
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2ª portiere

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Roberto Anzolin
Italia P Angelo Colombo
Italia D Gianfranco Leoncini
Italia D Sandro Salvadore
Italia D Ernesto Càstano (capitano)
Italia D Giancarlo Bercellino I
Italia D Benito Sarti
Italia C Adolfo Gori
Brasile C Cinesinho
N. Ruolo Giocatore
Spagna C Luis del Sol
Italia C Giampaolo Menichelli
Italia C Carlo Dell'Omodarme
Italia C Bruno Mazzia
Italia C Gino Stacchini
Italia C Dino da Costa (Brasile)
Italia A Vincenzo Traspedini
Italia A Silvino Bercellino

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1965-1966.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Torino
6 settembre 1965
1ª giornata
Juventus1 – 0Foggia & InceditStadio Comunale
Arbitro:  Marchiori (Padova)

Bergamo
12 settembre 1965
2ª giornata
Atalanta0 – 0JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Carminati (Milano)

Torino
19 settembre 1965
3ª giornata
Juventus0 – 0NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Sbardella

Varese
26 settembre 1965
4ª giornata
Varese0 – 0JuventusStadio Franco Ossola
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Torino
3 ottobre 1965
5ª giornata
Juventus4 – 1L.R. VicenzaStadio Comunale
Arbitro:  Carminati (Milano)

Catania
10 ottobre 1965
6ª giornata
Catania1 – 1JuventusStadio Cibali
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Torino
17 ottobre 1965
7ª giornata
Juventus0 – 0RomaStadio Comunale
Arbitro:  Motta (Monza)

Ferrara
24 ottobre 1965
8ª giornata
SPAL2 – 2JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Monti (Ancona)

Torino
14 novembre 1965
9ª giornata
Juventus3 – 0FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Bernardis (Trieste)

Torino
21 novembre 1965
10ª giornata
Torino0 – 2JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Roma
28 novembre 1965
11ª giornata
Lazio0 – 1JuventusStadio Olimpico
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Torino
12 dicembre 1965
12ª giornata
Juventus0 – 0CagliariStadio Comunale
Arbitro:  Gussoni (Tradate)

Milano
19 dicembre 1965
13ª giornata
Milan2 – 1JuventusStadio San Siro
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Brescia
26 dicembre 1965
14ª giornata
Brescia4 – 0JuventusStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Torino
2 gennaio[1] 1966
15ª giornata
Juventus0 – 0InterStadio Comunale
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Bologna
9 gennaio 1966
16ª giornata
Bologna0 – 1JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Campanati (Milano)

Genova
16 gennaio 1966
17ª giornata
Sampdoria0 – 0JuventusStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Foggia
23 gennaio 1966
18ª giornata
Foggia & Incedit0 – 0JuventusStadio Pino Zaccheria
Arbitro:  Monti (Ancona)

Torino
30 gennaio 1966
19ª giornata
Juventus1 – 1AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Napoli
6 febbraio 1966
20ª giornata
Napoli1 – 0JuventusStadio San Paolo
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Torino
13 febbraio 1966
21ª giornata
Juventus3 – 1VareseStadio Comunale
Arbitro:  Marengo (Chiavari)

Vicenza
20 febbraio 1966
22ª giornata
L.R. Vicenza2 – 2JuventusStadio Romeo Menti
Arbitro:  Genel (Trieste)

Torino
27 febbraio 1966
23ª giornata
Juventus1 – 0CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Carminati (Milano)

Roma
6 marzo 1966
24ª giornata
Roma1 – 1JuventusStadio Olimpico
Arbitro:  Righi (Milano)

Torino
13 marzo 1966
25ª giornata
Juventus3 – 0SPALStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Firenze
27 marzo 1966
26ª giornata
Fiorentina0 – 1JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Campanati (Milano)

Torino
3 aprile 1966
27ª giornata
Torino0 – 0JuventusStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Torino
10 aprile 1966
28ª giornata
Juventus0 – 0LazioStadio Comunale
Arbitro:  Roversi (Bologna)

Cagliari
17 aprile 1966
29ª giornata
Cagliari2 – 1JuventusStadio Amsicora
Arbitro:  Genel (Bologna)

Torino
24 aprile 1966
30ª giornata
Juventus3 – 0MilanStadio Comunale
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Torino
1º maggio 1966
31ª giornata
Juventus3 – 1BresciaStadio Olimpico
Arbitro:  Piantoni (Terni)

Milano
8 maggio 1966
32ª giornata
Inter3 – 1JuventusStadio San Siro
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Torino
15 maggio 1966
33ª giornata
Juventus0 – 0BolognaStadio Comunale
Arbitro:  Monti (Ancona)

Torino
22 maggio 1966
34ª giornata
Juventus2 – 1SampdoriaStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1965-1966.
Ferrara
7 gennaio 1966
Quarti di finale
SPAL1 – 4
(d.t.s.)
JuventusStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Bologna)

Torino
9 febbraio 1966
Semifinale
Juventus1 – 2CatanzaroStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Coppa delle Coppe[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa delle Coppe 1965-1966.
Torino
29 settembre 1965
1º Turno andata
Juventus1 – 0LiverpoolStadio Comunale
Arbitro: Ungheria Zsolt

Liverpool
13 ottobre 1965
1º Turno ritorno
Liverpool2 – 0JuventusAnfield
Arbitro: Svizzera Heimann

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita anticipata il 1º gennaio 1966.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]